tolosa citta rosa rosa tramonto 1

10 Cose da vedere assolutamente a Tolosa

Aggiornato a Settembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 24 viaggiatori.

tolosa citta rosa rosa tramonto 1Tolosa, o Toulouse per i francesi, è una graziosa città situata nella regione dell'Occitania e che ha acquisito l'appellativo di "città rosa" per via della colorazione che assumono i suoi edifici all'ora del crepuscolo.
Deve la sua fama anche alla vastità di chiese e monumenti architettonici di stampo gotico e romanico: i regnanti e i potenti francesi l'hanno resa, nel corso dei secoli, una città ricca di storia e di sorprendenti scorci. Continuate a leggere per scoprire le 10 cose da vedere assolutamente a Tolosa, in Francia.

1 - Piazza del Campidoglio e Capitole

toulouse capitole night wikimedia commons 1Foto di Benh LIEU SONG. Piazza del Campidoglio, in francese Place du Capitole, fu progettata dal pittore Antoine Rivalz e fu aperta per la prima volta nel 1730.
Essa è il vero fulcro della vita cittadina di Tolosa, il vero cuore del centro storico e proprio qui domina anche il famoso edificio denominato "Capitole", un monumento maestoso, la cui facciata è caratterizzata da 8 grandi colonne rosa, conosciuto nel mondo come un capolavoro assoluto dell'arte neoclassica del XVII secolo ed emblema di Tolosa.

Oggi è diventato la sede del Municipio e del Teatro du Capitole e al suo interno si può trovare la Sala degli Illustri, ricca di dipinti che rievocano la storia di Tolosa e le personalità che hanno definito la città.
All'interno del cortile si scorge una statua di Enrico IV, mentre posteriormente c'è il dongione quadrato risalente al 1500. Usato anticamente a scopo difensivo, col passare del tempo divenne poi sede degli archivi municipali e deposito di polvere da sparo. Oggi, invece, è sede dell'Ufficio turistico. Al centro della piazza, sulla pavimentazione, vi è rappresentata la Croce d'Occitania o di Tolosa.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel centro storico, la fermata Metro più vicina è Capitole, linea A; trovandosi esattamente al centro della città, è perfettamente raggiungibile a piedi da molte attrazioni principali, ad esempio dista appena 5 minuti a piedi dalla Chiesa dei Giacobini - Ottieni indicazioni
  • Orari: la piazza è sempre accessibile; il Capitole è aperto da lunedi al venerdì dalle 8:30 alle 19:00, domenica dalle 10:00 alle 19:00, chiuso il sabato
  • Costo biglietto: l'ingresso al Capitole è gratuito

2 - Chiesa e Convento dei Giacobini

chiostro colonne monastero 1 2I primi mattoni furono posati nel lontano 1230 e i lavori di costruzione continuarono fino al 1380, periodo in cui furono aggiunti, oltre all'originario Convento, la chiesa, il chiostro, la sala capitolare, il refettorio e la cappella di Sant'Antonino. Oggi tutto il complesso è riconosciuto come il più importante esempio d'arte gotica della Linguadoca, per quel che riguarda gli edifici monastici del periodo compreso tra i secoli XIII e XIV.

Gli esterni appaiono "massicci" per la presenza dei mattoni rossi, mentre gli interni sono più leggeri e piacevoli; proprio qui vi è il famoso palmizio, una grande colonna alta 23 metri a forma di palma e che ha il compito di reggere la volta del Coro. Il chiostro situato all'interno è davvero suggestivo e ottimo per fare una bella passeggiata godendo del silenzio di questo posto. Tra le curiosità da sapere, la Chiesa al suo interno, dal 1369, ospita le spoglie di San Tommaso d'Aquino, il famoso fondatore dell'ordine dei Domenicani. Dall'anno 1840 questo complesso è stato dichiarato Monumento storico della Francia.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Place des Jacobins; a 350 metri da Piazza del Campidoglio, 5 minuti a piedi; la fermata Metro più vicina è Capitole, linea A - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: l'ingresso alla Chiesa è gratuito; l'ingresso al Convento costa €5,00 intero, €3,00 ridotto

3 - Hotel D'Assezat

hotel d assezatFoto di Pom². Edificio diventato emblema del Rinascimento, è sito nella omonima piazza e si tratta di una casa privata di Pierre d'Assézat, un commerciante vissuto nel 1500 che commisionò questo suo progetto ambizioso all'architetto Nicolas Bachelier. Il suo palazzo prevedeva la sovrapposizione dei tre ordini architettonici, dorico, ionico e corinzio.
Esso appartenne alla famiglia d'Assézat fino al 1700. Dal 1914 è classificato come Monumento Storico ed è poi diventato il Museo della Fondazione Bemberg.

