santo sepolcro gerusalemme

Visita al Santo Sepolcro, Gerusalemme: Come arrivare, prezzi e consigli

Aggiornato a Marzo 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 45 viaggiatori.

santo sepolcro gerusalemmeSe vi trovate a Gerusalemme, a prescindere dal vostro credo religioso, dovete includere nel vostro itinerario una visita al Santo Sepolcro. Si tratta di una delle attrazioni più famose della città, oltre ad essere un importantissimo luogo sacro per i fedeli cristiani.
Situato all'interno della Basilica del Santo Sepolcro, questo è il luogo in cui venne sepolto Gesù dopo esser stato rimosso dalla croce. Ogni anno, è meta di pellegrinaggio di milioni di fedeli.

Ecco una guida per organizzare al meglio la vostra visita al Santo Sepolcro a Gerusalemme: come arrivare, prezzi e consigli.

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: all'interno della Basilica del Santo Sepolcro, alla fine della via Dolorosa nel quartiere Cristiano della Città Vecchia, Gerusalemme; facilmente raggiungibile a piedi dalla Porta di Damasco (circa 6 minuti), dal Muro del Pianto (circa 8 minuti), dal Golden Gate (circa 10 minuti) e dalla Porta di Jaffa (circa 6 minuti) - Ottieni indicazioni
  • In bus: con la linea 38 dalla Porta di Giaffa e da via King George o con le linee 1 o 3 dalla Porta di Damasco e dalla stazione centrale dei bus, scendere alla fermata "Dung Gate/Ma'ale HaShalom" vicino al Muro del Pianto e da li proseguire per 10 minuti a piedi; costo del biglietto 5,90 NIS (circa €1,50)

Orari e prezzi

Gli orari variano in base a festività e stagioni: da aprile ad agosto la basilica è aperta dalle 5:00 alle 21:00, a settembre dalle 5:00 alle 20:30, da ottobre a febbraio indicativamente dalle 4:00 alle 19:00, a marzo dalle 4:00 alle 19:30; durante le festività ci sono orari particolari, a Natale e alla Festa della Presentazione del Signore (2/02) dalle 8:00 alle 19:00.

In generale nel periodo estivo apre dalle 5:00 alle 21:00, mentre nel periodo invernale dalle 4:00 alle 19:00.

Inoltre, ogni giorno vengono celebrate diverse Messe, a cui possono partecipare tutti i fedeli. Ogni giorno alle 16:00 si tiene una processione verso il Santo Sepolcro svolta dai Frati Francescani e all'apertura e alla chiusura della Basilica si tengono diverse cerimonie.

La visita è sempre gratuita.

L'ufficio informazioni a Gerusalemme è situato in The Armenian Patriarchate St, a 350 metri dalla Basilica (aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:30, il sabato dalle 9:00 alle 12:30, chiuso domenica e durante le festività cristiane / Ottieni indicazioni)

Sono disponibili diversi tour guidati, vi consigliamo di prendere parte ad uno di questi per conoscere al meglio questo posto ricco di storia.

  • Orari: nel periodo estivo dalle 5:00 alle 21:00, mentre nel periodo invernale dalle 4:00 alle 19:00
  • Miglior orario per evitare code: le prime ore del mattino, subito dopo la cerimonia di apertura; nel resto della giornata troverete una grande affluenza a qualsiasi ora, tutti i giorni
  • Costo biglietto: gratis

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare il Santo Sepolcro

ingresso santo sepolcroL'Edicola del Santo Sepolcro si trova all'interno della basilica, sotto la bellissima Rotonda dell'Anastasi.
Vi è solo un'unica porta d'ingresso, una vecchia porta crociata collocata in un piccolo cortile circondato da altri edifici. Prima di entrare, sulla destra si trova una scalinata che conduce ad un portico coperto, una volta era l'originale accesso al Calvario, oggi Cappella dei Franchi, dedicata alla Madonna Addolorata. Lungo le pareti si trovano diversi ingressi per accedere alle cappelle greco-ortodosse.

