Paesi Baschi Itinerario Del Flysch 1I Paesi Baschi, Euskal Herria in basco, sono una regione nell'estremo nord della Spagna e che rappresenta la Spagna fuori dall'immaginario comune, quella "che non ti aspetti". Fertili colline e una costa frastagliata sono i protagonisti di un paesaggio selvaggio e struggente, sferzato dal vento per buona parte dell'anno. Sono una regiona autonoma e ciò si riflette nel temperamento fiero ed orgoglioso dei suoi abitanti, quasi gelosi delle tradizioni millenarie della loro terra e della loro particolarissima lingua, l'euskera.

Una vacanza in questa regione vi permetterà di coniugare visite a futuristici musei d'arte contemporanea, a pittoreschi villaggi e quartieri storici, oziose mattinate in spiaggia e trekking lungo il famoso Cammino di Santiago. Ecco una guida sui Paesi Baschi, Spagna: dove si trovano, quando andare e cosa vedere.

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 2.164.311
  • Capoluogo: Vitoria Gasteiz
  • Lingue: euskera, spagnolo
  • Moneta locale: euro (€)
  • Clima: fresco e umido sulla costa; nelle zone interne diventa più freddo con il crescere della quota; un po' più continentale ed arido nella zona meridionale. Lungo la costa il vento soffia con frequenza - scopri di più
  • Distanza dall'Italia: 1.697,8 km (2 ore e 40 min di volo)
  • Assicurazione di viaggio/sanitaria: consigliata. Con noi ottieni uno sconto del 10% e hai copertura completa, assicurazione medica h24 e consulenza telefonica illimitata – fai un preventivo gratis

Dove si trovano

I Paesi Baschi sono una regione della Spagna settentrionale. Confinano a est con la regione di Navarra e per un breve tratto con la Francia, a sud con la regione de La Rioja e di Castigia e Léon, a ovest con la regione di Cantabria. Sul lato nord è interamente bagnata dal Mar Cantabrico. È una delle regioni più piccole della Spagna, in cui vive meno del 5% della popolazione, ma è molto importante dal punto di vista economico. La regione è suddivisa in tre province: Álava, Biscaglia e Guipúzcoa.

Come arrivare

In aereo

Vueling, Iberia, Ryanair, Lufthansa, Air France, Air Europe e Alitalia sono le principali compagnie aeree che raggiungono Bilbao e Vitoria Gasteiz. Le rotte più frequenti sono quelle su Bilbao (3 h di volo da Milano). L'aeroporto si trova a circa 12 km dalla città e per raggiungerla è possibile utilizzare il Bizkaibus A-3247: parte ogni quarto d'ora dal centro della città (e da ll'aeroporto), il viaggio dura circa 45 minuti e il biglietto singolo costa €1,35, quello per San Sebastián €16,50 - confronta i voli

In bus o in treno

Si può raggiungere Bilbao in autobus partendo da Milano ed effettuando un cambio a Ginevra. La combinata è offerta dalle compagnie Eurolines Ch+Flix Bus. Il viaggio dura in media 24 h e il prezzo oscilla da €78,00 ad €178,00. Tener conto che da Ginevra questa tratta è prevista solo 3 volte la settimana. L'alternativa è il diretto da Milano con BlaBlaBus: 23 ore di viaggio a partire da €110,00, 3 partenze a settimana.

In treno non esiste un diretto; è necessario effettuare parecchi cambi, i principali a Grenoble, Valence e Barcelona Sants. Effettua la tratta la compagnia ferroviaria spagnola Renfe. Il tempo di percorrenza medio da Milano a Bilbao è di 35 ore; durante la settimana partono 2 treni al giorno, i biglietti partono da €144,95.

In auto

Opzione consigliata se avete almeno 10 giorni da dedicare al viaggio; molto bella paesaggisticamente e che consente libertà nelle tempistiche. Dal valico di Ventimiglia si attraversa la Francia del sud lungo la A8 fino a Salon de Porvence; da qui si continua sulla N113 fino ad Arles e poi sulla A54 fino a Nimesdove si prende la A9 per Narbonne. Si prosegue sulla A61 per Carcassone, dove si imbocca la A64 per Pau e Pey-rehorade, da dove in 10 km si è a Bayonnee, in altri 10 km a Biarritz. Da Biarritz, la A63 conduce a San Sebastian e da San Sebastian Bilbao con la A8, oppure Vitoria con la A68.

Tenendo conto di partire da Milano, per arrivare a Bilbao ci vogliono poco più di 12 ore, senza contare le soste lungo il tragitto, per un costo complessivo di €138,00 circa.

