cattedrale santa maria assunta ostuni

Cosa vedere a Ostuni in un giorno

Cosa vedere a Ostuni in un giorno. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Ostuni in 24 ore!

cattedrale santa maria assunta ostuniSituata nella Puglia meridionale, su tre colli a più di 200 metri sul livello del mare, Ostuni è nota anche come la "città bianca", visto il particolare colore delle sue abitazioni. Tra i paesi più noti dalle penisola salentina, la città è un rinomato centro turistico, che da oltre 20 anni riceve la Bandiera blu e le cinque vele di Legambiente. Se stai pianificando la tua vacanza a Ostuni, e vuoi creare un piccolo itinerario, ecco cosa vedere in un giorno.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere a Ostuni e dintorni

Prima di partire: consigli utili

  • Organizzazione: per poter godere al meglio anche delle bellezze notturne di Ostuni, è bene affittare un appartamento, che vi consenta di non avere limiti di orario
  • Abbigliamento: la sera Ostuni diventa un luogo alla moda, quindi non dimenticate di mettere in valigia i vostri vestiti estivi eleganti. Vi consigliamo inoltre di portare con voi delle scarpe e dei vestiti comodi dato che ci sarà tanto da vedere e da camminare
  • Accessori: vista la presenza di zone di mare selvagge, caratterizzate da sassolini o dalla presenza di scogli, è consigliato portare con se un paio di scarpette adatte. Se andate al mare non dimenticate la protezione solare e il cappello, dato che il clima di ostuni è mediterraneo con tratti continentali e d'estate raggiunge i +40°

Itinerario di un giorno a Ostuni: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, Centro Storico, Cattedrale di Santa Maria Assunta, Chiesa dello Spirito Santo

cattedrale santa maria assunta ostuniVista la convenienza dei prezzi, la vastita di prodotti e, la buona posizione, il Centro Storico Caffè Bistrot è sicuramente la soluzione più consigliata per la prima colazione. Situato nel centro storico, da qui si avrà la possibilità di notare subito la particolare caratteristica degli edifici di Ostuni: tutti dipinti di bianco. Questa però, non è l'unica peculiarità a rendere affascinante la famosa città vecchia, caratterizzata da vicoli che, per quanto possano essere brevi o lunghi hanno un particolare che li accomuna: sono tutti ciechi.

L'unica via che merita realmente questo nome è Via Cattedrale, che taglia il centro storico in due parti. Proprio percorrendo questa via si giunge alla Cattedrale di Santa Maria Assunta, costruita nel 1400, e maggiore attrattiva della città. Mista tra stile gotico e veneto, la facciata presenta un rosone centrale finemente decorato, il secondo più grande a livello Europero. Il suo interno è caratterizzato da: tre navate divise da delle colonne, cappelle decorate e un soffitto riccamente dipinto.

L'altro capo di via Cattedrale porta ad un altro edificio religioso particolarmente affascinante: la chiesa dello Spirito Santo. Facilmente riconoscibile, grazie al suo ingresso del XV secolo adornato da bassorilievi tardogotici, custodisce la statua seicentesca di Sant'Oronzo, e quella della Madonna del Buon Consiglio. Qui, si celebrano anche messe in inglese.

2 - Piazza della Libertà, Obelisco di Sant'Oronzo e Chiesa di San Francesco

A 2 minuti di passeggiata a piedi dalla chiesa dello Spirito Santo troviamo Piazza della Libertà: cuore pulsante del centro storico, e centro culturale dell'intera Ostuni. Qui, sorgono l'ex monastero franscescano, oggi Palazzo di città, la chiesa di San Francesco e il famoso Obelisco di Sant'Oronzo. Inoltre, lungo il perimetro della Piazza sono presenti numerosi locali, meta di chi è in cerca di movida ed intrattenimento.

