Wjj5bs1jhxgKyoto, conosciuta anche come la città dei mille templi, è senz'altro una tappa imperdibile durante il vostro viaggio in Giappone. L'antica capitale del Giappone, in cui è sorta la cultura classica giapponese, è un luogo unico, una meta in cui riscoprire il fascino del Giappone più tradizionale, fatto di case basse e stradine strette, tra gli antichi quartieri delle geisha e gli innumerevoli tempi buddhisti. Prendetevi tutto il tempo necessario per visitarla e viverla al meglio, se Tokyo è una città che va a 100 all'ora, qui è d'obbligo rallentare, fermarsi a contemplare le architetture tradizionali e perdersi nel fascino senza tempo di questa città.

Sono numerosissime le attrattive in città, quindi scopriamo insieme cosa vedere a Kyoto, le migliori attrazioni e cose da fare!

Cerchi un hotel a Kyoto? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Kinkaku-ji, Il Padiglione d'Oro

kinkakuji kyoto padiglione d oro 2kinkaku ji kyoto nevekinkaku ji tempio kyotokinkaku ji tempio dorato kyotoUna delle immagini iconiche della città di Kyoto: il Padiglione d'Oro (Kinkaku-ji) è uno dei must-see della città. Al centro di un laghetto inserito in un ambiente naturale molto caratteristico e suggestivo, il tempio si sviluppa su tre piani, ognuno dei quali realizzato secondo un diverso stile architettonico.

La sua peculiarità, da cui tra l'altro deriva il nome, è quella di essere completamente rivestito di fogli d'oro. A seconda di come i raggi del sole lo colpiscono, si creano effetti luminescenti davvero particolari.

Si trova nella zona nord della città. Fu costruito nel 1397, inizialmente come villa per lo shogun Ashikaga Yoshimitsu; solo in seguito alla sua morte fu convertito a tempio Zen. Andato a fuoco più volte (l'ultima nel 1950 quando fu incendiato da un monaco del tempio), la struttura attuale risale al 1955.

Visitalo di mattina: per godere al meglio di questo meraviglioso tempio, vi consigliamo di arrivare la mattina presto. In questo modo potrete scattare anche bellissime foto ricordo.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 1 Kinkakujicho, Kita Ward. Dalla stazione di Kyoto si raggiunge con l'autobus 101 o 205 (40 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-17:00
  • Costo biglietto: intero 400,00 Yen (€3,30), ridotto 300,00 Yen (€2,40)

2 - Santuario di Fushimi Inari-taisha

santuario di fushimi inari taisha kyotosantuario di fushimi inari taishaUna delle icone più famose del Giappone, comparsa in numerosi film tra cui "Memorie di una geisha", nonché uno dei luoghi sacri e più celebri di Kyoto. Il famoso sentiero costeggiato da centinaia di torii rossi è una delle immagini da cartolina più famose di Kyoto e del Giappone.

Il complesso è costituito da cinque santuari e si estendo lungo i fianchi dell'Inari Yama, all'interno di un bosco. Il sentiero di torii si inoltra per la montagna per circa 4 km. L'intero complesso è visitabile gratuitamente e non chiude mai, quindi potrete fare una passeggiata anche nelle ore serali, sebbene l'atmosfera possa risultare vagamente spettrale.

Il Fushimi Inari è il più importante dei santuari dedicati al kami Inari, la divinità del riso e della fertilità. Le sue origini sono molto antiche, infatti sembra sia stato costruito prima che la capitale venisse spostata a Kyoto, nel 794, mentre gli innumerevoli torii rossi che compongono i tunnel sono stati tutti donati nel corso dei secoli da persone singole e famiglie, ma anche da aziende giapponesi.

tunnel di torii del santuario di fushimi inari taishaMa cosa sono questi Torii? Si tratta molto semplicemente di porte. I torii sono l'elemento che distingue i santuari shintoisti da quelli buddisti. Un torii è più precisamente un portale che indica il passaggio ad una dimensione sacra, divina. Essendo sempre aperto, vi consigliamo di andarci presto la mattina per godervi la bellezza del luogo in tranquillità senza la folla dei turisti, oppure la sera quando è tutto illuminato.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 68 Fukakusa Yabunouchicho, Fushimi Ward. Si raggiunge facilmente in treno, dalla stazione di Kyoto prendete la linea JR Nara (coperta dal Japan Rail Pass) e scendete alla seconda fermata, la stazione Inari. Il santuario si trova proprio di fronte - Ottieni indicazioni
  • Orari:
  • Costo biglietto: gratis

3 - Ginkaku-ji, Il Padiglione d'Argento

ginkaku ji tempio kyoto giapponetempio ginkaku ji kyototempio ginkaku ji giardini kyoto 1Il Ginkakuji è forse uno dei templi più suggestivi della città. Costruito nel 1482, nasceva in origine come residenza privata dello shogun Ashikaga Yoshimasa, che si ispirò al più celebre Kinkakuji, il padiglione d'oro, realizzato dal nonno. Lo shogun voleva far rivestire di foglia d'argento questa costruzione, ma a causa della sua morte avvenuta l'anno successivo, il padiglione rimase incompiuto.