Quando andare? Info su clima e periodo migliore

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 0 / 8° 10 gg / 85 mm
Febbraio 0 / 9° 9 gg / 72 mm
Marzo 1 / 12° 9 gg / 68 mm
Aprile 3 / 14° 10 gg / 74 mm
Maggio 6 / 18° 9 gg / 63 mm
Giugno 9 / 22° 6 gg / 47 mm
Luglio 11 / 25° 4 gg / 36 mm
Agosto 11 / 25° 4 gg / 36 mm
Settembre 9 / 22° 5 gg / 36 mm
Ottobre 6 / 17° 8 gg / 65 mm
Novembre 3 / 11° 10 gg / 91 mm
Dicembre 1 / 8° 10 gg / 75 mm
  • Clima: oceanico, fresco e piovoso lungo la costa; più freddo nelle zone più interne e con il crescere della quota e un po' più continentale e più arido nella zona meridionale. Il vento soffia con frequenza
  • Periodo migliore: da giugno a inizio settembre, periodo più caldo, soleggiato e meno piovoso
  • Periodo da evitare: tardo autunno e inverno, molto piovosi e soprattutto ventosi
  • Consigli: abbigliamento in base alla stagione ma, sempre e comunque "a strati", anche in estate possono infatti esserci serate fresche. Antivento, antipioggia e/o ombrello non devono mai mancare

Le città principali

  1. Bilbao: meta privilegiata per chi ama l'arte contemporanea, sede di uno dei musei più famosi e visitati al mondo: il Guggenheim di Bilbao, all'interno di un futuristico edificio divenuto l'icona della città stessa - scopri cosa vedere a Bilbao
  2. San Sebastian: la quintessenza dei Paesi Baschi. Sita in una suggestiva baia circondata da verdi montagne, mescola caratteristici quartieri antichi a nuove aree moderne con gallerie d'arte e divertimenti per i giovani. Le sue spiagge cittadine sono tra le più belle al mondo - scopri la microguida di San Sebastian
  3. Vitoria Gasteiz: il capoluogo che presenta una struttura urbanistica esemplare; possiede infatti un centro medievale in cui è possibile scoprire numerosi angoli pittoreschi
  4. Deba: importante luogo dove poter assaporare l'essenza del turismo tradizionale: il mare e le montagne offrono una varietà di risorse per lo svago e il turismo. La chiesa de la Asunción è stata dichiarata Monumento Nazionale
  5. Onati: soprannominata "la piccola Toledo" per il suo eccezionale patrimonio architettonico

10 cose da vedere: i luoghi di interesse nei Paesi Baschi

  1. Guggenheim Museum Bilbao: famosissimo museo di arte contemporanea situato nell'iconico edificio progettato dall'architetto canadese Frank O. Gehry, divenuto il simbolo della città stessa
  2. Spiaggia della Concha: meravigliosa spiaggia nei pressi di San Sebastian. Il nome significa conchiglia ed è dovuto alla forma della baia con al centro l'isola di Santa Clara. Eletta tra i 12 tesori di Spagna, è considerata una delle più belle d'Europa
  3. Gaztelugatxe: isolotto collegato alla terraferma da un percorso tortuoso di ben 231 scalini. Sulla parte più alta dell'isola sorge un eremo: Gaztelugatxeko Doniene in basco e San Juan de Gaztelugatxe in spagnolo, dedicato a San Giovanni Battista
  4. Ponte di Vizcaya: ponte trasportatore che collega le città di Portugalete e Las Arenas nella provincia spagnola di Biscaglia, attraversando il fiume Nervión. Icona della rivoluzione industriale, gli abitanti del posto lo chiamano Puente Colgante
  5. Castello di Butròn: castello medievale situato a Gatika, nella provincia di Biscaglia. Ha un aspetto fiabesco ispirato ai modelli bavaresi.Oggi è proprietà privata ma è possibile visitarlo e godersi la natura di Gatika circostante.
  6. Riserva della Biosfera di Urdaibai: ambiente naturale dov'è possibile ammirare la più intensa varietà paesaggistica dei Paesi Baschi
  7. Bermeo: pittoresco villaggio di pescatori caratterizzato da un insieme di casette colorate che circondano il porticciolo. Una tappa consigliata per chi vuole respirare l'atmosfera tipica della tradizione marinara e peschereccia della regione
  8. Zumaia: pittoresca località balneare dove spettacolari scogliere consentono di conoscere da vicino il fenomeno geologico denominato flysch. Il punto più panoramico è la Chiesa di San Telmo Ermita
  9. Guernica: città dove si può ammirare la riproduzione dell'omonima opera di Picasso nonché città considerata santa per i baschi perché è qui che, sotto una simbolica quercia, si tiene il giuramento alle leggi autonome dei Paesi Baschi
  10. Almendra Medieval: il centro storico di Vitoria Gasteiz così chiamato per la sua forma "a mandorla". Qui potrete tuffarvi nel passato della città passeggiando tra le secolari mura medioevali e la suggestiva cattedrale gotica di Santa Mar

