Sevilla Plaza De Espana Piazza

16 cose da vedere a Siviglia: le migliori attrazioni e cose da fare

Potremmo definirla la capitale spagnola del flamenco, celebre danza, alla quale questa città andalusa ha dedicato persino un museo a tema, ma sarebbe riduttivo. In realtà, Siviglia ha davvero tantissimo da offrire persino al turista più esigente: bellezze monumentali ed architettoniche, gastronomia da urlo e l'immancabile movida spagnola.

Ecco il nostro elenco delle attrazioni imperdibili della "regina" indiscussa dell'Andalusia. Scopriamo quindi insieme cosa vedere a Siviglia, le migliori attrazioni e cose da fare!
mappa principali attrazioni monumenti siviglia

Cerchi un hotel a Siviglia? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com

1 - Alcazar (Reales Alcazares)

andalusia siviglia alcazarreal alcazar siviglia 1Foto di Marten253. Patrimonio UNESCO, l'Alcazar (com'è comunemente noto), sin dall'epoca romana, è stato il centro del potere municipale, ed ha continuato ad esserlo anche coi Visigoti, durante la lunga stagione araba, e successivamente con la dominazione castigliana. Eleganza, mescolanza di stili e forse un "pizzico" di opulenza, questi gli ingredienti che fanno dei Palazzi Reali di Siviglia una meta imprescindibile. Neoclassicismo e stile "arabeggiante" ben convivono nelle architetture dei Palazzi Reali, che godono anche della presenza di un giardino ben curato, anch'esso rappresentativo della convivenza di elementi islamici, rinascimentali e romanici.

Esempi emblematici dell'ibridazione tra la cultura cristiana e quella musulmana si riscontrano nel Palacio del Rey Don Pedro I, trionfo dello stile ispanico-moresco o mudejar, nel Patio de Las Dancelles e nel Patio de las Munecas. Di stile totalmente differente, invece, Palacio Gotico voluto da Alfonso Il Saggio.

Per gli amanti delle serie tv, dovete sapere che i Reales Alcazares sono stati la location di molti film, tra cui il Trono di Spade, Lawrence d'Arabia e Le Crociate di Ridley Scott

Occhio alle file e ai giorni gratis: l'ingresso è gratuito il lunedì, in inverno dalle 17:00 alle 18:00 e in estate 18:00 alle 19:00. Ma le file sono impressionanti! In generale, optate per il tour guidato in italiano con ingresso senza fila, per non perdere tempo prezioso e poter visitare al meglio l'attrazione principale.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Patio de Banderas, nel centro di Siviglia. Facilmente raggiungibile a piedi dalla Real Fábrica de Tabacos de Sevilla (100 m, 2 min). Stazione metro di riferimento Prado de San Sebastián (linea L1) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da ottobre a marzo 9:30-17:00, da aprile a settembre 9:30-19:00
  • Costo biglietto: intero €11,50, ridotto €3,00 / Supplemento per la Sala Reale Superiore €4,50

2 - Archivio delle Indie

siviglia archivo general de indiasFoto di Kordas. Il principale archivio riguardante la dominazione spagnola in America, grazie al quale è possibile ripercorrere la storia delle relazioni con le colonie. Ospitato in un edifico del XVI secolo e progettato da Juan de Herrera, allo stabile originario, a pianta quadrata con un ampio cortile centrale, vennero aggiunti il secondo piano e la Croce del Giuramento nel XVII secolo. Le pareti esterne sono ritmicamente modulate da pilastri di basso rilievo.

All'interno dell'archivio ci sono oltre 80 milioni di pagine di documenti originali che coprono più di tre secoli di storia. La documentazione è organizzata in 16 sezioni, dal 1480 al 1898 con l'ultima sezione comprendente 6.379 elementi tra mappe e piani. Tra i documenti potrete trovare mappe, cartine, appunti di viaggio, come i testi autografi di Colombo, Magellano e Cortés.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Av de la Constitucion nel centro storico, a fianco della Cattedrale. Si raggiunge facilmente a piedi dalla GIralda costeggiando il retro della Cattedrale (150 m, 1 min). Stazione tram di riferimento Archio de Indias (T1) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-sab 9:30-16:45, dom e festivi 10:00-13:45
  • Costo biglietto: gratis

3 - Cattedrale

spagna andalusia siviglia cattedralecattedrale di siviglia panoramicaFoto di Ingo Mehling. Patrimonio dell'Umanità UNESCO dal 1987, la Cattedrale di Siviglia è seconda solo alla Basilica di San Pietro al Vaticano come emblema assoluto di cristianità, ed è la terza chiesa al mondo per dimensioni.

