Villa D Este Tivoli Italia Parchi

10 Posti da Visitare nel Lazio

Aggiornato a Ottobre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 51 viaggiatori.

Il Lazio è la regione dell'Italia centrale che ospita la Capitale del nostro Stato. Spesso chi visita questa regione tende a concentrarsi appunto su Roma e i dintorni più prossimi, ma in realtà il Lazio dispone di un patrimonio paesaggistico, artistico ed archeologico di tutto rispetto, che merita senza dubbio maggiori approfondimenti.

Dalle città fantasma ai borghi abbandonati, dai castelli alle rocche, dai luoghi di culto ai siti archeologici, ma anche l'ampio patrimonio fatto di feste medievali, sagre, rievocazioni storiche e prodotti enogastronomici contribuiscono a rendere il Lazio una meta imperdibile. Ecco a voi i luoghi da visitare assolutamente in questa splendida regione italiana.

posti da visitare nel lazio

1 - Roma

roma citta italia chiesa cupolaRoma è la città che tutti i turisti del mondo hanno nella propria lista di posti da visitare, non a caso dal 1980 è inserita nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

La capitale d'Italia offre così tanto da vedere, tra testimonianze storiche e culturali, ma anche importantissime architetture religiose. A Roma si trova infatti Città del Vaticano, la sede del Papa, quindi non mancate la visita delle basiliche papali di San Pietro, San Giovanni in Luterano e Santa Maria Maggiore, della Cappella Sistina e dei Musei Vaticani, per i quali si raccomanda di acquistare il biglietto d'ingresso prioritario.

In Piazza del Campidoglio si trovano il Palazzo Senatorio e i Musei Capitolini. La città eterna è inoltre ricca di fontane e acquedotti, la più famosa è la Fontana di Trevi, ma anche quella della Barcaccia in Piazza di Spagna. Altre meraviglie imperdibili sono il Pantheon, le terme di Caracalla, Castel Sant'Angelo e soprattutto il Colosseo. Per la vastità di siti archeologici Roma è un vero e proprio museo a cielo aperto, una delle parti più antiche della città è il colle Palatino.

Queste sono solo alcune delle cose da vedere, per maggiori info ecco la nostra guida smart su Roma.

2 - Tuscia Viterbese

civita di bagnoregio lazioLa zona della Tuscia Viterbese è una delle più suggestive del Lazio, disseminata da vitigni, casali e borghi da visitare.

Tra questi consigliamo Calcata, borgo medievale che sorge su uno sperone proteso nel vuoto e Bolsena, che si distingue sin da lontano per l'aspetto compatto datogli dal color bruno della roccia tufacea.

Famosissima è Civita di Bagnoregio è un borgo raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale ed è denominato "la città che muore" dato il continuo sgretolarsi della rupe su cui sorge.
Poi c'è Sutri, la porta dell'Etruria, arroccato lungo uno sperone con cui diventa un tutt'uno. Grazie alla sua bellezza e all'impegno per la tutela del suo patrimonio, nel 2003 ha ricevuto la Bandiera Arancione dal Touring Club. Non sono da meno Caprarola e Montefiascone, il primo dista pochi chilometri dal Lago di Vico, mentre il secondo è il comune più alto della provincia di Viterbo (quasi 600 m).

A Bomarzo invece troverete il Parco dei Mostri, impreziosito da numerose sculture di animali mitologici e divinità. Vi consigliamo infine di visitare anche le aree naturali della Tuscia come la Riserva Naturale Monte Rufeno o quella delle Saline a Tarquinia.

3 - Lago di Bracciano

lago bracciano roma sentiero 1Il Lago di Bracciano si trova a nord della città di Roma, è circondato dai Monti Sabatini e ha una estensione che lo annovera tra i 10 laghi più grandi d'Italia, esattamente all'ottavo posto. Nonostante una certa aggressione urbanistica la zona conserva comunque tratti in cui le acque del lago sono particolarmente ricche di pesci, grazie anche al fatto che una legge regionale impedisce la navigazione.

