garessio cuneo piemonte

Paesi e borghi più belli in Piemonte

I Borghi più belli in Piemonte. Elenco dei paesi e dei borghi più interessanti da visitare in Piemonte. Scopri paesini bellissimi per un week-end in Estate, Autunno, Primavera e Inverno.

langhe paesaggio peimonteIl Piemonte è una terra piena di fascino dove lo splendore delle grandi città si fonde con la natura incontaminata delle Alpi e delle Langhe. Con una cultura enogastronomica invidiabile, il territorio piemontese è ricco anche di piccoli borghi che nulla hanno da invidiare ai centri urbani più prestigiosi. Scopriamo insieme i più belli.

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliendo 10 borghi fra gli oltre 30 selezionati dalla nostra redazione.
VEDI ANCHE: Posti da visitare assolutamene in Piemonte

1 - Garessio (Cuneo)

garessio cuneo piemonteIl Borgo Maggiore di Garessio prende calore delle tonalità del rosso e del marrone che ne distinguono l'architettura tipica, un intreccio di case e chiese orientate in modo da rompere il marino, il vento che arriva dal mare.
Il borgo medievale presenta diversi monumenti medievali, come Porta Rose, un'antica torre, Casa Odda con finestre goticheggianti, Casa Giugiaro con le sue pitture in trompe l'oeil, e piazzetta San Giovanni con l'omonima chiesa.

  • Periodo ideale per una visita: il primo fine settimana di agosto per la Carrera Saracina, la tradizionale sfida tra carretti che invade le vie del borgo.
  • Specialità del borgo: polenta saracena con sugo di porri; panissa (polenta di ceci); dolci di nocciole e cacao.
  • Dove mangiare: Trattoria Pizzeria Castello - via Giuseppe Garibaldi 32 - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 74,3 km da Cuneo (1 ora di macchina) e 122 km da Torino (1 ora e mezza di macchina) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

2 - Garbagna (Alessandria)

Situato in Val Grue, Garbagna è un borgo medievale di stampo ligure. Il cuore del paese è piazza Doria coi suoi 4 ippocastani che le donano un'aria un po' francese. Da vedere l'Oratorio di San Rocco del 1580 e la Chiesa di San Giovanni Battista Decollato del 1714. Sovrastante il centro abitato, il Castello offre un bellissimo panorama e una piacevole passeggiata per raggiungerlo. Edificato nel IX secolo, presenta la torre di avvistamento, la porta d'ingresso e la cinta muraria.

  • Periodo ideale per una visita: l terzo venerdì di maggio per i festeggiamenti della Madonna Del Lago.
  • Specialità del borgo: la torta di riso salata con sfoglia rigorosamente fatta in casa; le acciughe; il castagnaccio, tipica torta di castagne.
  • Dove mangiare: Ristorante Al Caminetto - VIa XIV Marzo, 25 - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 42,5 km da Alessandria (47 minuti di auto) e 135 km da Torino (1 ora e 42 minuti di auto) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €49,00 a camera - guarda le offerte

3 - Neive (Cuneo)

Situata a cavallo tra le langhe del Moscato e le colline del Monferrato, Neive presenta un borgo settecentesco i cui colori richiamano le vigne in autunno. Da vedere la dimora dei Conti di Castelborgo che ospita una casa vinicola e dispone di un giardino murato; Casa Cotto, la dimora più antica del borgo con soffitti e caminetti d'epoca; la vicina Torre dell'Orologio; e la Torre del Monastero a pianta quadrata con decorazioni ad archetto.

4 - Barolo (Cuneo)

barolo langhe piemonteSituato nelle langhe e collocato su un piccolo altopiano, Barolo è il paese del vino. Circondato da dolci colline, a Barolo il ritmo della vita è lento e famigliare, nonostante il paese sia visitato dagli amanti del suo omonimo vino. Da vedere il Castello dei Marchesi Falletti che oggi ospita il museo del vino.

5 - Orta San Giulio (Novara)

orta san giulio piemonteSituato sul Lago D'Orta, Orta San Giulio è un posto incantato: visitandolo vi sembrerà di trovarvi in un dipinto, dove le case hanno tetti di ardesia, le vie sono rughe di pietra che scendono fino all'acqua e il Sacro Monte fa da cornice.
Da vedere a Orta San Giulio c'è Piazza Motta, un vero salotto piemontese; Palazzo Della Comunità della Riviera del 1582; Casa Olina del 1602 e Casa Monti Caldara del XVII secolo. A 400 metri dalla riva si trova l'Isola di San Giulio che ospita un Seminario del 1844 e una basilica con giardini e un alto campanile.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Orta San Giulio

6 - Ricetto Di Candelo (Biella)

vigneti viticoltura piemonteRicetto Di Candelo è un borgo fortificato in cui un tempo trovavano rifugio i contadini e viticoltori della zona e in cui ancora oggi si respira la calma della vita di campagna. Il borgo ha un'architettura per lo più medievale ed è circondato su 3 lati dalla cinta muraria originale. Le mura sono costruite a ciottoli a lisca di pesce e il cammino di ronda è percorribile. Di incredibile fascino non solo il panorama ammirabile dalle mura ma anche una passeggiata per le "rue", i piccoli viottoli interni al borgo pavimentati con ciottolini inclinati. Da vedere anche il Palazzo del Principe del 1496.

