Bilbao Guggenheim ArchitetturaLa Spagna che non ti aspetti, questo sono i Paesi Baschi, in basco Euskal Herria. In questa piccola regione autonoma del nord della Spagna, sole, mare, paella e corrida lasciano il posto a fertili colline e a una costa frastagliata a picco sull'Oceano su cui si aprono qua e là suggestive baie immerse nel verde. Fortemente legati alla loro storia e al loro passato, i Paesi Baschi e i loro abitanti sono orgogliosissimi, quasi gelosi, delle loro tradizioni millenarie e della loro particolarissima lingua, l'euskara, incomprensibile e affascinante al tempo stesso.

Una vacanza in questo Paese permette di ammirare paesaggi mozzafiato, vivere immersi in una natura selvaggia, ma anche visitare città all'avanguardia, musei di fama mondiale e, non da ultimo, deliziarsi a tavola con i tipici pinxtos. Ecco cosa vedere nei Paesi Baschi: città e attrazioni da non perdere!

Città e attrazioni principali

1 - Bilbao

bilbao guggenheim architetturaLa città simbolo dei Paesi Baschi rappresenta la rinascita del territorio e il suo desiderio di riscatto urbano. Massima espressione del profondo legame che unisce i suoi abitanti al mare, Bilbao era soltanto un centro industriale e mercantile, oggi è diventata un modello della città ideale in cui vivere.

Bilbao fa rima con il celebre Museo Guggenheim, il museo di arte contemporanea diventato l'icona dell'architettura futuristica. Progettato dall'archistar Alvaro Siza, è famoso in tutto il mondo! Inoltre, a Bilbao convivono in maniera armoniosa la sua anima antica, il caratteristico casco viejo, e la sua moderna vivacità, magnificamente espressa da architetture avveniristiche. Da anni, artisti e designer di fama mondiale sono stati attirati qui ed hanno contribuito con le loro opere ed installazioni al fascino urbano della città.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Bilbao

2 - Vitoria-Gasteiz

vitoria gasteiz architetturaIncantevole cittadina nell'entroterra, capitale politica dei Paesi Baschi. Vitoria-Gasteiz è considerata la città più comoda e più verde d'Europa, messa a punto "a misura d'uomo".

L'attrazione principale è il cosiddetto Anillo Verde, il naturale perimetro della città costituito da piste ciclabili, sentieri pedonali e tantissimi parchi. Si tratta di un vero e proprio "polmone verde", tripudio di boschi, fiumi, laghetti, vegetazione e fauna locale, da esplorare a piedi o in bicicletta. Il centro storico di Vitoria-Gasteiz è l'Almendra Medieval, così chiamato per la sua forma "a mandorla". Qui si può rivivere il passato della città passeggiando tra le secolari mura medioevali, i caratteristici vicoli e la suggestiva cattedrale gotica di Santa Maria. Ma non è ancora finita, perché Vitoria-Gasteiz ha anche un volto moderno, l'Ensanche, la parte nuova della città, ricca di piazze porticate, zone commerciali e musei di arte contemporanea.

3 - San Juan de Gaztelugatxe

gaztelugatxe isola bizkaia vizcayaIl luogo più suggestivo e visitato della costa basca. L'isolotto di Gaztelugatxe, letteralmente castello roccioso, è un isolotto roccioso situato a un'oretta circa da Bilbao. La particolarità è quelle di essere collegato alla terraferma da un tortuoso percorso, sospeso sull'oceano, e costituito da 231 scalini! Impresa certamente ardua ma sicuramente suggestiva e adrenalinica.

Sull'isolotto si trova l'Eremo di San Juan, risalente al X secolo e dedicato a San Giovanni Battista. Dove oggi si trova l'eremo in passato c'era il castello roccioso da cui il sito ha preso il nome. All'interno dell'eremo si possono vedere gli ex-voto dei marinai sopravvissuti ai naufragi e una campana che, leggenda vuole, va suonata 13 volte prima di esprimere un desiderio.

4 - Scogliere di Zumaia

zumaia hispania cove porta sunriseL'intera costa basca è caratterizzata da affascinanti scogliere a picco sull'Oceano e da una particolare conformazione geologica che la rende unica al mondo. La si può vedere da vicino a Zumaia, pittoresca località balneare a circa 40 km da San Sebastian.