La residenza fu in seguito convertita in tempio zen. All'interno ci sono anche dei bellissimi giardini, uno di sabbia in puro stile zen, e un magnifico giardino di muschio, che segue un circuito circolare che costeggia la collina, e dal quale si gode di una incantevole vista su tutto il complesso e sulla città.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 2 Ginkakujicho, Sakyo Ward. Dalla stazione di Kyoto si raggiunge con gli autobus 5, 17 o 100 (30 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da marzo a novembre tutti i giorni 8:30-17:300, da dicembre a febbraio 9:00-16:30
  • Costo biglietto: intero 500,00 Yen (€4,00), ridotto 300,00 Yen (€2,40)

4 - Castello di Nijo

castello di nijo kyotonijo castle kyotoPatrimonio UNESCO dal 1994, il Castello di Nijo è una meraviglia architettonica realizzata nel 1603 come residenza a Kyoto dello shogun Tokugawa Ieyasu.

Da visitare le bellissime stanze del palazzo Ninomaru, la residenza shogunale: camminando tra le varie stanze del complesso, si potrà sentire il continuo scricchiolio del pavimento. Si tratta del celebre uguisubari, cioè il pavimento dell'usignolo, una sorta di sistema di allarme che permetteva di scovare eventuali intrusi all'interno della residenza: le assi sono state posizionate in modo che, calpestando il pavimento, queste sfregano tra loro producendo un suono simile al canto dell'usignolo.

Al di fuori del palazzo non dimenticate di visitare i magnifici giardini che circondano il castello: quello adiacente al palazzo è un giardino nello stile tradizionale dell'architettura residenziale.
VEDI ANCHE: Visita al Castello di Nijo: come arrivare, prezzi e consigli

kyoto nijo castle gardenFoto di Jakub Hałun. Scopri le isolette nel lago: nei giardini del parco potrete fare una passeggiata piacevole nel verde, senza dimenticare di fermarsi a osservare il laghetto e le sue piccole isole. Prestate molta attenzione all'isola della felicità eterna, della gru e della tartaruga. Sono infatti tutti simboli benauguranti in Giappone, per una lunga vita felice. Assolutamente da vedere, magari porteranno davvero buone notizie.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 541 Nijojocho, Nakagyo Ward. A pochi minuti a piedi dalla fermata Nijojo-mae lungo la linea metropolitana Tozai - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:45-16:00, luglio e agosto 8:00-17:00, settembre 8:00-16:00.Chiuso i martedì di gennaio, luglio, agosto e dicembre
  • Costo biglietto: intero 620,00 Yen (€5,00), ridotto 520,00 Yen (€4,20)

5 - Gion, il distretto delle geishe

gion quaratiere geishaquartiere gione geishe al tramontoUno dei quartieri più tradizionali di Kyoto, nonché il più famoso distretto delle geisha. È una zona caratterizzata dalle tipiche case di legno dai tetti bassi, dove potete trovare diversi negozi e ristoranti, e ancora diverse ochaya (le case da tè) in attività, dove geiko (geisha in dialetto di Kyoto) e maiko (apprendiste geisha) intrattengono i loro ospiti con musica tradizionale e spettacoli.

La zona di Gion più popolare è sicuramente Hanami-Koji che va dalla Shijo-doori fino al tempio Kenninji. Un'altra zona di Gion molto suggestiva, soprattutto la sera, è Shirakawa, che si snoda lungo il canale Shirakawa, parallelo alla Shijo-doori.

Il quartiere si sviluppa a sud del centro, alla base del Higashiyama Mount. Si raggiunge dalla stazione di Kyoto con gli autobus 100 o 206 i (20 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90). Stazioni di riferimento Gion-Shijo Station (Keihan Main Line) - Ottieni indicazioni

geisha gion kyotoVisitala con una guida e fai attenzione a non fotografare le geishe: scoprite il quartiere con un tour serale delle Geishe. Potrete assistere a dimostrazioni e spettacoli presso il Gion Corner. Si tratta di brevi performance che vogliono introdurre alcuni aspetti della cultura tradizionale nipponica, come la cerimonia del tè, l'ikebana, il teatro bunraku (teatro delle marionette giapponesi) e le danze delle geisha. A proposito di Geisha, se avrete la fortuna di vederne una passeggiare tra le vie del quartiere (evento non ricorrente) non fotografatela assolutamente, è un gesto per niente gradito.