Edificata sui resti di una moschea realizzata dagli Almohadi, all'interno è ancor più maestosa di quanto suggerisca l'esterno. Basti considerare la lunghezza della navata centrale, circa 150 metri. Costruita con un sapiente mix di stili gotico e mudejar, passando per il barocco e il neoclassico.

Se l'aspetto esterno si presta per fotografie da cartolina, l'interno dell'imponente edificio rende altresì giustizia al fascino dell'intera costruzione: cinque navate in stile gotico, due cappelle, la Capilla Mayor e la Capilla Real, dipinti religiosi d'altissimo pregio, volte altissime, vetrate enormi; mosaici coloratissimi, ed ancora pitture, sculture, oreficerie, tessuti. Una meraviglia per gli occhi!
VEDI ANCHE: Visita alla Cattedrale di Siviglia: Come arrivare, prezzi e consigli.

Come saltare la fila: alle 11:00 (orario di apertura) recatevi alla Iglesia Colegial del Divino Salvador (10 minuti a piedi dalla Cattedrale) e acquistate un biglietto combinato, funziona come salta la fila. Alternativa economica: prima delle 11:00 è possibile entrare gratuitamente attraverso le piccole porte sul lato sinistro. Altra soluzione per risparmiare fila su più attrazioni è il biglietto combinato Cattedrale, Giralda e Alcazar, comprensivo di ingressi senza fila e tour guidato in italiano. Se vi interessa solo la Cattedrale, è disponibile il tour guidato in italiano con accesso prioritario.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Av. de la Constitución, nel centro storico. Si raggiunge facilmente a piedi da qualsiasi punto, come da Plaza del Cabildo (210 m, 3 min) o da La Casa del Flamenco (350 m, 4 min). Stazione metro di riferimento Puerta de Jerez (linea L1) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-dom 11:00-17:00, dom 14:30-18:30. Non consentite le visite durante la celebrazione della Santa Messa e di ricorrenze e celebrazioni religiose
  • Costo biglietto: intero €10,00, ridotto €5,00 / Audioguida €4,00

4 - Giralda

girarda sivigliasevilla giraldaVisibile da ogni parte della città, la Girarda è il simbolo di Siviglia e si tratta della torre campanaria della Cattedrale. Antico minareto della moschea almohade realizzata a partire dal 1156 per conto del califfo Al Mansour, è uno dei monumenti arabi più famosi al mondo, gemello dei minareti di Rabat e Marrakech. Anche dopo la vittoria di Ferdinando III di Castiglia, che nel 1248 restituì Siviglia alla cristianità, la Giralda ha mantenuto la sua impronta moresca.

Salire fin sulla cima, a 96 m, non è neppure troppo faticoso: non ci sono scalini ma rampe, concepite in origine affinché il muezzin potesse salirci a cavallo. In cima vi attende il più bel panorama della città. Sulla sommità della torre si trova inoltre il suo Giraldillo, statua della fede che gira su se stessa.

Scopri la legge della torre: esiste una legge che impone a tutti gli edifici di non superare l'altezza della torre per mantenere l'omogeneità urbanistica. Nonostante ciò, è stata costruita la Torre Sevilla (o Cajasol) che raggiunge i 180 metri d'altezza!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: esattamente a fianco della Cattedrale. Si raggiunge facilmente a piedi da qualsiasi punto, come da Plaza del Cabildo (210 m, 3 min) o da La Casa del Flamenco (350 m, 4 min). Stazione metro di riferimento Puerta de Jerez (linea L1) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da settembre a giugno lun 11:00-15:30, mar-sab 11:00-17:00, dom 14:30-18:00. Luglio e agosto lun 9:30-15:30, mar-sab 9:30-16:00, dom 14:30-18:00
  • Costo biglietto: intero €9,00, pensionati e studenti fino a 25 anni €4,00, gratuito per i residenti di Siviglia e i bambini sotto a 14 anni

5 - Barrio Santa Cruz

barrio de santa cruz sivigliaFoto di Gpedro. Il Barrio de Santa Cruz è il luogo ideale dove poter respirare appieno la tipica atmosfera andalusa. Con le case imbiancate, i caratteristici patii fioriti e le graziose piazzette ricche di verde, è il posto perfetto per godersi una bella passeggiata, prendere un caffè o pranzare in uno dei tanti bar e ristoranti e acquistare qualche souvenir.

