Cosa vedere a Reykjavik in un giorno

Cosa vedere a Reykjavik in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

Attenzione: articolo rivolto agli amanti del freddo e a tutti quelli che non si spaventano davanti al termometro che scende parecchio sotto lo zero! Oggi, infatti, stiamo per affrontare una gita di un giorno in una delle città più a Nord del Mondo.

VEDI ANCHE: LE 10 CITTA' PIU' FREDDE DEL MONDO

Stiamo parlando della capitale dell'Islanda, Reykjavik, la città con il volto di ghiaccio e il cuore di fuoco, che raccoglie oltre il 40% di tutta la popolazione islandese. Perché cuore di fuoco? La capitale più settentrionale del mondo nasconde in sé grande fervore, non solo quello dei vulcani e dei geyser, ma soprattutto nello spirito della gente. È infatti celebre la passione degli islandesi per il divertimento, specie quello notturno, che permette ai cittadini di potersi accomunare senza problema ai colleghi europei: anche a latitudini proibitive è possibile divertirsi! Il centro della città, dove si raccolgono le principali attrazioni, è piuttosto contenuto, quindi si può girare comodamente a piedi. Pronto a partire?

Prima di partire: consigli utili

  • Spostamenti: per recarti in centro dall'aeroporto internazionale di Keflavik non fare l'errore di chiamare un taxi! Le tariffe sono tutte giornaliere e partono da un minimo di 90 fino ad un massimo di 120 Euro circa. Ti consigliamo invece di utilizzare il servizio Flybus: un grande pullman, completo di ogni comodità, ti porterà in centro in circa 45 minuti a circa 20 Euro.
  • Clima e abbigliamento: il clima è estremamente rigido a causa dell'elevata latitudine. Il meteo è sempre instabile, gli sbalzi di temperatura sono frequenti e repentini, le precipitazioni abbondanti. Devi assicurarti di avere con te vestiti in grado di proteggerti dal freddo intenso, come biancheria termica, calzettoni di lana, guanti a prova di vento e poi occhiali da sole, berretto di lana, maglioni e giacca a vento impermeabile.
  • Se decidete di prolungare la vostra permanenza e godervi la Reykjavik by night, potete consultare le nostre offerte di soggiorno a Reykjavik.

Itinerario di un giorno a Reykjavik: Mattina

1 - Chiesa Filadelfia e Hofdi House

3 reykjavik mattinaLa chiesa Filadelfia è una costruzione in stile moderno che ospita un luogo di culto per la religione cristiano evangelica. Sin dal 1936, anno della sua fondazione, ospita celebrazioni in lingua inglese. Poco distante, dirigendoti verso l'oceano, troverai la Hofdi House, uno degli edifici storici più significativi della città. Inizialmente adibita ad abitazione del console francese, fu in seguito la dimora di Einar Benediktsson, poeta nazionale islandese, del quale è presente anche una statua dedicata. Qui, inoltre, avvenne l'incontro tra i presidenti Michail Gorbačëv e Ronald Raegan nel 1986, primo segnale per fine della guerra fredda. Non solo, da questa casa fu lanciato, all'inizio del secolo scorso, il primo collegamento via radio di tutto il Paese.

2 - Colazione, Sun Voyager e Harpa

Prima di proseguire, proprio dietro alla Hofdi House, puoi fermarti a fare colazione presso Te & Kaffi, in Borgartún 21 A, una sorta di StarBucks islandese dove trovare del caffè discreto e tante altre proposte, per una spesa media di circa € 13,00. Proseguendo lungo la strada che costeggia l'oceano, incontrerai due statue: la prima è chiamata Partnership Sculpture e risale al 1991, installata per celebrare i cinquant'anni di rapporti fruttuosi tra USA e Islanda; la seconda è uno dei simboli del Paese, la celebre scultura Sun Voyager, inaugurata nel 1986, vincitrice di un concorso che mirava a celebrare i 200 anni della città. Si tratta della rappresentazione di un'antica nave vichinga, posizionata in modo che il sole la illumini in modo particolare durante i vari momenti della giornata. Poco più avanti verrai abbagliato da un edificio composto da diverse vetrate di forma irregolare che danno vita a tante sfumature. Si tratta dell'Harpa, centro congressi e concerti della città. Puoi visitare l'interno ed apprezzare l'architettura, davvero suggestiva.