Al suo interno oggi è possibile ammirare un percorso sull'arte in occidente del periodo compreso tra la fine del Medioevo al XX secolo. E' suddiviso in 3 piani: al primo si trovano oggetti d'arte, quadri, mobili, bronzi e le opere di Tintoretto, Cranach, Clouet; al secondo piano sono custodite opere moderne, impressioniste e post-impressioniste di Manet, Picasso, Dufy, Vlaminck e stanze intere dedicate a Bonnard e ai Fauves; infine, il seminterrato ospita eventi pubblici e privati. Potrebbe essere un'esperienza particolare sorseggiare un te o mangiare qualcosa nella terrazza sotto la loggia posizionata nel cortile interno dell'edificio, che rimane aperto da aprile fino ad ottobre.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Place d'Assezat; a 600 metri da Piazza del Campidoglio, 8 minuti a piedi; la fermate Metro più vicine sono Capitole ed Esquirol Ottieni indicazioni
  • Orari: da martedì a domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 18:00
  • Costo biglietto: intero €8,00, ridotto €5,00 per studenti, bambini e giovani dagli 8 ai 26 anni; gratuito per bambini di età inferiore a 8 anni, disabili e accompagnatori, curatori di musei, giornalisti, studenti di storia dell'arte e architettura.

4 - Giardino Giapponese

ponte giardino giapponese arco park 1I Jardin Japonais Pierre Baudis furono costruiti nel periodo compreso tra il 1400 e il 1600, epoca di Muromachi ed Edo.
Anche se il giardino è situato nel quartiere amministrativo della città, mostra il suo carattere spiccatamente esotico: offre un'oasi di relax agli amanti della meditazione e del riposo ed è tipicamente orientale con la ricreazione del mondo vegetale, di quello minerale e di quello acquatico.

Particolare anche per i suoi elementi decorativi tipici come il giardino zen, il muro di cinta, piccoli ponti, lanterne ed anche un particolare gazebo per il tè, progettato sul modello del palazzo di Katsura (XVII secolo, sud-ovest di Kyoto).

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Jardin Compans Caffarelli, Boulevard Lascrosses; a 1,5 chilometri da Piazza del Campidoglio, 20 minuti a piedi; le fermate della metro più vicine sono Compans Caffarelli e Canal du Midi Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 7:45 alle 19:30, l'orario di chiusura può variare in base alle giornate, vi consigliamo di consultare questo sito
  • Costo biglietto: gratuito

5 - Città dello Spazio

satellite sojuz astronave 1Non tutti sanno che la città di Tolosa è conosciuta per essere il più importante centro aerospaziale d'Europa! La Cité de l'Espace è un parco scientifico e di divertimento che si rifà all'industria aeronautica: la Città dello spazio però non è il tipico parco divertimenti che ci aspetteremo di trovare, proprio perché diverse attrazioni sono interattive, ossia danno la possibilità a chiunque di interagire con la scienza e scoprire un mondo nuovo del sapere.

Tra le attrazioni principali potete trovare: un planetario a 360° che simula perfettamente lo spazio, un Cinema IMAX dotato di uno schermo gigante e di occhiali 3D per osservare in maniera tridimensionale dello spazio, i veicoli spaziali a grandezza reale, tra cui per esempio la stazione orbitante russa Mir che fu visitata da un totale di 96 cosmonauti, e la navicella spaziale Soyouz. Infine, l'attrattiva più interessante è sicuramente la riproduzione del razzo Ariane 5 alta ben 53 metri.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Avenue Jean Gonord; a 5 chilometri da Piazza del Campidoglio; raggiungibile con la metro A fino alla fermata Jolimont o con la metro B fino alla fermata Ramonville per poi prendere l'autobus 37; oppure con l'autobus 16 direttamente dal centro - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto a partire dalle 10:00, gli orari di chiusura variano di giorni in giorno, vi consigliamo di consultare il sito ufficiale prima di organizzare la vostra visit
  • Costo biglietto: biglietti a partire da €16,00, potrete acquistare diversi biglietti e pacchetti in base alle vostre esigenze direttamente sul sito ufficiale

6 - Canal du Midi

canal du midi in toulouseFoto di Roehrensee. Esso è conosciuto come il "Canale dei due mari" in quanto il suo percorso unisce l'Oceano Atlantico con il Mediterraneo: questo canale è lungo ben 240 chilometri collegando Bordeaux, Tolosa, Alta Garonna e lo Stagno di Thau fino a Sète, quindi al Mediterraneo.
Il fautore fu Pierre-Paul Riquet, che ne fece iniziare i lavori a partire dal 1666, portandoli avanti fino al 1681.

Questa straordinaria opera di ingegneria è una meta turistica unica e da non perdere assolutamente: avrete la possibilità di fare lunghe passeggiare, fare un giro in bicicletta lungo le sue rive oppure navigarne il corso d'acqua grazie alle compagnie che organizzano escursioni giornaliere lungo la Garonna e il canale. E' una meta irrinunciabile iscritta nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO dal 1996.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a 1,5 chilometri da Piazza del Campidoglio, 19 minuti a piedi; potrete costeggiarlo a partire dal Le Pont Neuf, uno dei più antichi di Tolosa, dirigendovi sia lungo la costa a destra che lungo quella sinistra dirigendovi Sud; la fermata della metro più vicina a questo al Le Pont Neuf è Esquirol Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratuito

7 - Basilica di Saint-Sernin

basilique saint sernin de toulouseFoto di Didier Descouens. Questa magnifica Basilica è dedicata a San Saturnino, primo vescovo e martire di Tolosa e gli storici dell'arte l'hanno riconosciuta come la più bella chiesa romanica d'Europa.
La sua edificazione iniziò tra il 1070 e il 1080, decennio dopo il quale i lavori si fermano e ripresero nel periodo di grande splendore della Francia meridionale, nel XIII secolo, e dopo il quale l'aspetto della basilica continuo a cambiare fino ad arrivare alla fisionomia moderna che vede alternarsi pietre e mattoni rosa, sia nell'interno costituito da 5 navate e da un transetto a 3 navate, che esternamente nel campanile a base ottagonale. Sul lato destro vi è poi un arco rinascimentale che conduce alla Porta Miégeville, impreziosita con capitelli scolpiti dove troverete anche le statue di San Giacomo e Pietro ai lati.

Questo luogo sacro è particolarmente amato dai pellegrini poiché, al suo interno, contiene anche le reliquie di San Saturnino e della Vera Croce.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Place Saint-Sernin; a 550 metri da Piazza del Campidoglio, 6 minuti a piedi; le fermate della metro più vicine sono Capitole o Jeanne d'Arc - Ottieni indicazioni
  • Orari: da giugno a settembre da lunedì a sabato dalle 8:30 alle 19:00, domenica dalle 8:30 alle 19:30, da ottobre a maggio da lunedì a sabato 8:30 alle 18:00, domenica dalle 8:30 alle 19:30
  • Costo biglietto: l'ingresso alla Basilica è gratuito; l'ingresso alla Cripta costa €2,50

8 - Eglise Notre Dame De La Daurade

basilique notre dame de la dauradeFoto di Kimon Berlin. Monumento Storico della Francia dal 1963, questa splendida chiesa è situata lungo le rive del fiume Garonna ed ha acquisito il titolo di Basilica Minore dal 1876. Essa ospita la Vergine Nera, la protettrice della città e delle sue future mamme, che è stata abbellita ulteriormente in raffinati abiti disegnati per esempio da Jean-Charles de Castelbajac e da Christian Lacroix.

