Torino Panoramico Grande Citta

Cosa vedere a Torino e dintorni in 5 giorni

Torino Panoramico Grande CittaTorino è una città imperiale, ricca di palazzi sfarzosi, residenze e monumenti storici molto importanti che ricordano, ancora oggi, che un tempo fu capitale d'Italia. Ogni angolo della città trasuda di storia mentre i suoi dintorni sono per lo più apprezzati per i paesaggi sconfinati e per la loro natura. In cinque giorni a Torino si possono apprezzare tutte le bellezze del centro storico e le attrazioni nelle immediate vicinanze.

Scopriamo quindi insieme cosa vedere a Torino e dintorni in 5 giorni!

Giorno 1

torino panorama moleL'itinerario parte dal cuore della città, Piazza Castello. Per un primo approccio con Torino vi consigliamo un tour guidato a piedi o in autobus turistico, per conoscere e individuare i principali punti di riferimento e apprezzare i racconti e la storia della città con una guida del posto.
Tra gli edifici che circondano la piazza, entriamo a Palazzo Madama, che ospita il Museo Civico di Arte Antica (mar-dom 10:00-19:00). Osserviamo dall'esterno il Palazzo Reale e poi, con una passeggiata di 400 m, giungiamo alla Cattedrale di San Giovanni Battista, il Duomo della città che ha ospitato anche la Sacra Sindone (tutti i giorni 7:30-19:30).

Pranziamo da Crudo Osteria Contemporanea (€30,00).
Ci dirigiamo verso la Mole Antonelliana, uno dei simboli della città. Al suo interno ospita il famosissimo Museo Nazionale del Cinema, che ripercorre la storia del cinema, e un ascensore panoramico, dal quale si può ammirare tutta la città (mer-lun 9:00- 20:00). Vi consigliamo un biglietto combinato con autobus turistico, che include ingressi prioritari a Mole e Museo del Cinema, accesso agli ascensori della mole e il biglietto per il bus turistico da 48 ore!

Trascorriamo l'intero pomeriggio al suo interno, poi ci spostiamo nuovamente verso il centro storico per passeggiata e cena da Le Vitel Etonné, tipico ristorante piemontese (€30,00)

In sintesi:

Giorno 2

torino museo egizioIl secondo giorno parte da una delle attrazioni più conosciute non solo in Italia, ma in tutto il mondo, ovvero il Museo Egizio (mar-dom 9:00-18:30, possibilità di acquistare il biglietto online con tour guidato). Questo museo, per l'importanza delle sue collezioni, è superiore anche a quello del Cairo, quindi dedichiamo ad esso tutta la mattinata.

Pranziamo da GV2 Primi d'Italia (€25,00) e poi ci dirigiamo verso la chiesa Gran Madre di Dio. Prendiamo il tram 13 (15 min, €1,70) ci troviamo sull'altra sponda del Po per visitare questa chiesa che, secondo le leggende, ospiterebbe il Santo Graal ma che fu costruita per festeggiare il ritorno dei Savoia (tutti i giorni 7:30-19:00). A breve distanza da questa chiesa, a soli 700 metri, troviamo il Monte dei Cappuccini, uno dei punti panoramici più interessanti della città. Riprendiamo il tram 13 e giungiamo in piazza Vittorio Veneto, per ammirare i suoi immensi portici ricchi di negozi.

Proseguendo per piazza Vittorio Veneto, giungiamo su Via Po e sul lungofiume, dove possiamo trascorrere la nostra serata. Ceniamo da Ambhara Bis, un pub molto alla moda (€21,00).

In sintesi:

Giorno 3

torino reggia venariaUn'altra delle attrazioni imperdibili e simbolo della città è senza dubbio la Reggia di Venaria Reale: è la più importante delle residenze sabaude e, oltre alle meravigliose e imperiali stanze, è possibile perdersi nei curatissimi giardini o visitare alcune mostre (mar-dom 9:00-18:30, consigliato tour guidato a Reggia e Giardini). Dal centro di Torino con ìbus Venaria Express (€1,70). Al termine della visita, prima di rientrare in città, possiamo passeggiare lungo il breve ma molto carino corso del paese.

Una volta rientrati, pranziamo da Bottega Baretti (€18,00) e poi ci dirigiamo verso il Parco del Valentino, a poche centinaia di metri, per una pausa di relax in uno dei polmoni verdi della città e luogo molto frequentato anche dai torinesi, per le attività sportive. Sempre all'interno del Parco, proseguendo per viale Virgilio, raggiungiamo poi il Borgo Mediavale, una ricostruzione storica di un antico borgo del medioevo.

Usciamo dal parco e, con il tram 9 o l'autobus 67 (costo €1,70), ci dirigiamo verso Piazza Carlo Felice, in pieno centro storico, ma anche ritrovo serale, poiché ricca di locali alla moda e, soprattutto, orientali. Ceniamo da Kobe, ristorante giapponese (€30,00).