Fortemente influenzata dalla cultura ebraica che impernia strade e vicoli, il Barrio de Santa Cruz è senza dubbio uno dei quartieri più vivaci e pittoreschi di tutta Siviglia.

Si trova nel centro storico. Si raggiunge facilmente a piedi da qualsiasi punto, come dal Real Alcazares (300 m, 3 min). Stazione metro di riferimento Lopez de Gomara (linea 5) tramite Calle San Gregorio si raggiunge in 9 minuti a piedi - Ottieni indicazioni.

patio nel barrio de santa cruz sevillaFoto di Jl FilpoC. Scopri angoli nascosti e cortili: il barrio, insieme a tutta la Città vecchia, costituisce il centro storico più esteso d'Europa, ben 4 kmq! Qui potrete trovare meravigliosi angoli nascosti: imperdibile una visita al Patio de Banderas, con un terreno che tende al giallo, tutta circondata da alberi e con una bella vista sulla Giralda. Potete pure optare per un tour guidato del Barrio. Se siete alla ricerca di un'esperienza culinaria di alto livello, qui si trova il ristorante haute cuisine Tropiko Gastro Bar, con piatti della tradizione e rivisitati.

6 - Barrio de San Bartolomè

casas de la juderia san bartolomeFoto di Benjamín Núñez González. Altro quartiere molto caratteristico di Siviglia dove stile barocco, gotico e rinascimentale si compenetrano in maniera armoniosa conferendogli enorme fascino. Con il suo labirinto di stradine strette contornate da vecchie case basse, il Barrio de San Bartolomè è un luogo solitario e silenzioso, ideale per lunghe e tranquille passeggiate a piedi.

Pur non rientrando a pieno titolo tra le destinazioni più note del turismo sivigliano, in realtà è un luogo che conserva tutta l'autenticità della città. Qui ci sono alcune attrazioni che merivano una visita, come la Chiesa di Santa Maria la Blanca, Plaza de San Francisco, la già citata Casa de Pilatos e la Chiesa de Santa Magdalena.

Il quartiere si sviluppa tra le via Santa Maria la Blanca e San Josè. Si trova a 180 m (2 min) dai giardini de Murillo tramite Paseo de Catalina de Ribeira. Fermata di riferimento Mendez Pelayo a 150 metri (linee bus 01, 21, A1) - Ottieni indicazioni

7 - Casa de Pilatos

patio casa de pilatos sivigliaFoto di KikeMad. Capolavoro dell'arte rinascimentale del XV secolo, voluto nel 1540 da Don Fadrique, primo marchese di Tarifa. Con riferimento alla casa di Ponzio Pilato a Gerusalemme, l'edificio si ispira all'architettura Italiana pur mescolando stili diversi: mudéjar, gotico e rinascimentale.

La visita inizia dal bellissimo patio a 24 arcate con busti dei Cesari, statue romane e pareti decorate in stile mudejar. Da qui è possibile visitare una serie di stanze intorno al patio e fare una pausa in uno dei due piccoli giardini.

Ingresso gratuito il lunedì: il lunedì, dalle 15:00 alle 19:00, l'ingresso è gratuito, ma occhio alle code!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla Cattedrale 10 min a piedi tramite Calle Águilas. In autobus, dalla stazione di Santa Justa, Linea C5, fermata Aguilas. Se optate per la metropolitana la fermata dove scendere è Puerta Jerez, da qui però sono altri 20 min a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: da novembre a marzo 9:00-18:00, da marzo a ottobre 9:00-19:00
  • Costo biglietto: casa completa €12,00, solo piano terra €10,00. Nel prezzo è inclusa l'audioguida

8 - Museo del Flamenco

danza flamenco bello tradizionaleNon il solito museo dedicato ad arte e cultura: il Museo del Baile Flamenco è una delle istituzioni museali per eccellenza di Siviglia. Qui potrete comprendere al meglio la storia del famoso ballo: dai costumi alla conoscenza dei migliori danzatori dello stile, lasciatevi sedurre dalle origini e dall'evoluzione di questo esclusivo "patrimonio" iberico.