La chiesa fu originariamente eretta nel V secolo sulle basi di un antico tempio e la sua decorazione vede privilegiare i mosaici a foglia d'oro da cui prende il nome appunto "Daurade". Nel corso del IX secolo fu integrato in un monastero benedettino e fu reso più ampio poiché furono aggiunti una navata e un chiostro. Quest'ultimo oggi ospita la scuola di Belle Arti. La chiesa subì purtroppo delle modifiche in quanto demolita alla fine del XVIII secolo e poi interamente ricostruita.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Place de la Daurade, a 550 metri da Piazza del Campidoglio, 7 minuti a piedi; le fermate della metro più vicine sono Capitole ed Esquirol Ottieni indicazioni
  • Orari: sabato e domenica dalle 10:00 alle 12:00
  • Costo biglietto: gratuito

9 - Museo Des Augustins

musee des augustins tolosaFoto di Jean-Pierre Dalbéra. Si tratta del Museo delle Belle Arti di Tolosa. Inizialmente l'edificio ospitava l'ordine degli agostiniani e fu costruito tra il 1309 e il XV secolo. Ad oggi, conserva una collezione di sculture di cultura occitana e romanica e dipinti provenienti da tutta la Francia riconducibili a periodi compresi tra il Medioevo e il primo Novecento.

Al convento furono poi annesse la chiesa, il chiostro, le sale capitolari e un grazioso giardino. Il processo di acquisizione delle opere qui conservate finì nell'anno 1811 e ha visto dare vita ad una collezione totale di oltre 4.000 opere, le quali derivano per lo più dalla confisca delle proprietà della Chiesa durante la Rivoluzione Francese. Tutti i pezzi delle collezioni sono stati sapientemente ordinati seguendo un criterio cronologico e un ordine studiato strategicamente: le sculture gotiche, ad esempio, sono state posizionate nelle sale gotiche che danno sul chiostro; la pittura del XIX secolo, come i quadri di Corot, Courbet, Ingres e Delacroix, nel Salone rosso; oppure i dipinti religiosi realizzati, ad esempio, dal Perugino e Rubens all'interno della chiesa.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a Rue de Metz, 21; a 600 metri da Piazza del Campidoglio, 7 minuti a piedi; le fermate Metro più vicine sono Esquirol e Francois Verdier Ottieni indicazioni
  • Orari: da lunedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00, mercoledì aperto fino alle 21:00; chiuso il martedì
  • Costo biglietto: intero €5,00, ridotto €3,00, gratuito per i minori di 18 anni, per i possessori del Pass Tourisme e ogni prima domenica del mese

10 - Cattedrale di Tolosa

cattedrale tolosaFoto di Mike Peel. Conosciuta in Francia come la Cathédrale Saint-Étienne de Toulouse, la sua edificazione iniziò nel XIII secolo e continuò fino al XVII secolo. Tuttavia, questo particolare edificio religioso è rimasto ancora oggi incompiuto.

E' famoso per essere insolito ed eclettico: combina due stili gotici, il massiccio gotico meridionale e il gotico settentrionale, che risulta essere più luminoso.
L'altare in marmo è di stile barocco, assieme alle vetrate, tra le quali ne troviamo una famosa, la cosiddetta "vetrata del Re di Francia" che raffigura il Re Carlo VII e il delfino, futuro Luigi XI.

Le cappelle sono ricche di dipinti e reliquari che formano insieme tanti piccoli e interessanti musei. Sopra le teste dei fedeli, ad almeno 20 metri da terra, si scorge un enorme organo. Qui è sepolto Riquet, il famoso designer del Canal du Midi.

  • Come arrivare: a Place Saint-Étienne; a 900 metri da Piazza del Campidoglio, 11 minuti a piedi; la fermata della metro più vicina è quella di Francois Verdier Ottieni indicazioni
  • Orari: da lunedi a sabato dalle 8:00 alle 19:00, domenica dalle 09:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: gratuito

Organizza il tuo soggiorno a Tolosa: info su voli, hotel e tour

canaldumidi tolosa alberi autunno 2Tolosa non è la tipica grande città affollata dal turismo di massa, è piuttosto una città al passo coi tempi e in continua espansione, estremamente sicura, a misura d'uomo e offre la possibilità di fare un'esperienza alla portata di tutte le tasche.

La vita non è eccessivamente cara e i mezzi pubblici sono abbastanza efficienti: per chi arriva in aereo, il centro è ben servito sia dai bus che dalla metropolitana automatica.

Ma Tolosa è anche una città dal clima mite per la maggior parte dell'anno, vi consigliamo perciò, per godere appieno della sua bellezza, di affittare una bici per poterla visitare in libertà sia al mattino che alla sera

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Tolosa

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su