Ascoli Piceno Mercato MirroringMarche, regione di bellezza, buon cibo, pace, tranquillità ma anche mare e natura... Cosa desiderare di più? Eppure le Marche sono una regione da molti sottovalutata: per il mare si preferisce il Salento, per i borghi si preferiscono Toscana o Veneto, per i paesaggi collinari è prediletta l'Umbria. Se avrete voglia di scoprire questa terra fantastica e ingiustamente poco celebrata, scoprite insieme a noi 10 bellezze imperdibili delle Marche, da visitare in famiglia, in gruppi o in coppia.

1 - Macerata

sferisterio de macerata italiaFoto di Frontón Beti-jai. Su un colle a 314 metri sopra il livello del mare, immersa in un vasto e dolce panorama bucolico, Macerata si intravede già da lontano.
Questa città è quello che si dice "un museo a cielo aperto"; passeggiando tra le sue strade, in primis Corso Matteotti, è possibile ammirarne l'architettura cinquecentesca e i palazzi signorili. In Piazza della Libertà si ergono gli edifici più significativi: l'antico Palazzo dei Priori, oggi sede del Comune, la Torre dell'Orologio, il Palazzo Rinascimentale della Prefettura, la chiesa di San Paolo e il Teatro Rossi.
Il fiore all'occhiello della città è senza dubbio lo Sferisterio, una gigantesca arena in origine destinata al gioco della "Palla al bracciale" e dove oggi si esibiscono artisti di fama internazionale. Da citare, l'importantissima stagione lirica e il Macerata Jazz Festival.
Interessanti Palazzo Buonaccorsi e Palazzo Ricci, sede della Galleria d'Arte Contemporanea e del Museo della Carrozza.
VEDI ANCHE: Macerata: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

2 - Ascoli Piceno

ascoli piceno mercato mirroringLa pietra è la protagonista del paesaggio di Ascoli Piceno. L'intero centro storico è stato costruito scolpendo i blocchi di travertino delle vicine cave del Piceno. Ciò lo rende straordinariamente armonioso e uniforme, elegante ed accogliente.
La sintesi di tutta questa bellezza si incontra nell'ampia Piazza del Popolo, su cui affacciano la Chiesa di San Francesco, il Palazzo dei Capitani del Popoli, case medievali e portici.

Da molti, Piazza del Popolo è considerata una delle piazze più belle d'Italia, che si contende il cuore degli ascolani con la vicina Piazza Arringo dove si trovano altrettanti monumenti importanti quali: il Palazzo dell'Arringo sede della Pinacoteca Civica, il Duomo di Sant'Emidio, il Battistero di San Giovanni e il Palazzo Episcopale con il Museo Diocesano.
Ascoli Piceno merita una visita anche per le sue eccellenze gastronomiche. Le famosissime olive fanno parte, generalmente, del "fritto misto" con costolette di agnello, carciofi e crema pasticcera fritta.

3 - Grotte di Frasassi

grotta frasassi grotta di stalattitiFamose in tutto il mondo, le Grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano a Genga (AN). Scoperto nel 1971, il complesso è formato da un'enorme serie di ambienti sotterranei, il primo dei quali è una enorme cavità avente un'estensione così ampia che potrebbe contenere l'intero Duomo di Milano! Durante il percorso di visita guidato (1,5 km circa per 1 ora abbondante) si possono ammirare stalagmiti e stalattiti (che invece scendono dal soffitto delle cavità) le cui forme e dimensioni hanno stimolato la fantasia degli speleologi. Da qui nomi quali i "Giganti", il "Cammello" e il "Dromedario", l'"Orsa", la "Madonnina", la "Spada di Damocle", la "Fetta di pancetta" e la "Fetta di lardo".

Terminato il percorso, la gita si completa al Tempio Valadier (a 500 metri dall'ingresso delle grotte) uno dei più suggestivi santuari delle Marche. Incastonato nel ventre roccioso della Gola della Rossa e di Frasassi, si tratta di una chiesetta a pianta ottagonale sormontata da una cupola, in stile neoclassico. Fatto costruire da Papa Leone XII su disegno del famoso architetto Giuseppe Valadier.

4 - Senigallia e Corinaldo

piazza garibaldi senigalliaFoto di Ben299. Senigallia è una splendida località balneare, una delle mete turistiche più gettonate delle Marche che dal 1997 riceve ogni anno il prestigioso titolo "Bandiera Blu". Con una lunga spiaggia sabbiosa, costituita da granelli così piccoli da valerle l'appellativo "spiaggia di velluto", Senigallia vanta anche un grazioso centro storico con diversi palazzi, chiese e monumenti interessanti. La costruzione più caratteristica è l'imponente Rocca.