Le scogliere di Zumaia, attraverso il fenomeno geologico denominato flysch, danno la possibilità di conoscere com'è fatta la terra sotto la sua superficie. Si può notare che tutta la conformazione rocciosa di questo tratto di costa è composta da numerosi strati di roccia sedimentaria, lastre di pietra perfettamente parallele tra loro.
Proprio per tale caratteristica Zumaia è uno dei pochi luoghi al mondo dove ci si può render conto dei 60 milioni di anni di storia del nostro pianeta.

Il punto panoramico migliore per godere di una vista mozzafiato sulla costa di Zumaia, e dove i flysch sono ben visibili, è la chiesa di San Telmo Ermita, sulla cima di una roccia.

5 - San Sebastián

san sebastian beach vista panoramicaRinomata località turistica sul Golfo di Biscaglia, la cui fama è legata a Playa de la Concha e Playa de Ondarreta, spiagge delimitate da un pittoresco lungomare, e da ristoranti celebri in tutto il mondo diretti da chef innovativi. La Concha, in particolare, è una lunga spiaggia considerata tra le più belle d'Europa per la sua forma "a conchiglia" e per la sua finissima sabbia dorata.

San Sebastian è una città paradisiaca dove si crea un magico connubio tra il blu del mare e il verde delle colline circostanti. La Parte Vieja della città è caratterizzata da un dedalo di stradine acciottolate dove negozi di lusso convivono con bar tradizionali che propongono i pintxos, piatti gourmet simili alle tapas spagnole, preparati con ingredienti km0 e accompagnati da vini locali. Pittoresca e selvaggia, San Sebastiàn conquista con i suoi panorami mozzafiato e i suoi scenari selvaggi.
VEDI ANCHE: San Sebastian: cosa fare, spiagge da vedere e vita notturna

6 - Bermeo

bermeo vizcaya porta mare barchePittoresco villaggio di pescatori caratterizzato da un agglomerato di casette colorate tutte raggruppate attorno al porticciolo. In questo paesino il tempo pare essersi fermato; passeggiando tra le viuzze acciottolate si respira la tipica atmosfera della tradizione marinara e peschereccia dei Paesi Baschi. Bermeo, a soli 40 km da Bilbao, fu fondata nel 1236.

Da visitare: la torre Ercilla, unica rimasta delle torri di difesa della città dove oggi ha sede il Museo del Pescatore; la chiesa gotica, il convento e il chiostro di San Francesco, tutti risalenti al 1357. Ed ancora, la chiesa di Santa Eufemia, la più antica della città, proprio accanto al porto. La gastronomia di Bermeo, ovviamente a base di pesce fresco, è considerata la migliore della costa basca.

7 - Riserva della Biosfera di Urdaibai

urdaibai biosferaFoto di UrdaibaiBirdCenter. 12 chilometri di spiaggia che nel 1984 l'UNESCO ha dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera. Si tratta di un luogo straordinario dove è possibile ammirare la più intensa varietà paesaggistica dei Paesi Baschi. Qui, tra insenature, paludi e scogliere, convivono aree naturali tutte diverse: boschi di querce, foreste, praterie, laghetti, montagne dalla ripida pendenza e un litorale sabbioso dove si può fare il bagno.

Grazie a questa ricchezza naturalistica, si sono sviluppati diversi ecosistemi che costituiscono l'habitat di diverse tipologie di vegetazione e di alcune specie animali protette. Gli animali più tipici della zona sono gli uccelli, che si possono vedere nell'Urdaibai Bird Center. La Riserva della Biosfera di Urdaibai si trova a pochi chilometri da Bermeo, scendendo lungo la costa verso Mundaka.

8 - Guernica

euskadi guernica guernikara picassoIn Basco Gernika-Lumo, Guernica è una città situata a poco più di mezz'ora da Bilbao. Poco nota al turismo di massa, si tratta si una splendida cittadina, nota per il bombardamento aereo del 26 aprile 1937 con cui i nazisti la rasero al suolo durante la guerra civile spagnola.

Assolutamente da vedere la riproduzione gigante della Guernica di Picasso, il celebre quadro che l'artista dipinse ispirato dalla devastazione totale che sconvolse la città e il mondo intero. Altre due interessanti attrazioni sono il Museo della Pace e il Parque de los pueblos de Europa con le sculture dell'artista basco Eduardo Chillida e di Henri Moore.

