Architettura Arte Luminoso Colore Il Giappone è un meta che da secoli attira e affascina turisti e avventurieri. E Kyoto è di certo la città che più di tutte incarna i topoi del Paese del Sol Levante. E' proprio qui, infatti, che si riesce ancora ad assaporare l'autentica atmosfera nipponica. Oltre agli innumerevoli templi (non a caso è soprannominata"La Città dei Mille Templi), si possono osservare spaccati di vita quotidiana che rimandano alle scene dei cartoni animati anni '80. Ma non solo, a Kyoto vi è una gran quantità di giardini zen dove assaporare pace e serenità e dove ammirare caratteristiche architetture paesaggistiche. Senza scordarci poi che, sempre a Kyoto, è ancora possibile intravedere qualche geisha o maiko.

Vi state domandando quando andare a Kyoto? Ecco una guida in cui analizziamo la destinazione nelle 4 stagioni, in modo che possiate scegliere il periodo che meglio fa per voi!

Clima, Temperature medie e Precipitazioni

architettura arte luminoso colore Kyoto si trova nella regione centro-occidentale dell'isola di Honshu, a circa 50 km dal mare, in un'area collinare attraversata dal fiume Kamo. E' caratterizzata da un clima sub-tropicale temperato umido, con inverni abbastanza miti (massime attorno ai 10°), ed estati calde, molto afose e abbastanza piovose.

Come tutto il Giappone, la città risente del fenomeno dei monsoni: in inverno prevalgono le correnti fredde da nord-ovest che possono portare freddo e nevischio, mentre in estate prevalgono le correnti calde e umide di origine tropicale.

In generale, le piogge sono abbastanza abbondanti (1.500 millimetri all'anno): l'inverno è la stagione più secca, mentre i mesi più piovosi sono giugno e luglio. Da giugno a ottobre (con una particoalre incidenza da agosto a inizio ottobre), Kyoto può essere interessata dal fenomeno dei tifoni, ovvero i cicloni tropicali che si verificano nel sud-est asiatico.

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 1 / 9° 8 gg / 50 mm
Febbraio 1 / 10° 9 gg / 70 mm
Marzo 4 / 13° 12 gg / 115 mm
Aprile 9 / 20° 11 gg / 115 mm
Maggio 14 / 25° 11 gg / 160 mm
Giugno 19 / 28° 13 gg / 215 mm
Luglio 23 / 32° 13 gg / 220 mm
Agosto 24 / 33° 9 gg / 130 mm
Settembre 20 / 29° 11 gg / 175 mm
Ottobre 14 / 23° 9 gg / 120 mm
Novembre 8 / 17° 8 gg / 70 mm
Dicembre 3 / 12° 8 gg / 50 mm
  • Periodo migliore: la primavera per la fioritura dei ciliegi e il periodo ottobre/novembre per il foliage. Inoltre in questi periodi le temperature sono ottime e le piogge non eccessive
  • Periodo da evitare: l'estate per il caldo afoso e l'elevata umidità, in special modo i mesi di agosto e settembre, interessati dai tifoni. L'inverno per il freddo, ma anche perché molte attrazioni turistiche sono chiuse

Quando conviene andare a Kyoto: il periodo più economico

Fine novembre e inizio dicembre sono periodi in cui è possibile trovare buone offerte; in pieno inverno i prezzi calano ulteriormente. In questo periodo non potrete di certo godervi la fuoritura dei ciliegi, ma la città è comunque estremamente accattivante!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Kyoto: le migliori attrazioni e cose da fare

Kyoto in Primavera

sakura fiori di ciliegio giappone La primavera è di sicuro la stagione più indicata, sotto tutti i punti di vista, per visitare Kyoto. Climaticamente la situazione è particolarmente piacevole; con un inizio (marzo) frescolino (massime sui 15°) diventa via via sempre più mite arrivando ai 25° di maggio. Le piogge sono frequenti (in media 10 giorni al mese), ma comunque leggere e non violente.

L'evento clou del Giappone in primavera, per turisti e locali, è la fioritura dei ciliegi, che a Kyoto avviene intorno al 3 aprile. In questo periodo, oltre ad ammirare i ciliegi nel pieno splendore regalato dalla loro massima fioritura, potete percorrere il Sentiero del Filosofo ed approfittare per visitare i templi buddhisti che sorgono in città e i loro giardini zen. Come dei veri giapponese, fate l'hanami: andate in un parco per ammirare i ciliegi in fiore e portate con voi il classico bento da picnic!

Durante la prima settimana di maggio c'è la Golden Week, evento che rende difficoltosa la ricerca di un alloggio in città; si consiglia pertanto di prenotare con largo anticipo, soprattutto per trovare buone offerte anche sui voli.

