Basilica Del Santo Sepolcro 3Gerusalemme è una città antichissima, luogo fondamentale per le tre più grandi religioni monoteiste: quella cristiana, quella ebraica e quella islamica. Per la sua infinita importanza storica merita assolutamente una visita, anche solo 24 ore.
Ecco allora un itinerario di Gerusalemme in un giorno, che vi permetterà di ammirare luoghi come la Basilica del Santo Sepolcro, il Muro del Pianto e la Spianata delle Moschee.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Gerusalemme

Itinerario di un giorno a Gerusalemme


al aqsa cupola della roccia 2Una giornata a Gerusalemme inizia dal Jaffa Gate, la grande porta d'ingresso alla Città Vecchia, il cuore storico della città, dove si trovano alcuni dei luoghi sacri più importanti per le tre grandi religioni monoteiste. Iniziate proprio con la visita della Basilica del Sacro Sepolcro, per poi raggiungere la grande Spianata delle Moschee, dove si trova la Cupola della Roccia, visibile da quasi ogni punto della città.

Dopo pranzo raggiungete il luogo sacro per la religione ebraica, il Muro del Pianto! Situata subito fuori le mura della Città Vecchia, troverete la Città di David, uno dei siti archeologici più importanti di Israele e di tutto il mondo, un luogo che ha oltre 3.000 anni e merita di essere visitato!

Infine, se riuscite a fermarvi a Gerusalemme anche la sera, vi consigliamo di esplorare la Città Nuova, ovvero la parte più moderna della città e il fulcro della movida notturna, soprattutto lungo Jaffa Street.

  • Mattina: Jaffa Gate e Città Vecchia (gratis), Basilica del Santo Sepolcro (gratis), Spianate delle Moschee (gratis)
  • Pomeriggio: Muro del Pianto (gratis), Città di David (65,00 NIS/€16,40)
  • Sera: Città Nuova (gratis)
  • Distanza percorsa: 3,3 km
  • Dove mangiare: Pranzo presso Between the Arches Restaurant, Hagai 174 (Ottieni indicazioni) / Cena presso Ben-Sira Hummus, Ben Sira St 3 (Ottieni indicazioni)

Prima volta a Gerusalemme? Per ottimizzare i tempi ed avere un primo approccio con la città, ti consigliamo di prenotare un tour guidato a piedi con guida locale.

Di seguito analizzeremo nel dettaglio le 6 tappe principali del nostro itinerario.

1 - Jaffa Gate e Città Vecchia

jerusalem israele citta citta santa 1Iniziate la giornata da Jaffa Gate, una delle principali porte d'ingresso alla Città Vecchia. Si tratta di un maestoso portone in pietra, risalente al XVI, che fa parte dell'antica cinta muraria della città!

Una volta oltrepassata la porta, ecco che vi ritroverete tra i caratteristici vicoli di Gerusalemme, fatti di botteghe, mercati e mondi completamente diversi tra loro. La Città Vecchia è infatti divisa in quattro quartieri: quello mussulmano, il più grande; quello ebraico, semplice e ordinato, ricco di botteghe; quello cristiano, che comprende la Via Dolorosa; e infine quello armeno, il più piccolo e tranquillo.

Attenzione a non perderti: le vie della Città Vecchia sembrano un piccolo labirinto, perdersi è molto semplice e, allo stesso tempo, distinguere i confini dei 4 quartieri è più difficile. Se volete godervi al meglio questa zona, vi consigliamo di optare per una visita guidata. Info e costi qui

2 - Basilica del Santo Sepolcro

basilica del santo sepolcro 3A soli 400 m dalla Porta di Jaffa si trova la Basilica del Santo Sepolcro, luogo fondamentale per la religione cristiana. Qui infatti, si trova il sepolcro dove venne messo il corpo di Gesù Cristo privo di vita in seguito alla crocifissione e da cui, dopo tre giorni, resuscitò tornando in vita. Al suo interno è conservata anche la pietra dell'unzione, sul quale il corpo di Cristo venne preparato alla sepoltura. Attualmente la basilica è gestita da tre comunità: quella francescana, quella greca e quella armena.

La Basilica è aperta nel periodo estivo 5:00-21:00, mentre nel periodo invernale 4:00-19:00. La visita richiederà minimo un'ora. Se decidete di visitarla durante le festività religiose cristiane, informatevi prima sull'orario di apertura esatto, in quanto potrebbe variare. Poco distante si trova il Christian Information Center, dove potrete trovare numerose info sulla Basilica, sia tecniche che storiche.

Non perderti assolutamente la Rotonda dell'Anastasi: situata a sinistra della Pietra dell'Unzione, si tratta del punto esatto in cui venne sepolto Gesù Cristo e dal quale uscì in seguito alla resurrezione. E' il vero e proprio cuore della Basilica, un luogo ricco di spiritualità.