  • Periodo ideale per una visita: a maggio per godere della musica classica per le vie del borgo accompagnata dalle degustazioni di prodotti tipici in onore del Maggio Musicale.
  • Specialità del borgo: paletta candelese, salume di spalla di maiale sgrassata e rifilata e massaggiata manualmente; agnolot; cannoli piemontesi.
  • Dove mangiare: Locanda La Greppia - prima Rua Ricetto - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 4,4 km da Biella (12 minuti di macchina) e 84 km da Torino (1 ora e 12 minuti di auto) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte

7 - Vogogna (Verbano-Cusio-Ossola)

Vogogna conserva lo splendore del suo borgo medievale circondato da una fortificazione militare, con una rocca che sembra scavata nella roccia nuda, incastonata nel vedere dei colli. A Vogogna incontrerete l'Orotario di San Pietro di origine longobarda; il portale rinascimentale incastonato nella torre campanaria; e il torrione del castello. Da non perdere il Palazzo dell'Insinuazione e il Castello Visconteo con la sua torre rotonda del XIV secolo.

  • Periodo ideale per una visita: ad aprile per la rassegna enogastronomica Il Borgo tra Arte e Sapori.
  • Specialità del borgo: gli gnocchi all'ossolana, di farina di castagne, zucca e patate lesse, conditi con burro e formaggi locali; bollito misto; bonet, budino con cacao, liquore ed amaretti.
  • Dove mangiare: Ristorante Del Vecchio Borgo - Piazza Chiesa, 7 - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 25,6 km da Verbania (27 minuti di macchina) e 169 km da Torino (1 ora e 53 minuti di auto) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €60,00 a camera - guarda le offerte

​8 - Chianale (Cuneo)

ponte pietra chianale piemonteSituato in Val Varaita a 1800m s.l.m., Chianale respira il profumo delle Alpi che lo dividono dalla Francia e prende vita in due nuclei divisi dal torrente Varaita e collegati da un caratteristico ponte di pietra. Da vedere la Chiesa di Sant'Antonio del XIV secolo col suo campanile a vela biforato e il portale romanico a tripla ghiera; Casa Martinet, ciò che resta del tempio calvinista; e la Chiesa di San Lorenzo del XVIII secolo.

  • Periodo ideale per una visita: durante il periodo di carnevale per assistere al rito tradizionale del ritorno dei lupi e, soprattutto, alle feste notturne in piazza con canti e balli popolari.
  • Specialità del borgo: Les ravioles, gnocchi di patatee formaggio conditi con burro; polenta concia cruzetin, fatta con gnocchetti acidi di farina di segale; baci di dama.
  • Dove mangiare: Le Montagnard - Frazione Chianale, 39 - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 71,8 km da Cuneo (1 ora e 19 minuti di auto) e 132 km da Torino (2 ore e 4 minuti di auto) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €109,00 a camera - guarda le offerte

9 - Monforte D'Alba (Cuneo)

Patrimonio dell'Unesco, circondato dai vigneti, Monforte D'Alba conserva il classico impianto medievale, anche se l'insediamento fu probabilmente creato nel neolitico. La posizione rialzata del borgo gli ha donato la caratteristica forma a ventaglio. Da vedere a Monforte D'Alba sicuramente il Palazzo Scarampi del XVIII secolo che sorge nel territorio dell'antico castello dell'XI secolo; l'oratorio di Sant'Agostino e San Bonifacio in stile barocco con portale in bronzo; e la torre Campanaria, una volta torretta di avvistamento dei signori di Monforte. Da non perdere anche le due meridiane ancora in piedi, una in via Del Carretto e l'altra in via Vallada.

  • Periodo ideale per una visita: la quarta domenica di novembre per partecipare alla fiera dei beru, oppure a Pasquetta per la Merendina nella Saracca
  • Specialità del borgo: vitello tonnato, fonduta, ravioli al plin.
  • Dove mangiare:
    Le Case della Saracca - Via Camillo Benso Conte di Cavour, 3 - FB - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: dista 88, 6 km da Cuneo (51 minuti di macchina) e 75,4 km da Torino (1 ora e 6 minuti di auto) - Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte

10 - Volpedo (Alessandria)

Il paese che ha dato in natali al famoso pittore Pellizza da Volpedo porta ancora un impianto medievale ben visibile per quanto sfilacciato e la fisionomia ottocentesca ha preso in parte il sopravvento. Da vedere sono sicuramente i luoghi pellizzani, come lo studio fatto costruire da Pellizza nel 1888 e la casa natale del Pellizza. Aquesti si aggiungono Palazzo Malaspina e piazza Perino.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su