10 cose da fare assolutamente a Tokyo

Cosa fare a Tokyo? Quali le esperienze da provare assolutamente e le cose particolare da vedere? Ecco 10 cose fare a Tokyo e dintorni.

Tokyo, la metropoli tentacolare, un agglomerato urbano le cui diverse sfaccettature si alternano e scorrono lungo la fitta rete ferroviaria della città. Tokyo è una città che merita di essere vissuta al massimo: è caos metropolitano e sacralità dei templi, è follia e calma, è cupa e vivace. Tokyo è semplicemente tutto, e ogni quartiere mostra un lato inedito e mai uguale a un altro della città, un lato da esplorare e in cui perdersi, per poi ritrovarsi.
Sono tante le cose che potete fare e vedere in una città come Tokyo, oggi però ve ne propongo solo una decina tra le mie preferite, ecco quindi le 10 cose da fare assolutamente a Tokyo.

1 - Ammirare la città dall'alto

tokyo dall altoSono un'amante dei panorami, ogni città è in grado di regalare scenari unici e mozzafiato, e Tokyo non è da meno. Se volete ammirarla in tutta la sua enorme vastità sono tantissimi i luoghi tra cui potete scegliere: si va dall'Osservatorio del Tokyo Metropolitan Government Office, sito al 45° piano e totalmente gratuito, alla nuovissima Tokyo Skytree, inaugurata nel 2012, è la torre più alta della città con i suoi 634 metri, per una visuale a 360° sulla città.
Un grande classico è la Tokyo Tower, vero e proprio simbolo della città, con i suoi 333 metri di altezza. Ma il mio punto panoramico preferito rimane il Tokyo City View a Roppongi Hills, un magnifico Osservatorio sito al 52° piano, dove si trova anche il Mori Art Museum che propone spesso mostre interessantissime. C'è anche lo Skydeck Open Air con una vista all'aperto a 360°, chiuso però in caso di condizioni meteo avverse.

Tokyo Metropolitan Government Office - quartiere Shinjuku

  • Come arrivare: fermata Tocho-mae, metro Toei Linea Oedo; in alternativa, si raggiunge a piedi in 10 minuti dalla stazione JR di Shinjuku, uscita Ovest
  • Ingresso: gratuito
  • Orari: Osservatorio Nord 9.30-23.00 (chiuso il 2° e 4° lunedì del mese); Osservatorio Sud 9.30-17.30 (chiuso il 1° e 3° martedì del mese). Entrambi gli Osservatori sono chiusi durante le festività del Capodanno (dal 29 dicembre al 3 gennaio)

Tokyo SkyTree - quartiere Sumida

  • Come arrivare: fermata Tokyo Skytree Station, Linea Tobu Isesaki, oppure fermata Oshiage metro Toei Linea Asakusa, Metro Tokyo Linea Hanzomon, Linea Keisei Oshiage
  • Ingresso: 2,060 Yen primo livello; 3,090 Yen entrambi i livelli, Acquista biglietto prioritario online!
  • Orari: 8.00-22.00. Non ha giorni di chiusura

Tokyo Tower - quartiere Minato

  • Come arrivare: fermata Onarimon, metro Toei Linea Mita; fermata Akabanebashi, metro Toei Linea Oedo; fermata Kamiyacho, metro Tokyo Linea Hibiya
  • Ingresso: 900 Yen primo livello; 1,600 Yen entrambi i livelli
  • Orari: 9.00-23.00. Non ha giorni di chiusura

Tokyo City View - quartiere Roppongi

  • Come arrivare: fermata Roppongi, metro Tokyo Linea Hibiya
  • Ingresso: 1,800 Yen primo livello, 500 Yen aggiuntivi per lo Skydeck
  • Orari: 10.00-23.00 (Skydeck 11.00-20.00, aperto in base alle condizioni meteo)