È il primo e unico museo al mondo, ad oggi conosciuto, dedicato a quest'arte. Visitatori da tutto il mondo vengono a conoscere le origini e l'evoluzione di una tradizione e cultura centenaria. Il piano principale è uno spazio interattivo che permette al visitatore di fare un viaggio nel passato e nel presente dell'arte del flamenco, grazie a proiezioni che narrano la storia di diversi artisti nel corso dei secoli; mentre al secondo piano vi è la tradizionale collezione di fotografie, pittura e scultura. La parte più bella di tutto il museo è senza dubbio il piano terra, un tipico patio andaluso dove si tengono spettacoli di flamenco.

Scopri le origini del Flamenco: nonostante si ritenga che il flamenco sia il simbolo di Siviglia, in realtà, le origini di questa danza scaturiscono non dalla cultura spagnola ma dall'insieme delle culture gitana, arabo-musulmana, magrebina, Africa nera e cristiano-castigliana.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a 300 metri dalla Giralda. Servito anche dalla Linea 1 della metro e dalle linee 1, 3, 21 e 32 degli autobus - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 10:00-19:00
  • Costo biglietto: intero €10,00, studenti e gruppi €8,00, bambini €6,00

9 - Metropol Parasol

metropol parasol spagna sevilleGuardato con un certo sospetto da una fetta della cittadinanza, il Metropol Parasol, più conosciuto come "il fungo" (La Seta in spagnolo), costituisce la più grande struttura in legno al mondo. Costruito dall'architetto tedesco Jürgen Mayer-Hermann, è caratterizzato da un'architettura esterna piuttosto futuristica e il design ricorda la classica struttura a nido d'ape.

E' stato il comune di Siviglia stesso a volerne la realizzazione, desideroso di valorizzare l'area dell'antico mercato cittadino dopo lunghi anni di totale abbandono. L'edificio è strutturato su cinque piani. Al primo sorge l'Antiquarium, zona archeologica coi reperti dell'antica Hispalis, la città romana; subito dopo c'è l'area di informazioni turistiche e l'accesso agli ascensori che conducono al Mirador, la terrazza panoramica che regala una magnifica vista della capitale andalusa. Nel mezzo, il nuovo mercato comunale e un ristorante da centinaia di coperti.

Questo spazio polifunzionale ha suscitato tantissime proteste sia per le dimensioni ma soprattutto per il design avveniristico incastrato in una delle zone più antiche della città, il quartiere di Santa Cruz.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Plaza de la Encarnacion. Raggiungibile in autobus (linea 27, 32, A7) in direzione Antiquarium, fermata di riferimento Larana (plaza Encarnacion) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-sab 10:00-20.00, dom 10:00-14:00
  • Costo biglietto: unico €3,00

10 - Museo delle Belle Arti

sevilla museo de bellas artes 2Foto di Paul Hermans. Rappresenta la seconda pinacoteca più importante di tutta la Spagna. La sua fondazione risale al 1836, quando il governo centrale dispose una serie di espropri di opere d'arte provenienti da monasteri e conventi. Parte di questi tesori confluì in un altro ex convento (Merced Calzada).Tra i motivi di fascino di questo museo vanno annoverate anche le caratteristiche architettoniche stesse dell'edificio: tra gli esempi più significativi citiamo il manierismo andaluso.

