Bordeaux Francia Turismo StoriaBordeaux è una città dell'Aquitania Francese molto famosa in tutta il mondo per la sua produzione di vini. Tuttavia, un soggiorno in città, consente di poter godere anche delle bellezze culturali che arricchiscono il suo centro. L'itinerario di una settimana, inoltre, consente non solo di poter apprezzare tutto quello che Bordeaux ha da offrire, ma anche di dedicare alcuni giorni alle città più importanti che si trovano nel raggio di un paio di centinaia di chilometri e, in ogni caso, facilmente raggiungibili. Ecco l'itinerario di Bordeaux e dintorni in 7 giorni.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Bordeaux

Giorno 1

bordeaux centro storicoIniziate dal centro, partendo dalla famosa piazza della Borsa ,conosciuta sia per i maestosi palazzi storici, sia per il suo "specchio d'acqua".
A soli 500 metri si trova il Grand Theatre de Bordeaux, un elegante edificio in stile neoclassico che fa da cornice a diverse manifestazioni artistiche. In meno di 10 minuti a piedi c'è la cattedrale di Saint-André (10:00-18:00, €6,00), altro simbolo della città in stile romanico.
A pranzo fermatevi nel vicino O Marie-Annie.
Poi trascorrete il pomeriggio nelle sale del Museo delle Belle Arti (11:00-18:00, €5,00), che si trova a soli 300 metri: questo museo, per l'importanza delle opere ospitate, è secondo soltanto al Louvre di Parigi e al suo interno è possibile ammirare, tra gli altri, capolavori di Picasso, Tiziano e Renoir.
Al termine della visita, con il tram B raggiungete Place des Quinonces Bordeaux, una piazza conosciuta poiché ospita un monumento dedicato ai Girondini deceduti durante la Rivoluzione Francese.
Trascorrete la serata sulle sponde del fiume Garonne, che attraversa la città, passeggiando tra i vicoletti. Centate da Belle Epoque.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,4 km / 43 min
  • Luoghi visitati: Piazza della Borsa (gratis), Grand Theatre, Cattedrale di Saint-André (€6,00), Museo delle Belle Arti (€5,00), Place des Quinonces Bordeaux (gratis)
  • Spesa giornaliera: €39,00
  • Card, ticket e tour consigliati: tour guidato a piedi
  • Dove mangiare: Pranzo presso O Marie-Annie (Ottieni indicazioni), Cena presso La Belle Epoque (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

bordeaux 1Visitate il quartiere Saint-Michel, situato a sud della città, qui trovate la chiesa di Saint-Michel (10:00-17:30, gratis). L'edificio in stile gotico, è tappa del Cammino di Santiago. Non perdetevi il maestoso campanile.

A 700 metri trovate il Marchè de Capucins (06:00-14:00, gratis), un folcoristico mercato coperto frequentato abitualmente dalla popolazione locale e che costituisce un luogo irrinunciabile per fare shopping.
Pranzate proprio all'interno del mercato oppure al Cochon Volant.
Raggiungete a piedi in pochi minuti Place de la Victoire, una delle zone più multiculturali della città.
Con l'autobus 1 o 11, poi, dirigetevi verso la passerella Gustave Eiffel, ovvero un ponte ferroviario attualmente visitabile solo dall'esterno, e poi proseguite verso la porta di Saint-Eloi (con il tram C o D). Qui trovate un altro simbolo della città, ovvero la Grosse Cloche, una campana incorniciata da due torri.
Per la nostra serata, raggiungete il Ponte di Pietra, caratterizzato dalla presenza di 17 arcate. Cenate da Bistro Régent.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 6,0 km / 1 h 13 min
  • Luoghi visitati: Quartiere Saint-Michel (gratis), Marché de Capucins (gratis), Place de la Victorie (gratis), Passerelle Gustave Eiffel (gratis), Porta di Saint-Eloi (gratis), Ponte di Pietra (gratis)
  • Spesa giornaliera: €25,00
  • Dove mangiare: Pranzo presso Cochon Volant (Ottieni indicazioni), Cena presso Bistro Régent (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

bordeaux piazzaDedicate la giornata a la Cité du Vin (10:00-19:00, €20,00), che si trova a circa 10 minuti fuori Bordeaux, raggiungibile con la linea B del tram. Visitate questo centro culturale dedicato ovviamente al vino, facendo degustazioni e vivendo percorsi multisensoriali. Prendete il bus 45 che ferma al Giardino Botanico (08:00-20:00, €2,00), perfetto per trascorrere del tempo in assoluto relax.