In sintesi:

Giorno 4

sant ambrogio di torino sacra di san micheleFoto di Gianni Careddu. Il quarto giorno usciamo fuori dalla città e raggiungiamo l'icona della Regione Piemonte, ovvero la Sacra di San Michele, un monastero gotico arroccato che ha ispirato Umberto Eco per l'ambientazione de Il Nome della Rosa (lun-sab 9:30-17:00). Il mezzo migliore per raggiungere la Sacra è l'auto (1 h dal centro) o un comodo tour con trasporto in navetta da Torino. Pur essendo andata in gran parte distrutta a causa di un incendio, le bravissime guide all'interno sanno rievocare la suggestione dell'abbazia.

Consumiamo un pasto veloce nei dintorni della Sacra, a Il Louvre Wine Bar (€15,00) e poi ritorniamo in centro, per raggiungere il Museo dell'automobile, molto interessante poiché ospita diverse collezioni automobilistiche, che in una città come Torino assumono un aspetto di rilievo (mar-dom 10:00-19:00).

Il Museo si trova in zona Lingotto, un rinomato quartiere d'affari della città, dove si trova anche il centro commerciale Eataly Torino Lingotto (tutti i giorni 10:00-22:00). Possiamo passeggiare tra le prelibatezze alimentari della Regione e del Paese e scegliere uno dei tanti ristoranti locali, caratterizzato dalla cucina a km 0 (da €25,00).

In sintesi:

Giorno 5

torino stupinigiL'ultima mattinata a Torino la dedichiamo alla visita della palazzina di caccia di Stupinigi, splendida residenza sabauda a pochi chilometri dalla città (mar-dom 10:00-17:30). Stupinigi, che ha ospitato anche numerose feste e matrimoni dei Savoia, si raggiunge con un autobus diretto della Sedem direzione Pinerolo (€1,90 a tratta).

Pranziamo nei pressi della Palazzina, all'Antica Trattoria dei Tetti (€25,00) e poi possiamo decidere se trascorrere una giornata di shopping per le lussuose strade della città e i suoi bellissimi negozi, oppure se dirigerci verso la basilica di Superga, nota per la tragedia dello schianto dell'aereo del Torino Calcio. In questo caso, il mezzo migliore per raggiungerla da Stupinigi, è un taxi (30 min, €35,00). L'ingresso alla Basilica è gratuito, ma è possibile anche visitare le Tombe dei Reali di Savoia e gli Appartamenti Reali e prendere parte ad un tour di 3 ore (giov-mar 10:00-13:30 e 14:30-18:00).

Con gli autobus 78 + 68 (costo €1,70) ritorniamo in centro, per trascorrere l'ultima serata nuovamente lungo le rive del fiume Po, cenando da Antico Casale (€35,00), specializzato in cucina di pesce, ma che propone anche pizzeria.

In sintesi:

Quanto costano 5 giorni

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €160,00 €250,00 €60,00 €102,00 €572,00 €114,00
Medio €280,00 €300,00 €80,00 €102,00 762,00 €152,00
Lusso €400,00 €500,00 €100,00 €102,00 €1.102,00 €220,00

NB: I costi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi a persona.

piazza vittorio torino italia plaza 2Nonostante le città del Nord Italia siano più care rispetto al resto della Penisola, Torino si presenta come una destinazione nella media europea, con un vita quotidiana non eccessivamente costosa, così come l'ingresso alle principali attrazioni.

Se vi trovate nel Nord Italia, potrete raggiungere la città tranquillamente in treno, in quanto ben collegata alle maggiori città italiane. In alternativa, potete prendere un volo fino all'aeroporto di Torino Caselle. Cinque giorni è un periodo di tempo ideale per riuscire a visitare le attrazioni principali e i suoi bellissimi dintorni, ma concentrandosi solo sulla città si può fermare un weekend.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Torino in 3 giorni Escursioni da Torino: le migliori gite di un giorno nei dintorni di Torino

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Torino: in primavera e in autunno, quest'ultimo quando i suoi parchi e i grandi giardini si tingono delle tonalità del rosso - scopri di più
  • Come arrivare: l'aeroporto principale è Torino Caselle, che dista circa 20 km dal centro. Il mezzo più veloce per arrivare in città è il bus Express che in 30 minuti e al costo di €7,00 collega l'aeroporto con il centro cittadino
  • Dove dormire: le zone più comode e centrali per soggiornare sono quelle delle stazioni Porta Nuova e Porta Susa, vicino le principali attrazioni e ben collegate con tutta la città
  • Come muoversi: nel centro storico a piedi; i mezzi di trasporto migliori per muoversi all'interno della città sono i tram e i bus, con fermate molto capillari e con un costo di €1,50 per corsa - scopri di più
  • Card e pass consigliati: Torino Piemonte Card, una tessera che consente ingressi gratuiti o agevolati in molte attrazioni della città di Torino e del Piemonte. Per 2 giorni, costa €35,00 a persona. Disponibile anche per 3 e 5 giorni

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

Aggiornato a Gennaio 2021 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 107 viaggiatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Torino

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su