Cosa vedere a Istanbul in 3 giorni

Cosa vedere a Istanbul in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Istanbul in un weekend!

Istanbul, pur non essendo la capitale della Turchia, è la città che accoglie la maggior parte dei turisti del Paese, grazie al suo fascino e alle sue peculiarità: l'ex Costantinopoli, infatti, si presenta come una città dalla doppia personalità, grazie al suo carattere bizantino, senza dubbio, ma anche alle influenze europee, che le assegnano il ruolo di porta dei due mondi. Trascorrere tre giorni a Istanbul vi consentirà di scoprire la grandezza dell'antico impero ottomano, senza mai dimenticare l'accento di novità portato dai navigatori provenienti dall'Europa.
VEDI ANCHE: 10 Cose da Vedere assolutamente a Istanbul 10 Cose da mangiare a Istanbul - gli street food da non perdere

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Istanbul: il periodo migliore per visitare la città turca è la primavera, quando il clima è mite e si può assistere alla fioritura degli alberi di Giuda e dei coloratissimi tulipani; anche l'autunno si presta bene ad accogliere i turisti, mentre l'estate si presenta afosa e umida. L'inverno risulta particolarmente rigido.
  • Come arrivare: il mezzo migliore per raggiungere Istanbul è senza dubbio l'aereo. L'aereoporto Ataturk dista meno di venti chilometri dal centro della città ed è collegato con l'Italia da voli di linea quotidiani, che impiegano poco più di due ore per giungere in città.
    Voli a partire da €110,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: se la vostra priorità è la vicinanza ai monumenti, il quartiere di Sultanahmet è quello che fa per voi, poiché collocato in pieno centro storico; tuttavia, in prima serata, la zona si spopola e ci sono meno attività ricreative, seppur interessanti. Per questo motivo, se desiderate anche un po' di svago notturno, vi consigliamo di pernottare nel quartiere di Beyoglu, più moderno ed europeo, ricco di ristoranti e altri locali.
    Hotel e b&b a partire da €39,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: la rete dei trasporti è molto sviluppata a Istanbul, anche per cercare di ovviare al problema del traffico. Non esistono veri e propri abbonamenti, se non la Istanbul Kart, che consiste in una carta ricaricabile che offre sconti sui mezzi di trasporto. Acquistando la Kart, infatti, ciascuna corsa ha il costo di 2,15 TL (circa €0,33), invece di 4 TL (circa €0,61). La Kart si può acquistare presso le macchinette automtiche e alcuni chioschetti o negozi; anche il biglietto si acquista prima di salire a bordo dalle apposite macchinette, poiché sui mezzi non esiste altro metodo. E' presnete la Istanbul Welcome Card un pacchetto con ingresso presso 12 musei con mezzi pubblici inclusi nel suo costo con un costo di €79,00 a persona. Scopri come muoversi a Istanbul - info, costi e consigli
  • Moneta: la moneta ufficiale è la lira turca, presente nei tagli da 5, 10, 20, 50 e 100. 5 TL corrispondono a circa €0,77. In molti negozi, ristoranti e hotel è possibile pagare anche in euro.
  • Fuso orario: Istanbul si trova a +1 ora rispetto all'orario vigente in Italia.

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: colazione, Moschea Blu, basilica di Santa Sofia, Bazaar Egiziano

panoramica sulla moschea blu di istanbulAppena svegli, il primo contatto con la cucina turca è d'obbligo, per cui consigliamo la colazione presso il Sultan Kosesi in pieno centro: assaggerete la prima vera colazione locale, a prezzi a partire da €14,00 a persona. Quando avrete terminato, difatti, sarete così pronti per iniziare il vostro giro nel centro storico che, come prima tappa, prevede la visita della Moschea Blu. La moschea, è accessibile tutti i giorni dalle ore 8:30 alle 11:30, dalle 13:00 alle 14:30 e dalle 15:30 alle 16:45, ad eccezione del venerdì, il cui orario di apertura è alle 13:30. L'accesso è gratutito, ma vietato nelle ore di preghiera (Maggiori info sulla Moschea Blu di Istanbul).

