Parco Del Retiro Madrid Parco

Visita al Parco del Retiro di Madrid: come arrivare, prezzi e consigli

Aggiornato a Settembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 197 viaggiatori.

Parco Del Retiro Madrid ParcoPolmone verde, museo a cielo aperto, oasi di pace, punto d'incontro, parco giochi per i più piccoli. Poco lontano dal centro della capitale spagnola, il Parco del Retiro (Parque del Buen Retiro) è un'attrazione che, al suo interno, contiene una miriade di sorprese, pensate per qualsivoglia visitatore, spagnolo e non.
All'interno di questa lussureggiante area verde, realizzata nella prima metà del XVII secolo, è possibile ritagliarsi un momento di relax, dedicarsi ad attività sportive o ludiche, visitare strutture e statue di rara bellezza, alcune delle quali uniche nel loro genere.

Dove si trova e come arrivare

Mostra MappaSono circa 2 i chilometri che separano il centro di Madrid dal lussureggiante Parque del Buen Retiro, facilmente percorribili con i mezzi pubblici, in automobile o a piedi, per godersi appieno le bellezze della capitale iberica.

  • A piedi: procedendo in direzione est su Plaza Puerta del Sol verso Calle de Carretas in meno di 20 minuti dal centro - ottieni indicazioni
  • In bus: 12 minuti con le linee 1, 2, 9, 14, 15, 19, 20, 26, 28, 32, 51, 52, 61, 63, 74, 146, 152, 202, C1, C2
  • In metro: Linea 2, fermata Retiro, meno di 10 minuti

Orari e prezzi

L'ingresso al Parco del Retiro e la visita ad alcune delle attrazioni più belle all'interno di esso, come il celeberrimo Palazzo di Cristallo, è assolutamente gratuito.
Sono numerosi i servizi ai quali si può accedere all'interno dell'attrazione, previo pagamento di un ticket irrisorio: tra questi è da ricordare la possibilità di noleggiare una barca a remi o ad energia solare per pochi euro l'ora, per esplorare romanticamente il parco attraverso le acque dell'Estanque Grande, laghetto artificiale vicino alla statua del Re Alfonso XII. Alcune attrazioni sono chiuse nella giornata di martedì, come Palacio de Velasquez ed il Palazzo di Cristallo.

  • Orari: da aprile a settembre 06:00-24:00; da ottobre a marzo 06:00-22:00
  • Costo biglietto: l'accesso al Parco è gratuito
  • Varie ed eventuali: è possibile noleggiare una barca a remi (lun-dom 10:00-17.30) a €5,80 dal lunedì al venerdì e €7,50 ogni sabato e domenica, oppure ad energia solare (lun-dom 10:00-14:00 / 16:00-tramonto) ad €1,50

Tour, visite guidate e biglietti online

  • Tour con ingresso prioritario al Palazzo Reale e Parco del Retiro: da €39,00 - Scopri di più
  • Parco del Retiro, tour in Segway di 90 minuti: da €40,00 - Scopri di più
  • Tour del Parco del Retiro in bici elettrica: da €36,00 a persona - Scopri di più

Cosa vedere e come visitare il Parco del Retiro di Madrid

parco retiro madrid pensiero della donna sculturaPer visitare il parco avrete a disposizione circa 10 entrate, distribuite sui 4 lati del parco, l'ingresso più famoso e principale del parco si può raggiungere dalla fermata Banco de España e poi da qui occorrono circa 10 min per arrivare all'ingresso con la sua Puerta de Independencia. Un'altra entrata è quella cui si accede della fermata Retiro, che da sulla Puerta de Hernani. Si accede anche dal lato meridionale, dalla Puerta del Ángel Caído, e dal lato orientale, dalla Puerta de la Reina Mercedes.

Il polmone verde di Madrid offre varie possibilità di svago ed attività sportive: fare un giro su barche a remi, visitare alcune delle mostre tra cui quelle del Palacio de Cristal, ammirare le numerose statue e fontane come il monumento ad Alfonso XII, ma anche luoghi come la Casa del Contrabandista dove oggi è ospitato Florida Retiro, una moderna area polifunzionale dedicata allo svago. Un'altra attività interessante che attira visitatori ogni settimana sono i programmi teatrali messi in scena nel Teatro de Titeres (Teatro delle Marionette). Consigliato il tour in Segway del centro e del Parco del Retiro, perfetto per esplorare questa attrazione in lungo e in largo.

  • Statue, monumenti e fontane: questi elementi decorativi sono emblematici del parco, in particolare il lago artificiale è l'immagine simbolo. Importanti il Monumento ad Alfonso XI, la statua El Angel Caido, la Fontana delle Galapagos e l'Eremo di San Pelayo e San Isidoro
  • Paseo de la Argentina: in italiano Viale delle Statue, è appunto un viale dove in cui sono ubicate le statue dedicate agli esponenti della monarchia spagnola
  • Palazzi espositivi: ad esempio il Palacio de Velàsquez e il Palacio de Cristal attirano migliaia di visitatori per le loro esposizioni
  • Giardini: tra i più importanti ci sono i Giardini classicisti di Cecilio Rodríguez, i Giardini dell'architetto Herrero Palacios, ma anche la Rosaleda, che conta oltre 4000 rose e i Giardini de Vivaces, poco frequentati ma molto romantici

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: la tranquillità del Parco del Retiro si gode appieno soprattutto nelle prime ore del mattino, quando sono poche le persone che visitano l'attrazione.
  2. Utilizza scarpe comode: muoversi all'interno del Parco implica il ricorso a calzature comode per spostarsi da un angolo all'altro in tutta tranquillità.
  3. Rispetta l'ambiente: no a carte per le strade del parco, no al maltrattamento di fiori, piante o animali presenti nel Parco. Occorre educazione e buonsenso per godersi le meraviglie offerte dal parco.
  4. Tempo minimo: l'ideale sarebbe trascorrere almeno due ore e mezza all'interno del parco.
  5. E' possibile avvalersi di visite guidate per visitare l'attrazione, anche se il Parco è visitabile tranquillamente senza alcun ulteriore ausilio.

Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

il parco si raggiunge a piedi o con i mezzi pubblici dal centroE' una delle principali attrazioni della città, dove poter respirare appieno il "mood" madrileno. E' più facile incontrare un autoctono che un turista all'interno del verde e paradisiaco Parque del Buen Retiro a Madrid, meta prediletta per le famiglie, gli amanti dello sport e della natura. L'istituzione di questo Parco - costruito tra il 1630 e il 1640 - fu possibile grazie al regalo che il Duca di Olivares fece a Re Filippo IV: ben 145 ettari di terra da trasformare in location di ozi e vizi della nobiltà.

Dal XVII secolo, questa oasi verde nella metropoli spagnola si è arricchita di monumenti talmente importanti da trasformare il Parco del Retiro in un vero e proprio museo a cielo aperto, le cui principali attrazioni sono accessibili a tutti. Statue, palazzi, roseti: ogni meraviglia all'interno dell'area merita una visita molto attenta.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Madrid

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su