museo thyssen bornemisza di madrid esterni

Cosa vedere al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid: consigli, prezzi e come arrivare

Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid, guida alle opere da visitare assolutamente. Consigli, mappa, prezzi, info su cosa vedere e come arrivare, cenni storici e curiosità.

museo thyssen bornemisza di madrid Fonte: wikipedia - Autore: Luis García (Zaqarbal) - Licenza: CC BY-SA 3.0 Importante pinacoteca sul Paseo del Prado di Madrid, è frutto principalmente della raccolta privata della famiglia del magnate tedesco-ungherese Thyssen Bornemisza che, dopo il matrimonio con una donna spagnola, portò la sua collezione nello stabile de Villahermosa. Dopo vari accordi tra i baroni e il governo, la pinacoteca venne aperta al pubblico nel 1992 e l'intero apparato venne acquistato dallo stato spagnolo nel 1993, che separò alcune opere collocandole in altri musei lasciando a Madrid tutta la parte pittorica.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Madrid

Cosa vedere e come visitare Museo Thyssen-Bornemisza

Circa 800 opere sono presenti su due dei tre piani del palazzo settecentesco che ospita la pinacoteca, mentre una zona molto ampia è dedicata ad esposizioni temporanee di caratura mondiale.

La collezione permanente evidenzia la storia della pittura europea dal medioevo al XX secolo con opere che spaziano dal rinascimento tedesco al manierismo, dall'impressionismo al barocco e il rococò fino a meraviglie del trecento italiano. L'ultimo piano offre al visitatore un momento di relax, con la terrazza panoramica e il bar-caffè. Difficile suggerire i pezzi migliori quando si parla di Gauguin, Cézanne, Picasso, Klee, Hopper, Bacon e altri maestri dell'arte pittorica, quindi si consiglia di prendersi il tempo necessario per ogni opera che questo straordinario contenitore propone.

1 - Piazza San Marco Verso la Basilica

canaletto piazza san marcoOpera del Canaletto datata 1723. In questo dipinto olio su tela, l'artista rappresenta piazza San Marco con la Basilica sullo sfondo con forte attenzione al vero e al realismo che lo porta a mettere in luce il contrasto tra gli edifici e i banchi dei commercianti. Grande attenzione viene anche data alle condizioni atmosferiche, che rappresentano l'arrivo della tempesta ma che lasciano ancora il campanile illuminato dai raggi del sole.

  • Data creazione: 1723
  • Autore: Canaletto
  • Dimensioni: 141,5x204,5 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

2 - Santa Caterina d'Alessandria

michelangelo caravaggioOpera del Caravaggio del 1597. Dipinto olio su tela dove pare che la Santa abbia il volto di una prostituta, di cui l'artista si era perdutamente innamorato. L'espressione del viso è molto vivace, così come lo sguardo e la postura messa in risalto dalla luce. I toni sono scuri e in contrasto con il bianco della camicia della Santa.

  • Data creazione: 1597
  • Autore: Michelangelo Merisi da Caravaggio
  • Dimensioni: 173x133 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

3 - Ritratto di Scolaro

correggio ritratto di scolaroOpera del Correggio del 1525, olio su tela. I pochi ritratti eseguiti dal Correggio attribuiscono a questo quadro un valore aggiuntivo. La tela mostra il busto di un uomo di mezza età su sfondo verde, girato di tre quarti verso destra con un cappello e la veste da magistrato. L'uomo ha il volto allungato con barba a punta e zigomi e naso pronunciati. La luce mette bene in evidenze il soggetto nonostante i toni siano molto cupi e con sfondo nero.

  • Data creazione: 1525
  • Autore: Il Correggio
  • Dimensioni: 55X40 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

4 - Cristo Dodicenne tra i Dottori

cristo dodicenne tra i dottoriOpera di Durer del 1506, olio su tavola. Dipinta durante un soggiorno veneziano dell'artista, mostra una serie di personaggi, vecchi sapienti con fisionomie inquisitorie che accerchiano un Gesù con volto triste. Molto particolari e oggetto di uno studio profondo sono le mani al centro del dipinto, che quasi non danno riferimenti precisi.

  • Data creazione: 1506
  • Autore: Albrecht Dürer
  • Dimensioni: 65X80 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

5 - Ritratto di Giovanna Tornabuoni

ritratto di giovanna tornabuoniOpera del Ghirlandaio del 1488, tempera su tavola eseguita dopo la morte della moglie dell'artista. Sullo sfondo si trova una parete scura, con una credenza e alcuni oggetti e in primo piano il ritratto della nobildonna vista di profilo, in una posa eretta e di grande dignità. L'opera è ritenuta uno dei più bei ritratti femminili del Quattrocento fiorentino.

  • Data creazione: 1488
  • Autore: Domenico Ghirlandaio
  • Dimensioni: 77X49 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

6 - Madonna con Bambino

madonna con bambinoOpera di Tiziano del 1528, olio su tela. Davanti a una tenda verde Maria stringe a sé Gesù, sorridendo all'osservartore. Siede su un letto con coperta blu e indossa un vestito rosso che evidenzia la ricchezza cromatica dell'opera. Anche se i pareri degli esperti sono contrastanti, questo quadro è stato attribuito al Tiziano.

