Citta Street Crocevia EdificioNew York: la città dalle mille anime, che cattura da sempre il cuore di visitatori da tutto il mondo. Un vero e proprio melting pot culturale, dove ogni quartiere è un mondo a sè. Tra questi, imperdibile sicuramente il quartiere di Harlem, nel nord di Manhattan, il vero e proprio centro culturale ed economico della comunità afroamericana della città! E' un quartiere molto interessante anche dal punto turistico, pertanto abbiamo deciso di inserirlo nella nostra lista di cose da vedere assolutamente a New York!

Ecco tutte le info su come organizzare una visita ad Harlem, New York: dove si trova, come arrivare e cosa vedere!

Dove si trova e come arrivare

  • A piedi: si trova in Upper Manhattan ovvero la parte settentrionale del distretto. Si raggiunge facilmente a piedi da Central Park (1,2 km, 15 min) e dalla Columbia Univerity (1,5 km, 18 min) - Ottieni indicazioni
  • In bus: vicino all'Apollo Theater si trovano le fermate Frederick Douglass Blvd & West 125 Street (linea M10) e Adam C Powell Blvd/W 125 St (linea M2). Corsa singola $3,00 (€2,50), con Metrocard $2,75 (€2,25)
  • In metro: servita dalle stazione della metro di 125 St (linee A, B, C e D) e di 125 Street Station (linee 2 e 3). Nelle vicinanze stazione 110 Street Station Central Park North (linee 2 e 3). Corsa singola con Metrocard $2,75 (€2,25)

10 cose da fare e vedere a Harlem

Apollo Theater

Senza ombra di dubbio il teatro più rappresentativo di Harlem e centro della cultura afroamericana della città. Quì si esibirono tutti i più grandi: da Ella Fitzgerald a Louis Armstrong, da James Brown a Michael Jackson.

125th Street

La strada principale di Harlem, ricca di negozi, locali, e luoghi simbolo del quartiere. Tappa obbligatoria Sylvia's, uno dei locali migliori in cui assaggiare il soul food, ovvero la cucina tradizionale della cultura afroamericana.

Partecipare ad una messa gospel

Non si può visitare Harlem senza farsi trascinare dai canti gospel durante una celebrazione! Una delle chiese più famose è Abyssinian Baptist Church, dove ogni domenica mattina si tiene la messa (durata 2 ore circa).

The Studio Museum in Harlem

Museo che espone opere d'arte di artisti afroamericani locali e non, con lo scopo di supportarli. Da non perdere per conoscere anche il lato artistico della comunità.

Marcus Garvey Park

Vero e proprio punto di riferimento, con anche un'importanza storica, in quanto era una delle antiche piazze di Manhattan.

National Jazz Museum

Il museo del jazz più importante di New York! Fondato con lo scopo di promuovere e diffondere la musica jazz; qui si tengono anche mostre, eventi e spettacoli di musica dal vivo.

Malcom Shabazz Harlem Market

Mercato caratteristico di Harlem, dove una volta teneva i suoi discorsi proprio Malcom X. Qui potrete trovare qualsiasi tipo di merce, da prodotti d'artigianato all'abbigliamento.

El Museo del Barrio

Situato a East Harlem, la parte ispanica del quartiere, questo museo è una vera e propria istituzione per conoscere la cultura latinoamericana a New York.

Strivers' Row

Nella parte settentrionale di Harlem, si tratta del quartiere storico di Saint Nicholas, con vie eleganti e i classici palazzi con mattoni rossi e grigi. Merita assolutamente una visita.

Mangiare al Red Rooster Restaurant

Vera e propria istituzione ad Harlem, che proprone cucina tipica e musica dal vivo. Il proprietario è Marcus Samuelsson, il famoso chef e ristoratore svedese etiope.

Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

citta street crocevia edificioHarlem è un quartiere sicuro, soprattutto se si rimane nelle zone turistiche. In passato ha avuto qualche problema di criminalità, ma ad oggi è un quartiere al pari di tutti gli altri, in cui valgono le "regole" del buon senso. Per stare tranquilli vi basta non visitarlo da soli la sera, non sfoggiare troppi oggetti di valore o non contare soldi per strada. Per viverlo al meglio, vi consigliamo di prendere parte ad uno dei tanti tour organizzati, come il tour gospel o il tour della cultura Jazz.

Il quartiere nasce nel 1658, quando inizialmente era una colonia olandese chiamata Nieuw Harlem. Ad oggi è davvero una zona multietnica, dove persone da tutto il mondo convivono tra loro, anche se è conosciuto come il quartiere afroamericano di New York. E' il tempio del jazz e del gospel, potrete infatti partecipare a diverse Messe. Ricordatevi però di alcune regole da seguire se non volete vedervi negato l'ingresso: abbigliamento adeguato (no pantalocini, canottiere, infradito etc), atteggiamento rispettoso, in tantissimi casi sono vietate foto e riprese video.

Tour, visite guidate e biglietti online