A seguire, potrete visitare l'Ippodromo, con la basilica di Santa Sofia, simbolo della cultura bizantina e circondata da quattro minareti. Dal 1° aprile al 31 ottobre, la basilica è aperta dalle 09:00 alle 19:00, mentre dal 1° novembre al 31 marzo, dalle 09:00 alle 17:00. L'ingresso ha un costo di 60 TL a persona (circa €9,20), gratuito per i bambini al di sotto degli otto anni. La basilica resta chiusa il primo giorno di Ramadan (Maggiori info sulla Basilica di Santa Sofia).

Ultima tappa della mattinata, il Bazaar Egiziano, detto anche Bazaar delle spezie, per la varietà di spezie e aromi orientali. Il Bazaar è aperto gratuitamente tutti i giorni dalle 08:00 alle 19:30.

2 - Pomeriggio: pranzo, moschea Rustem Pasha, Gran Bazaar

Dopo una prima mattinata di escursioni, potreste fermarvi a pranzare presso il Roof Mezze 360. Qui troverete senza dubbio la cucina turca, anche quella tipica mediterranea, con prezzi a partire dagli €18,00 a persona.
A seguire, vi aspetta la visita alla Moschea di Rustem Pasha, anch'essa famosa per le sue maioliche, caratterizzate non solo dal colore blu, ma anche dal rosso, colore davvero unico per il periodo di fabbricazione. Anche qui potrete entrare gratuitamente, senza un orario specifico, ma che potremmo individuare dall'alba al tramonto e sempre ad eccezione dei momenti di preghiera. Al termine della visita, potrete ancora una volta dedicarvi allo shopping, ma questa volta presso il Gran Bazaar, il più grande mercato coperto del mondo, con ben 32 accessi. Il bazaar è aperto tutti i giorni, tranne la domenica e nelle festività musulmane, dall 08:30 alle 19:00 (Maggiori info sul Grand Bazaar di Instanbul).

3 - Sera: cena, quartiere di Beyoglu, torre di Galata

Per questa vostra prima serata a Istanbul, vi consigliamo di cenare nel quartiere di Beyoglu, ovvero la parte più europea della città poiché costruita dai genovesi. Vi suggeriamo di fermarvi alMikla Restaurant che si presenta come locale contemporaneo, con cucina innovativa; qui, la fascia di prezzi va dagli €45,00 agli €90,00 a persona. Questa zona, raggiungibile in metro dalla fermata Haliç con la linea M2, è ricca di locali e ristoranti e, tra le altre cose, potrete ammirare la torre di Galata, una torre in pietra di epoca medievale che offre la possibilità di salire fino su in cima, per una vista dall'alto di Istanbul. La torre è aperta dalle 09:00 alle 20:00 tutti i giorni e ha un costo di ingresso di 25 TL a persona (circa €3,80)

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: colazione, basilica Cisterna, palazzo Topkapi

Panoramica dall'alto di Palazzo TopkapiPer il secondo giorno, se vi è piaciuto il quartiere di Beyoglu, potreste fare colazione al F&B Culture, con colazione tipica dagli €5,00 agli €11,00 a persona. Dopodiché, sarete pronti per la prima tappa della giornata, ovvero la basilica Cisterna, una delle tante sorte in città in epoca bizantina per sopperire alla mancanza d'acqua in caso di assedio. La basilica, raggiungibile con la metro (linea T1) da Karaköy İstasyonu a Sultanahmet per poi proseguire a piedi, è aperta tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00 e ha un costo di 20 TL a persona (circa €3,00); resta chiusa fino alle 13:00 il primo giorno delle festività musulmane (Maggiori info sulla Basilica Cisterna).