Una volta varcato l'accesso della basilica, troverete davanti a voi la Pietra dell'Unzione e dirigendovi verso sinistra arriverete all'Edicola del Santo Sepolcro, la quale si trova sotto la bellissima Rotonda dell'Anastasi.

Ecco un itinerario da seguire per percorrere tutte le parti più importanti della chiesa:

  1. Guardiania musulmana: una volta entrati dall'ingresso, sulla sinistra troverete questa panchina utilizzata dai custodi delle chiavi e dai pellegrini e dai fedeli della comunità a servizio della basilica;
  2. Pietra dell'Unzione: la pietra sulla quale venne posto il corpo di Gesù privo di vita dopo la crocifissione e sulla quale venne preparato per la sepoltura;
  3. Rotonda dell'Anastasi: a sinistra della Pietra dell'Unzione, si trova l' immensa cupola, fulcro della basilica e luogo che corrisponde al punto in cui venne sepolto Gesù e dal quale uscì in seguito alla resurrezione;
  4. Catholicon greco-ortodosso: di fronte all'Edicola del Sepolcro, è l'altare principale (questa parte della Chiesa risale all'epoca delle Crociate); la navata è sovrastata da una cupola decorata con un grande mosaico che raffigura Gesù Pantocratore;
  5. Cappella del Calvario: su uno dei lati della navata dove è collocato il Catholicon. All'interno si trovano l'Altare della Crocifissione, l'Altare della Stabat Mater e l'Altare dei Chiodi della Croce;
  6. Cappella Copta, sulla parte posteriore dell'Edicola, dentro la quale c'è l'altare utilizzato per le messe e le cerimonie della Chiesa Ortodossa Copta; di fronte si trova la Cappella Giacobita, utilizzata per celebrare la messa della domenica dalla Chiesa Ortodossa Siriaca e dove si crede ci sia la Tomba di Giuseppe di Arimatea; a destra del Sepolcro si trova invece la Cappella dell'Apparizione, utilizzata per le celebrazioni dalla chiesa cattolica.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: vista l'alta affluenza tutto l'anno, è consigliato visitare la basilica alle prime ore del mattino, dopo la cerimonia di apertura, potendo così approfittare del silenzio e del suo fascino
  2. Occhio alle restrizioni: abbigliamento adeguato e rispettoso del luogo di culto; vietato parlare a voce alta, meglio mantenere il silenzio per tutta la visita; spegnere i cellulari; vietato mangiare e bere all'interno
  3. Tempo minimo: 1 ora
  4. Messe e cerimonie: diverse durante l'arco della giornata, a partire dalle cerimonie di apertura e chiusura della basilica; per avere info dettagliate riguardo gli orari potete consultare il sito del Centro di Informazione Cristiana di Gerusalemme

Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

gerusalemme santo sepolcro mosaicoIl Santo Sepolcro è il luogo in cui venne sepolto Gesù dopo essere stato rimosso dalla croce in cui era stato precedentemente crocifisso. Luogo da cui uscì in seguito alla sua resurrezione.

Si trova all'interno della Basilica del Santo Sepolcro, chiamata anche Chiesa della Resurrezione, la quale venne costruita tra il 325 e 326 per volere di Macario, Vescovo di Gerusalemme in quel periodo, che diede l'ordine di farlo all'Imperatore Costantino.
Negli anni seguenti, la basilica subì continue trasformazioni e ampliamenti, fino ad arrivare a quella che possiamo visitare e ammirare oggi.

Per la visita al Santo Sepolcro è importante organizzarsi al meglio, sia per evitare i momenti con più affluenza sia per comprendere al meglio l'importanza del luogo che si andrà a visitare.

L'ingresso principale alla Basilica del Santo Sepolcro è solo uno, e si trova in una piccola piazzetta lastricata racchiusa da edifici, in mezzo ai souq della città. Le porte crociate sono due ma solamente una, quella di sinistra, rimane aperta e consente l'accesso.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su