La collezione custodita all'interno mette in grande risalto opere di Bartolomè Esteban Murillo, Juan de Vales Leal e Francisco de Zubaran, i più autorevoli interpreti della cosiddetta "Scuola di Siviglia", corrente pittorica del XVII secolo in cui confluiscono temi rinascimentali e barocchi. Ma non è tutto. Sviluppato in 14 sale, il museo ospita anche capolavori medievali e opere del XVIII, XIX e XX secolo. Insomma una panoramica completa dal Medioevo all'età moderna.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Plaza del Museo, 9. La fermata più vicina di riferimento è Miguel de Carvajal per la linea C5, altrimenti in Plaza de Armas c'è il terminal per gli autobus interurbani e per le linee 3, 6, A2 e A7 - Ottieni indicazioni
  • Orari: da settembre a giugno mar-sab 9:00-20:00, dom 9:00-15:00. Luglio e agosto mar-dom 9:00-15:00. Lun sempre chiuso
  • Costo biglietto: unico €1,50. Gratis per i cittadini appartenenti agli Stati nell'Unione Europea

11 - Municipio

siviglia municipioFoto di Anual. Di notevole interesse storico anche l'Ayuntamiento di Siviglia. Un edificio rinascimentale con meravigliose decorazioni esterne, specie quelle della facciata che guarda su Plaza de San Francisco.

Rappresenta una delle più significative testimonianze di stile plateresco che, durante tutto il XVI secolo, si diffuse nelle colonie americane e in Messico. Uno stile che nasce dalla fusione di elementi gotici, rinascimentali e ispano-moreschi e che in Italia si ritrova, ad esempio, nell'architettura religiosa barocca di Lecce. Ad oggi, c'è anche la possibilità di vistare l'edificio all'interno.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Plaza Nueva, 1 in centro, a soli 400 metri dalla Cattedrale (5 min) tramite Calle Hernando Colón. Fermata di riferimento, Plaza Nueva (T1) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 10:30-14:00 e 17:00-19:00
  • Costo biglietto: intero €4,00, ridotto €2,00

12 - Plaza de Toros de La Maestranza

siviglia plaza de torosFoto di Lukasz Lukomski. Si tratta della più antica arena spagnola. A prescindere dalle opinioni personali sulla corrida, è senza dubbio un'attrazione davvero imperdibile. È da vedere infatti sia per la bellezza della sua magnifica architettura sia perché fa comprendere come e quanto la corrida si sia profondamente radicata nella cultura spagnola e sia diventata una delle tradizioni popolari più seguite.

Si tratta di un iconico edificio color bianco e giallo-ocra, dalla caratteristica forma ovale e una sontuosa facciata in stile tardo-barocco spagnolo, impreziosito da archi, balaustre in marmo e sculture. Proprio qui, sotto agli occhi di 14.000 spettatori, si sono esibiti i più importanti toreri della storia della corrida. Durante la visita guidata è possibile entrare nell'arena, ammirare la Puerta del Principe da dove entrano i toreri acclamati dalla folla, visitare l'infermeria, vedere la cappella in cui i toreri pregano prima di entrare nell'arena e le scuderie.

La stagione delle corride ha inizio con la Feria di aprile e si conclude verso la fine del mese di settembre. Si svolgono generalmente la domenica e i giorni festivi nel tardo pomeriggio.

Biglietto 2 in 1 e salta la fila: il biglietto comprende anche l'ingresso al Museo Taurino, una collezione di documenti, fotografie, poster, costumi e oggetti personali appartenuti a toreri e altre celebrità che hanno fatto la storia della corrida. Per evitare di attendere in fila per il biglietto, meglio prenotare in anticipo (include opzione salta fila e tour guidato di 1 ora, info e prezzi qui).

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel quartiere El Arenal. Si può raggiungere a piedi dalla Cattedrale (500 m, 6 min). Se utilizzate i mezzi, la fermata metro più vicina è Puerta de Jerez, servita dalla linea L1 (a circa 11 minuti a piedi), più vicina è la fermata del tram T1 a Plaza Nueva (circa 5 minuti a piedi); mentre la fermata dell'autobus più vicina si trova a soli 100 metri - Ottieni indicazioni
  • Orari: apertura sempre alle 9:30, la chiusura varia tra le 19:00 e le 21:00 a seconda della stagione. Nei giorni delle corride e il venerdì santo le visite terminano alle 15.00. Chiusa il giorno di Natale
  • Costo biglietto: intero €8,00, ridotto €4,00, bambini 7-11 anni €3,00

13 - Barrio de Triana

sevilla barrio trianaFoto di Ajay Suresh. Quello di Triana è il barrio più autentico di Siviglia dove si trovano il mercato più caratteristico di tutta la città e il Castillo de San Jorge, che per diversi secoli fu sede della Santa Inquisizione. Sempre a Triana si trova l'antica Iglesia de Santa Ana, la prima chiesa a essere edificata dopo la cacciata dei mori e la Capillita del Carmen.