Uno dei comuni più noti che sorge sulle sue sponde è Bracciano, famoso oltre che per il lago anche per il Castello Orsini Odelaschi che domina sulla cittadina dall'alto. Meritano una visita il Duomo di Santo Stefano e le architetture civili per i vicoli del paese. Sulla costa settentrionale del lago si trova Trevignano Romano, anche qui il castello risalente al 1200 la fa da padrone. Bellissimo anche il Lungolago con i suoi giardini. Poi c'è Anguillara, importante centro turistico e balneare, è bagnato anche dal Lago di Martignano condiviso con i comuni di Roma e Campagnano di Roma.
Il Lago di Bracciano ricade inoltre nel territorio del Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano, che presenta una fauna particolarmente ricca.

4 - Ciociaria

anagni paesaggio panoramaLa Ciociaria corrisponde al territorio a sud-est di Roma, il cui cuore è la città di Frosinone.
In questa bella città potrete visitrare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, posta sul punto più alto del colle su cui sorge il centro storico. Il Palazzo Pietro Tiravanti, di architettura classica, è stato uno dei primi in Italia ad essere costruito in materiale antisismico e oggi ospita il Museo di Arte Contemporanea dell'Accademia di Belle Arti.

Della provincia di Frosinone fa parte Anagni, nota come "la città dei Papi" per aver dato i natali a quattro pontefici e per essere stata a lungo sede papale. Qui si trovano Palazzo di Bonifacio VIII e Casa Barnekow, comprata e ristrutturata dal pittore svedese nel XIX secolo.

Altri due borghi della Ciociaria che meritano la tappa sono Alatri e Arpino, fra i più antichi del Lazio. Alatri possiede un significativo patrimonio di monumenti quali la Basilica di San Paolo e un'imponente cinta muraria lunga oltre due chilometri. In terra ciociara vi consigliamo di provare i piatti tipici, qui la cucina è caratterizzata da ottime elaborazioni di pasta (per lo più all'uovo), pane e dolci secchi.

5 - I Castelli Romani

frascati roma italiaDicendo Castelli Romani uno potrebbe pensare a qualche monumento di Roma, invece si tratta di un insieme di paesi dei Colli Albani, monti dell'Antiappennino laziale che si trovano a sud-est della capitale.

I comuni dei Castelli Romani sono molto importanti per la produzione di vino, tanto da formare la cosiddetta "Strada dei Vini Romani", percorsi segnalati con appositi cartelli recanti anche l'indicazione delle varie aree D.O.C., lungo i quali vi sono cantine e vigneti. Tra questi ci sono Ariccia, Castel Gandolfo, Frascati e Marino. Ariccia inoltre è famosa per il turismo gastronomico grazie alle "fraschette", termine che viene usato per indicare i locali tipici. Mentre Frascati è rinomata per la cucina d'élite data la presenza di diversi ristoranti prestigiosi a livello regionale.
In quest'area del Lazio si trova anche il Lago Albano, che purtroppo presenta seri problemi di inquinamento, per cui vige il divieto di balneazione in varie zone. Il paese di Castel Gandolfo è quello più vicino e da cui parte un bellissimo sentiero che percorre le rive del lago.

6 - La riviera di Ulisse

circeo and san felice at sunriseFoto di N i c o l a. La riviera d'Ulisse comprende un tratto di costa lungo circa 100 km nella provincia di Latina che alterna spiagge di sabbia fine e promontori rocciosi che nascondono grotte e anfratti unici. Tra le principali località della Riviera segnaliamo Sperlonga, Gaeta e San Felice Circeo.

San Felice Circeo è la prima che si incontra venendo da nord, è il posto ideale per praticare sport nautici. Qui si trova il Cristo sommerso, la famosa statua ritenuta il simbolo più rappresentativo del Circeo e visitata ogni anno da migliaia di appassionati subacquei.

