Vacanze per famiglie in Villaggio Turistico: dove andare in Italia

Dove si trovano i migliori villaggi turistici per famiglie in Italia? Ecco dove andare per risparmiare: destinazioni e localitÓ economiche per l'estate.

L'estate è alle porte e con essa la voglia di partire in vacanza. Ma dove andare? Per l'occorrenza ci viene incontro una recente classifica redatta dal tour operator di vacanze online Evvai.com, che ha preso in considerazione le mete italiane più gettonate quando si parla di villaggi turistici sul mare per famiglie.
VEDI ANCHE: Le migliori mete economiche per vacanze estive

Puglia

PugliaPartiamo da una delle regioni italiane più suggestive in assoluto. Il tacco del nostro stivale si caratterizza per un'estesa costa mediterranea, per diversi villaggi collinari di colore bianco e per la campagna storica. Tra le varie aree interessanti della Puglia, vanno segnalati il Salento, il Gargano e la Valle d'Itria. Tre zone top con villaggi turistici per famiglie di assoluto rilievo.

1 - Salento

Il Salento è quella porzione della Puglia che si affaccia sia sul mar Adriatico, che sullo Ionio. Le spiagge bianche e l'acqua trasparente sono i primi elementi che saltano all'occhio per chi intende trovare un villaggio turistico da queste parti. Inoltre, è possibile vivere una deliziosa passeggiata tra gli ulivi, immergersi in feste e sagre, riscoprire la tradizione di un luogo ricco di fascino. Da Gallipoli a Otranto, da Torre dell'Orso a Porto Selvaggio, c'è soltanto l'imbarazzo della scelta.

  • Come arrivare nel Salento: la penisola salentina è facilmente raggiungibile in aereo atterrando presso l'aeroporto di Brindisi Papola Casale. Da qui, magari dopo aver noleggiato un'auto, è possibile raggiungere le località più rinomate in tempi brevi. Si pensi, ad esempio che per raggiungere Santa Maria di Leuca (praticamente l'ultimo paese del tacco d'Italia) si impiegano poco meno di 2 ore.
  • Cosa fare nel Salento: Spiagge sabbiose sconfinate, un mare azzurro cristallino, come quello che si vede nelle foto ai Caraibi, acqua bassa e limpida. Ma anche la tradizione gastronomica pugliese (di cui si parla in tutto il mondo), paesaggi di ogni varietà e colore, le città più caratteristiche d'Italia. Questo e altro ancora è il Salento. A Gallipoli non perdete l'occasione di fare una passeggiata tra i profumi e i colori del suo famoso mercato del pesce, a Otranto perdetevi nel suo centro storico visitando la sua pittoresca Cattedrale edificata sulle ceneri di un villaggio messapico. Se amate la natura non perdete l'occasione fare un tuffo tra le limpide acque della Baia di Porto Selvaggio nella splendida cornice di uno dei parchi regionali più belli di Puglia.

2 - Gargano

Un'altra buona idea per scovare un buon villaggio turistico per famiglie è rappresentata dalGargano. Comprende il noto promontorio, un litorale meraviglioso, il Parco Nazionale e la Foresta Umbra. L'alternanza tra sabbia e scogli rende questo luogo sempre più bello, con uno dei mari più belli a livello nazionale. Rodi Garganico comprende le spiagge di Ponente e Levante, mentre Peschici è un'autentica perla di sabbia in mezzo alle rocce. Da segnalare anche Vieste, Mattinata e Apricena.

  • Come arrivare nel Gargano: scegliere di arrivare in Gargano viaggiando in aereo è sicuramente la soluzione migliore in termini di comodità. Gli aeroporti più vicini sono quello di Bari e di Napoli e da qui si può partire alla scoperta delle località più interessanti come Rodi Garganico, Peschici e Vieste. In auto impiegherete dalle 2 alle 3 ore per raggiungere le località appena citate.
  • Cosa fare nel Gargano: l'antico centro storico di Rodi Garganico dev'essere tappa imprescindibile delle vostre vacanze nel Gargano, mentre a Peschici vi innamorerete delle sue numerose Baie: fate un salto a Baia del Turco, Baia Zaiana e Baia Calalunga per capire di cosa stiamo parlando. Il Borgo antico di Vieste, oltre al suo splendido mare, è una delle attrattive più belle di questo angolo di paradiso; l'occasione sarà perfetta per acquistare alcuni souvenir della vostra vacanza.

3 - Valle d'Itria

Anche la Valle d'Itria costituisce una subregione molto ammirata dagli appassionati di villaggi turistici. È conosciuta soprattutto perché è considerata quale la Valle dei Trulli. Ovviamente, il centro più noto della zona è Alberobello, oltre a Castellana Grotte, Carovigno, Locorotondo, Cisternino e tanti altri. Le costruzioni bianche si vanno ad inquadrare all'interno di un territorio rosso fresco e profumato.