A seguire, merita assolutamente la visita il Palazzo Topkapi, l'antica residenza dei sultani che custodisce tesori di valore inestimabile e che evoca tutto il fascino e lo sfarzo dell'impero ottomano. Il palazzo è aperto tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 09:00 alle 17:00 (da metà aprile a fine ottobre, chiusura alle 19:00, con ultimo ingresso alle 17:30). Il primo giorno delle festività musulmane, il palazzo apre alle 12:00. Il costo per l'ingresso è di 60 TL a persona (circa €9,20) per la sezione principale e 35 TL a persona (circa €5,35) per l'Harem. I bambini al di sotto dei 12 anni entrano gratuitamente, ad eccezione dell'Harem (Maggiori info sul Palazzo Tapkapi).

2 - Pomeriggio: pranzo, Corno d'Oro, San Salvatore in Chora, crociera sul Bosforo

Il pranzo del vostro secondo giorno potete farlo ancora una volta in centro, nel quartiere di Sultanahmet. Noi vi consigliamo di fermarvi al Tria Elegance Restaurant, che vi può offrire un rapido spuntino anche a partire dagli €5,00. Dopo pranzo, potreste attraversare il Corno d'Oro, ovvero il piccolo fiordo che divide in due la città, raggiungibile con la linea autobus BN1 da Akbıyık (5 min a piedi) per 3 fermate, per poi scendere a Eminönü Mısırçarşısı e proseguire alla prossima fermata (8 min a piedi) di Eminönü con destinazione ultima Ayakapı, distante 3 minuti a piedi dal Corno.
Raggiungete in seguito l'antica chiesa di San Salvatore in Chora, per ammirare i numerosi musaici bizantini. La chiesa è aperta tutti i giorni dalle 08:30 alle 16:30 (da aprile a ottobre fino alle 19:00) e l'ingresso costa 45 TL a persona (circa €6,90). Al termine, potreste impiegare il vostro tempo libero con una rilassante e suggestiva crociera sul Bosforo, con prezzi a partire dagli €59,00 a persona (acquista online).

3 - Sera: cena, quartiere di Sultanahmet

Pur non essendo il quartiere più movimentato, alla fine della crociera vi consigliamo di rimanere in pieno centro e di visitare le pittoresche stradine con le luci della sera. Magari potreste cenare al Matbah Ottoman Palace Cuisine, per un assaggio della tipica cucina mediorentale con prezzi dagli €27,00 agli €67,00 a persona.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: colazione, Fener, Fatih

Il vostro terzo giorno inizia nel quartiere di Beyoglu, con una tappa al Haliç Sosyal Tesisleri, specializzato per la colazione e il brunch. Dopo una colazione energetica con vista fiume il resto della giornata, poi, lo dedicherete ai quartieri meno centrali, ma altrettanto importanti della città. Dopo una camminata rilassante con vista sul lago e la natura vi ritrovere in alcune zone di Istanbul dichiarate patrimonio dell'umanità dall'Unesco, come i quartieri di Fener, Fatih e Balat. In questa mattinata, potreste iniziare da Fener, il quartiere greco della città, caratterizzato da strette stradine in pendenza e colorate costruzioni ottomane; e proprio salendo per queste strade, potreste fermarvi dapprima ad amirare esternamente il Liceo Greco Ortodosso e, dopodiché, entrare a visitare una chiesa che, apparantemente, è sconosciuta ma molto importante per la storia turca, ovvero la Chiesa di Santa Maria dei Mongoli, conosciuta anche come Chiesa Rossa: l'edificio, infatti, è l'unico a non essere stato trasformato, nel tempo, in una moschea. L'ingresso alla chiesa è gratuito, ma non esistono specifici orari di apertura, per cui bisogna essere fortunati, per ammirare le varie decorazioni.
Quando scenderete da Fener, potrete dedicare il resto della mattinata a Fatih, che invece viene definito il quartiere più conservatore della città, poiché ospita la fetta di popolazione più osservante di Istanbul. Ma non solo: Fatih è anche il centro gastronomico della città, dove potrete assaggiare l'essenza della vera cucina turca, come kebap, pide, etc.