Il Centro Ceramica Triana è uno spazio espositivo dove viene descritto passo passo il processo produttivo delle azulejos, le piastrelle colorate patrimonio ornamentale della Penisola Iberica. Sulla sponda occidentale del Guadalquivir, il fiume che divide Siviglia, per raggiungere Triana si deve attraversare il Ponte de Isabel II che dal 1852 unisce le due sponde della città.

Si trova sulla sponda occidentale del fiume Gualdaquivir, si raggiunge attraversando il Puente de Triana o il Puente de Isabel II. Si raggiunge facilmente a piedi da Torre del Oro (850 m, 11 min). Stazione metro di riferimento Plaza de Cuba (linea 1) dirigendovi verso il fiume girare a sinistra alla rotonda (600 m, 7 min) - Ottieni indicazioni.

Scopri la movida in Calle Betis: Triana è il quartiere gitano, spesso poco conosciuto dai turisti, ma che vi consigliamo caldamente di visitare. Molti monumenti ed edifici presentano meravigliosi azulejos, rendendo così il quartiere un museo a cielo aperto. Ma non solo: Calle Betis è una tra le più animate della città, dove si concentra la movida! Si parte da un aperitivo a base di tapas e si prosegue per tutta la notte. Per una cena con una delle viste più belle di tutta Siviglia, vi consigliamo il ristorante andaluso Abades Triana Restaurante.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi


14 - Torre del oro

torre d oro seville fiume andalusiaAntica torre di guardia alta 36 metri, si trova sulla riva del Guadalquivir, vicino alla Plaza de Toros Real Maestranza. Il suo nome molto probabilmente deriva da una antica copertura di tegole dorate o alla luminosità dei suoi muri dovuta ad una miscela di malta di calce e paglia.
La Torre era un punto di controllo sul transito delle navi sul Guadalquivir attraverso una catena che veniva usata per sbarrare il fiume.

La torre è costituita da tre corpi costruiti in epoche diverse. Il nucleo originario, di forma dodecagonale, risale intorno al 1220, per ordine del governatore; il secondo corpo, sempre della medesima forma, è stato costruito nel XIV secolo; infine, il terzo corpo cilindrico fu costruito nel 1760. All'interno, oggi ospita il Museo Navale di Siviglia dove si trovano modellini, carte di navigazione, bussole e varia documentazione antica.

Il lunedì l'ingresso è gratuito: approfittane, anche se ovviamente le file si fanno più estenuanti!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Paseo de Cristobal Colòn, dalla Cattedrale si raggiunge comodamente a piedi (850 m, 10 min) in direzione del fiume. Fermata di riferimento Paseo Colòn (linee autobus 21, 40, 41, A2, C4, EA) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 9.30-19.00, sab-dom 10.30-19.00. Giorni festivi chiuso
  • Costo biglietto: intero €3,00, ridotto €1,50, gratis fino 6 anni

15 - Parco Maria Luisa

parque de maria luisa sevilla 3Foto di Manuel Ramallo. Uno dei giardini pubblici più belli di Spagna, non a caso dichiarato Bene di Interesse Nazionale dal governo di Madrid. La bellissima Plaza de Espana rappresenta il cuore del Parque de Maria Luisa e da un punto di vista architettonico costituisce un mix riuscitissimo di elementi rinascimentali e barocchi.

Considerate le dimensioni del parco (circa 22 ettari), è il luogo ideale per una bella passeggiata all'insegna di relax e frescura grazie ai suoi sentieri in ombra. Da non perdere i vari stagni e laghetti, la fontana delle rane, la fontana dei leoni e l'isola delle anatre.