Nell'entroterra di Senigallia si trova Corinaldo, un meraviglioso borgo medievale che conserva quasi intatte le antiche mura risalenti al XIV-XV secolo e lunghe più di 1 Km. Il centro storico di Corinaldo è caratterizzato da viuzze strette che, andando verso ovest si dilatano diventando più larghe e regolari. Alcune di queste somigliano ad un vero monumento come la Pioggia o "centro scale" che sale fino alla sommità del colle. Corinaldo offre al visitatore luoghi, tradizioni, edifici storici e opere artistiche. Ricordiamo il teatro Carlo Goldoni, la Civica raccolta d'Arte Sacra e la Contesa del pozzo della polenta, rievocazione storica di una leggenda locale che coinvolge più di 300 figuranti.

5 - Fermo

palazzo comunale di fermo fermo marche italyFoto di EDUCATTIVO. Sulla vetta e lungo le pendici del Colle Sàbulo, sorge Fermo, città divisa in due parti: la parte medievale e quella nuova.
Il cuore della città è la rinascimentale Piazza del Popolo, già Piazza Grande, dove si trova il cinquecentesco Palazzo dei Priori, sede della Pinacoteca Civica con importanti dipinti di scuola veneziana e marchigiana, il Palazzo degli Studi, che ospita la biblioteca "Spezioli", tra le più importanti in Italia, e il Palazzo Apostolico.

A Fermo si trova anche il preziosissimo Teatro dell'Aquila, considerato tra i più imponenti delle Marche nel 700. In cima al colle Girfalco si trova la Cattedrale dalla stupenda facciata romanico-gotica. Tra le chiese ricordiamo anche la Chiesa di San Francesco con affreschi di Giuliano da Rimini, seguace di Giotto; la Chiesa concattedrale di San Domenico e la Chiesa di Sant'Agostino, uno degli edifici religiosi più conosciuti nel territorio.
Fermo vanta anche un'offerta balneare con 3 km di litorale a sud e 4 km verso nord. Le spiagge di Lido di Fermo e Marina Palmense sono di sabbia e ghiaia e La zona è dotata di tutte le attrezzature turistiche.
Direttamente sul mare, entrambe le località sono circondate da verdeggianti colline.

6 - Monti Sibillini, Lame Rosse e Lago di Fiastra

montagna sibillini monte sibilliniI Monti Sibillini sono il quarto massiccio montuoso per altezza dell'Appennino continentale (dopo Gran Sasso, Maiella e Velino-Sirente), posto nell'Appennino umbro-marchigiano, a cavallo tra Marche e Umbria.
La zona offre numerose attività sportive e naturalistiche.

Il lago di Fiastra è una delle attrazioni principali, un lago artificiale vicino al quale inizia una stradina sterrata che porta alle meravigliose Lame Rosse, uno scenario che ricorda i paesaggi americani.

In inverno sono zone perfette per le tipiche vacanze sulla nave; i più noti comprensori sciistici sono quello di Ussita e Forca Canapine. Quest'ultima, oltre agli sport prettamente invernali, ben si presta per attività come il rafting e il canyoning lungo i fiumi.
Ambienti più suggestivi del parco possono essere scoperti in mountain-bike, grazie a numerosi sentieri segnalati specifici proprio per questa disciplina.

7 - Riviera del Conero

ancona porto italia mare marcheLa Riviera del Conero, al centro delle costa marchigiana, è molto rinomata. Offre una vacanza a 360 gradi con ben 16 differenti località per ogni stile di vacanza. Gli oltre 20 km di coste sono punteggiati da località premiate con la Bandiera Blu, grotte, calette e insenature tra la bianca roccia. Oltre ad Ancona, scorci mozzafiato li regalano Sirolo, Numana e Porto Recanati.

Nel primissimo entroterra, tra rilassanti colline, troviamo caratteristici borghi medievali dove vivere esperienze uniche, tra tradizioni, arte e sapori antichi. Il piccolo paese di Camerano è una realtà ricca di leggende e misteri che tutt'oggi suscitano curiosità nei turisti che la visitano; tra le più famose quella legata alla famosa Grotta Buco del Diavolo che da sempre crea interrogativi agli studiosi delle cavità sotterranee della zona del Conero. A Recanati si ripercorrono i luoghi di leopardiana memoria; a Castelfidardo, invece, si scopre tutto ciò che c'è da sapere sulla fisarmonica. Offagna, Bandiera Arancione, si erge con la sua maestosa rocca medievale su una rupe in tufo, mentre Loreto è un'altra tappa obbligata per via del suo Santuario.