Pranzate a L'Estacade e poi date inizio ad un pomeriggio dedicato allo svago. Per prima cosa, con il tram A, raggiungete Rue Sainte Catherine, una strada ricca di negozi alla moda ma anche di botteghe alimentari artigiane. Proseguendo verso nord, poi, con una breve passeggiata di una decina di minuti, arrivate alla zona più elegante della città, caratterizzata da boutique lussuose, che si trovano lungo Cours de l'Intendence. Nelle immediate vicinanze, trovate anche la chiesa di Notre-Dame (09:00-19:00, gratis), sicuramente diversa da quella più famosa di Parigi, ma comunque interessante e meritevole di una visita.
In serata, cenate da Le Chapon Fin.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 6,5 km / 1 h 21 min
  • Luoghi visitati: Cité du Vin (€20,00), Jardin Botanique (€2,00), Rue Sainte-Catherine (gratis), Cours de l'Intendence (gratis), chiesa di Notre-Dame (gratis)
  • Spesa giornaliera: €67,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Ingresso alla Cité du Vin e degustazione
  • Dove mangiare: Pranzo presso L'Estacade (Ottieni indicazioni), Cena presso Le Chapon Fin (Ottieni indicazioni)

Giorno 4

duna di pilatEcco una gita fuori porta alla Duna di Pilat nella Baia di Arcachon, ovvero la duna di sabbia più alta d'Europa. Vi consigliamo di noleggiare un'auto (da €50,00 al giorno) o di andare in tour organizzato. Questa destinazione è raggiungibile anche con il treno fino alla stazione di Arcachon, da cui poi partono degli autobus che impiegano circa 40 minuti per raggiungere la duna (prezzi intorno a €5,00).

Una volta arrivati a destinazione, scalate la duna: la vista in cima, è senza dubbio imperdibile.
Una volta scesi, fermatevi a pranzare presso uno dei chioschetti posti alla base della duna.
Dirigetevi verso la cittadina di Arcachon, località dallo stile moresco, che affascina per il suo lungomare e le sue stradine ricche di negozi. Imperdibile per le sue casette con i tetti rossi, è il quartiere dei pescatori di Aiguillon, nonché il Museo Aquarium (09:45-18:30) nel perfetto stile della città.
Se avete noleggiato l'auto, rimanete qui anche per la serata, passeggiando prima sul molo Thiers e poi al Casinò della città. Ovviamente, non prima di aver cenato in uno dei tanti ristoranti a base di pesce, vi suggeriamo Le Piment Noir.

In sintesi:

Giorno 5

chateau margauxIl quinto giorno, dedicate la giornata alla visita di Margaux, località a nord di Bordeaux, che si raggiunge con un treno diretto fino alla stazione della città, con un'ora circa di viaggio. L'attrazione principale della città è lo Château Margaux, (lun-ven, chiuso weekend, festivi, agosto e durante la vendemmia - visita €8,00), antica costruzione del XII secolo, oggi importantissima azienda vinicola, che offre la possibilità di effettuare visite guidate e degustazioni.
Indubbiamente, la mattina potete partecipare a un tour dei castelli con degustazione di vino e pranzo, proprio per scoprire i sapori caratteristici della zona, per poi proseguire nel pomeriggio con una visita alla piccola cittadina, soffermandoci anche alla chiesa di Saint-Michel Margaux. Godetevi le atmosfere tranquille e rilassanti della città, soffermandovi fino in serata, quindi cenate da Le Savoie.

In sintesi:

Giorno 6

la rochelle portoGiorno dedicato alla visita di La Rochelle, incantevole località portuale a circa 200 km a sud di Bordeaux. È possibile raggiungerla con un treno diretto in circa 2 ore e 30 min.

Visitate del centro storico caratterizzato da portici che si affacciano sul mare e, soprattutto, dalle sue maestose torri: Torre della Lanterna, Torre della Catena e Torre di San Nicola, oggi adibita ad abitazione privata.
Pranzate da Le Panier de Crabes, un tipico ristorante di pesce.
Nel pomeriggio visitate il porto vecchio, caratterizzato dalle banchine in pietra e dagli edifici bianchi che, seppur molto eleganti, rimandano all'aspetto originario del porto. Da qui, raggiungete il museo marittimo (10:00-18:30, €9,00), con antiche imbarcazioni francesi, e poi il municipio, che si trova in piazza de la Cailla, e che è considerato uno degli edifici più antichi, ancora in uso con questa funzione.
In serata, dopo esservi rilassati al Parco Charruyer (gratuito e sempre accessibile), distante soltanto 8 minuti dal municipio, ritornate sul porto vecchio e godetevi la tipica atmosfera dei villaggi di pescatori, anche al calar del sole. Fermatevi a cenare al ristorante Les Flots.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 5,8 km / 1 h 10 min
  • Luoghi visitati: centro storico La Rochelle (gratis), porto vecchio (gratis), Museo Marittimo (€9,00), Municipio (gratis), Parco Charruyer (gratis)
  • Spesa giornaliera: €100,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour in Segway al mare di La Rochelle
  • Dove mangiare: Pranzo presso Le Panier de Crabes (Ottieni indicazioni), Cena presso Les Flots (Ottieni indicazioni)

Giorno 7

basilica di st sernin tolosa 1L'ultima escursione è a Tolosa, città distante poco più di 200 km e raggiungibile con un treno diretto in sole due ore di viaggio. Tolosa è anche chiamata "la città rosa", per il colore ricorrente dei mattoncini utilizzati per la costruzione degli edifici. Partite da Piazza del Campidoglio da qui a 500 metri trovate la basilica romana di Saint-Sernin (08:30-19:30, gratis), fate una sosta alla basilica di Notre-Dame (10:00-19:00, gratis), e poi dirigetevi al Pont Neuf.
Pranzate al ristorante Le Mayombe e poi visitate il quartiere di Saint-Cyprien, famoso per il suo aspetto multietnico e per il mercato coperto. Visitate Les Abattoirs (10:00-18:00, €5,00), museo di arte moderna che ospita più di 3.000 opere tra cui "Le spoglie del Minotauro vestito d'Arlecchino" dipinto nel 1936 da Picasso. Passeggiate nell'immenso Parc de la Prairie des Filtres, (gratuito e sempre accessibile) che si affaccia proprio sul fiume della città.
In serata, raggiungete a piedi la Place Saint-Pierre, che è un vero e proprio punto di ritrovo, pieno di locali. Cenate da Big Ginette, a base di tapas.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 4,9 km / 1 h 1 min
  • Luoghi visitati: Piazza del Campidoglio (gratis), Basilica di Saint-Sernin (gratis), Chiesa di Notre-Dame (gratis), Pont Neuf (gratis), Saint-Cyprien (gratis), Museo di Arte Moderna (€5,00), Parc de la Prairie des Filtres (gratis), Place saint-Pierre
  • Spesa giornaliera: €60,00,
  • Card, ticket e tour consigliati: Tolosa: tour di 70 minuti in minibus con tetto scoperto
  • Dove mangiare: Pranzo presso Le Mayombe (Ottieni indicazioni), Cena presso Big Ginette (Ottieni indicazioni)

Quanto costa una settimana a Bordeaux

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €228,00 €175,00 €72,00 €49,00 €524,00 €74,00
Medio €330,00 €280,00 €72,00 €49,00 €731,00 €104,00
Lusso €510,00 €560,00 €72,00 €49,00 €1191,00 €170,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Un soggiorno a Bordeaux può essere molto economico poiché la maggior parte delle attrazioni sono gratuite e il costo dei ristoranti è davvero basso, in rapporto alla media del centro Europa.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Bordeaux: da marzo a ottobre, per assistere allo spettacolo dei vigneti - scopri di più
  • Come arrivare: in aereo. L'aeroporto dista soli 30 minuti dal centro, 12 km, raggiungibile in autobus (linea 1) pagando €1,70
  • Dove dormire: per poter godere di tutte le attrazioni, consigliamo di pernottare in pieno centro storico. Per risparmiare, il consiglio ricade sul quartiere di Saint-Michel: leggermente decentrato, è considerato la zona più multietnica della città
  • Come muoversi: il centro storico è molto piccolo, per cui è possibile muoversi a piedi. La città vanta un'ottima rete di autobus, con abbonamenti giornalieri a partire da €4,60
  • Card e pass consigliati: Bordeaux Métropole City Pass include trasporto pubblico, ingresso in 20 musei e attrazioni, tour sul bus turistico, ingresso omaggio alla Cité du Vin prima di mezzogiorno. Valido 24, 48 o 72 ore con prezzi a partire da €29,00