Indice

Se state organizzando un viaggio nella meravigliosa Siviglia, nel cuore dell'Andalusia, il suo Alcázar è sicuramente una delle attrazioni da non perdere in città. Dichiarato Patrimonio UNESCO, è uno dei palazzi reali più belli di tutta la Spagna, anche grazie alle diverse influenze che ne hanno caratterizzato l'architettura e i cortili interni!
Ecco tutti i nostri consigli per organizzare al meglio una visita all'Alcázar di Siviglia!

Orari e prezzi

sevilla alca zar architettura L'Alcázar di Siviglia è aperto tutto l'anno, con una differenza sull'orario di chiusura: in alta stagione, da aprile a settembre, rimane aperto fino le 19:00, tra ottobre e marzo chiude invece alle 17:00.

Trattandosi di una delle attrazioni più visitate della città, vi consigliamo di acquistare il biglietto d'ingresso prioritario per evitare le code alle biglietterie. Con il biglietto d'ingresso sono comprese le visite al piano terra del palazzo e ai suoi giardini, i Jardines Del Real Alcázar. Inoltre con lo stesso ticket potrete visitare anche altre attrazioni ovvero il Castillo de San Jorge, l'Antiquarium, il Museo Bellver-Casa Fabiola e il Museo de la Cerámica de Triana.

NON è compresa invece la visita al piano superiore, il Cuarto Real Alto. In questo piano si trova la Sala Reale Superiore, uno degli angoli più belli di tutto il palazzo, e per accedervi bisogna pagare un supplemento di €5,50.

  • Orari da ottobre a marzo 9:30-17:00, da aprile a settembre 9:30-19:00
  • Miglior orario per evitare code all'orario di apertura
  • Costo biglietto €13,50 (prenota online). Per il Cuarto Real Alto previsto supplemento di €5,50
  • Riduzioni €6,00 per studenti 14-30 anni e over 65
  • Gratuità bambini fino a 13 anni

Tour guidato: l'Alcázar è un luogo ricco di curiosità e aneddoti interessanti. Sapevate che ha fatto da set per alcune riprese della serie il Trono di Spade? Per conoscere ogni segreto non perdetevi il tour guidato! Info e costi qui

Biglietti online e visite guidate

Cosa vedere e come visitare l'Alcázar

sevilla alca zar architettura 1 1 L'Alcázar di Siviglia è una delle attrazioni più famose della città. Più che un palazzo è un vero e proprio complesso monumentale che si sviluppa su circa 17.000 mq. Al suo interno coesistono tra loro diversi stili architettonici: il complesso si è infatti sviluppato tra il XI e il XVI secolo e sono chiaramente visibili gli elementi di influenza islamica, rinascimentale e romanica.

L'Alcázar di Siviglia è stato il centro di potere di civiltà, culture e dinastie diverse, qui hanno vissuto re e importanti personalità, passando dalla dinastia degli Almohai fino ad arrivare ai re cristiani. Oggi rappresenta una delle testimonianze storiche più importanti della Spagna.

Dichiarato Patrimonio dell'Umanità UNESCO, al suo interno potrete visitare diversi ambienti, che differiscono tra loro per stile e caratteristiche. Potrete decidere se visitarlo in autonomia oppure prendendo parte ad un tour guidato con ingresso prioritario, dove sarete sempre accompagnati da una guida ufficiale. Vediamo nel dettaglio gli ambienti da non perdere all'interno del complesso.

Puerta del Leon

puerta del leon alcazar de sevilla Foto di Gpedro. La Puerta del Leon è la porta d'ingresso all'Alcazar di Siviglia, un vero e proprio pezzo di storia: qui sotto sono passati i re cristiani e i sovrani arabi.

Si trova tra le antiche mura arabe di Siviglia, che risalgono al XII secolo. Il suo nome deriva dal meraviglioso mosaico situato sulla cornice e che rappresenta un leone, il quale tra i suoi artigli tiene una croce e sul capo porta una corona.

Patio del Yeso

patio del yeso alcazar siviglia Foto di Jose Luis Filpo Cabana. L'Alcázar al suo interno, tra le sale e i portici, ospita diversi cortili, in spagnolo chiamati patios. Uno dei cortili più belli e particolari è sicuramente il Patio del Yeso.

Il cortile si sviluppa su una pianta quadrangolare, con una piscina nel centro e circondato sui quattro lati da meravigliosi decori e architetture tipiche dello stile mudéjar. Sul lato ovest del patio, inoltre, si possono ammirare i resti di un antico arco che fungeva da ingresso alla Sala della Giustizia, luogo in cui si riuniva il consiglio cittadino durante il periodo arabo.

Patio de las Doncellas

seville spagna alcazar 1 Oltre al Patio del Yeso, il cortile più bello e conosciuto dell'Alcazar è sicuramente il Patio de las Doncellas, conosciuto in italiano come Cortile delle Vergini o Cortile delle Fanciulle. Secondo la leggenda, qui ogni anno, durante il periodo arabo, venivano offerte in tributo 100 vergini, da qui il nome.

Si tratta di uno degli angoli più belli del palazzo, circondato da portici con archi in stile arabo e con una grande fontana centrale, che regala al luogo un'atmosfera davvero tranquilla. Il piano superiore, invece, risale al 1540 ed è costruito in stile rinascimentale italiano.

Casa de Contratacion

architettura alcazar andalusia La Casa de Contratacion, all'interno del complesso, è la Casa del Commercio. Qui, in passato, venivano infatti gestiti i commerci con il Nuovo Mondo. Venne costruita nel 1500 per volere dei re cattolici, in seguito alla scoperta dell'America nel 1492 per opera di Cristoforo Colombo.

Il complesso si formava di diversi edifici amministrativi, al cui interno si trovavano meravigliosi affreschi e quadri che celebravano le imprese dei navigatori dell'epoca. Oggi, però, è rimasta intatta solo una parte, dove si trovavano luoghi come le Stanze degli Ammiragli e alcuni magazzini e depositi.

Palazzo Mudejar

patio de la monteria 01 Foto di Alberto.Bravo. Il Palazzo Mudejar è un edificio che si trova sul lato meridionale dell'Alcazar e che venne costruito per volere di Pietro di Castiglia, intorno alla metà del '300. Quest'area fu voluta principalmente come ala privata per il re, ma venne usata anche come luogo di rappresentanza.

Al suo interno, infatti, si tennero diverse riunioni di corte. La sua architettura è davvero spettacolare: si ispira alla tradizione islamica con alcune influenze cristiane. La parte alta della stanza presenta una meravigliosa cornice il legno decorata nei minimi dettagli, mentre la sua facciata esterna è una delle più caratteristiche all'interno del complesso.

Sala degli Arazzi

La Sala degli Arazzi era una delle più belle del palazzo. Rimase purtroppo gravemente danneggiata durante il terremoto del 1755, ma fu completamente ricostruita per ordine del re Carlo III. Il suo nome è dovuto al fatto che qui, una volta, si trovavano meravigliosi arazzi, che raffiguravano e celebravano la conquista della Tunisia nel 1535, voluti dall'Imperatore Carlo V. Oggi gli arazzi non si trovano più qui: nel 2000 vennero in gran parte restaurati ed essendo di proprietà del Patrimonio Nacional Spagnolo sono in parte esposti al Palazzo Reale di Madrid.

Cuarto Real Alto

Il Cuarto Real Alto è il piano superiore e uno degli angoli più belli del palazzo. Per accedervi è necessario acquistare un ulteriore biglietto. Si divide principalmente in due aree: nell'ala nord si trovano le stanze principali, mentre nell'ala sud erano ospitati principalmente appartamenti con vista sul giardini, da cui si accedeva tramite due meravigliose scalinate. Questo piano subì diversi lavori nel corso dei secoli. I più significativi furono quelli fatti da Luis de Vega, che convertì il Cuarto Real Alto nel palazzo d'inverno di Carlo V.

Jardines Del Real Alcázar

real alca zar de sevilla alca zar Alla fine delle visite interne, sicuramente non potete perdervi una passeggiata nei meravigliosi giardini dell'Alcazar, che ricoprono ben il 75% della superficie del complesso! Risalgono, inoltre, a ben 1.000 anni fa e sono un luogo davvero magico, un vero e proprio polmone verde nel cuore di Siviglia.

All'epoca, oltre a ricoprire un ruolo decorativo, ricoprivano essenzialmente una funzione di sostentamento: dai giardini, infatti, si ricavava il cibo per i residenti del palazzo. Al loro interno ospitano oltre 20.000 piante di circa 200 specie diverse, una biodiversità meravigliosa e da custodire! Nel corso dei secoli il loro aspetto cambiò diverse volte ma uno dei lavori che più ne influenzò la struttura è quello del progettista italiano Vermondo Resta, che lavorò ai giardini nel 16° secolo durante il regno di Filippo III, importando lo stile italiano manierista.

Dove si trova e come arrivare

  • A piedi in Patio de Banderas, nel centro di Siviglia. Facilmente raggiungibile a piedi dalla Cattedrale di Siviglia (100 m, 2 min) e dalla Real Fábrica de Tabacos de Sevilla (100 m, 2 min) - Ottieni indicazioni
  • In bus fermata di riferimento Menéndez Pelayo. Dalla stazione centrale ferroviaria Sevilla-Santa Justa, bus linea 21 fino a fermata Menéndez Pelayo (15 min)
  • In metro stazioni metro di riferimento Prado de San Sebastián (linea L1) e Puerta Jerez (linea L1). Dalla stazione centrale ferroviaria Sevilla-Santa Justa, treno fino alla stazione ferroviaria Sevilla-San Bernardo, poi linea L1 fino a Prado de San Sebastián

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso entro le ore 9:00;
  2. Biglietto prioritario acquista il biglietto con ingresso prioritario per evitare le interminabili code. Info e costi qui;
  3. Visita guidata prenota una visita guidata con ingresso prioritario per conoscere la storia e le curiosità dell'Alcázar. Info e costi qui;
  4. Occhio alle restrizioni non è consentito introdurre acqua o cibo, i minori di 14 anni devono essere accompagnati da un adulto, vietato scattare fotografie con il flash o con treppiedi, vietato introdurre zaini o borse troppo grandi;
  5. Tempo minimo ti consigliamo di considerare un minimo di 2 ore per la visita. L'ideale sarebbe poter dedicare mezza giornata;
  6. Alcázar e Cattedrale se hai poco tempo a disposizione, partecipa ad una visita guidata per visitare l'Alcázar e la Cattedrale di Siviglia, le due attrazioni più famose. Info e costi qui.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

il real alca zar palazzo reale L'Alcázar di Siviglia, in spagnolo Reales Alcázares de Sevilla, dal 1987 è Patrimonio dell'Umanità UNESCO, grazie alla sua importanza storica, artistica e culturale! Per secoli, infatti, ha rappresentato il centro del potere della città. Nel corso dei secoli è anche stato ristrutturato e ampliato: la prima struttura fu costruita durante il periodo arabo, con il califfo almohade Abū Yaʿqūb Yūsuf I, per poi subire numerose modifiche durante il periodo cristiano. Ad oggi resta comune uno dei migliori esempi di architettura mudéjar della Spagna!

Un luogo che ha visto passare tra le sue sale importanti figure storiche: ad esempio, proprio qui, nella Sala de Audiencias, Cristoforo Colombo fu ricevuto dai re cristiani dopo il suo secondo viaggio in America. E se un tempo qui si faceva la storia del Paese, oggi questo incredibile luogo è stato scelto come location per diversi film e serie tv: tra i suoi corridoi e le sue sale sono stati girati opere come Le Crociate di Ridley Scott o la famosissima serie Game of Thrones!