3 - Spianate delle Moschee

al aqsa moschea gerusalemme israeleUna volta conclusa la visita alla Basilica del Santo Sepolcro, proseguite con la visita di un altro importantissimo luogo sacro per la religione islamica: la Spianata delle Moschee. Si trova a soli 650 m dalla Basilica, quindi potrete raggiungerla tranquillamente a piedi in 8 min circa, percorrendo anche un tratto della Via Dolorosa, il percorso che Gesù seguì con la croce sulle spalle fino al Monte Golgota, dove venne crocifisso.

Qui ci troviamo nel quartiere arabo e sulla spianata si trova la Cupola della Roccia, uno dei simboli di Gerusalemme, e la Moschea di Al-Aqsa. Questo luogo è fondamentale per la religione islamica in quanto, secondo la tradizione, qui il profeta Maometto venne assunto al cielo dalla roccia che oggi è contenuta all'interno della cupola. L'ingresso alla Spianata delle Moschee è libero e gratuito per tutti, ma per i non mussulmani ci sono determinati orari di apertura: nei mesi estivi dom-gio 7:30-11:30 e 13:30-14:30, nei mesi invernali 7:30-10:30 e 12:30-13:30.

Regole per la visita: i visitatori non mussulmani possono accedere alla Spianata delle Moschee solo dal ponte di legno vicino al Muro del Pianto, ingresso a loro riservato. E' obbligatorio avere un abbigliamento consono al luogo, con pantaloni lunghi e spalle coperte. Per le donne è consentito l'ingresso senza velo.

4 - Muro del Pianto

preghiera muro del pianto gli ebreiDopo pranzo, raggiungete il Muro del Pianto di Gerusalemme, il luogo più sacro per la religione ebraica, situato a pochi passi sia dalla Spianata delle Moschee, sia dalla Basilica del Sepolcro. Tutt'intorno è ricco di localini dove assaggiare la cucina tipica ebraica.

Questo è il lato occidentale del muro di contenimento della Spianate delle Moschee che sorge sul Monte Moriah, dove un tempo sorgeva il Primo e, in seguito, il Seconto Tempio ebraico, distrutti dai Romani. Si tratta di un luogo di pellegrinaggio e preghiera, che attira non solo fedeli ma anche viaggiatori da tutto il mondo. Qui gli ebrei si ritrovano per pregare e lasciare tra le fessure del muro i biglietti con le proprie preghiere. Si tratta di un luogo accessibile a tutti, sempre aperto e gratuito.

Come visitare il Muro: quando arriverete all'ingresso troverete due accessi, uno dedicato agli uomini, più grande sulla sinistra, e uno dedicato alle donne, sulla destra. Per la visita è importante avere un abbigliamento rispettoso e gli uomini devono indossare la kippah o un cappello per coprire il capo.

5 - Città di David

citta di david gerusalemmeFoto di Ian Scott. Dopo la visita del Muro del Pianto vi consigliamo di fare un salto indietro nel tempo di 3.000 anni visitando l'incredibile Città di David, situata subito fuori dalle antiche mura e dalla Dung Gate. Si trova a soli 400 m dal Muro del Pianto, potrete raggiungerla tranquillamente a piedi in 5 min.

Questo è uno dei luoghi più visitati di tutta Gerusalemme ed è il sito archeologico più importante di Israele, assolutamente da includere all'interno del proprio itinerario! E' il punto in cui nacque la città per volere del Re Davide e da cui poi, secolo dopo secolo, si sviluppò. Gran parte di essa si trova sottoterra e si può anche camminare lungo alcuni antichi tunnel sotterranei. Aperta in estate dom-gio 8:00-19:00 e ven 8:00-16:00, in inverno dom-gio 8:00-17:00 e ven 8:00-14:00, sab sempre chiuso. Ingresso intero 65,00 NIS (€16,40), ridotto 48,00 NIS (€12,10).

Ammira Gerusalemme dall'alto: visitare la Città di David non vuol dire solo tornare indietro di 3.000 anni, ma anche godere di una meravigliosa vista su tutta Gerusalemme, dove spicca la Cupola della Roccia, facilmente visibile grazie al suo colore dorato.

6 - Città Nuova

jaffa street citt nuovaFoto di Navot Miller. Infine, se vi fermate a Gerusalemme anche la sera, allora vi consigliamo di trascorrerla nella Città Nuova, la parte più moderna! Per arrivare alla porta di New Gate, e giungere quindi alla Città Nuova, dalla Città di David avete due opzioni: riattraversare la Città Vecchia a piedi (circa 20 min) oppure prendere il bus linea 1 o 51 dalla fermata di Ma'ale HaShalom/Ma'alot Ir David alla fermata di Safra Square/Shivte Israel.

