sermoneta

Paesi e borghi più belli in Lazio

I Borghi più belli del Lazio. Elenco dei paesi e dei borghi più interessanti da visitare nel Lazio. Scopri paesini bellissimi per un week-end in Estate, Autunno, Primavera e Inverno.

sermonetaRoma è considerata la città con la più alta concentrazione di monumenti e siti archeologici al mondo. Ma, il Lazio non è solo questo. La regione offre infatti al visitatore una serie di borghi e centri storici di grande bellezza, inseriti all'interno della lista dei borghi più belli d'Italia, e custodi di opere architettoniche che vanno dal medioevo fino al rinascimento. Vediamone una piccola selezione.

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliende 10 borghi fra gli oltre 30 selezionati dalla nostra redazione.
VEDI ANCHE: I posti più belli da visitare nel Lazio I migliori itinerari eno-gastronomici nel Lazio

1 - Subiaco, Roma

subiacoSubiaco è un borgo alto-medievale situato su uno sperone di roccia calcarea, a dominio della Valle dell'Aniene, in provincia di Roma. Inserito in un territorio ricco di attrattive sia naturali che storico-artische, Subiaco, sovrastato dall'imponente rocca, è stato inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia.

Dal centro storico di grande fascino, costituito principalmente da edifici religiosi, il borgo vanta una lunga storia, che ha visto risidere tra le sue mura addirittura l'imperatore Nerone.

  • Periodo ideale per una visita: in primavera / estate, sia per il clima piacevole, che per le numerose manifestazioni e sagre organizzate nella zona.
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Il monastero di Santa Scolastica con i suoi tre chioschi, il monastero di San Benedetto,la Chiesa di San Francesco, le Chiese neoclassiche di Sant'Andrea, la rocca. La piccola cittadina di Livata dista 25 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte

2 - Boville Ernica, Frosinone

boville ernicaIl particolare nome del borgo deriva dal culto del dio Bove mentre, l'aggettivo Ernica, è stato aggiunto con il cambio di nome del 1907, per sottolineare l'appartenenza al territorio abitato dagli Ernici, antica popolazione laziale. Parte del ciurcuito borghi più belli d'Italia come "ospite d'onore"

Boville ha una storia antichissima, sviluppata in tre diverse fasi di insediamento: una protostorica, una romana ed una medievale. Le testimonianze delle varie epoche sono conservate nei diversi reperti ritrovati nella zona, tra cui le mura megalitiche di Monte di Fico, e nella cinta muraria medievale con le sue diciotto torri.

  • Periodo ideale per una visita: a marzo, quando vengono organizzate manifestazioni mirate alla scoperta del territorio, e dei luoghi storici in genere chiusi al pubblico.
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: le mura, Convento di San Francesco, Chiesa di Santo Stefano, monumento a ricordo della battaglia risorgimentale, Chiesa di San Michele. La città di Frosinone dista 22 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €24,00 a camera - guarda le offerte

3 - Greccio, Rieti

greccio 1Stando a quanto riportato dalla storiografia locale, le origini di Greccio risalgono al Medioevo. Nel 1242 fu distrutto dalle truppe di Federico II di Svevia, e nel 1799 fu saccheggiato da quelle francesi. Noto al mondo per essere la sede di un santuario fondato da San Francesco, dove inventò il presepe vivente, Greccio fa parte sia del Cammino di Francesco che deiborghi più belli d'Italia.

La Greccio di oggi conserva un antico borgo intatto nella sua struttura di castrum fortifiato, nella quale spiccano i resti del castello e la Torre Campanaria.

  • Periodo ideale per una visita: durante il periodo natalizio, in occasione dei mercatini di Natale e del presepe vivente
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: antico borgo medievale, Santuario di Greccio, la cappelletta, Chiesa Santa Maria del Giglio, monumento ai caduti in guerra, museo dei presepi. La città di Rieti dista 24 minuti.
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte

4 - Sermoneta, Latina

sermonetaGli insediamenti umani nel territorio di Sermoneta risalgono ad epoca arcaica.Presso l'attuale Abbazia di Valvisciolo sorgeva l'antica citta di Volsca di Sulmo, nominata anche da Virgilio nell'Eneide, che venne attaccata dai Saraceni. Questo spinse gli abitanti a spostarsi verso le pendici dei Monti Lepini, dove diedero vita a quello che, ad oggi, è uno dei borghi medievali più affascinanti del Lazio.

Per accedere a Sermoneta bisogna percorrere una tortuosa strada che, salendo dalla Pianura Pontina, offre una splendida vista sia sulla natura circostante che sul borgo, in tutta la sua maestosità, dovuta alle poderose mura e all'imponente castello.

  • Periodo ideale per una visita: seconda domenica di ottobre per la rievocazione storica della battaglia di Lepanto, per tutto il periodo natalizio, in occasione delle manifestazioni che fanno parte del "Natale a Sermoneta", la domenica vicina al 17 gennaio, nel giorno di S. Antonio Abate, per la sagra della polenta, 18 marzo per la festa dei fauni, il 29 marzo per la fiera di San Michele, primo settimana di agosto in occasione del festival Internazionale Sermoneta in Folklore (primo fine settimana di agosto)
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Mura ciclopiche del monte Carbolino, Loggia dei Mercanti, castello Caetani, Chiesa di San Giuseppe, Chiesa di San Michele Arcangelo, Chiesa ed ex Convento di S. Francesco. La città di Latina dista 29 minuti.
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €29,00 a camera - guarda le offerte

5 - Castel Gandolfo, Roma

castel gandolfoIl nome Castel Gandolfo deriva dalla presenza di un castello fatto erigere dalla famiglia romana Gandolfi nel sec. XII. La zona è conosciuta soprattutto per essere la residenza estiva dei papi, e di molte altre personalità importanti del panorama religioso e non. Il territorio include l'arco costiero del lago Albano, con una stupenda vista sul cono vulcanico di Monte Calvo.