All'estremità sud del parco trovate il Museo Archeologico di Siviglia e il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari. Girarlo tutto a piedi è impossibile; se volete esplorare ogni angolo del parco, allora, potete noleggiare una bici o fare il caratteristico giro in carrozza.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: il punto migliore per iniziare un'itinerario del parco è Puerta de Jerez o Plaza de Espana, dove si trovano sia la fermata dell'autobus che della metro. La fermata più vicina a Plaza de España è Prado de San Sebastian.La linea della metro è la L1 - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-22:00
  • Costo biglietto: gratis

16 - Plaza de España

citta cityscape architetturasiviglia ponte piazza di spagnaUna delle piazze più belle al mondo! Anche se vista in centinaia di foto, non si può non rimanere colpiti dalle sue dimensioni e dalla sua bellezza. Venne fatta realizzare nel 1928 per la Mostra Iberoamericana del 1929 per celebrare la scoperta dell'America da parte dei conquistatori spagnoli.

Oltre alla particolare forma semicircolare, suoi tratti distintivi sono i canali (che si possono attraversare con una barca a noleggio) dove si riflette la spettacolare architettura dei palazzi, i 4 ponti che simboleggiano i 4 antichi regni di Spagna, le arcate, le fontane e le famose 58 panche azulejos, ognuna delle quali rappresentante una provincia della Spagna.
All'interno della piazza troviamo anche il Palacio Español, segno tangibile della indiscutibile potenza della Nazione.

So trova in Av de Isabel La Catòlica, si raggiunge in autobus (n. 28) dalla stazione di Sevilla Santa Justa fino alla fermata Avenida Carlo V e poi proseguire a piedi attraversando il giardino (750 m, 9 min) - Ottieni indicazioni.

Come fare lo scatto migliore: si tratta anche di uno dei luoghi più fotografati della città, dove potrete trovare angoli e prospettive uniche! Per lo scatto perfetto, meglio recarvi la mattina presto, se siete mattinieri l'alba è il momento ideale. E' anche tappa obbligata per i fan di Star Wars, poiché è stata utilizzata come location per l'episodio II "L'attacco dei cloni". Infine, nel 2018 la piazza ha ottenuto il secondo posto come luogo più interessante da vedere la mondo, secondo i premi Travellers Choice di Tripadvisor.

    Altre attrattive da visitare

    puerta y basilica de la macarena sevilla 1Foto di Frobles. Oltre ai più importanti già descritti, Siviglia presenta un cospicuo numero di musei. Il Museo Archeologico e quello della tradizione andalusa si trovano nel Parco Maria Luisa. Il primo interessa sicuramente gli amanti della storia, il secondo è per chi ama conoscere le tradizioni dei popoli e delle città che si visitano (€1,50 l'uno). Il Museo Palacio de la Condesa de Lebrija offre un'ampia gamma di mosaici, arazzi e dipinti (€6,00 un piano, €9,00 due piani), mentre al Centro Andaluz de arte contemporáneo è esposta una collezione di dipinti e ceramiche (€3,00). Gli appassionati di storia apprezzeranno sicuramente il Museo de la inquisición, incentrato su questo particolare periodo della storia Andalusa (€1,50).

    Dopo aver visto i principali monumenti potete andare all'Isla della Cartuja,un piccolo isolotto dove visitare il Monastero della Cartuja e il museo d'arte contemporanea al suo interno. Questo Monastero, fondato nel 1400, era il luogo dove Cristoforo Colombo soggiornava durante le soste sivigliane. Durante l'Expo fu padiglione della Spagna ed attualmente è il CAAC, ovvero il Centro Andaluso di Arte Contemporanea (€1,80). Restando in zona è obbligatoria una visita al Padiglione della Navigazione, dove è appunta raccontata (in quattro sale) la storia della navigazione. Poco fuori si trovano i giardini Americani.

    Un po' distante dal centro, merita una visita il quartiere Barrio Macarena, molto importante per i sivigliani per la Basilica de la Macarena, una delle figure religiose più amate dai locali.