  • Come arrivare nella Valle d'Itria: che scegliate L'Aeroporto di Bari o di Brindisi potrete arrivare nel cuore della Valle d'Itria in circa novanta minuti.
  • Cosa fare in Valle d'Itria: Non perdete l'occasione di visitare Alberobello con i suoi iconici trulli oppure gustare gustosissime specialità a base di carne a Cisternino. Ovviamente, senza dimenticarsi della splendida "città bianca" Ostuni. Come dicevamo, se amate la carne in tutte le sue declinazioni, Cisternino è il vostro regno: in pieno centro troverete tantissime bracerie dove degustare il meglio della carne alla brace pugliese. Infine, un tour guidato alle Grotte di Castellana vi lascerà senza fiato; a circa 70 metri di profondità vivrete una delle esperienze più belle della vostra vita.

Calabria

CalabriaLo stivale italico rappresenta una regione stupenda, in grado di dividere il mar Tirreno dallo Ionio. Il mare azzurro e la sabbia bianca e finissima sono i veri punti di forza della zona, senza dimenticare la bellezza degli scogli locali. Non mancano grotte suggestive, in grado di rendere un'esperienza in un villaggio turistico sempre più entusiasmante. Dalla Calabria Tirrenica a quella Ionica, ce n'è davvero per tutti i gusti.

1 - Calabria Ionica

Soggiornare in un villaggio turistico di alto livello in Calabria Ionica può essere una scelta molto interessante per chi è alla ricerca di una vacanza da sogno. Un sole meraviglioso e delle spiagge paradisiache sono le prerogative principali del territorio. Soverato, Capo Rizzuto, Marina di Cariati, Sibari e Cirò sono alcuni dei luoghi più conosciuti.

  • Come arrivare nella Calabria Ionica: una volta atterrati presso l'Aeroporto di Lamezia Terme potrete iniziare il vostro tour in auto alla scoperta delle perle della Calabria Ionica. Soverato dista circa un'ora di auto: partite da qui per iniziare la vostra avventura. Proseguite il vostro viaggio raggiungendo Cirò, con i suoi 16 km di spiagge dorate, e spingetevi un po' più a nord per arrivare a Sibari: non ve ne pentirete!
  • Cosa fare nella Calabria Ionica: a Soverato rilassatevi passeggiando sul suo splendido lungomare magari dopo aver fatto un salto alla Pietà del Gagini, situata nella chiesa di Maria Santissima Addolorata di Soverato. Cirò Marina è la città di mare per eccellenza, meta privilegiata del turismo balneare calabrese. Ma oltre al suo mare di indiscussa bellezza non perdetevi una visita ai Mercati Saraceni in località Madonna di Mare. Si tratta di una serie di pittoreschi edifici settecenteschi in pietra dalla forma arcuata, oggi sede di numerosi appuntamenti culturali. Un tempo importantissima città della Magna Grecia, oggi Sibari conosciuta per il suo magnifico Parco Nazionale del Pollino: prima di partire dedicate metà della vostra giornata immergendovi nella sua natura incontaminata.

2 - Calabria Tirrenica

Se la Calabria Ionica è ricca di fascino, la Calabria Tirrenica non è sicuramente da meno. Evvai.com presenta una lunga serie di opportunità in coste sconfinate. La maggior parte dei vacanzieri predilige destinazioni quali Tropea, Praia a Mare, Pizzo Calabro e Capo Vaticano, ma le chance per trovare universi sconosciuti sono molteplici.

  • Come arrivare nella Calabria Tirrenica: dopo aver fatto scalo all'Aeroporto di Lamezia non sarà difficile raggiungere le principali città della Calabria Tirrenica. In auto ci si muove agevolmente, Tropea ad esempio dista appena 60 km, mentre per arrivare a Praia a Mare dovrete percorre 183 km.
  • Cosa fare nella Calabria Tirrenica: un buon motivo per visitare Tropea è senza dubbio la Chiesa di Sancta Maria De Insula De Tropea arroccata su uno scoglio in una delle spiagge più belle della zona. L'Isola di Dino, nella bellissima Praia a Mare, è il luogo perfetto per un bagno rigenerante. Acque cristalline e uno scenario da cartolina fanno di questo posto uno dei più belli della Calabria Tirrenica: per pochi euro potrete effettuare un'escursione in barca alla scoperta dell'Isola.

Sicilia

SiciliaNella lista di mete per villaggi turistici non poteva mancare la Trinacria. Tra spiagge bianche e luoghi senza tempo, è possibile trascorrere vacanze da sogno. Si può intraprendere un bel giro in barca, conoscere le varie calette e baie, scoprire i deliziosi vini e piatti tipici della regione. Non a caso, buona parte dei turisti internazionali sceglie di conoscerla. Sia la Sicilia Occidentale che quella Orientale sono ricche di spunti interessanti.