2 - Andare in un Neko Cafè

neko cafeIl Neko Cafè è una caffetteria tematica, in cui l'attrattiva principale sono i gatti (Neko in giapponese vuol dire gatto). In questi locali mentre si consuma il proprio caffè, bevanda o un piccolo pasto, è possibile giocare e osservare i gatti ospitati all'interno. A Tokyo sono diffusissimi, e non c'è modo migliore di trascorrere un pigro pomeriggio di pioggia che coccolare i nostri amici felini in un ambiente tranquillo, studiato appositamente per loro, con luci e toni soft, e dove poter sorseggiare in tutta calma qualcosa da bere: l'ideale per rilassarsi un po' durante i frenetici giri cittadini. In questi locali di solito, oltre alla normale consumazione, spesso è chiesto un prezzo di ingresso, in media si arriva a spendere sui 1,500-2,000 Yen.
Uno dei Neko Cafè che più mi piacciono si trova a Kichijoji, quartiere periferico a ovest della città, dove sembra di entrare in un bosco incantato: il Temari no ouchi Cafè (a circa 10 minuti a piedi dalla stazione JR di Kichijoji).

3 - Visitare Akihabara

akihabaraGli amanti dell'elettronica, dei manga e di tutte le cose più strambe provenienti dal Giappone, non possono decisamente mancare una visita al pazzesco quartiere di Akihabara, regno dell'elettronica e del mondo otaku. Conosciuta come Electric Town, qui potrete trovare di tutto, immancabile una visita a Yodobashi Akiba, negozio di elettronica immenso, dove potrete tranquillamente sfogare la vostra voglia di gadget elettronici.
Questo è anche il quartiere delle sale giochi, nonché dei famosi Maid Cafè, le caffetterie in cui sarete serviti dalle maid, ragazze con una divisa particolare di foggia vittoriana o francese, decorata con pizzi, che si occupano anche di intrattenere i clienti con giochi e canzoncine, tutto in pieno stile kawaii (carino e un po' bambinesco).

  • Come arrivare: stazione JR di Akihabara lungo la Linea Yamanote, una circolare che tocca i punti nevralgici della città.

4 - Passeggiare a Takeshita Doori

takeshita streetDurante un soggiorno anche breve a Tokyo, non può mancare una tappa nella follia di Takeshita Street, stradina pedonale proprio di fronte l'uscita della stazione di Harajuku: è la strada della moda alternativa, dei giovani e del kawaii, dove vi ritroverete sommersi da una fiumana di gente incredibile e con tantissimi negozietti dove fare shopping: da non perdere le dolcissime crepes di Marion Crepes, ed è d'obbligo una tappa da Daiso, un negozio di 5 piani dove troverete tutto a 100 Yen (circa 1 €), meta ideale per lo shopping compulsivo e per l'acquisto di souvenir fighissimi.

  • Come arrivare: 5 minuti a piedi dalla stazione JR di Harajuku, linea Yamanote.

5 - Godersi i parchi cittadini

yoyogi parcoUn aspetto che in tanti sottovalutano in una città come Tokyo è il verde: Tokyo è ricca di zone verdi, bellissimi parchi cittadini dove godersi un pomeriggio o una mattinata di puro relax, dove fare il picnic e dove ammirare bellezze dei fiori di ciliegio in primavera, o il rosso fuoco dei momiji, gli aceri giapponesi in autunno. Tra i parchi che meritano assolutamente una visita non si può non citare il parco di Ueno, uno dei più grandi e importanti parchi pubblici della capitale nipponica, meta classica per lo hanami, la contemplazione dei sakura in fiore.
Un'altra meravigliosa area verde da non perdere è il parco Yoyogi, altra meta tradizionale per fare hanami, e dove la domenica potreste incontrare gruppi di rockabilly, per rivivere il lustro degli anni '50 tra gelatina, giacche di pelle e ballli scatenati!
Impossibile poi non citare il parco di Shinjuku, vero polmone verde nel cuore di Shinjuku, il più grande parco della città dove al suo interno troverete giardini giapponesi, francesi e inglesi, ideale da visitare in autunno per ammirarne il foliage.