Per i baschi Guernica è una città santa. Qui, sotto una simbolica quercia, fin dall'epoca medievale si tiene il giuramento alle leggi autonome dei Paesi Baschi, prima da parte di re castigliani e oggi da parte del lehendakari, il Presidente del governo autonomo dei Paesi Baschi. L'Albero di Guernica lo si riesce a vedere nel cortile esterno della splendida Casa de Juntas, luogo di riunione dell'Assemblea Basca.

9 - Cueva de Santimamiñe

santimamineFoto di ETOR Entziklopedia. Uno dei siti archeologici più importanti del Paese Basco, incluso nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Unesco dal luglio 2008. Qui sono stati trovati resti e pitture rupestri risalenti al Paleolitico superiore. La grotta si trova nel quartiere Basondo di Cortézubi, un paese vicino alle città di Guernica e Luno, ai piedi del monte Ereñozar (448 mslm), vicino all'eremo di San Mamés (da cui prende il nome).

La composizione della grotta Santimamiñe è di grande bellezza. È lunga 365 metri e ci sono abbondanti formazioni di calcio e numerose stalattiti e stalagmiti che formano figure curiose. A circa 60 metri dall'ingresso si apre sulla sinistra una stretta galleria che si sviluppa in due parti: la prima è l'anticamera dei dipinti e l'altra è la camera principale. In tutta la grotta ci sono 47 dipinti tutti rappresentanti animali: 32 bisonti, 7 caprini, 6 cavalli, un cervo e un orso. Tutte sono in bianco e nero, eseguite con il carbone.

10 - Isola di Santa Clara

santa clara isolaIsola situata a San Sebastian, al centro della baia di Donostia. Si trova tra le due montagne più importanti della città, Urgull e Igueldo. Misura 400 metri di diametro e raggiunge un'altezza di 48 metri e ha lati ripidi. Sull'isola c'è anche una piccola spiaggia che appare solo con la bassa marea.

Nonostante le dimensioni ridotte, l'isola è fornita dei servizi basilari: un piccolo porto, un bar e il servizio di salvataggio a causa della sua popolarità in estate. Da vedere, e fotografare, il faro disabitato. Da ammirare l'ampia gamma di piante esotiche. Il molo di Santa Clara è servito a Donostia in barca: corse ogni 30 minuti.

I principali itinerari nei Paesi Baschi

Il territorio dei Paesi Baschi è così vario ed eterogeneo che si presta ad organizzare itinerari molto diversi tra loro e in grado di accontentare i gusti di varie tipologie di viaggiatori.

Gli appassionati di arte ed architettura contemporanee troveranno il loro 'paradiso' a Bilbao e dintorni; i più sportivi e amanti della natura potranno dedicarsi a trekking ed altre attività avventurose all'aria aperta percorrendo le località lungo la Ria fino a Getxo; ed infine, i viaggiatori più curiosi che amano scoprire e confrontarsi con altre culture, avranno di che divertirsi nei paesini nel cuore del Pis Vasco.

  1. Da San Sebastian a Guernica: itinerario tra arte e natura. San Sebastian, la Concha, Hondarribia, Zumaia e Guernica. Durata indicativa 5-6 giorni
  2. Il Rinascimento dei Paesi Baschi: itinerario concentrato a Bilbao e dintorni. Santuario de Nuestra Señora de Begoña (tappa del Cammino Francese verso Santiago), Stazione Ferroviaria di Axturi, Casco Vejo, Mecado del Ribeira. Durata indicativa 4-5 giorni
  3. Lungo la Ria fino a Getxo: itinerario avventuroso di tipo naturalistico. Arenal, torri Isozaki, ponte Zubizuri, puente de Bizcaya, Getxo, spiaggia Barinatxe. Consigliata una settimana per prendersela con calma
  4. Nel cuore del Pais Vasco: immersione nella cultura basca: Lekeitio, Deba, Zumaia, Getaria, Zarautz, Orio, Pasaje San Juan. Consigliati 5-6 gioni

Tour ed escursioni nei Paesi Baschi

Paesi Baschi fai da te: voli, costi e consigli

In estate i prezzi dei voli lievitano un po' ovunque. Convenienti sono i pacchetti volo+hotel. Per un viaggio in self-drive, a meno che non raggiungiate la meta autonomamente, il noleggio auto per 2 settimane costa a partire da €274,00.

Per gli alloggi, soprattutto lungo la costa, si può risparmiare molto nei campeggi, soluzione che dà modo di risparmiare anche sui pasti. Non mancano b&b sui €60,00 a notte mentre, nelle città principali ci sono hotel di tutti i livelli: dalle catene internazionali a quelli più modesti magari a conduzione famigliare.