Le spiagge di Gaeta sono caratterizzate da sabbia chiara e fine, mare pulito e una folta vegetazione mediterranea che fa da contorno alla costa, la spiaggia dell'Ariana ad esempio è protetta fra due promontori. Sulla sommità della collina che domina il porto dall'alto sorge il Castello Angioino-Aragonese. Infine c'è Sperlonga, che con le strade e le case imbiancate a calce è letteralmente un paese bianco sul mare. Da vedere assolutamente la Torre Truglia, che separa la Riviera di Levante e quella di Ponente, e la Grotta di Tiberio.
VEDI ANCHE: Cosa vedere nella Riviera d'Ulisse: Gaeta, Formia e Sperlonga

7 - Tivoli e Villa d'Este

tivoliTivoli è una cittadina che vanta origini ancora più antiche di quelle di Roma ed è situata sulle pendici dei Monti Tiburtini. Lo splendido paesaggio di cui gode la città, come se fosse un balcone sulla campagna romana, ha contribuito a renderla un luogo attraente dal punto di vista turistico.

Da non perdere Villa d'Este, un posto talmente affascinante da essere riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità. Particolarmente interessanti sono gli interni, grazie agli affreschi, e il giardino, opera di Pirro Ligorio. E' davvero gigante e si estende a partire dalla facciata posteriore della villa, rispetto all'ingresso attuale del palazzo, ed è articolato da numerose fontane, grotte e giochi d'acqua. Per visitarlo per bene potete iniziare dal Vialone, il primo e più grande viale che si estende per circa 200 metri, per poi proseguire verso la Rotonda dei Cipressi. Tra le fontane più belle vi citiamo: la Fontana del Bicchierone, la Fontana dell'Organo che presenta un meccanismo ad acqua in grado di far udire il suono di un organo, la Fontana dell'Ovato, la Fontana dei Draghi e il Viale delle Cento Fontane che di sera viene illuminato rendendo tutto molto più magico.
VEDI ANCHE: Visita a Villa d'Este a Tivoli: Come arrivare, prezzi e consigli

8 - Santuario del Sacro Speco a Subiaco

monastero benedettino subiaco 1Il Sacro Speco di Subiaco, conosciuto anche come Monastero di San Benedetto, è stato costruito a partire dall'XI secolo in ricordo della presenza come eremita di San Benedetto, che qui visse nella grotta per circa tre anni. Il monastero sorge a 650 metri di altezza sul Monte Taleo, addossato in modo particolarmente suggestivo alla parete rocciosa.

Ad oggi il santuario è composto da due chiese sovrapposte e diverse cappelle, unificate dalla splendida pavimentazione policroma in mosaico. Ospita la Sacra Grotta dell'eremitaggio (il Sacro Speco) dove sono custoditi la statua in marmo del Santo (scolpita nel 1657 da Antonio Raggi, allievo del Bernini), una croce e il simbolico cestino di vimini dove i pastori mettevano il cibo.

La chiesa superiore è interamente coperta da opere di pittori della scuola senese del Trecento e della scuola Umbro Marchigiana, tra gli affreschi rappresentati ci sono il Bacio di Giuda, la Flagellazione, la fuga degli Apostoli e San Francesco senza aureola. Nella chiesa inferiore si possono ammirare dipinti con scene della vita di San Benedetto. Adiacente c'è il roseto fra le cui spine il Santo si gettò per vincere la tentazione.

9 - Latina e il Giardino di Ninfa

giardino di ninfa 75Foto di Mentnafunangann. Il comune di Latina è la seconda città più popolosa del Lazio, subito dopo Roma, e sorge nel cuore dell'Agro Pontino, quindi presenta un territorio in gran parte pianeggiante.
E' la maggiore delle città di fondazione dell'epoca fascista e dunque conserva un centro storico unico nel nostro Paese. Si sviluppa intorno a due piazze, Piazza del Popolo e Piazza della Libertà, in cui potrete vedere la Torre Civica alta 32 metri e la Fontana della Palla nella prima, e altre architetture importanti come il Palazzo della Prefettura nella seconda.