6 - Kiyomizu-dera

tempio giappone kyoto giapponeseIl Kiyomizudera (Tempio dell'Acqua Pura) è uno dei templi più celebri e amati di Kyoto e del Giappone, nonché uno dei più antichi della città, dichiarato Patrimonio UNESCO
.
Sorto nel 780 sul sito in cui sgorgava la cascata Otowa tra le colline a est di Kyoto, prende il suo nome appunto dalle acque pure della cascata. Il tempio che possiamo ammirare oggi è una ricostruzione del 1633. E' famoso per la sua terrazza in legno alta 13 metri. Alla base del tempio, invece, si trova la cascata Otowa suddivisa in tre torrenti, ognuno dei quali si pensa abbia particolari "proprietà terapeutiche": longevità, salute e saggezza. Si può bere l'acqua dalle tre cascatelle usando gli appositi recipienti, ma attenzione a non essere ingordi: si può bere al massimo da due canali, altrimenti attirerete su di voi la sventura!

Presso il tempio ogni 12 dicembre si svolge la cerimonia in cui viene annunciato il "Kanji dell'Anno", vale a dire il kanji (ideogramma) considerato il più rappresentativo dell'anno che va a concludersi.

kyoto kiyomizu dera temple 1Visitalo al tramonto: vista la sua posizione meravigliosa, il momento ideale per visitarlo è sicuramente il tramonto. Vi consigliamo quindi di recarvi qui poco prima della chiusura, potrete così ammirare il sole che cala all'orizzonte e vedere il cielo tingersi di rosso, uno spettacolo unico.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 294 Kiyomizu, Higashiyama Ward. Dalla stazione di Kyoto si raggiunge con gli autobus 100 e 206 (15 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 6:00-18:00. Agosto e settembre fino 18:30. In primavera e autunno, in occasione della fioritura dei ciliegi e poi dei colori autunnali, apertura straordinaria fino 21:00
  • Costo biglietto: intero 300,00 Yen (€2,40), ridotto 200,00 Yen (€1,60)

7 - Nishiki Market

nishiki market kyotoFoto di m thierry. nishiki market kyoto japan 1Siete appassionati di mercati? Amate la cucina giapponese e desiderate scoprire la tradizione gastronomica di Kyoto? Allora non potete mancare di visitare il mercato Nishiki. Tra un tempio e un giardino, dedicate un'oretta alla scoperta di questo luogo: si tratta del mercato cittadino più grande e famoso, aperto tutti i giorni e situato in pieno centro, a nord della Shijo-dori, lungo una sua parallela.

L'atmosfera è bella e caotica, il mercato si trova all'interno di una lunga galleria coperta dove troverete decine di botteghine che vendono di tutto. Molte anche le cose da spizzicare al volo proposte dalle varie botteghe.

Cogli l'occasione per pranzo: il momento migliore per visitare il mercato è sicuramente durante le ore del pranzo. Qui potrete infatti assaggiare tantissimi prodotti tipici a costi contenuti.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 609番地 Nishidaimonjicho, Nakagyo Ward. Facilmente a piedi dalla stazione Shijo della linea metro Karasuma - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-18:00. Alcuni negozi possono chiudere il mercoledì o la domenica
  • Costo biglietto: gratis

8 - Il Sentiero del Filosofo (Tetsugaku no michi)

path of philosophy ciliegiFoto di KimonBerlin. Una delle passeggiate più piacevoli da fare in città, soprattutto in primavera, sotto i ciliegi in fiore. Si tratta di un percorso piacevole che attraversa la parte nord del distretto di Higashiyama, lungo un canale sul quale affacciano numerosi alberi di cigliegio.

La passeggiata prende il suo nome da Nishida Kitaro, uno dei più importanti filosofi giapponesi, che si dice praticasse ogni giorno meditazione lungo questa strada che lo conduceva all'università di Kyoto. Uscendo dal Tempio Ginkakuji lo prendete subito sulla sinistra, ma prima però vi consigliamo di fare tappa a un locale sito proprio di fronte al tempio, dove gustare un delizioso bignè al tè verde. Godetevi poi questa meravigliosa passeggiata che vi condurrà fino al Tempio Nanzen-ji.

Strada che collega il tempio Ginkakuji con il Nanzenji. Dalla stazione di Kyoto si raggiunge con gli autobus 5, 17 o 100 (30 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni

Occhio alla folla, meglio la mattina presto: si tratta di uno dei luoghi più zen di tutta la città. Ovviamente, è anche uno dei più amati e fotografati dai turisti, quindi vi consigliamo di percorrere il sentiero la mattina presto, soprattutto se visitate la città durante la fioritura di ciliegi. Sarete circondati da milioni di piccoli fiorellini rosa, che renderanno l'atmosfera unica e rilassata. Qui potrete scattare delle foto davvero meravigliose.

9 - Sanjusangendo, Tempio Rengeo-in

sanjusangendo tempio kyotoFoto di Michael Gunther. sanjusangendo temple kyotoFoto di 663highland. statue dorate del bodhisattva kannon kyoto sanjusangenFoto di Zairon. Sanjusangendo è il nome col quale è comunemente conosciuto il tempio Rengeo-in, sito nella zona est di Kyoto. Si tratta di un tempio famoso per essere l'edificio in legno più lungo in Giappone (ben 120 metri). Il tempio è stato fondato nel 1164, ma è stato in seguito ricostruito dopo che la struttura originale è andata a fuoco.

Ma, soprattutto, è celebre per le sue meravigliose 1.001 statue dorate del Bodhisattva Kannon, la divinità della misericordia. L'effetto di tutte queste statue allineate è davvero impressionante! La cosa che fa ancora più impressione è il fatto è che ognuna di queste statue rappresenta la divinità immortalata in una posa sempre diversa, fosse anche un piccolo dettaglio decorativo. Una ricercata attenzione davvero minuziosa!

Niente foto all'interno: durante la visita, ricordatevi che all'interno è vietato scattare foto. Un peccato vista la sua bellezza, ma potrete rifarvi scattando meravigliose foto all'esterno, soprattutto nel periodo autunnale, quando gli alberi si tingono di mille sfumature di rosso.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 657 Sanjusangendomawari, Higashiyama Ward. Dalla stazione di Kyoto prendere l'autobus 100, 206 o 208 (10 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:30-17:00, da metà novembre a marzo 9:00-16:00
  • Costo biglietto: intero 600,00 Yen (€4,80), ridotto 300,00 Yen (€2,40)

10 - Palazzo imperiale

kyoto palazzo imperiale porta gishumon 03Foto di Sailko. Il Palazzo imperiale fu la residenza della famiglia imperiale giapponese fino al 1868, anno in cui la capitale venne definitivamente spostata a Edo, l'attuale Tokyo. Si trova immerso nel parco Imperiale di Kyoto, vero e proprio polmone verde nel cuore della città che già da solo merita senz'altro una visita.

L'attuale palazzo è stato ricostruito nel 1855 e il complesso è racchiuso da lunghe e alte mura difensive, all'interno del quale possiamo ammirare portali, padiglioni e giardini. I palazzi sono ammirabili solo esternamente, mentre sono liberamente accessibili i magnifici giardini.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 3 Kyotogyoen, Kamigyo Ward. Si raggiunge in pochi minuti a piedi dalla fermata Imadegawa lungo la linea metropolitana Karasuma - Ottieni indicazioni
  • Orari: da aprile ad agosto 9:00-17:00, settembre e marzo 9:00-16:30, da ottobre a febbraio 9:00-16:00. Chiuso lunedì (o giorno successivo se lunedì è festa nazionale), dal 28 dicembre al 4 gennaio, ed occasionalmente per alcuni eventi
  • Costo biglietto: gratis

11 - Bosco di bambù di Arashiyama

bamboo forest arashiyama kyotobamboo forest arashiyama kyoto giapponesiArashiyama è un'area verde situata a ovest di Kyoto, ideale per un'escursione di una giornata o anche di una mattinata. Famosissimo e super fotografato il celebre bosco di bambù, con canne così alte che a fatica la luce riesce a filtrare!

Consiglio: per riuscire a fare una foto come si deve cercate di arrivare sul posto la mattina presto quando non c'è ancora l'orda di turisti. Il miglior periodo per visitare la zona è durante l'autunno o la primavera, quando è possibile ammirare il rosso degli aceri e la fioritura dei ciliegi.

Si tratta d una popolare meta turistica giapponese sin dal periodo Heian (794-1185), quando la corte imperiale vi si recava per godere dei suoi bellissimi paesaggi. Il percorso pedonale è perfetto da percorrere a piedi o in bicicletta per godere di un momento di totale relax immersi nel verde. Una passeggiata realmente suggestiva, in grado di portarci in un'epoca remota.

In Ukyo Ward. Si arriva facilmente dalla stazione di Kyoto con i treni della linea JR Sagano, scendendo alla stazione Saga-Arashiyama. Dalla stazione, il bosco si raggiunge a piedi (15 min) - Ottieni indicazioni

Fai un giro in bici o in risciò: il momento migliore è la mattina, che corrisponde anche al momento meno afoso e con meno ressa dei turisti per scattare meravigliose foto ricordo. Se avete poco tempo a disposizione, potreste optare anche per un caratteristico tour in risciò di Arashiyama e foresta di bambù.

12 - Pontocho

pontocho kyotoFoto di Wolfiewolf from Pontocho. Molto simile a Gion, Pontocho è una delle zone più suggestive della città, antico distretto delle geisha. Si caratterizza per stradine strette che costeggiano il fiume Kamogawa, e i numerosi locali che si susseguono uno dietro l'altro.

E' sicuramente uno dei punti più ricchi d'atmosfera e fascino, dove fermarsi per cenare una sera ma anche soltanto per una piacevole passeggiata. Qui potete trovare piatti economici come yakitori (pollo allo spiedo) o okonomiyaki e yakisoba (frittatona di verza, pancetta e quant'altro e spaghetti alla piastra), ma anche ristoranti molto più costosi, in grado di offrirvi il meglio della cucina moderna e tradizionale di Kyoto. Durante l'estate poi, molti di questi ristoranti hanno bellissime terrazze, di solito temporanee, che affacciano direttamente sul fiume Kamogawa, dove poter cenare godendo un po' della frescura lungo il fiume.

Si trova vicino al quartiere di Gion, sul lato opposto del fiume. Si raggiunge dalla stazione di Kyoto con gli autobus 100 o 206 i (20 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90). Stazioni di riferimento Gion-Shijo Station (Keihan Main Line) - Ottieni indicazioni

Ideale per cena: questo quartiere è una zona molto suggestiva la sera, il migliore momento quindi per visitarlo! Qui potrete godervi una fantastica cena con piatti tradizionali giapponesi e vista fiume, e concludere la giornata con una semplice passeggiata tra le caratteristiche vie.

13 - Santuario Yasaka

il santuario di yasaka kyotoSplendido santuario shintoista nel quartiere di Gion. In origine il santuario si chiamava appunto Gion, ma, in seguito, quando ci fu la distinzione tra santuari e tempi Buddisti, nel periodo del rinnovamento Meji, fu rinominato Yasaka. Sviluppato su una superficie molto ampia, il complesso comprende diversi edifici e porte, un teatro ed una sala principale.

In particolare, dalla fine del 1800, questo santuario occupa una posizione molto importante nella storia e nella cultura giapponese, tanto che è ufficialmente uno dei santuari aiutati e sostenuti dal governo. Qui si svolgono numerose manifestazioni e spettacoli. Uno dei festival più famosi è sicuramente il Gion Matsuri, che dura un intero mese e si svolge a luglio.

In 625 Gionmachi Kitagawa, Higashiyama Ward, nel quartiere di Gion. Si raggiugne dalla stazione di Kyoto con il treno JR della linea Nara, fermata Inari. Dalla stazione dista pochi minuti a piedi - Ottieni indicazioni

Assisti allo spettacolo delle lanterne: il tempio è aperto 24h e noi vi consigliamo di visitarlo la sera, nel momento tra il tramonto e il calare della notte. Questo perché pian piano si accenderanno tutte le lanterne del tempio, creando un'atmosfera davvero molto suggestiva e unica.

14 - Nanzen-ji

nanzen ji sanmon gateFoto di Marc Costa Carcereny. Uno dei principali templi Zen di tutto il Giappone. Magnifico complesso alle pendici dei monti di Higashiyama (la zona più a est di Kyoto). La sua realizzazione risale alla metà del XIII secolo. Il tempio centrale è accessibile liberamente, mentre si pagano tariffe separate per le diverse sezioni e templi all'interno.

Proprio fuori l'Hojo potete trovare una vera curiosità: qui infatti sorge un acquedotto in mattoni che attraversa una parte del terreno del tempio. Si tratta di una costruzione realizzata in epoca Meiji (1868-1912) ed è parte di un sistema di canali che servivano a portare acqua tra Kyoto e il lago Biwa, nella prefettura di Shiga.

In autunno non si può perdere il Nanzenin, dove ammirare un tradizionale giardino con laghetto, e il Tenjuan, che si compone di due bellissimi giardini, uno di pietra e ghiaia, nel classico stile Zen, e un altro tradizionale con laghetto, che durante l'autunno viene sapientemente illuminato, rendendolo ancora più suggestivo.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 606-8435 Kyoto, Sakyo Ward, Nanzenji Fukuchicho. Si raggiunge in 5-10 minuti a piedi dalla fermata Keage lungo la linea metropolitana Tozai - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 8:40-17:00, da dicembre a febbraio fino 16:30. Chiuso dal 28 al 31 dicembre
  • Costo biglietto: Sanmon Gate 500,00 Yen (€4,00) / Hojo 500,00 Yen (€4,00) / Nanzenin 300,00 Yen (€2,40) / Konchi-in 400,00 Yen (€3,20) / Tenjuan 400,00 Yen (€3,20)

15 - Villa imperiale di Katsura

katsura imperial villa in springFoto di John Chang. Splendido esempio di architettura tradizionale giapponese e di architettura paesaggistica, un must see per gli amanti dell'architettura tradizionale e zen.