I principali itinerari nei Paesi Baschi

museo guggenheim bilbao frank gehry 1Il territorio dei Paesi Baschi è così vario ed eterogeneo che si presta ad organizzare itinerari molto diversi tra loro e in grado di accontentare i gusti di varie tipologie di viaggiatori.

Gli appassionati di arte ed architettura contemporanee troveranno il loro 'paradiso' a Bilbao e dintorni; i più sportivi e amanti della natura potranno dedicarsi a trekking ed altre attività avventurose all'aria aperta percorrendo le località lungo la Ria fino a Getxo; ed infine, i viaggiatori più curiosi che amano scoprire e confrontarsi con altre culture, avranno di che divertirsi nei paesini nel cuore del Pis Vasco.

  1. Da San Sebastian a Guernica: itinerario tra arte e natura. San Sebastian, la Concha, Hondarribia, Zumaia e Guernica. Durata indicativa 5-6 giorni
  2. Il Rinascimento dei Paesi Baschi: itinerario concentrato a Bilbao e dintorni. Santuario de Nuestra Señora de Begoña (tappa del Cammino Francese verso Santiago), Stazione Ferroviaria di Axturi, Casco Vejo, Mecado del Ribeira. Durata indicativa 4-5 giorni
  3. Lungo la Ria fino a Getxo: itinerario avventuroso di tipo naturalistico. Arenal, torri Isozaki, ponte Zubizuri, puente de Bizcaya, Getxo, spiaggia Barinatxe. Consigliata una settimana per prendersela con calma
  4. Nel cuore del Pais Vasco: immersione nella cultura basca: Lekeitio, Deba, Zumaia, Getaria, Zarautz, Orio, Pasaje San Juan. Consigliati 5-6 gioni

Cosa fare nei Paesi Baschi: escursioni e tour

Quanto costa una vacanza nei Paesi Baschi? Prezzi, offerte e consigli

paesi baschi itinerario del flysch 1I Paesi Baschi non sono propriamente la parte della Spagna più economica, soprattutto per arrivare a destinazione.

Viste e considerate le condizioni climatiche, per essere (quasi) sicuri di godere di un buon soggiorno, è consigliato programmare un viaggio in alta stagione, momento durante il quale i prezzi dei voli (ma anche di treni e autobus) salgono. Raramente si riesce a trovare un volo a/r sotto i €100,00. Il modo migliore per esplorare la regione è on the road; una settimana di noleggio auto a partire da €130,00.

Per gli alloggi, sono rari gli enormi hotel moderni e lussuosi, a parte nelle città più grandi; troverete principalmente piccoli alberghi a conduzione famigliare, guest-house, B&B (media per una camera notte e colazione €70,00). Per i pasti si riesce a risparmiare nelle locande tipiche dei paesini (€10,00/15,00), così come se si opta per il rito dei pinxtos, le tapas basche. Nelle località più turistiche i prezzi sono quelli tipicamente europei: alti in rapporto ad una qualità discutibile; cifre alte anche se ci si vuole concedere pesce in locali eleganti.
VEDI ANCHE: Viaggio nei Paesi Baschi: info utili e itinerari consigliati

Immagini e video

Museo Guggenheim Bilbao
San Sebastian
Gaztelugatxe
Ponte di Vizcaya
Castello di Butron
Città di Bilbao
Reserva de la biosfera de Urdaibai
Bermeo
Zumaia
1/10

Assicurazione di viaggio: il nostro consiglio

Noi ci affidiamo sempre alla compagnia Compagnia di assicurazioni, che fornisce una copertura completa a dei prezzi assolutamente competitivi.
Inoltre mettono a disposizione un'assistenza clienti, un call center sempre attivo e l'assicurazione medica h24 con consulenza medica telefonica Illimitata: sappiamo bene che quando ci si trova all'estero in situazioni di emergenza, trovare un consulente sempre pronto a rispondere è la cosa più importante.
Visita il loro sito e ricevi uno sconto del 10% sulla tua polizza riservato agli utenti di Travel365.