Viaggiare in aereo con un neonato

Consigli per viaggiare in aereo con un neonato

Neonati in aereo: quali sono i rischi? I bambini piccoli pagano il biglietto? E quali documenti servono per il viaggio? Ecco alcuni consigli e curiosità: scopri come viaggiare in aereo con un neonato in sicurezza...

Viaggiare in aereo con un neonatoDevi viaggiare in aereo con il tuo piccolo e già senti l'ansia salire dentro te?
Keep Calm: Non stressarti al pensiero di un viaggio in aereo con un neonato!
Fortunatamente tante mamme e papà hanno già sofferto le pene di un cattivo volo e ci hanno gentilmente fornito il loro prezioso contributo per scrivere una guida utile ed efficace.
È possibile mantenere la vostra sanità mentale quando si viaggia con i bambini... basta essere preparati ed organizzati come il più diligente dei boy scout! Ecco tutto quello che bisogna sapere per un volo sicuro ed agevole per tutta la famiglia.

Neonati in aereo: quali rischi?

Viaggiare in aereo con un neonatoDal punto di vista medico-salutare, i bambini non corrono alcun rischio, a patto che non siano affetti da particolari patologie o disfunzioni.
Ricordate che ad ogni bambino a bordo deve corrispondere almeno un accompagnatore, pertanto se avete la necessità di viaggiare da soli con più bambini considerate che dovrete obbligatoriamente trovare qualcuno che possa accompagnarvi ed assistervi durante il volo.

Qual è l'età minima?

A meno che non si tratti di un bambino prematuro, l'età minima per i picoli passeggeri oscilla fra i due ed i 14 giorni a secondo delle compagnie aeree.

I neonati pagano il biglietto?

Papà e figlio in viaggioGeneralmente sì. I vostri figli devono acquistare un biglietto. A volte i bambini di età inferiore ai due anni possono volare gratis, ma non sempre. La maggior parte delle compagnie aeree fa pagare una percentuale alla tariffa della mamma o del papà.
Se il piccolo ha meno di due anni, può sedersi sulle ginocchia dell'accompagnatore indossando una estensione alla cintura di sicurezza, fornita dal personale di bordo.
Ad ogni modo, se vostro figlio ha più di 6 mesi consigliamo comunque la prenotazione di un posto a sedere (pagando un secondo biglietto), in questo modo sarete molto più comodi.
Su alcuni voli a lungo raggio è possibile prenotare culle speciali per permettere al bimbo di dormire a bordo.

Quali documenti servono?

Per i viaggi in Italia e all'estero i piccoli devono disporre di documenti individuali.

  • Per volare in Italia basta una carta d'indentità, che va richiesta all'ufficio anagrafe da entrambi i genitori. Al momento del rilascio chiedete che venga espressa anche la condizione di validità per l'espatrio, in questo modo il bimbo potrà viaggiare entro i confini europei con un solo documento.
  • Per i viaggi all'estero è necessario il passaporto. Ottenere il passaporto può richiedere diverse settimane di tempo quindi è meglio non prenotare un viaggio prima di averlo effettivamente ricevuto.

Il piccolo ha diritto a un bagaglio?

Borsa per bambinoTutte le compagnie più note consentono ai genitori di trasportare una borsa per il neonato purchè venga effettuata la richiesta al momento della prenotazione del volo. Non si tratta di una regola certa, potrebbe anche capitarvi che una compagnia vi chieda di rinunciare ad uno dei vostri bagagli a mano. In ogni caso ricordatevi di fare attenzione alle restrizioni per il trasporto di liquidi a bordo.
VEDI ANCHE: Regole per il trasporto di liquidi in aereo

Si può portare il passeggino in aereo?

Non è possibile portare il passeggino in cabina, per motivi di spazio e soprattutto di sicurezza.
Tuttavia, se avete pagato un secondo biglietto per il vostro piccolo, potrete portare un seggiolino auto omologato ed occupare il posto accanto al vostro. In alternativa è possibile prenotare un'imbracatura Amsafe Cares che vi consentirà di assicurare al meglio il bambino durante tutta la durata del volo.
Per i voli più lunghi è possibile inoltre richiedere una piccola culla che verrà posizionata nelle prime file dell'aereo (dimensioni: massimo 10 chili di peso e 70 cm di altezza).

Qual è il posto migliore dove sedersi?

Se avete prenotato la culla al momento dell'acquisto dei biglietti, sarete certamente posizionati nella parte anteriore del velivolo.
Se al contrario non avete prenotato la culla, potrete scegliere un posto strategico... Il nostro consiglio è quello di evitare i sedili vicini al finestrino. Se avete prenotato due posti, lasciate quello centrale vuoto, a meno che il volo non sia pieno nessuno verrà a disturbarvi.

Otite e dolore alle orecchie, consigli e rimedi...

Durante la discesa e il decollo, allattate il bimbo o fategli succhiare qualcosa per alleviare la pressione alle orecchie.
Un ciuccio, un biberon o il suo giochino preferito andranno benissimo.

Bimbi con raffreddore o febbre: come comportarsi?

Viaggiare in caso di febbre alta o forte raffreddore è altamente sconsigliato, questo perché il dolore alle orecchie potrebbe intensificarsi oltremodo durante le fasi di decollo e atterraggio.
Tuttavia, mantenete la calma! Non è detto che tutto sia perduto. L'ultima parola spetta infatti al vostro pediatra, fidatevi del suo giudizio...
Se dovesse ritenere i sintomi non troppo gravi, potrebbe darvi l'ok per partire.

Come sopravvivere al volo?

  • Fatelo dormire
    Per quanto possibile sforzatevi di far coincidere il volo con i periodi di riposo del piccolo.Tenetelo sveglio fino a dopo il decollo: un bambino che dorme è un bambino felice.
  • Fatelo rilassare
    Se il vostro bambino è sveglio, fategli fare una passeggiata su e giù per l'aereo così potrà guardarsi intorno e rilassarsi. Se il bimbo piange evitate di farlo, potreste infastidire gli altri passeggeri.
  • Siate educati
    Se il bimbo piange mantenete il controllo e non preoccupatevi di ricevere occhiatacce. Ricordatevi però di avere un atteggiamento educato: scusatevi con gli altri passeggeri ed offrite loro caramelle o tappi per le orecchie.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su