Nomadi digitali: chi sono, cosa fanno e come diventarlo

Nomadi digitali: chi sono, cosa fanno e come diventarlo e dove trovare offerte lavoro. Scopri tutto sulla vita da nomade digitale: pro, contro e consigli utili

Sei follemente innamorato dei viaggi e non sai spiegarti il motivo? Se la risposta è si, sappi che non sei il solo... anzi condividi questa "malattia" con molti "viaggiatori cronici".
Per una diagnosi più approfondita, ti rimandiamo a questo articolo sull'amore per i viaggi, che spiega aclune delle principali motivazioni che ci spingono a fare le valigie e partire alla scoperta del mondo.
Se invece quella che stai cercando è una prognosi... purtroppo abbiamo cattive notizie: non c'è modo di guarire.
A meno che tu non inizi a vivere e lavorare da qualunque parte del mondo, libero da vincoli e da orari.
Ti stai chiedendo come è possibile far ciò? In un unico modo: diventando un 'nomade digitale'!

Cos'è un "nomade digitale"?

nomadi digitaliUn nomade digitale è una persona più o meno giovane che ha fatto una scelta lavorativa precisa, basata principalmente sulla voglia di sperimentare, desiderio di libertà, autonomia e perché no, dal voler esprimere liberamente la propria creatività. Una persona che ha ridisegnato la propria vita in base a queste priorità. Sono individui che sfruttano la tecnologia e il web per portare a termine il loro lavoro, e conducono uno stile di vita nomade: che si tratti di lavorare da casa, piuttosto che in un paese straniero, ma anche da un luogo come la biblioteca o dalla spiaggia sotto al sole.

Cosa fanno i nomadi digitali?

Nell'immaginario collettivo il nomade digitale è colui che nella vita non fa nulla: ma non è esattamente così. Il nomade digitale è principalmente un freelance o un libero professionista - libero quindi da vincoli di orario - specializzato in un lavoro che nasce e muore con o nel web. Professioni come lo youtuber, l'influencer, il programmatore informatico, il web designer, l'esperto di web marketing, i consulenti SEO, ma anche il commercialista che lavora da casa, e coloro che svolgono un lavoro da remoto, rientrano nella categoria. L'elenco completo di tutte le professioni sarebbe troppo lungo da riportare integralmente quindi, è possibile chiudere il cerchio affermando che: sono considerati nomadi digitali, tutti coloro che esercitano una professione che, per esistere, necessita esclusivamente di un pc e di una connessione ad internet.

Come diventare nomade digitale?

offerte di lavoro nomadi digitaliI nomadi digitali sono coloro che offrono il proprio tempo e le proprie competenze in cambio di uno stipendio. Per entrare a far parte della categoria bisogna porsi alcune semplici domande: In cosa sono brava? Cosa mi piace fare? Le persone ne hanno bisogno? Posso trasformare quello che so fare in un lavoro? Una volta individuato il proprio talento è possibile frequentare dei corsi e, magari, fare qualche esperienza qui e la in modo da rendere il tutto spendibile a curriculum. Prima di preparare le valigie e partire bisogna essere sicuri che un'entrata ci sia. Ricordate che non esiste un elenco di competenze specifiche da possedere, al fine di diventare nomadi digitali, bisogna essere solo bravi nel proprio settore, disporre di un pc, di una connessione ad internet, e ovviamente parlare l'inglese. Al giorno d'oggi conoscere l'inglese è importante, ma per un nomade digitale lo è ancor di più. L'inglese è infatti la lingua che spalanca le porte del mondo e... del mercato internazionale. Ecco perché è importante perfezionare la lingua, magari imparando il linguaggio tecnico ed allenandosi a condurre trattative telematiche con persone di cultura differente.
A questo proposito vengono in tuo soccorso differenti piattaforme di e-learning oppure app e siti per l'apprendimento fai da te, come la nota Babbel.
VEDI ANCHE: le lingue più importanti per il mondo del lavoro

Dove trovare offerte di lavoro per nomadi digitali

Sono molte le aziende che hanno finalmente abbracciato la cultura del lavoro in remoto quindi, le offerte di lavoro di certo non mancano: tutto sta nell'individuare il proprio talento, per poi avvalersi dell'aiuto di Google. Per esempio, nel caso in cui un web designer volesse lavorare girando il mondo, non dovrà far altro che digitare su Google le parole " offerte di lavoro + web desigener + remoto", e in due secondi avrà a sua disposizione un buon numero d'offerte di lavoro.

Vivere da nomade digitale: pro, contro e consigli utili

Quella del nomade digitale è una scelta di vita che, come tutto, ha dei pro e dei contro spesso facce di una stessa medaglia. Per esempio, se da un lato il lavoro online regala la tanto agognata libertà dai vincoli, dall'altro, il non avere un piano di lavoro o un capo pressante può portare a procrastinare le cose. Stesso discorso vale per i colleghi di lavoro, che possono sembrare pressanti e fastidiosi ma, inizieranno a mancare, nel momento in cui ci si troverà a dover lavorare 8-10 ore da soli. Quindi, nel caso in cui si decida d'intraprendere una professione che rientri nella categoria è bene darsi delle regole, e seguire qualche piccolo consiglio:

  1. Quando scegliete il mezzo di trasporto utile ad effettuare il prossimo viaggio, optate per il treno o l'autobus: le ore in più impiegate per arrivare alla metà potranno essere spese lavorando. Ovviamente dipende da dove state andando.

  2. Al giorno d'oggi il Wi-Fi è praticamente ovunque, ma è sempre bene controllare che l'albergo scelto per il soggiorno lo metta a disposizione dei clienti.

  3. Autodisciplina ed organizzazione sono fondamentali, al fine di non essere assorbiti dal fascino del viaggiare, trascurando il lavoro. Fissatevi degli obiettivi.

  4. Il fissarsi degli obiettivi giornalieri è utile, anche quando ci si trova di fronte ad un lavoro particolarmente lungo o impegnativo. Non fatevi prendere dalla tentazione di rimandare al futuro: potrebbe essere più lontano di quanto crediate.

  5. Se riuscite a terminare l'obiettivo giornaliero fissato, dedicate del tempo ad attività come il volontariato, vi sentirete più rilassati e meno soli.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su