Parco di Ueno

  • Come arrivare: uscita "Parco" dalla stazione JR di Ueno, linea Yamanote
  • Ingresso: gratuito
  • Orari: sempre aperto

Parco Yoyogi

  • Come arrivare: 5 minuti a piedi dalla stazione JR di Harajuku
  • Ingresso: gratuito
  • Orari: sempre aperto

Parco di Shinjuku

  • Come arrivare: ingresso Shinjuku, 10 minuti a piedi dalla stazione JR di Shinjuku (uscita Sud) o 5 minuti a piedi dalla fermata Shinjukugyoen-mae, metro Tokyo Linea Marunouchi; ingresso Sendagaya, 5 minuti a piedi dalla stazione JR di Sendagaya, linea Chuo/Sobu
  • Ingresso: 200 Yen
  • Orari: 9.00-16.30. Chiuso il lunedì e per le festività di Capodanno (dal 29 dicembre al 3 gennaio)

6 - Prendere parte a un matsuri cittadino

matsuriUna delle cose più belle e particolari che può capitarvi in città, è quella di assistere a un tipico matsuri, una delle feste tradizionali giapponesi. La stagione ideale dei matsuri è l'estate, ma anche in primavera e autunno avrete l'opportunità di prendere parte al lato più goliardico e vitale dei giapponesi. Fermatevi alle numerose bancarelle di ottimo street food e cercate di respirare a pieni polmoni il clima di divertimento e allegria, è decisamente contagiosa! Tra i festival più belli e importanti di Tokyo non perdete a maggio il Sanja matsuri, il festival del Sensoji di Asakusa, è uno dei tre principali matsuri della città, dove assistere alla sfilata dei mikoshi (santuari portatili) lungo le strade del quartiere.
A giugno, invece, non perdete il Sanno Matsuri del Santuario di Hie, uno dei festival più famosi della capitale giapponese e che si svolge ogni due anni, negli anni pari, in alternanza con il Kanda matsuri, che invece si svolge negli anni dispari.

7 - Assistere a un torneo di Sumo

sumoOgni anno in tutto il Giappone si svolgono 6 grandi tornei di Sumo, a Tokyo si svolgono nei mesi di gennaio, maggio e settembre. Se quindi vi recate nella capitale giapponese in questi periodi, potreste avere la possibilità di assistere alle sessioni di combattimento. Il sumo è lo sport nazionale giapponese ed è considerato una forma d'arte, assistere a un torneo è senz'altro un'esperienza unica da vivere: le sessioni di solito durano tutta la giornata, iniziando alle 8.30 della mattina, anche se le divisioni maggiori combattono dopo le 15.00, e ogni inizio di divisione è preceduto da una cerimonia di purificazione.

  • Dove: Kokugikan, stadio del sumo nel quartiere di Ryogoku
  • Come arrivare: pochi minuti a piedi dalla stazione JR Ryogoku, linea Sobu
  • Prezzi: da 5,300 Yen a 13,400 Yen, in base al posto

8 - Scoprire i quartiere al di fuori delle rotte più turistiche

nakameguroTokyo è una città immensa, composta da 23 quartieri speciali che a loro volta sono delle città nella città; ognuno con le sue peculiarità: dalle follie giovanili di Shibuya, alla calma di Ueno e alla tradizione di Asakusa, ogni zona ha un proprio carattere unico e un'identità ben definita. Ma al di là delle zone più prettamente turistiche, che ovviamente non possono mancare in un viaggio a Tokyo, vi consiglio altri quartieri e strade meno battute dai turisti, ad esempio le zone residenziali di Daikanyama e Nakameguro, diventate negli ultimi anni piuttosto di tendenza grazie ai loro negozi e localini un po' vintage e un po' hipster.
Tornando verso la zona di Ueno, invece, non mancate di fare una passeggiata tra Yanaka e Nezu, zone che riportano indietro nel tempo, con le loro stradine e gli stretti vicoli. Il cimitero di Yanaka è una delle mete più famose durante lo hanami per i suoi ciliegi in fiore.
Un'altra zona tradizionale è Kagurazaka, dove tra le sue stradine strette troverete tanti cafè e ristorantini, e dove un tempo si trovavano le case da tè delle geisha.