8 - Jesi

jesi chiesa dell adorazione o della morte 01Foto di Sailko. Jesi è una città di importanti tradizioni industriali, tanto che a fine 800 fu soprannominata la "Milano delle Marche".
A testimonianza del suo glorioso passato storico (fu anche piccola capitale della "Respublica Aesina") conserva un centro storico con interessanti monumenti, ancora circondato da una intatta cinta muraria.
Visitare Jesi significa immergersi nell'arte e nella storia, fra musei, biblioteche e palazzi nobiliari.
Per il mantenimento nel tessuto urbano contemporaneo del castrum romano, nel 1969, l'UNESCO ha indicato Jesi come "città esemplare".

Facilmente raggiungibili sono i suoi castelli, piccoli comuni che si sviluppano attorno alla storica città.
Ricordiamo Monte Roberto, con monumenti quali il Castello, l'Abbazia di Sant'Apollinare e la neoclassica Villa Salvati. Altrettanto meritevole è Castel Bellino, rinomato per Villa Coppetti e il Teatro Beniamino Gigli. Infine citiamo Maiolati Spontini, dove poter visitare la casa natale del musicista Gaspare Spontini e il Parco Colle Celeste.

9 - Urbino, Pesaro e il Montefeltro

urbino palazzo ducale notteL'antico Ducato Montefeltrano, è un'area geografica di circa 2000 chilometri nell'entroterra della provincia marchigiana di Pesaro e Urbino, di cui fanno parte 35 comuni. Crocevia di storiche strade, è un territorio di rara bellezza ambientale e di grande ricchezza culturale.

La sua capitale è Urbino, capolavoro intatto del Rinascimento che rientra fra i Patrimoni UNESCO.
Pesaro, dal canto suo, con 7 km di spiaggia, è perfetta per le classiche vacanze estive cui è possibile coniugare arte e cultura; il suo centro storico è un susseguirsi di vie eleganti, palazzi, musei, chiese, fortezze e biblioteche.

Il Montefeltro ospita anche gioiellini come Urbania, nota per la ceramica e la Chiesa dei Morti, Sassocorvaro, con l'imponenete Rocca Ubaldinesca; e ancora Lunano, Frontino, Carpegna e Macerata Feltria, quest'ultima nota località termale che fa parte anche dei Borghi più belli d'Italia.
VEDI ANCHE: Urbino: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera Pesaro: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

10 - Riviera delle Palme

grottammare 2013 by raboe 045Foto di Ra Boe / Wikipedia. E' il tratto di costa marchigiana che comprende meravigliose località balneari.
San Benedetto del Tronto è il suo fiore all'occhiello, con un bellissimo lungomare di circa 6 chilometri caratterizzato da centinaia di palme, numerose oasi verdi, fontane e aree ricreative.
Grottammare, la "perla dell'Adriatico", vanta un paesaggio meraviglioso oltre a memorie storiche e culturali antichissime; oltre ad essere uno dei Borghi più Belli d'Italia, ha ricevuto riconoscimenti come la Bandiera Blu e le Tre vele nella Guida Blu di Legambiente.
Altra località rinomata della Riviera delle Palme è Cupra Marittima, soprannominata "Duna Marittima", la cui caratteristica principale è la pineta, area protetta dalla Regione.

Infine, nell'entroterra si trovano altri Interessanti borghi, come Acquaviva Picena che vanta una fortezza medievale; Monteprandone, dall'originaria struttura medievale ancora intatta; Offida, che si contraddistingue per un centro ricco di edifici e monumenti storici e per un'enogastronomia ricca di prodotti tipici e vini d'alta qualità; infine Ripatransone, che vanta una posizione panoramica mozzafiato, da cui deriva l'epiteto "Belvedere del Piceno".
VEDI ANCHE: Grottammare: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera San Benedetto del Tronto: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Organizza il tuo viaggio: come arrivare e dove dormire

La Regione è facilmente raggiungibile grazie all'autostrada A14 e a una fitta rete ferroviaria; inoltre dispone di un aeroporto e un porto, entrambi ad Ancona, ben collegati alle principali città Europee. Voli a partire da €65,00.

Per la tipica vacanza balneare consigliamo la zona di Senigallia o la Riviera del del Conero, e in special modo Porto Recanati, da cui potrete partire anche alla scoperta di borghi caratteristici tramite gite giornaliere (alloggi da €48,00 a notte). Un'altra alternativa buona è San Benedetto del Tronto nella Riviera delle Palme (alloggi da €40,00 a notte).

Per un itinerario prettamente storico-culturale potrebbe essere comodo soggiornare ad Ascoli Piceno (alloggi da €35,00 a notte); oppure nella zona del Montefeltro, soprattutto Urbino (alloggi da €40,00 a notte).

Infine, per vacanze invernali suggeriamo Ussita (alloggi da €80,00 a notte).