2 - Pomeriggio: prazo, Balat

Seguendo il nostro consiglio di fermarvi a Fatih per pranzare, vi proponiamo anche una sosta da Ziya Sark Sofrasi, per uno spuntino tipico con prezzi dagli €3,00 agli €6,00. Dopo pranzo, prosegue il vostro giro per angoli caratteristici e, nel pomeriggio, è la volta di Balat, l'antico quartiere ebraico, prima che si trasferisse a Galata. Quello che ammirerete qui è un forte constrasto tra bellezza suggestiva e degrado, che rendo, però, il quartiere degno di nota. Anche la sinagoga di Ahrida è un'attrattiva imperdibile, ma la visita può essere effettuata solo previo contatto telefonico con il rabbino al numero (+90) 2125234729. Prima di lasciare il quartiere, l'ultima vostra tappa sarà la sommità di Balat, che vi offrirà uno splendido panorama sul Corno d'Oro e sulla città.

3 - Sera: Sultanahmet, cena tradizionale

centro storico di istanbulNel vostro terzo giorno a Istanbul non può mancare un'ultima visita al centro storico, che sceglierete per la vostra cena. Noi vi consigliamo di fermarvi velocemente al Gulhane Sark Sofrasi, raggiungibile in metro da Balat a Karaköy, per poi prendere la metro a Karaköy İstasyonu con destinazione ultima Gülhane istasyonu a circa 1 minuti dal ristorante. Il ristorante propone menu con prezzi fino ai €18,00 a persona. In alternativa, potreste decidere di organizzare una cena tipica, magari facendovi ospitare dalle persone del luogo. I prezzi per questa esperienza partono da €46,00 a persona (acquista online)

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Istanbul

La vita a Istanbul, con maggior riferimento agli spostamenti e alle piccole azioni quotidiane, si presenta più economica degli standard europei. Tuttavia, le sistemazioni alberghiere, così come i pasti, rientrano perfettamente nella media, soprattutto se si cerca uno standard qualitativo superiore.

  • Costi per mangiare: circa €65,00 al giorno a persona.
  • Costi per musei e attrazioni: circa €10,00 al giorno a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito.
  • Trasporti: circa €1,50 al giorno a persona per un paio di corse al giorno andata e ritorno.
  • Hotel, alloggi e b&b: da €39,00 a camera a notte colazione inclusa - guarda le offerte
  • Svago: da €12,00 al giorno a persona per caffè e aperitivi in locali tipici
  • Costo complessivo di un weekend a Istanbul: a partire da €520,00 a persona

Consigli, info utili e itinerari per visitare Istanbul

  • Come ci si muove in città?
    A piedi, in metro, in bus... qual è il modo migliore per visitare Istanbul? Ecco tutte le info sulla mobilità, con mappe, disponibilità e prezzi dei mezzi pubblici, e consigli su come muoversi a Istanbul
  • Poco tempo a disposizione? Ecco l'itinerario di 1 giorno!
    Eh si, le cose da vedere sono sempre troppe e il tempo non basta mai! Ma nulla è perduto, meglio poco che niente, no? Ci abbiamo pensato noi a costruire degli itinerari ad hoc per non saltare i must di Istanbul: ecco cosa vedere in un giorno.
  • Le attrazioni imperdibili in città
    In ogni città ci sono alcune cose che proprio non si possono perdere. Siete certi di conoscere tutti quanti i must, le attrazioni assolutamente imperdibili in città? Ecco un piccolo ripasso: le 10 cose da vedere assolutamente a Istanbul!
  • Le specialità tipiche e i migliori ristoranti di Istanbul
    Suvvia, non avrete mica intenzione di andare a Istanbul e mangiare al McDonald's... Ma certo che no, in ogni città ci sono delle specialità da provare assolutamente: ecco 10 cose da mangiare a Istanbul e dove!

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su