3 - Collina Arnarholl, Teatro Nazionale e Culture House

All'uscita dell'edificio, dirigiti verso la collina di Reykjavik, chiamata Arnarholl, dove troverai la statua rappresentante il primo colonizzatore islandese che approdò sull'isola nell'874, Ingólfur Arnarson. Nei pressi della collina ci sono altri due edifici degni di nota: il teatro nazionale, chiamato Þjóðleikhúsið, e la Culture House, che ospita un museo dedicato alle arti visive. Proseguendo a piedi incontrerai la Stjórnarráðið Government House, un edificio risalente al 1700 adibito prima a carcere, poi trasformato nel XX secolo in residenza del governo danese e ad oggi ospita l'ufficio del primo ministro islandese.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: chiesa Filadelfia (gratis), Hofdi House e statua di Einar Benediktsson (gratis), Partnership Sculpture (gratis), scultura Sun Voyager (gratis), Harpa (gratis), Arnarhol e statua di Ingólfur Arnarson (gratis), Þjóðleikhúsið (gratis), Culture House (gratis)
  • Tour consigliati e ticket utili: Visita guidata a piedi del centro storico
  • Dove fare colazione: Te & Kaffi, Laugavegur 27

Itinerario di un giorno a Reykjavik: Pomeriggio

1 - Lago Tjörnin Free Church e National Gallery

4 reykjavik pomeriggioA questo punto ti troverai in pieno centro storico, dove noterai un grande lago, dal nome impronunciabile - Reykjavikurtjorn - spesso semplificato in lago Tjörnin. Questo grande specchio d'acqua calmo e placido ospita sulle proprie sponde il municipio di Reykjavik, di costruzione piuttosto recente (risale al 1992), che svolge funzioni amministrative ma ospita anche alcuni eventi e mostre d'arte. Oltre al municipio, in questa zona della città sono presenti anche una chiesa risalente all'inizio del XX secolo, la chiesa Frikirkjan (Free Church), e la National Gallery.

2 - Pranzo, Nordic House e Chiese del Centro Storico

Prima di proseguire con l'esplorazione della città, fermati per pranzo presso Bergsson Mathús, in Templarasund 3, per un pasto a base di specialità locali ad un costo medio di € 30,00 a persona. Passando per un modesto giardino botanico raggiungerai la Nordic House, un imponente edificio dove vengono di frequente organizzati mostre ed eventi di varia natura. Tornando verso il centro storico ti imbatterai nella statua raffigurante Skuli Magnusson, il fondatore della città. Anche se il centro storico è di ristrette dimensioni, si concentrano qui tantissime chiese, luoghi di culto di differenti confessioni, Troviamo, ad esempio, la chiesa luterana Domkirkjan, adiacente al parlamento islandese. È presente anche la Cattedrale di Cristo Re, di confessione cattolica (l'unica presente in tutta l'Islanda) e costruita in stile gotico.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: lago Reykjavikurtjorn (gratis), municipio di Reykjavik (gratis), chiesa Frikirkjan (gratis), National gallery (gratis), statua Skuli Magnusson (gratis), Nordic House (gratis), chiesa luterana Domkirkjan (gratis), Cattedrale di Cristo Re (gratis)
  • Dove pranzare: Bergsson Mathús, Templarasund 3

Itinerario di un giorno a Reykjavik: Sera

1 - Chiesa Luterana e Cena

5 reykjavik seraLa tua giornata a Reykjavik sta per concludersi, ma non puoi perderti un'ultima attrazione. Si tratta della chiesa luterana denominata Hallgrimskirkja, una struttura davvero molto alta, la quarta più alta di tutto il Paese. I lavori per la sua costruzione iniziarono poco dopo il termine della Seconda Guerra Mondiale e terminarono solo 38 anni dopo. È molto affascinante ammirare l'esterno della costruzione quando il sole sta calando. Per recuperare qualche energia, niente è meglio di una abbondante cena. Come ti sarai accorto durante i due pasti precedenti, Reykjavik è una città piuttosto cara ma, considerando che trascorri qui solo una giornata, puoi concederti qualche strappo al budget. Ti consigliamo il pub Nora Magasin, in Posthusstraeti 9, per una spesa media di € 35,00 a persona.

2 - Pub Crawling

Dopo cena, se ancora hai voglia di camminare, puoi percorrere le vie Austurstraeti e Laugavegur, dove sono presenti negozi, esercizi commerciali e bar dove trascorrere la serata.

In sintesi

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

6 reykjavik cosa evitare

  1. Musei. In città sono presenti numerosi musei, ma ti consigliamo di limitarti alle attrazioni più immediate per cui non è necessario acquistare un biglietto di ingresso.

VEDI ANCHE: COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE A REYKJAVIK


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti