Barcellona Pozzo di Gotto: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Barcellona Pozzo di Gotto e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Barcellona Pozzo di Gotto

Con un nome così importante, non può non suscitare curiosità al viaggiatore che si trova a girovagare in questa parte di Sicilia. Questo paese fa parte dell'area metropolitana di Messina, insieme a Milazzo, Castroreale ed altri piccoli borghi incastonati tra le colline. Per secoli sotto il dominio spagnolo, il territorio fu affidato al casato D'Aragona che sviluppo' la città fino a farla diventare importante centro commerciale. Oggi è una meta turistica apprezzata per il mare, le belle spiagge, i siti d'interesse sparsi nell'area e per le terme poco distanti. Scopriamo cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera a Barcellona Pozzo di Gotto.
VEDI ANCHE: Le Spiagge più belle della Sicilia Top 10 Posti da Visitare in Sicilia

10 cose da vedere a Barcellona Pozzo di Gotto in un Weekend

1 - Duomo di San Sebastiano

barcellona pozzo di gotto basilica san sebastianoDa non perdere, questa chiesa si erge imponente sulla città quasi in contrasto con le ridotte dimensioni del borgo. In stile neoclassico e una maestosa cupola di 16 metri di diametro, offre al visitatore anche un bellissimo interno a tre navate, con statue in legno e tavole del 1700 e del 1800.

  • Come arrivare: in pieno centro storico, su Via Alfieri, è raggiungibile a piedi in meno di 10 minuti, percorrendo via Umberto I dalla stazione, fino all'incrocio con via Carducci - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

2 - Santuario di S. Antonio

convento di sant antonio barcellonaQuesto santuario si compone di una bella chiesa con convento annesso. Dal 1613 i Frati Minori Osservanti, si dedicano al culto di Sant'Antantonio da Padova e hanno portato il santuario ad essere una meta importante per i pellegrini cristiani. Il crocifisso sull'altare è del XV secolo

  • Come arrivare: in Piazza del Convento, appena fuori dal centro storico, si arriva in 30 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria o con il bus di linea n° 2 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Chiesa di San Giovanni Battista

prospetto della chiesa di san giovanni battistaDichiarata monumento nazionale nel 1969, questa magnifica chiesa è situata all'ingresso della città, nel quartiere San Giovanni ed è stato il primo edificio di Barcellona, da dove si è poi sviluppato l'agglomerato urbano per volere spagnolo, nel 1635. La facciata si presenta con due torri campanili e statue inserite in edicole e l'interno risulta sontuoso di affreschi e stucchi, ma è l'altare a baldacchino che lascia il visitatore senza fiato.

  • Come arrivare: dalla stazione si arriva in meno di 10 minuti a piedi, percorrendo via Vittorio fino a via Vespri e vicolo del Convento. Se si preferisce il bus, prendere la linea San Giovanni - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

4 - Museo Etnoantropologico

Nel museo sono state ricostruite 45 antiche botteghe d'arti e mestieri complete di circa 20 mila reperti d'epoca. Per quantità e qualità dei reperti, é uno dei siti etnoantropologici generalista i più importanti in Italia. Qui vengono ciclicamente programmati convegni di studio sull'antropologia generale, la storia, il teatro, l'architettura, la musica, e la letteratura.

  • Come arrivare: un po fuori dal centro, si arriva in 10 minuti di auto o con il bus per la contrada Petraro in partenza dalla stazione ferroviaria - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00
  • Costo biglietto: intero €5,00 - ridotto €3,00

5 - Spiaggia di Calderà

Questa spiaggia si estende per molti chilometri ed è una delle più frequentate dai turisti per i servizi balneari che offre e i ristoranti, ma in modo particolare per l'acqua trasparente e lo spazioso arenile ghiaioso con fondali bassi, che la rendono adatta anche a famiglie con bambini. Presenti anche tratti di spiaggia libera.

  • Come arrivare: in 10 minuti, partendosi dal centro, utilizzato i bus urbani o l'auto personale. Sono presenti ampi parcheggi fronte mare - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

6 - Castello di Milazzo

castello di milazzo Questa cittadella fortificata ha i suoi fondamenti su siti archeologici risalenti addirittura al 4.000 a.C.; si è poi sviluppata, fino alla struttura attuale, nel corso dei secoli. Influenze greche e romane, bizantine e arabe, normanne e spagnole, hanno contribuito ad abbellire l'intero complesso, rendendolo imponente e fruibile a vari usi anche durante la I e la II Guerra Mondiale. Nel XX secolo è stato dichiarato Monumento Nazionale ed è una delle mete turistiche preferite dell'intera area messinese.

  • Come arrivare: in auto in meno di 30 minuti percorrendo la SP 72a oppure con bus Trenitalia in 20 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:30
  • Costo biglietto: intero €5,00 - under 18 gratis

7 - Borgo Antico di Milazzo

Il Borgo Antico è il centro storico di Milazzo, ricco di palazzi di epoca medioevale e normanna, una bella piazza centrale, il Palazzo dei Vicerè, risalente al XVIII secolo, e la temuta chiesa della Madonna del Rosario, che fino al 1783 ospitò il Tribunale dell'Inquisizione. Molti negozi e locali, accompagnano i turisti alla scoperta del paese attraverso le strette vie del centro.

  • Come arrivare: in auto in meno di 30 minuti percorrendo la S.P. 72a oppure con bus Trenitalia in 20 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Piscina di Venere

piscina di venereUna bellissima passeggiata che parte dal Borgo Antico fino all'estremità di Capo Milazzo, vi porterà ad una piscina naturale, incastonata tra le rocce, e circondata da macchia mediterranea. La "Piscina di Venere", qui chiamata semplicemente "il laghetto", è una delle spiagge più suggestive dell'intero litorale e anche se non ci sono servizi o bar, è sempre affollata per via della sua bellezza e dell'acqua turchese.

  • Come arrivare: si percorre la S.P.72 fino al faro di Capo Milazzo e poi si prosegue a piedi sul sentiero per circa 15 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - Duomo di Castroreale

Dedicato a Santa Maria Assunta, questa chiesa del 1400 ha un bellissimo prospetto in stile barocco e un interno molto ricco. Statue, pale e tavole di pregevole fattura e di vari periodi storici, che vanno dal 1400 al 1700, si susseguono e alternano nelle tre navate, ma quello che più colpisce è la maestosità dell'organo a canne.

  • Come arrivare: in circa 20 minuti di auto o con i bus della linea AST, da Barcellona seguendo la S.P.82 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

10 - Parco Museo Jalari

Sviluppato su 35 ettari, questo parco-museo offre ai visitatori 15.000 reperti storici collocati in più di 40 botteghe che riproducono l'atmosfera di tempi passati. Tutto, guidati attraverso viali e strade ricche di statue, giardini e giochi d'acqua che rendono l'esperienza quasi magica.

  • Come arrivare: in circa 20 minuti da Barcellona si segue la S.P. 79 - Ottieni indicazioni
  • Orari: variabile in base alla stagione. Consigliamo di visitare il sito ufficiale.
  • Costo biglietto: intero €7,00 - ridotto €6,00 (under 18 anni e over 60) - gratis per gli under 10

Cosa vedere a Barcellona Pozzo di Gotto in un giorno: itinerario consigliato

panorama barcellona pozzo di gottoUn itinerario ben costruito, potrebbe far partire il turista da Milazzo e dal suo splendido mare. Un tuffo nella Piscina di Venere è d'obbligo, così come la visita al suo castello e al borgo vecchio. Dopo aver passeggiato tra le strette vie medievali e fatto un po' di shopping, la fame potrebbe farsi sentire.

Dopo pranzo, un bus dalla stazione ferroviaria vi porterà a Barcellona Pozzo di Gotto, dove si potranno ammirare il Duomo e la chiesa di San Giovanni Battista fino all'interessantissimo museo etnoantropologico per una esperienza storica molto interessante.

Si prosegue, poi, fino a Castroreale, distante pochi chilometri percorribili in bus o in auto, per visitarene il Duomo e per spendere le ultime ore della giornata in un percorso didattico e magico al Parco Museo Jalari.
Per cena ci si può fermare nei dintorni di Castroreale per poi finire la serata in uno dei locali più all moda di Barcellona.

Itinerario di un giorno in sintesi

  1. Colazione presso il Caffè Washington, dove gustare le classiche granite al caffè e i cornetti
  2. Piscina di Venere - sempre accessibile - per un tuffo che dia una bella sveglia
  3. Borgo Antico Milazzo - sempre accessibile - per una passeggiata fino al castello e un po' di shopping
  4. Pranzo presso il ristorante Al Castello
  5. Basilica Minore di San Sebastiano - sempre accessibile
  6. San Giovanni Battista - sempre accessibile
  7. Museo Etnoantropologico - tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 - intero €5,00 - ridotto €3,00
  8. Duomo di Castroreale - sempre accessibile
  9. Parco Museo Jalari - orari variabili sito ufficiale - costo biglietto: intero €7,00 ridotto €6,00
  10. Cena presso ristorante La Torre, dove poter scegliere anche la pizza

Dove mangiare a Barcellona Pozzo di Gotto: i migliori ristoranti

  1. Al Castello: classica osteria con camere, offre una cucina semplice in un contesto informale
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: via Federico di Svevia, 20 - Ottieni indicazioni - Tel: (+39) 3454755337
  2. La Rosa Nera: in questo semplice ristorante si mangia, forse, la pizza più buona dell'intera area metropolitana di Messina.
    Prezzo medio a persona: €15,00
    Indirizzo e contatti: via Sant'Andrea, 173 - Ottieni indicazioni - Tel: (+39) 3883047864
  3. La Torre: in uno storico edificio, si possono gustare i piatti della tradizione siciliana, ma anche pizza. Curato e con una bella vista.
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: via Torre di protonotaro - Ottieni indicazioni - Tel: (+39) 3331670928

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Barcellona Pozzo di Gotto

Il divertimento di certo non manca. Con un mare come quello siciliano, anche un semplice bar sulla spiaggia e un falò sarà sufficiente. Molti i pub nei vari centri cittadini, alcuni dei quali propongono anche piatti veloci e aperitivi e sono frequentati sia dai turisti che dagli abitanti. Come luoghi di aggregazione, da queste parti si preferiscono i locali che offrono musica dal vivo, ma anche i dj set e le discoteche non mancano.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Enoteca Jonny: enoteca fornitissima che resta aperta fino a dopo cena
    Indirizzo: via Nazionale Olivarella snc - Ottieni indicazioni / Pagina facebook
  • Capriccio Launge Bar: ambiente curato e musica dall'ora dell'aperitivo fino a tarda notte. Ben frequentato e con prezzi nella norma
    Indirizzo: via Capo Milazzo - Ottieni indicazioni
  • Malarazza: disco pub che propone tante serate con musica dal vivo, dando spazio ad artisti locali. Come disco propone musica commerciale e House
    Indirizzo: via Mendanici - Ottieni indicazioni / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Barcellona Pozzo di Gotto: info e consigli utili

  • Come arrivare: l'aeroporto più vicino è il Fontanarossa di Catania. Da qui si può risalire con la compagnia bus Sais o noleggiando una macchina. La maggior parte dei capoluoghi di provincia italiani sono collegati a Messina con le autolinee Bus Flixbus con prezzi da €19,00
  • Come muoversi: il modo migliore per visitare l'area di Barcellona Pozzo di Gotto e i borghi vicini è sicuramente l'auto, quindi se non si è in vacanza con la propria si suggerisce un noleggio. La compagnia Sicily Rent propone ottime tariffa da €39,99 al giorno
  • Dove parcheggiare: si può parcheggiare in via Cicerata presso Parking, aperto h24, con tariffe da €1,20 l'ora. A Milazzo, in via Minniti 77, il Garage Ferrari ha posti al coperto e all'esterno, ma nella zona del porto si possono trovare anche molti parcheggi pubblici.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: se si hanno a disposizione alcuni giorni, da Milazzo vale la pena imbarcarsi per le isole Eolie. I traghetti partono giornalmente a tariffe ragionevoli anche in alta stagione. Le isole sono uno degli arcipelaghi più belli del Mar Tirreno e una visita per un tuffo in acque splendide come quelle di Lipari o Vulcano, vale sicuramente il viaggio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su