La villa e il suo bellissimo giardino sono stati realizzati nel 1645 come residenza per la famiglia Katsura, membri della famiglia imperiale giapponese. Si può accedere alla villa gratuitamente ma solo tramite visita guidata della durate di un'ora circa. Il tour segue il percorso circolare del giardino intorno al laghetto centrale, e gli edifici sono visitabili solamente dall'esterno.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Katsuramisono, Nishikyo Ward. Si raggiunge a piedi dalla stazione Katsura (15 min), lungo la linea Hankyu Kyoto. Dalla stazione di Kyoto con l'autobus 33 (20 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni
  • Orari: accessibile solo tramite visita guidata da prenotare in anticipo. Visite disponibili 6 volte al giorno (tranne lun, prenotabili solo tramite sito ufficiale dell'Imperial Household Agency o direttamente presso i loro uffici siti accanto il Palazzo Imperiale, muniti di passaporto
  • Costo biglietto: gratis. Visita in giapponese, disponibile audio guida in inglese

16 - Sannenzaka e Ninenzaka

higashiyama ku kyotoFoto di Basile Morin. geishe a Ninenzaka Kyoto JapanSannenzaka e Ninenzaka sono due caratteristiche stradine attraverso le quali si passa prima o dopo la visita al Kiomyzu-dera. Si tratta di due strade strette chiuse al traffico, dove si susseguono allineati numerosi ristoranti e botteghe inseriti in un contesto architettonico tradizionale, fatto di edifici bassi e in legno.

Nonostante la zona di passaggio sia fortemente turistica, l'antica atmosfera d'altri tempi e il senso di quiete sono ancora percepibili. Per godere al meglio di questa zona, vi consigliamo di visitarla la mattina, prima di accedere al tempio Kiomyzu-dera.

Si sviluppano esattamente di fronte l'ingresso del Kiomyzu-dera. Quest'ultimo si raggiunge dalla stazione di Kyoto con gli autobus 100 e 206 (15 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90) - Ottieni indicazioni

17 - Kodai-ji

kodai ji kyotoFoto di KimonBerlin. Uno dei più bei templi di Kyoto. Dedicato a Toyotomi Hideyoshi dalla moglie, afferisce alla Scuola Rinzai. Il complesso è cositutito da un giardino progettato da Kobori Enshu e dalla sala da tè ideata dal maestro Sen no Rikyu.

L'opera, di notevole valore artistico, diventa incantevole e meta imperdibile soprattutto in autunno, quando le fulgide tonalità degli aceri creano quadri cromatici di eccezionale bellezza. Vi è anche un delizioso boschetto di bambù dove fare belle passeggiate ancor più suggestive di sera.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla Stazione di Kyoto con gli autobus 100 e 206 (19 min, biglietto 230,00 Yen/€1,90). Una volta scesi alla fermata di Higashiyama Yasui si raggiunge l'ingresso a piedi (10 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-17:00. In primavera per lo hanami, in estate (mese di agosto) e in autunno fino 21:30
  • Costo biglietto: giardini gratis / Museo intero 600,00 Yen (€4,80), ridotto 250,00 Yen (€2,00)

18 - Chion-In

chionin kyoto japanFoto di 663highland. Grande tempio legato al Buddhismo della Terra Pura. Nel distretto di Higashiyama, è un'area che custodisce un vastissimo patrimonio storico e culturale. Il tempio si distingue per dimensioni, importanza, la varietà delle architetture e la presenza di bei giardini paesaggistici. Senza contare il fatto che le sale ospitano opere d'arte di notevole valore.

L'accesso al tempio avviene tramite il Sanmon, un enorme portale in legno, a due piani, il più grande di questa tipologia costruttiva in Giappone. Rilevante la sala Mieido, dove è custodita la statua del monaco Honen, fondatore della scuola Jodo. Di notevole pregio architettonico anche i palazzi Ohojo e Kohojo, dalle caratteristiche coperture in stile irimoya.

Assolutamente da fare anche una passeggiata nei 2 giardini: il Giardino Yuzen-En, incentrato su uno stagno da apprezzare percorrendo un sentiero, e il piccolo Gongen-Do, che offre vedute sempre diverse in base al periodo dell'anno.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 400 Rinkacho, Higashiyama Ward. Dalla Stazione di Kyoto bus linea Raku 100 (linea turistica) oppure altre linee ordinarie come la 206. Scendere alla fermata Chionin-mae. Dista 10 min a piedi dalla stazione metro di Higashiyama della Linea Tozai - Ottieni indicazioni
  • Orari: esterno sempre accessibile / Edifici del tempio tutti i giorni 9:00-15:50
  • Costo biglietto: Tempio gratis / Giardini Hojo e Yuzen intero 500,00 Yen (€4,00), ridotto 300,00 Yen (€2,40)

19 - Ryoan-Ji

kyoto ryoan ji giardinoTempio buddhista tra i più interessanti di Kyoto, famosissimo per l'enigmatico giardino secco: una composizione di gruppi di pietre adagiate su un letto di ghiaia bianca circondato da un muro in terra. La disposizione delle pietre è tale che da qualunque prospettiva le si osservi la visione di una di esse rimanga sempre nascosta! Non esiste una soluzione, per questo l'opera è considerata un autentico enigma.