L'Obelisco di Sant'Oronzo è conosciuto anche come la guglia. Costrutuito nel 1771 circa, e alto quasi 21 metri, la colonna rappresenta un voto fatto al Santo, al fine di ringraziarlo della protezione data durante la carestia e le epidemie. Sulla sua superficie è possibile ammirare una serie di raffigurazioni, tra le quali spiccano quelle dei Santi Biagio e Agostino: quella in cima all'obelisco invece, è la statua di Sant'Oronzo.

A pochi passi di distanza abbiamo la chiesa di San Francesco, particolarmente difficile da individuare. Nel 1883, la costruzione è stata omologata a quella dell'attuale municipio, l'ex convento, diventando così "invisibile". Il suo interno presenta un'unica navata, riccamente decorata con degli stucchi, l'altare di San Martino, state risalenti al XVII e XVIII secolo ed una tela di Luca Giordano

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Centro Storico, Cattedrale di Santa Maria Assunta, Chiesa dello Spirito Santo, Piazza della Libertà, Obelisco di Sant'Oronzo e Chiesa di San Francesco
  • Dove fare colazione: Centro Storico Caffè Bistrot, Via cattedrale 32 - Ottieni indicazioni

Itinerario di un giorno a Ostuni: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo e Parco Archeologico e Naturale di Santa Maria di Agnano

parco archeologico naturale santa maria di agnanoPer il pranzo ci sono due soluzioni: fermarsi a mangiare un piatto tipico alla Grotta degli Avi, o portarsi il pranzo a sacco, e mangiare in una delle tante aree attrezzate del Parco Archeologico e Naturale Santa Maria di Agnano. Raggiungibile in dieci minuti con l'auto, percorrendo la S16, il Parco si trova a soli 2 km di distanza dal Centro Storico, ed è collegato con il Museo Civico.

Cuore pulsante del Parco è la grotta di Santa Maria di Agnano, sede di culti e riti antichi di 3.000 anni. La grotta è stata in passato un vero e proprio santuario, dove sono state rinvenute due sepulture: Ostuni 1 e Ostuni 2, comprese di corredo funebre, più altri reperti di epoca medievale. All'interno del parco vengono organizzate una serie di attività adatte a grandi e piccini, che vanno dagli spettacoli nell'anfiteatro all'aperto, alle visite guidate gratuite. Quindi, una volta entrati, è consigliato non guardare l'orologio ma godersi la natura, la pace, e la tranquillità di un luogo, che ha molto da offrire a chi lo guarda con la calma nel cuore.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Parco Archeologico e Parco Archeologico Naturale di Santa Maria di Agnano
  • Dove pranzare: Grotta degli Avi, via Galileo Galilei 13 - Ottieni indicazioni

Itinerario di un giorno a Ostuni: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Porta del Salento e Largo Trinchera

Per cena ci si può fermare all'osteria del Munacello, situata alle spalle della Cattedrale di Ostuni, dov'è possibile assaggiare la tipica cucina a prezzi veramente competitivi. Da qui, in due minuti circa, si raggiungono sia l'opera "la porta del salento", che Largo Trinchera: la piazza dove la cattedrale si affaccia. Qui, la Curia Vescovile ha gestito tutto il suo potere, com'è possibile vedere dalla presenza di diverse strutture ecclesiastiche: sulla destra della cattedrale, c'è il Palazzo Vescovile, collegato al Palazzo del Seminario, tramite l'arco Scoppa.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Porta del Salento e Largo Trinchera
  • Dove cenare: Osteria del Munacello, via cattedrale - Ottieni indicazioni

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

  1. Parco dune costiere, vista la grandezza richiederebbe troppo tempo
  2. Musei, a meno che non si sia dei veri appassionati, meglio dedicare il tempo a vedere altro
  3. Le Chiese, che a Ostuni sono veramente tante e, visto il poco tempo, è meglio visitare solo le più importanti
  4. La conceria del tabacco, sempre e solo per mancanza di tempo
  5. Torre di San Lorenzo, torre di avvistamento antisaracena, in località Pilone

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su