  • Data creazione: 1528
  • Autore: Tiziano
  • Dimensioni: 281X195 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

7 - Crocifissione

crocifissioneOpera di Paolo Uccello datata 1457, tempera su tavola. Sullo sfondo di un paesaggio molto aspro, con una montagna al centro e altre ai lati, si erge il crocifisso, affiancato da quattro santi. Si riconoscono Giovanni Battista, la Madonna, Giovanni evangelista, e San Francesco. Al centro in primo piano un Gesù pallido e sofferente sulla croce.

  • Data creazione: 1457-1458 circa
  • Autore: Paolo Uccello
  • Dimensioni: 46×67 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

8 - Paesaggio al Tramonto

paesaggio al tramontoOpera di Vincent Van Gogh del 1885, olio su tela. Rappresenta un paesaggio di Neuen, residenza dei genitori del pittore tra il 1883 e il 1885. I toni in primo piano sono scuri fino alla linea di confine del cielo al tramonto, dove prevalgono il giallo tanto caro all'artista e l'arancione.

  • Data creazione: 1885
  • Autore: Vincent van Gogh
  • Dimensioni: 35x43 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tela

9 - Annunciazione

annunciazioneOpera di Van Eyck del 1440, olio su tavola. Esempio di come van Eyck, rinunci spesso all'uso dei colori per creare figure come statue viventi, composte dal solo uso del bianco e del nero. I due protagonisti sono raffigurati su piedistalli e la luce che li colpisce crea gli effetti del rilievo, creando illusioni ottiche con giochi di ombre. L'iscrizione sulla cornice riporta le parole dell'Archangelo e di Maria.

  • Data creazione: 1440
  • Autore: Jan van Eyck
  • Dimensioni: 39x24 cm
  • Tecnica dell'opera: olio su tavola

10 - Ballerina inchinata in Giardino

Opera di Degas del 1878, pastello su tela. Uno dei molti dipinti della serie de "Le Ballerine", questo quadro è un tripudio impressionista di colori, con il soggetto in una posizione quasi innaturale che rapisce l'osservatore e rende il dipinto molto più particolare delle opere di altri maestri dello stesso periodo storico.

  • Data creazione: 1878
  • Autore: Degas
  • Dimensioni:
  • Tecnica dell'opera: pastello su tela

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: dalla stazione ferroviaria di Atocha Cercanias, il museo dista circa 1,3 km percorribili a piedi in meno di 20 minuti - Ottieni indicazioni
  • In bus: per raggiungere il museo dalla stazione si può usare la linea dei bus cittadini n°10, n°27 e n°37 al costo di a tratta impiegando 15 minuti. Il biglietto singola corsa costa €1,50.
  • In metro: da Atocha Cercanias si arriva con la metro linea 1 fermata Madrid Banco de Espana in circa. Il biglietto singola corsa costa €1,50.

Orari e prezzi

  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 19:00 - lunedi chiuso
  • Miglior orario per evitare code: Madrid è una città che si sveglia tardi, ma per evitare file agli ingressi si consiglia di presentarsi alle casse all'apertura
  • Costo biglietto: intero €9,00; intero + temporanee €13,00; audioguida + €1,00 - Salta la fila e acquista il biglietto online
  • Riduzioni: €6,00 (over 65, pensionati, studenti, professori d'Accademia di Belle Arti e i membri di famiglie numerose); ridotto + mostre temporanee €9,00
  • Gratuità: under 12, diversamente abili, disoccupati

Tour, visite guidate e biglietti online

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso entro le ore 10:00
  2. Acquista la city card: Paseo del Arte (Art Walk Pass) è un biglietto combinato che da diritto all'accesso al Thyssen-Bornemisza, Museo del Prado e al Reina Sofia al costo di €30,00 - Acquista Online
  3. Biglietto prioritario: l'acquisto del biglietto comprensivo della mostra temporanea dà diritto anche all'acceso prioritario
  4. Occhio alle restrizioni: possono essere introdotte al museo piccole borse dopo il controllo all'ingresso, mentre zaini e borse ingombranti devono essere lasciate al guardaroba. Non è consentito l'uso di apparati fotografici
  5. Tempo minimo: la visita della collezione permanente impegna circa 1 ora e 30 minuti

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

museo thyssen bornemisza di madrid esterniDopo l'arrivo a Madrid, il barone Thyssen-Bornemisza cercò una sistemazione per la sua impressionante collezione privata e grazie alla mediazione della moglie spagnola, si accordò con il governo spagnolo per la sistemazione nel palazzo di Villahermosa a fronte di un affitto sostenibile ma vincolato alla fruizione pubblica delle opere. Alla fine dei cinque anni, il governo acquistò 775 pezzi al prezzo di 350 milioni di dollari.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su