Un pasto al ristorante ha costi molto simili ai nostri. Le portate principali si aggirano attorno ad €20,00; va da sè che un pasto completo non può essere inferiore ai €35,00/40,00 a persona. Per risparmiare si può optare per i pinxtos, le tapas dei Paesi Baschi, che hanno prezzi variabili, a partire da €1,50. Il totale però dipende dalla quantità!

  • Periodo minimo per un tour nei Paesi Baschi: 6 giorni
  • Città consigliate per fare base: Bilbao, Vitoria Gasteiz, San Sebastian
  • Come muoversi: la scelta migliore è il noleggio auto, sebbene i collegamenti interni siano buoni. A Bilbao è molto efficiente la metro. Conveniente per tutti i trasporti pubblici interni e della provincia stessa la Bilbao Bizkaia Card
  • Voli: l'aeroporto di riferimento è quello di Bilbao. Si può raggiungere poi il centro con il taxi o con il bus della linea Bizkaibus A3247 - confronta i voli
  • Alloggi e sistemazioni: lungo la costa la scelta è ricca tra campeggi (molto economici) e b&b (molto buoni). Nelle principali città si trovano hotel e ostelli dove ce la si può cavare con €15,00 o poco più - confronta gli alloggi su Booking

Viaggiare informati: info utili e documenti necessari

  • Abitanti: 2.191.722
  • Capoluogo: Vitoria-Gasteiz
  • Lingue: basco e spagnolo
  • Moneta locale: euro (€)
  • Clima: fresco e umido sulla costa; nelle zone interne più freddo con il crescere della quota;più continentale e arido nella zona meridionale. Il vento soffia con frequenza sulla costa
  • Distanza dall'Italia: 998 km (2 ore di volo) da Roma al capoluogo
  • Assicurazione di viaggio/sanitaria: consigliata. Con noi ottieni uno sconto del 10% e hai copertura completa, assicurazione medica h24 e consulenza telefonica illimitata – fai un preventivo gratis

Dove si trova

I Paesi Baschi sono una regione autonoma del nord della Spagna. Confinano con la Francia (Aquitania) a nord-est, con la Navarra a sud-est, con La Rioja a sud, con la Castiglia e León a sud-ovest e la Cantabria a ovest. Le coste settentrionali sono bagnate dal Mar Cantabrico. Si dividono in 3 province: Álava (capitale Vitoria-Gasteiz), Biscaglia (capitale Bilbao) e Guipúzcoa (capitale Donostia-San Sebastián).

Quando andare? Info su clima e periodo migliore

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 0 / 8° 10 gg / 85 mm
Febbraio 0 / 9° 9 gg / 72 mm
Marzo 1 / 12° 9 gg / 68 mm
Aprile 3 / 14° 10 gg / 74 mm
Maggio 6 / 18° 9 gg / 63 mm
Giugno 9 / 22° 6 gg / 47 mm
Luglio 11 / 25° 4 gg / 36 mm
Agosto 11 / 25° 4 gg / 36 mm
Settembre 9 / 22° 5 gg / 36 mm
Ottobre 6 / 17° 8 gg / 65 mm
Novembre 3 / 11° 10 gg / 91 mm
Dicembre 1 / 8° 10 gg / 75 mm
  • Clima: oceanico, fresco e piovoso lungo la costa; più freddo nelle zone più interne e con il crescere della quota e un po' più continentale e più arido nella zona meridionale. Il vento soffia con frequenza
  • Periodo migliore: da giugno a inizio settembre, periodo più caldo, soleggiato e meno piovoso
  • Periodo da evitare: tardo autunno e inverno, molto piovosi e soprattutto ventosi

Assicurazione di viaggio: il nostro consiglio

Noi ci affidiamo sempre alla compagnia Compagnia di assicurazioni, che fornisce una copertura completa a dei prezzi assolutamente competitivi.
Inoltre mettono a disposizione un'assistenza clienti, un call center sempre attivo e l'assicurazione medica h24 con consulenza medica telefonica Illimitata: sappiamo bene che quando ci si trova all'estero in situazioni di emergenza, trovare un consulente sempre pronto a rispondere è la cosa più importante.
Visita il loro sito e ricevi uno sconto del 10% sulla tua polizza riservato agli utenti di Travel365.