9 - Godersi la ricca proposta gastronomica

ramenTokyo è la capitale mondiale della gastronomia, dove trovare la maggiore concentrazione di ristoranti stellati (ben 13 ristoranti hanno infatti ricevuto le 3 stelle Michelin), e anche senza spendere cifre da capogiro, è davvero impressionante il numero di ristoranti e locali che trovate in giro per la città. Una cosa è certa: qui non morirete mai di fame, il consiglio è quello di sperimentare la ricca proposta culinaria della capitale, non fermatevi soltanto al sushi. Da provare assolutamente sono il ramen, i tipici tagliolini in brodo (una scodella può costare dai 500 Yen ai 1,000 Yen in base alla tipologia) l'okonomiyaki (circa 800 Yen) un frittatone a base di verza e pancetta (o con gli ingredienti che preferite, okonomi = a proprio gusto) cotto alla piastra, di solito proprio davanti a voi, e poi takoyaki, sukiyaki, yakitori... insomma, c'è da impazzire! E ricordatevi che Tokyo è una città che si sviluppa in verticale, quindi non stupitevi di trovare ottimi ristoranti al 3° o 4° piano in un palazzo (occhi sempre all'insù), ma anche in stazione: le stazioni giapponesi sono piene di ottimi ristoranti, spesso alcuni piani sono riservati alla sola gastronomia (non pensate alla tristezza dei bar nelle stazioni italiane, qui si mangia veramente bene!).

10 - Visitare uno dei musei della città

edo tokyo_museumAnche se non siete di quelli che amano rinchiudersi in un museo, vi consiglio durante la visita a Tokyo di fermarvi almeno in uno dei bellissimi musei che la capitale offre: può essere anche un rifugio ideale durante le ore più calde e umide della giornata (soprattutto in estate) o durante una giornata di pioggia. Il mio consiglio se avete a disposizione tempo per un solo museo, è quello di visitare il Museo Nazionale di Tokyo, che si trova nel parco di Ueno, primo museo del Giappone che vanta la più vasta collezione a livello nazionale: oltre 100.000 pezzi tra reperti archeologici e opere d'arte giapponesi e asiatiche.
Un'altra chicca da non perdere è l'Edo-Tokyo Museum, museo dedicato alla città di Tokyo, al suo passato e al suo futuro, che si trova nel quartiere di Ryugoku, il quartiere del Sumo.
Gli amanti dello Studio Ghibli non vorrano perdersi di certo il Ghibli Museum a Mitaka, a ovest di Tokyo, mentre se non vi impressionate facilmente e siete amanti dei luoghi strambi, il bizzarro Museo dei Parassiti, a Meguro è sicuramente quello che fa per voi.

Museo Nazionale di Tokyo

  • Come arrivare: 5-10 minuti a piedi dalla stazione JR di Ueno, linea Yamanote
  • Ingresso: 620 Yen + costo esposizione temporanea (1,000-1,500 Yen)
  • Orari: 9.30-17.00. Chiuso il lunedì e per le festività di Capodanno

Edo-Tokyo Museum

  • Come arrivare: 5 minuti a piedi dalla stazione JR di Ryogoku, linea Sobu
  • Ingresso: 600 Yen
  • Orari: 9.30-17.30. Chiuso il lunedì e per le festività di Capodanno

Ghibli Museum

  • Come arrivare: dalla stazione JR Mitaka, linea Chuo ci sono le navette che raggiungono il museo (210 Yen solo andata, 320 Yen a/r). Dalla stazione si può raggiungere anche in taxi (circa 750 Yen)
  • Ingresso: 1,000 Yen, Acquista il biglietto online!
  • Orari: 10.00-18.00 (è necessaria la prenotazione). Chiuso il martedì e per le festività di Capodanno

Museo dei Parassiti

  • Come arrivare: 15 minuti a piedi dalla stazione JR Meguro, linea Yamanote
  • Ingresso: gratuito
  • Orari: 10.00-17.00. Chiuso il lunedì e le festività di Capodanno

Organizza il tuo viaggio: Hotel e Tour

Tokyo è una città enorme che offre diverse aree adatte ad un soggiorno. Secondo molti, Shinjuku e Shibuya sono le migliori opzioni, soprattutto perché ottimamente collegate a livello di trasporti, sia verso i vari quartieri della città, sia verso gli aeroporti.
Consigliata anche l'area di Roppongi Hills, ricchissima di ristoranti e negozi eccellenti.


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su