    10 cose da fare a Siviglia

    Sul Guadalquivir in crociera o in kayak
    Assistere ad uno spettacolo di Flamenco
    Lezione di Flamenco
    Escursione ad Aracena e miniere di Rio Tinto
    Foto perfetta in Piazza di Spagna
    Assistere ad eventi tradizionali
    Escursione alle città bianche (Pueblos Blancos)
    Visita le rovine di Italica
    Tour in 4x4 al Parco nazionale di Doñana
    Scopri le fattorie dei tori
    1/10

    1. Sul Guadalquivir in crociera o in kayak: una delle prime esperienza da fare una volta arrivati a Siviglia! Scegli tra una romantica crociera (info e prezzi qui) o un'avventura in kayak lungo il fiume (info e prezzi qui)
    2. Assistere ad uno spettacolo di Flamenco: il flamenco è l'essenza dell'Andalusia e di Siviglia. Oltre alla visita al Museo, potete assistere ad uno spettacolo. Info e prezzi qui
    3. Lezione di Flamenco: se proprio non ne avete abbastanza, concedetevi allora una lezione di un'ora con un'artista locale, per imparare i passi base e i movimenti delle mani. Info e prezzi qui
    4. Escursione ad Aracena e miniere di Rio Tinto: un paesaggio impressionante. Visita la straordinaria "Grotta delle meraviglie" e lo scenario surreale, quasi marziano, di Rio Tinto, oggetto di studio da parte della NASA. Escursione di un giorno da Siviglia, info e prezzi qui.
    5. Foto perfetta in Piazza di Spagna: se volete rendere magico il vostro profilo Instagram, Piazza di Spagna vi darà un sacco di scorci meravigliosi! Recatevi la mattina presto, cercare gli azulejos, recatevi sotto i numerosi archi che circondano la piazza e fermatevi sui 4 ponti
    6. Assistere ad eventi tradizionali: visitate la città in occasione della Semana Santa e la Feria de Abril. Si tratta dei due eventi di maggior prestigio per la città e parteciparvi è davvero molto suggestivo.
    7. Escursione alle città bianche: se avete abbastanza tempo a disposizione, vi consigliamo di visitare i vicini Pueblos Blancos e Ronda con tour di un giorno da Siviglia, per scoprire paeasggi da togliere il fiato e antiche tradizioni
    8. Visita le rovine di Italica: scopri l'antica città romana a 13 km, con l'enorme anfiteatro e le rovine. Tour in italiano da €18,00
    9. Tour in 4x4 al Parco nazionale di Doñana: foreste, risaie, paludi che ospitano 200mila abitanti, da fenicotteri a aquile imperiali, cervi, linci e cinghiali. Approfittane anche per un tuffo nell'Oceano a El Rocío. Info e prezzi qui
    10. Scopri le fattorie dei tori: nelle campagne vicino Siviglia vengono allevati i Toros Bravos da secoli. Visita anche le scuderie e la Plaza de Toros. Info e prezzi qui

    Organizza il tuo soggiorno a Siviglia: consigli, voli e hotel

    sevilla plaza de espana piazza 2Siviglia si raggiunge facilmente dall'Italia con voli diretti di circa 2,5 ore, anche con compagnie low cost. Le tariffe variano con la stagione (confronta i voli). La città è visitabile sempre, ma aprile-maggio e settembre-ottobre sono i periodi perfetti. In piena estate il caldo è molto afoso mentre l'inverno è più freddo e piovoso. Molto suggestiva a Pasqua durante la Semana Santa.

    Cercate alloggio in centro, non sono cari (confronta i migliori su Booking) e sarà più comodo muoversi a piedi. Il centro è visitabile a piedi, ma specie se è la prima volta a Siviglia, optate per un tour guidato in italiano, per prendere dimestichezza con la città e individuare i principali punti di riferimento. In alternativa, c'è il sempreverde autobus turistico hop-on hop-off.

    La movida nei mesi più freddi si concentra nella zona del Barrio Santa Cruz (con bar e discoteche aperte fino all'alba) e nella zona di Triana (per serate più tranquille, flamenco e musica dal vivo). D'estate ci si sposta lungo il fiume dove vengono allestiti bar, chioschi e discoteche all'aperto.

    Per i bambini è imperdibile l'Acquario all'Isla Mágica, un parco divertimenti diviso in 2 aree: un parco a tema con giostre e un parco acquatico con scivoli (consigliato l'acquisto del biglietto d'ingresso online).

    Conosci questo posto?

    Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

    Aggiornato a Marzo 2021 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 176 viaggiatori.

    Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

    • facebook
    • Tweet
    • Mail

    Domande frequenti su Siviglia

    Inserisci una domanda
    Lascia il tuo commento
    Accedi con Facebook Facebook
    Accedi con l'email

    Torna su