1 - Sicilia Occidentale

Perché scegliere un villaggio turistico in Sicilia Occidentale? Le acque cristalline del mare Mediterraneo, unite a pietanze deliziose quali gli arancini di riso, la pasta alla norma e i piatti a base di pesce, sono tra i punti di forza da non perdere. Palermo, Agrigento, Mazara del Vallo, Sciacca e Selinunte rappresentano alcune proposte suggestive.

  • Come arrivare nella Sicilia Occidentale: L'aeroporto di Palermo potrebbe essere la base ideale per raggiungere facilmente le località più belle di questa zona della Sicilia. Palermo dista solo 40min d'auto, Sciacca invece dista 1h 20min circa.
  • Cosa fare nella Sicilia Occidentale: Palermo è il cuore pulsante di questo angolo di Sicilia. Sono tantissime le cose da non perdere, ma se avete poco tempo a disposizione visitate il Palazzo dei Normanni, il Duomo i Monreale e la bellissima Cattedrale di Palermo. E il mercato del pesce? Solo per autentici gourmet!

2 - Sicilia Orientale

Anche la Sicilia Orientale è un'ottima meta per villaggi turistici. L'Etna è senz'altro il fulcro dell'intera area e può essere la sede di numerose escursioni dall'elevata suggestione. Da non perdere neanche Catania, il suo centro storiche e le sue granite dal sapore inebriante. Tra gli altri punti di interesse, vanno menzionati Ragusa, Taormina e Kamarina.

  • Come arrivare nella Sicilia Orientale: dall'aeroporto di Catania potete raggiungere Siracusa in appena 45 minuti d'auto. Per arrivare a Ragusa, invece, dovrete spingervi più a sud impiegando circa 1h 22min.
  • Cosa fare nella Sicilia Orientale: l'Etna è un caleidoscopio di emozioni e suggestioni. Consigliamo vivamente un tour in funivia alla scoperta delle zone crateriche del vulcano più famoso d'Italia. Siete dei fan della serie del Commissario Montalbano? Allora una tappa a Ragusa è d'obbligo. Qui potrete ammirare la Cattedrale di San Giovanni e seguire uno dei percorsi più affascianti del luogo lungo le scale di Ibla.

Sardegna

SardegnaL'ultima regione che da prendere in considerazione per una vacanza in un villaggio turistico è un'isola che rappresenta un mondo a parte. Il mar Mediterraneo assume una colorazione meravigliosa, con coste selvagge e rocce che sembrano scolpite con un martello per quanto siano perfette. Olbia e la Costa Smeralda fanno parte delle mete più ambite.

1 - Olbia

Da Budoni al Golfo degli Aranci, da Orosei a San Teodoro, passando per Cala Gonone e tanti altri luoghi nelle vicinanze. Trovare un villaggio turistico di alto livello da queste parti diventa molto più semplice. Non solo nuraghe, ma anche mari cristallini ad Olbia e dintorni.

  • Come arrivare a Olbia: il modo migliore per arrivare a Olbia è atterrare all'Aeroporto di Olbia Costa Smeralda, distante pochi chilometri dal centro dell'omonima città. Da qui, tramite una fitta rete di trasporti urbani, è possibile raggiungere in poco tempo altre località come Orosei e Cala Gonone.
  • Cosa fare a Olbia: Olbia farà la gioia degli amanti della natura e della storia, grazie ai suoi numerosi siti archeologici; proprio per questo motivo un salto presso il suo Centro Storico è d'obbligo. Visitate anche uno dei simboli della città, la Basilica di San Semplicio. Di sera, infine, potrete godervi la vita notturna grazie ai numerosi bar e pub che animano il suo centro storico.

2 - Costa Smeralda

Chiude la classifica di evvai.com sulle la magica Costa Smeralda. I più la conoscono per la sua fervente vita mondana, ma in realtà la zona si lascia apprezzare anche per numerose bellezze nascoste paradisiache. Comprende le aree de La Maddalena, Porto Rotondo, Santa Teresa di Gallura, Arzachena e Baia Sardinia.

  • Come arrivare in Costa Smeralda: prendendo come punto di partenza l'Aeroporto di Olbia Costa Smeralda è possibile raggiungere in auto la splendida Baia Sardinia in circa 40 min. Ovviamente, una visita a La Maddalena è d'obbligo: una volta arrivati al porto di Palau dovrete imbarcarvi su un traghetto che collega l'isola alla Sardegna.
  • Cosa fare in Costa Smeralda: oltre alla classica movida, il modo migliore per godere appieno delle bellezze della Costa Smeralda è quello di effettuare delle escursioni lungo le sue spiagge, come quella di Capriccioli e del Piccolo Pevero, conoscere Portocervo magari visitando il suo caratteristico mercatino in scena il giovedì mattina e visitare l'insediamento archeologico di Arzachena.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su