Se vi trovate nei pressi di Latina, vi consigliamo di visitare il Giardino di Ninfa, che si trova nel comune di Cisterna di Latina ed è un'area dalla significativa unicità tanto da essere riconosciuto monumento naturale dalla Repubblica Italiana. Si tratta di un giardino all'inglese iniziato nel 1921 nella cittadina scomparsa chiamata Ninfa, che nel suo periodo di massimo splendore, il XIV secolo, era ricca di case, chiese, strade, ponti e aveva anche due ospedali. Oggi ha una grandezza di 8 ettari, ospita al suo interno più di un migliaio di piante e i ruderi di antiche chiese e vecchie case, è inoltre attraversato da numerosi ruscelli.
VEDI ANCHE: Latina: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

10 - Isole Pontine

ponzaUn'altra tappa da fare alla scoperta del Lazio sono le Isole Pontine, o Ponziane. Sono un arcipelago al largo del Golfo di Gaeta, a farne parte sei isole maggiori appartenenti quattro al comune di Ponza (Ponza, Palmarola, Zannone e Gavi) e due al comune di Ventotene (Ventotene e Santo Stefano). Sono raggiungibili in traghetto da Anzio, Formia, Terracina, San Felice Circeo e anche da Napoli, Pozzuoli o Ischia.

L'Isola di Ponza è la maggiore, le sue spiagge sono prese d'assalto nei mesi estivi e sono per lo più frastagliate e rocciose, a dimostrazione dell'origine vulcanica dell'isola. Ma oltre al mare custodisce anche un importante patrimonio storico legato all'intervento borbonico. Tra le cose da non perdere c'è il porto, le Grotte di Pilato, la Chiaia di Luna e le numerose calette sparse su tutto il territorio, come le Piscine Naturali, Cala Feola e Cala Felce.
L'isola di Ventotene permette agli appassionati di sub di immergersi nelle bellissime acque cristalline della costa di ponente, Area marina protetta istituita nel 1997. I punti di maggiore interesse sono Punta Pascone, Secca dell'Archetto e Punta dell'Arco.

Organizza il tuo viaggio: come arrivare e dove dormire

Ovviamente il principale punto di arrivo è la città di Roma, servita dagli aeroporti di Ciampino e Fiumicino (voli da €29,00), ma anche ben collegata via terra al resto d'Italia tramite bus e treni ad alta velocità.

Per la classica visita della Capitale, il consiglio è quello di alloggiare più vicino possibile al centro storico, oppure in zona Trastevere, approfittando di una delle offerte che abbiamo selezionato per voi da Booking. Alloggi a partire da €25,00 a notte.

Se volete visitare la città e i dintorni, fate base a Roma e partecipate alle tante escursioni e gite giornaliere, oppure, se disponete di un mezzo proprio, costruite degli itinerari on the road, alloggiando di volta in volta in luoghi diversi. Altri punti strategici in cui fare base sono Viterbo per visitare la Tuscia, oppure le zone di Latina, Bracciano o le isole Pontine, se volete fare una semplice vacanza relax fra al mare o immersi nella natura.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Lazio

Inserisci una domanda
Commenti sull'articolo
  • Augusto
    Augusto 01 Agosto 2019 06:30

    Bellissimi i posti proposti, ma non viene presa in considerazione la provincia di Frosinone; tra i tanti luoghi, dalle abbazie ai paesi caratteristici vi segnalo le Grotte turistiche di Falvaterra, aperte da poco e dove, oltre alla visita per tutti, compreso i diversamente abili, Ŕ possibile effettuare visite semplici speleoturistiche in acqua tutto l'anno.

    Rispondi
    Travel365
    Travel365 02 Agosto 2019 10:18

    Ciao Augusto,
    non conoscevamo le Grotte turistiche di Falvaterra, sembrano davvero un luogo interessante. Grazie mille per la preziosa segnalazione ;)

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su