Vi sono inoltre vari luoghi di interesse archeologico ed artistico, tra cui la collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova edificata da Gian Lorenzo Bernini.

6 - Castel di Tora, Rieti

castel di toraCastel di Tora sino al 1864 era Castel Vecchio, per questo, gli abitanti si chiamano ancora "castelvecchiesi".Posto nella valle del Turano, sulla sponda nord-orientale del lago, è parte del club dei borghi più belli d'Italia.

Il feudo di Castelvecchio non ha avuto una storia felice: prima passato per le mani dei diversi signori, è stato aggregato poi a diverse regioni, per essere, infine interessato da una forte emigrazione, che ha portato i 100 abitanti originari a ridursi a 300.

  • Periodo ideale per una visita: 5 gennaio per il canto della Pasquarella, la prima domenica di Quaresima per la Festa del Polentone, la seconda domenica di Luglio in occasione della festa Patronale di Santa Anatolia, l'ultima domenica di settembre per la Sagra degli Strigliozzi
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: i resti della torre pentagonale del castello, Borgo medievale di Antuni e palazzo dei principi Del Drago, Eremo di San Salvatore, Ruderi medievali di Cornito, visibili solo quando scende il livello del lago. In 17 minuti è possibile raggiungere la riserva naturale di Monte Navegna
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte

7 - Sperlonga, Latina

sperlongaSperlonga è uno dei borghi più famosi del litorale laziale: grazie al suo suggestivo centro storico e alla particolare posizione su uno sperone di roccia che affaccia sul mare, è stata inserito nel circuito dei borghi più belli d'Italia.

All'interno del territorio sono stati trovati resti di attività umana risalente al paleolitico e, secondo la tradizione, dove ora sorge Sperlonga era sita un tempo la città di Amyclae, fondata addirittura dagli Spartani. Ricca di testimonianze storiche, nella cittadina, in età romana, sorsero numerose ville, tra cui quella dell'imperatore Tiberio, che comprendeva una grotta naturale modificata e decorata con sculture del ciclo dell'eroe omerico Ulisse

  • Periodo ideale per una visita: durante la festa patronale che si svolge nei giorni che precedono e seguono la prima domenica di settembre
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: La villa dell'imperatore romano Tiberio, la villa Prato, le Torri di avvistamento, Palazzo Sabella, chiesa di santa maria, i parchi naturali. La città di Gaeta dista 19 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €68,00 a camera - guarda le offerte

8 - Caprarola, Viterbo

caprarolaAnticamente Caprarola era abitata da pastori e capre, da qui il suo curiose nome, che sta proprio a significare "ricovero per capre", in poche parole, stalla. Pur trovandosi in un territorio di antica dominazione etrusca Caprarola ha orgini "recenti", che risalgono all'XI secolo. Questo avvenne a causa dei Monti Cimini, anticamente chiamati selva Cimina, per il loro aspetto impervio ed impenetrabile. Caprarola raggiunse il massimo splendore del XVI secolo quando, la famiglia Farnese, fece costruire una serie di fastosi castelli e ville, compreso il Palazzo Farnese.

  • Periodo ideale per una visita: da aprile fino a ottobre, quando c'è una temperatura piacevole e tiepida, con moderate precipitazioni.
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: borgo medievale, Palazzo Farnese, Riserva naturale Lago di Vico. Punta del Lago dista 18 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

9 - Accumoli, Rieti

accumoliAccumoli ha origine nel XII secolo quando, sotto la minaccia deiNormanni, tutti i popoli residenti nella Valle del Tronto si riunirono un un unica città. Annessa al Regno di Sicilia, con gli Angiò entrò a far parte del vasto comprensorio territoriale noto come Capitania della Montagna d'Abruzzo, fondato come a guardia del confine settentrionale tra Regno di Sicilia e Stato della Chiesa.

  • Periodo ideale per una visita: in estate, quando il clima è piacevole e non troppo caldo.
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Torre civica, Palazzo del Guasto, Palazzo Marini, Monumento a Salvatore Tommasi, Palazzo Cappello. La città di Amatrice dista 20 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte

10 - Bolsena, Viterbo

bolsena 1Bolsena è un comune noto ai più come "La città del miracolo eucaristico", fu proprio da qui che la solennità del Corpus Domini si è estesa a tutta la Chiesa. Posta sulla rive dell'omonimo Lago, su un territorio in parte pianeggiante e in parte montuoso, Bolsena gode di un magnifico lungolago, lungo circa un chilometro, e di un porto turistico, senonché di stabilimenti balneari dove rilassarsi sulle rive del lago, riconosciuto come il più pulito d'Europa. Molto noti sono anche i ristoranti, situati sia al centro storico che sulle rive del lago stesso

  • Periodo ideale per una visita: grazie alla sua vicinanza al lago, Bolsena gode di un clima sempre mite con scarse precipitazioni, può essere quindi visitato tranquillamnte tutto l'anno.
  • Tempo di visita consigliato: 2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Rocca Monaldeschi della Cervara, Museo territoriale del Lago di Bolsena, Palazzo Cozza Crispo, Fontana di San Rocco, piazza di San Rocco, Palazzo Caposavi , Catacombe di Santa Cristina visitabili. Montefiascone dista 17 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su