Parco Nazionale Doi Inthanon, Thailandia: come arrivare, tour ed escursioni

Consigli per visitare il Parco Nazionale Doi Inthanon in Thailandia. Ecco come arrivare, itinerari, tour ed escursioni consigliate.

Il Doi Inthanon National Park si trova a sud est di Chiang Mai e comprende la montagna più alta della Thailandia, il Doi Inthanon appunto, che raggiunge l'altezza di 2565 m. Questo splendido parco ha un'estensione di circa 48 ettari ed ospita formazioni forestali montane di estrema bellezza ed importanza, sono infatti un patrimonio unico del parco. Cascate, foreste e villaggi caratterizzano questo luogo, dove la natura thailandese si esprime in tutta la sua magnificenza, rendendo il parco un vero paradiso terrestre.

Dove si trova

Mostra MappaIl Parco Nazionale di Doi Inthanon può essere meta di una gita giornaliera partendo da Chiang Mai. Occorre recarsi a Chom Thong, a 55 Km a sud ovest di Chiang Mai lungo la Highway 108. Questa località è infatti il punto di ingresso al Parco. A nord di Chom Thong comincia la strada principale che attraversa il parco e permette di raggiungere, anche in auto, la vetta del Doi Inthanon.

Come arrivare

  • Distanza Chiang Mai-Chom Thong: 55.3 km
  • Tempo di percorrenza: 1 ora circa in auto, 2 ore e mezza con i mezzi pubblici
  • Mezzi pubblici: l'unico mezzo pubblico che porta al Parco da Chiang Mai è il songthaew, il tipico camioncino thailandese. Il costo è di 800 THB, circa €20,00 e il viaggio dura circa due ore e mezza. L'esperienza, però, può essere un po' difficoltosa per i turisti.
  • Auto: Il modo migliore per raggiungere il parco è quello di noleggiare un veicolo. I prezzi variano fra 400 THB e 1000 THB al giorno (€10.00/26.00). Ottieni indicazioni stradali.
  • Minibus privato: un'altra ottima soluzione è la visita guidata tramite minibus tour, solitamente sono organizzati da hotel o agenzie di viaggio e prevedono una guida che parla inglese. Questa opzione costa 200 THB, circa €6.00.

Quando andare? Periodo migliore per una escursione

Il clima di tipo tropicale della Thailandia prevede una stagione delle piogge che va da metà maggio ad ottobre. Gli abbondanti rovesci rendono impossibile dedicarsi all'esplorazione del parco, quindi il periodo estivo è da evitare.
VEDI ANCHE: quando andare in Thailandia

Tra i mesi di ottobre e marzo, invece, il clima è piuttosto stabile, le giornate sono soleggiate e le temperature non raggiungono picchi eccessivamente elevati.

  • Periodo migliore: tra ottobre e marzo
  • Periodo da evitare: da luglio a settembre

Cosa vedere: tour ed escursioni

4 cosa vedere

  1. Le Chedi Gemelle: si chiamano Phra Mahathat Naphamethanidon e Phra Mahathat Nophamethanidon queste chedi (monumenti buddisti) di enormi dimensioni che si trovano a 5km dalla vetta del Doi Inthanon. La prima, realizzata nel 1987 e il cui nome significa "La Forza della Terra e dell'Aria", è stata eretta in onore del 60° compleanno del sovrano Bhumibol Adulyadej. La seconda, dal nome di "La Forza dell'Aria e la Grazia della Terra" fu invece costruita nel 1992, in onore del 60° compleanno della Regina Sirikit. Il complesso comprende una terrazza dalla quale si può godere di uno splendido panorama sulla natura circostante

  2. La vetta del Doi Inthanon: Il Doi Inthanon è la vetta più alta di tutto il Paese, con un'altezza di 2.565 metri. Inizialmente la montagna portava il nome di "Doi Luang" (La Grande Montagna), che fu successivamente cambiato in quello attuale in onore dell'ultimo sovrano di Chiang Mai, Re Inthanon. Proprio questo re di Chiang Mai iniziò a capire l'importanza della preservazione della foresta, del suo ecosistema e delle particolarità uniche che caratterizzano l'ambiente naturale. Quando il sovrano morì, le sue ceneri furono poste nel piccolo santuario situato nelle vicinanze della famosa targa in legno con la scritta "The Highest Spot in Thailand" (La vetta più alta della Thailandia).

  3. Le Cascate: nel parco sono presenti numerose cascate, alcune delle quali vengono ricordate per la loro bellezza, tanto da essere considerate dei veri e propri santuari naturali. Le principali cascate sono denominate Wachirathan, Sirithan, Huai Sai Lang, Siriphum, Mae Klang e Mae Ya

  4. Royal Agricultural Station: è un centro situato nel villaggio di Khum Klang inizialmente progettato per insegnare alle popolazioni tribali di quest'area come coltivare e produrre frutta e verdura, riducendo così drasticamente la coltivazione dell'oppio. Ad oggi il Royal Agricultural Station Inthanon è diventato un vero e proprio centro di ricerca e studio, che annovera un laboratorio e delle serre adibite alla coltivazione di verdure, piante da frutto e fiori tropicali. L'ambiente naturale è rispettato e curato, il centro rappresenta una delle principali attrazioni del parco.

  5. Visita ad un hill tribe village di etnia Karen: Le hill tribe sono tribù composte da popolazioni che arrivarono in queste zone molti anni fa, provenienti dai paesi confinanti, come Myammar, Laos e Cina. Hanno in seguito colonizzato un po' tutte le zone di montagna della Thailandia, coltivando oppio e vivendo in condizioni molto avverse. Il governo thailandese ha di recente avviato un programma per riuscire a portare alcune comodità a queste popolazioni, tra cui elettricità e acqua potabile in tutti i villaggi, un sistema scolastico, coltivazioni di caffé, fragole e ortaggi, un progetto per promuovere i loro prodotti artigianali.

  6. Elephant Ride: particolarmente apprezzata dai turisti, la passeggiata a dorso di elefante è un'esperienza senza dubbio diversa ed emozionante. Il percorso prevede la camminata di un'ora a "bordo" dei mansueti pachidermi, abituati a trattare con ospiti stranieri, dai quali riescono a recuperare qualche spuntino, come banane e altra frutta.

Consigli utili

5 doi inthanon consigli

  • Abbigliamento. All'interno dell'area del parco le temperature possono variare molto, il sole scalda ma, all'aumentare dell'altezza, aumenta anche il freddo. L'abbigliamento consigliato è quello tipico delle escursioni in montagna: scarpe comode, con suole antiscivolo e impermeabili, vestiti "a strati", giacca antipioggia.
  • Orari. Il parco apre alle 6 e chiude più o meno alle 16.30, è molto esteso e non ci sono problemi di folle o code, nonostante questo si consiglia di partire piuttosto presto la mattina
  • Costi. Il biglietto d'ingresso costa 300 Baht (circa €8,00)
  • Servizi. Il parco è dotato di numerosi servizi igienici ma pochi posti per mangiare, si raccomanda di consumare un'abbondante colazione e di portarsi qualcosa per il corso della giornata.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su