Il tempio afferisce alla Scuola Rinzai, una tradizione che pone enfasi nella soluzione di enigmi considerati la via privilegiata per il raggiungimento dell'illuminazione. Si tratta di un luogo estremamente tranquillo che induce pace e serenità, nonché aiuta alla contemplazione. Il sito comprende numerosi edifici con stanze tutte vuote e tipiche porte di legno scorrevoli ed un grande parco sviluppato attorno a un vasto stagno.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 13 Ryoanji Goryonoshitacho, Ukyo Ward. Dal tempio Kinkaku-Ji con gli autobus della Linea 59, dalla Stazione di Kyoto con gli autobus della Linea 50 - Ottieni indicazioni
  • Orari: da marzo a novembre 8:00-17:00, da febbraio da marzo a novembre e 8:30-16:30
  • Costo biglietto: intero 500,00 Yen (€4,00), ridotto 300,00 Yen ()€2,40

20 - Museo Nazionle di Kyoto

kyoto national museumFoto di Yoshio Kohara. Uno dei 4 Musei Nazionali del Giappone, questo museo raccoglie, espone ed effettua ricerche sui patrimoni culturali di Kyoto, specialmente del periodo dall'era Heian (794-1185) all'era Edo (1603-1868). Aperto nel 1897, è stato designato Patrimonio culturale nazionale.

La collezione del museo comprende circa 12.000 opere, tra incisioni, documenti, tessuti, ceramiche laccate, pergamene illustrate, illustrazioni religiose, e molto altro... Vengono esposte "solo 4.000" opere alla volta, secondo una rotazione mensile o, al max di 6 settimane. Ciò permette di apprezzare novità ogni volta che lo si visita.

Nell'esteso complesso del museo si trovano le sale Heisei Chishinkan, Meiji Kotokan, sale da tè, l'area della fontana con "Il Pensatore" di Rodin, i giardini occidentali con statue di pietra di Buddha e i giardini orientali.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 527 Chayacho, Higashiyama Ward. Dalla stazione JR di Kyoto, prendere il bus municipale fino alla fermata "Hakubutsukan - Sanjusangendomae", il museo si trova proprio di fronte. Dalla stazione "Shichijo" del treno Keihan-densha, invece, 7 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:30-18:00
  • Costo biglietto: intero 1.800,00 Yen (€14,60), studenti universitari 1.200,00 Yen (€9,70

Altre attrazioni da visitare

giappone kyoto parco autunnoPer visitare tutte queste meravigliose attrazioni è richiesto molto tempo, ma ce ne sono altrettante da vivere e scoprire!

Il distretto di Higashiyama, ad esempio, è uno dei quartieri storicamente meglio conservati della città, che si snoda lungo un dolce declivio tra le montagne a est della città. È il luogo ideale in cui riscoprire il fascino della Kyoto più tradizionale, tra viali in pietra e basse case di legno. Ishibei-koji è invece un vicolo che offre gli scorci più suggestivi di Kyoto. Soggiornare qui significa visitare una delle aree storiche più belle della città al riparo dalle folle di turisti. Uno dei luoghi migliori dove assistere alla fioritura dei ciliegi è il Parco Maruyama (gratis), nei pressi del tempio Yasaka. Altro luogo dove ammirare l'hanami sono i Giardino Haradani (1.200,00 Yen/€9,00).

Per chi studia o conosce il giapponese, o vuole avvicinarsi a questa lingua, potrebbe interessare una visita al Museo del Kanji (800,00 Yen/€6,40). Per gli appassionati del genere, tappa obbligata al Museo Internazionale dei Manga (800,00 Yen/€6,40).

Kyoto è, nel vero senso della parola, La città dai Mille templi. Impossibili citarli tutti! Oltre ai più famosi sopra descritti ricordiamo l'mponente tempio Tofuku-Ji, costruito sul modello dei capolavori dell'arte sacra di Nara, e il Ninna-Ji, famoso per l'area del Goten con raffinate opere d'arte e incantevoli giardini (500,00 Yen/€4,00). Tra i templi della Scuola del Buddhismo Jodo, rientra l'Eikan -Do, noto anche come Zenrin-Ji. Tra gli edifici spicca l'artistica Pagoda Tahoto. Il tempio è celebre anche per lo straordinario spettacolo degli aceri nel tardo autunno. Molto belli in questa stagione anche il tempio Shinnyo-Do, afferente però alla Scuola del Buddhismo Tendai, e l'Enko -Ji. Il Santuario di Hachidai, nel distretto di Sakyo, è un luogo di culto shintoista noto per essere stato teatro di alcuni dei più avvincenti duelli di un leggendario maestro di spada giapponese.

Per chi ama viaggiare lentamente uscendo dai sentieri battuti, consigliamo Sakyo, area con numerosi edifici storici nella cornice di un suggestivo paesaggio collinare. Chi vuole dedicarsi alla riflessione apprezzerà lo Shisen-Do: edificio semplice e modesto celato da un piccolo bosco.