La Città Nuova si sviluppa tutta all'esterno delle antiche mura di Gerusalemme, la cui costruzione iniziò dal 1860 ed è in continua trasformazione. La sua via principale è Jaffa Street, che conduce fino al Jaffa Gate e dove sono situati gli edifici del centro economico e amministrativo della città Questo è anche il fulcro della movida notturna, ricca di locali dove trascorrere la serata.

Fermati a cena da Ben-Sira Hummus: in questo ristorante potrete assaggiare tutti piatti tipici della cucina israeliana. Aperto fino a tarda notte, quindi non avrete problemi di orario, dovete assolutamente assaggiare l'hummus di ceci e i falafel, senza dimenticare il piatto del giorno, che cambia ogni volta.

Attività e idee per itinerari alternativi

israele gerusalemme ebreo palestinaCon una sola giornata a disposizione la soluzione migliore è visitare la Città Vecchia. Ma ci sono anche tante altre attrazioni a Gerusalemme.

Se non soffrite di claustrofobia, vi consigliamo la visita ai tunnel sotterranei del Muro del Pianto, con un percorso di 500 m e una durata di circa 75 min (visita da prenotare in anticipo, 35,00 NIS/€8,80).

Se visitate Gerusalemme di venerdi, potete seguire la tradizionale Via Crucis che si tiene lungo la Via Dolorosa (gratis), con 14 tappe fino alla Basilica del Santo Sepolcro.

Tra i musei, molto interessante anche la visita al Yad Vashem-Museo dell'Olocauso (gratis), con il compito di preservare e custodire la storia della popolazione ebraica relativa all'Olocausto. Il museo si trova però a circa 7 km dalla Città Vecchia, dove invece si trova la Torre di David con il Museo della Storia di Gerusalemme (40,00 NIS/€10,00), luogo in cui la sera si tiene anche il Night Show (65,00 NIS/€16,30), uno spettacolo di luci e suoni serale sulla Torre!

Infine, molto suggestiva anche la visita al Monte degli Ulivi, luogo sacro per cristiani ed ebrei. Ai suoi piedi, infine, potrete trovare il Giardino dei Getsemani e la Tomba della Vergine.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Gerusalemme

  • Tour della città in famiglia: mattina visita al Monte degli Ulivi, con Giardino dei Getsemani. Pomeriggio visita della Città Vecchia, con passeggiata anche sulle mura antiche e giro in trenino tra i vicoli del quartiere. Sera spettacolo notturno alla Torre di David
  • Alla scoperta della Gerusalemme sotterranea: mattina visita al Muro del Pianto con visita guidata ai tunnel sotterranei del muro (75 min), poi visita al Santo Sepolcro. Pomeriggio visita alla Città di David e tramonto sul Monte degli Ulivi. Sera Città Nuova
  • Itinerario delle attrazioni gratuite: mattina scoperta della Città Vecchia, con Basilica del Santo Sepolcro, Muro del Pianto e Spianata delle Moschee. Pomeriggio Monte degli Ulivi, con Giardino dei Getsemani e la Tomba della Vergine. Sera Città Nuova

Prima di partire: consigli utili

  1. Muoviti a piedi: la Città Vecchia è da visitare esclusivamente a piedi. Le attrazioni sono vicine tra loro e l'area è completamente pedonale
  2. Trenino della Città Vecchia con i bambini: questo nuovo piccolo trasporto permette di girare parte della Città Vecchia su un trenino, esperienza perfetta per coinvolgere anche i più piccoli. Giro completo 30,00 NIS (€7,70)
  3. Da Tel Aviv: Gerusalemme viene spesso inserita come escursione di un giorno da Tel Aviv. Raggiungibile con la nuova linea ferroviaria Gerusalemme-Tel Aviv (22,00 NIS/€5,70) o con un'escursione organizzata, trasporto incluso
  4. Attenzione al giorno di visita: dal tramonto del venerdì e tutto il sabato la Città Vecchia è quasi deserta per lo Shabbat e molte attrazioni seguono orari ridotti. Se possibile optate per un altro giorno per la visita
  5. Abbigliamento richiesto: a Gerusalemme molte attrazioni, trattandosi di luoghi sacri, richiedono un abbigliamento adeguato, quindi niente pantaloncini, spalle scoperte o infradito. In alcuni luoghi specifici sarà richiesto di seguire ulteriori regole
  6. Assaggia la cucina locale: un mix di sapori, con influenze della tradizione araba, fatta di sapori mediorientali, e di quella ebraica. Non perdetevi piatti come il falafel, la pita o il shawarma. E per i palati più dolci da provare l'halva