Kyoto in Estate

kinkaku ji il padiglione d oro 1 Di certo l'estate a Kyoto non è semplice da sopportare, con picchi che toccano i 35° e un tasso d'umidità tra l'80 e il 90%, senza dimenticare l'avvento della stagione delle piogge (periodo del Baiu), molto abbondanti soprattutto a giugno e luglio. In agosto le piogge diminuiscono ma aumenta il rischio tifoni, sempre comunque ben monitorato e comunicato dagli enti locali preposti con il dovuto anticipo.


Nonostante ciò, il viaggio è fattibile, e se non avete altre possibilità per questioni di ferie, vi suggeriamo di non rinunciarvi, anche perché in estate ci sono festival tradizionali molto importanti.
La prima settimana di agosto si celebra il festival Nebuta ad Aomori, che vede protagonisti assoluti dei giganteschi carri realizzati da artigiani locali per un anno intero!
Nel mese di luglio, invece, il Gion Matsuri è uno degli eventi più attesi in Giappone. Dura quasi tutto il mese e il culmine dei festeggiamenti sono le due parate Yamaboko Junkō che si tengono nei giorni 17 e 24 luglio. Il Gion Matsuri ha origini antiche: tra 800 e 900 gli abitanti ritenevano che i frequenti incendi e terremoti fossero provocati dalle ire divine; quindi diedero vita ad un rituale che negli anni diventò sempre più elaborato.

Kyoto in Autunno

giappone kyoto parco autunno 1 In autunno le temperature sono abbastanza miti, si va dai 30° di settembre ai 17° di novembre. Le piogge si fanno più rare e di conseguenza il clima è più asciutto. Tra fine agosto e inizio ottobre non è però da escludere il rischio dei tifoni tropicali tipici del sud-est asiatico.

Lo spettacolo che la natura regala in autunno è quella del foliage. Da metà novembre a inizio dicembre, la zona di Kyoto è una delle migliori per praticare il momijigari, la caccia agli aceri rossi! I templi a Kyoto, i suoi parchi e i giardini si tingono di un infinità di colori caldi che danno la possibilità di scattare foto molto suggestive.

A livello di eventi e festività, imperdibile è la giornata del 22 ottobre, quando si tiene il Jidai Matsuri, uno dei matsuri più importanti e antichi della città, se non addirittura dell'intero Paese. Noto anche come Festival delle epoche storiche, questo evento rievoca il glorioso passato di quella che, per 1000 anni, è stata la capitale. A mezzogiorno, dal Palazzo Imperiale, parte una spettacolare parata che compie un percorso fra le strade principali della città fino al tempio Heian.

Ogni autunno, dal 1 al 10 novembre, il Teatro Kaikan a Gion, propone il Gion Odori, festival di danza tradizionale delle geiko e delle maiko. Spettacoli di danza davvero molto suggesttivi in grado di immergere lo spettatore in un Giappone rurale.

Kyoto in Inverno

kinkaku ji neve retroilluminazione L'inverno a Kyoto non è particolarmente rigido, può essere paragonato a quello di Roma nello stesso periodo. Le minime non scendono quasi mai sotto lo zero e le massime possono addirittura superare i 10°. Non mancano ovviamente periodi più violenti con vento e pioggia, e possibile nevischio; le eventuali nevicate sono, in genere, comunque leggere.

In tutto il Giappone l'11 febbraio si celebra la Festa della Fondazione della Nazione (Kenkoku Kinenbi), mentre la domenica più vicina al 15 gennaio, presso il Tempio Sanjusangen-do, si svolge una competizione di tiro con l'arco che affonda le sue origini nella metà del XII secolo. Questa gara, la Toh-shiya, vede gareggiare giovani di 20 anni provenienti da tutte le parti del Giappone. L'età non è casuale: il secondo lunedì di gennaio, in tutto il Paese, si festeggia il passaggio all'età adulta.

Il 3 febbraio, vigilia ufficiale di primavera, i giapponesi celebrano il ritorno delle stagione più mite esorcizzando i demoni che si sarebbero stabiliti da loro durante l'inverno. Ciò avviene prendendo parte al Mame maki, il lancio di fagioli, da eseguire pronunciando la formula magica "Oni wa soto! Fuku wa uchi!" ("Fuori i demoni! Dentro la buona sorte!"). In occasione di questo rito benaugurale, numerosi templi organizzano eventi speciali. La più grande celebrazione a Kyoto ha luogo presso il santuario Yasaka e vede protagoniste le geishe. I fedeli bruciano amuleti e oggetti personali in immensi bracieri, mentre i monaci praticano dei riti purificatori.

Come vestirsi: cosa mettere in valigia

  • In inverno: abbigliamento invernale simile a qello utilizzato nello stesso periodo in Italia
  • In estate: vestiti comodi e leggeri in tessuto traspirante. Portare un maglioncino, una felpa o una sciarpina per i repentini cambi di temperatura quando si entra nei locali condizionati (anche sulla metro e sul treno). Impermeabile e/o ombrello
  • In autunno e in primavera: capi di mezza stagione, felpa e maglioncino, leggero impermeabile o k-way e ombrello

Non hai ancora prenotato il tuo viaggio? Scopri le nostre offerte!