8 cose da fare a Kyoto

Samurai Experience
Cerimonia del te
Passeggia serale
Lezioni di Cucina giapponese
Dormi in un Ryokan
Parco delle Scimmie di Iwatayama
Truccati come una Maika, l'apprendista Geisha
1/7

  1. Samurai Experience: scopri la storia dei Samurai del Giappone, e lasciati guidare da un vero Samurai alla scoperta dei luoghi iconici di Kyoto. Alla fine, potrai osservare una dimostrazione dell'abilità del Samurai con la spada. Info e prezzi qui
  2. Cerimonia del te: è uno dei rituali più simbolici e iconici del Giappone. Impara la vera arte di bere il te nel tempio Jotokuji, apprendi il rituale e la cerimonia Chanoyu e il suo significato sociale. Info e prezzi qui
  3. Passeggia serale: Kyoto di sera aumenta il suo fascino. Passeggia lungo il fiume di Pontocho e tra i quartieri più tipici in compagnia di un abitante del posto, grazie ad un tour serale di Kyoto
  4. Lezioni di Cucina giapponese: la cucina del Giappone è conosciuta davvero in tutto il mondo, e quale migliore occasione di questa per imparare a fare il ramen da zero o per un tour gastronomico con degustazioni nel mercato di Nishiki
  5. Dormi in un Ryokan: dormi almeno una notte in un tradizionalissimo ryokan, ovvero un'antica locanda giapponese, che ha mantenuto il suo stile immutato nel tempo! Un'esperienza assolutamente da provare per conoscere a fondo la cultura giapponese
  6. Parco delle Scimmie di Iwatayama: la Iwatayama Monkey Park è una zona boschiva vicino al Tenryu-ji. Popolata da tantissimi macachi che amano farsi fotografare. Dalla cima della collina si gode anche di una vista meravigliosa dei dintorni
  7. Truccati come una Maika, l'apprendista Geisha: mettiti in posa, indossa gli abiti tradizionali, la parucca, e fatti truccare come una vera maiko! Naturalmente, non dimenticare una foto ricordo! Info e prezzi qui
  8. Viaggia su un "treno proiettile" Shinkansen: si tratta della ferrovia ad alta velocità giapponese ed il primo collegamento costruito è stato quello tra Osaka e Tokyo. Approfittate quindi di questa esperienza e prendete uno di questi treni, magari per una gita fuori porta nei dintorni. Info e prezzi qui

Organizza il tuo soggiorno a Kyoto: voli e hotel

architettura giappone kyoto 3Se avete difficoltà con la lingua, e in generale se è la vostra prima volta in Giappone, il primo consiglio è quello di fare un tour guidato con un residente. E' ideale per un primo approccio, per prendere dimestichezza con la città e individuare i punti di riferimento. Kyoto è perfetta anche da girare in bici, quindi se vi piace pedalare potete anche visitarla con un tour guidato in bicicletta.

Per arrivare a Kyoto ci sono sia voli diretti che con scalo dall'Italia che arrivano all'aeroporto internazionale del Kansai (KIX), a Osaka (circa 100 km da Kyoto). La durata va da 18 a circa 30 ore, a seconda di tratta e scali. Difficile trovarne a meno di €500,00 (confronta i voli per Kyoto).

I mezzi di trasporto sono efficienti ed economici. Ci sono 2 linee di metro e numerosi autobus. Dormire a Kyoto non è caro. La qualità degli alloggi è elevata, anche gli ostelli sono comodi e puliti, e costano intorno a €20,00 a notte. Dormire invece in un ryokan, la tradizionale locanda giapponese, può costare anche €200,00 a notte (confronta gli alloggi su booking.com).
Come zone, meglio optare per il centro (Nakagyo), Shimogyo o Minami vicino la stazione, ma anche Gion è molto bella. Kamigyo, Sakyo e Arashiyama sono immersi nel verde e ideali per famiglie.
Inoltre, Kyoto è visitabile praticamente tutto l'anno. Se possibile, meglio andarci in primavera e autunno, per godere delle meraviglie che la natura offre.

Nonostante Kyoto non sia una meta rinomata per la movida serale, i quartieri più vivi di sera sono quelli di Gion e Pontocho: si tratta comunque di una movida fatta più che altro di cena al ristorante e passeggiata lungofiume dopo. Per i piccoli consigliamo una visita al Museo ferroviario, mentre parchi e quartieri tipici sono attrazioni molto suggestive e a costo zero. Anche i templi nella maggior parte dei casi hanno un costo davvero contenuto e per pranzi e cene potrete assaggiare l'ottimo street food locale spendendo davvero poco!

Acquista il pocket router wifi per collegarti ad internet: per una buona connessione internet sul cellulare, utile per usare Google Maps e tutte le app senza problemi, in Giappone si usa l'Unlimited Pocket Wi-Fi Router Rental, un router Wi-Fi portatile e illimitato, con tanto di caricabatterie e cavo USB, che vi consentirà di avere l'accesso ad internet in ogni momento.