Dove si trova il Monte degli Ulivi a Gerusalemme? Ecco come arrivare

Dove si trova il Monte degli Ulivi? Come ci si arriva da Gerusalemme? Se vuoi godere della splendida vista dal Monte degli Ulivi del Vangelo, ecco tutte le informazioni per arrivare.

Un viaggio in Terra Santa è sicuramente un'occasione unica per scoprire più da vicino le nostre radici, oltre che luoghi di incantevole bellezza. Ed è senz'altro uno dei viaggi da fare per chi è credente, o interessato alla storia delle religioni.
Tra le attrattive di Gerusalemme che vi consigliamo di non perdere assolutamente è il Monte degli Ulivi, Jebel As-Zeitun, un luogo unico e molto importante da un punto di vista storico e religioso. Salite sul Monte, da dove dominerete una delle più belle viste che esistano al mondo: davanti ai vostri occhi vedrete infatti estendersi in tutta la sua meraviglia la bellissima città di Gerusalemme.

Dove si trova il Monte degli Ulivi?

Monte degli Ulivi
Il Monte degli Ulivi, alto 815 metri, si trova a est della Città Vecchia di Gerusalemme, nella valle del Kidron che lo separa dalla città. Il Monte degli Ulivi è formato da tre alture: da nord a sud troviamo "Karmas-Sayyad" (Vigna del cacciatore); al centro "Djebel et Tur" (Monte Santo) e a sud-ovest, oltre la strada che da Gerusalemme portava a Gerico, si trova "Djebel Baten al-Hawa" (Ventre del vento), chiamato anche Monte dello Scandalo.

Come arrivare

Il Monte degli Ulivi è poco fuori Gerusalemme, uscendo dalla Porta di Damasco si trova a circa 2 km. Volendo il percorso che conduce al Monte si può fare anche a piedi in circa 30 minuti, altrimenti il consiglio è quello di prendere un taxi o, in alternativa, un autobus gestito da una compagnia araba, la linea 75, che trovate subito a destra dalla Porta di Damasco, che vi porta fino alla sommità del Monte, da cui poi potrete discendere.

Origini del nome ed eventi biblici

Cimitero Monte degli Ulivi
Il nome del Monte deriva dalla presenza di numerosi alberi d'ulivo che crescono da millenni sulle sue pendici. La tradizione ebraica lo conosce anche col nome di "Monte dell'Unzione", perché con l'olio ottenuto dai suoi ulivi venivano unti i re e i sommi sacerdoti.
Questo luogo riveste un'importanza fondamentale sia per la religione ebraica, sia per quella cristiana: il Monte, infatti, ha avuto da sempre un ruolo importante nella storia ebraica, e rappresenta il più antico cimitero di Gerusalemme. Secondo le dichiarazioni dei profeti, il Monte sarà il luogo prescelto da Dio per il giorno del Giudizio e la risurrezione degli uomini retti: ciò lo rese il posto prediletto dove essere sepolti per gli ebrei, come testimoniato le sue 150.000 tombe, distese lungo il suo versante occidentale.
Tuttavia, l'altura rappresenta anche uno dei luoghi più sacri alla cristianità, in quanto testimone di molti momenti della vita di Gesù, come del suo arresto e della sua Ascensione al Cielo.
VEDI ANCHE: TURISMO RELIGIOSO, I LUOGHI IN CUI VISSE GESU'
A est troviamo la località di Betania, dove una chiesa segna il punto in cui dimoravano Lazzaro, Marta e Maria, e dove è possibile discendere fino alla tomba di Lazzaro, che Gesù resuscitò dalla morte. Sempre sul versante est del monte troviamo Betfage, luogo di grande sacralità da cui inizia la passeggiata della Domenica delle Palme, che segue il percorso di Cristo nel suo trionfale ingresso a Gerusalemme, fermandosi nel giardino della Cappella delle Lacrime del Signore, dove Gesù pianse contemplando la città. La passeggiata culmina al Getsemani, chiamato anche l'Orto degli Ulivi, che si trova alle pendici del monte ed è il luogo in cui, secondo i Vangeli, Gesù si ritirò prima della sua cattura. Getsemani

Cosa vedere nei dintorni

Chiesa Pater Noster
Vista la grande importanza rivestita dal Monte per la religione cristiana, numerose sono le chiese sorte sulla sua sommità e lungo le sue pendici. Nei pressi del Getsemani troviamo la Chiesa di tutte le Nazioni, o chiesa dell'agonia, costruita su un sito in cui esisteva un luogo di culto bizantino, trasformato in basilica dai crociati, e poi andato in rovina con l'occupazione islamica; qui sorge anche la chiesa russo-ortodossa di Maria Maddalena, eretta alla fine del 1800. Ai piedi del Monte, vi segnaliamo anche la Chiesa dell'Assunzione di Maria, conosciuta come la Tomba di Maria, dei cristiani greco-ortodossi e degli armeni. Sulla sommità del Monte, invece, è possibile ammirare la suggestiva chiesa del Pater Noster, edificata nel luogo in cui Gesù insegnò questa preghiera.
Spostandoci a nord del Monte degli Ulivi, si estende il Monte Scopus, che oggi ospita l'Università Ebraica. A sud, invece, troviamo il Monte Sion, piccola altura che raccoglie alcune delle più antiche testimonianze della Città Santa.
VEDI ANCHE: LE CITTA' PIU' ANTICHE DEL MONDO
Per i cristiani si tratta di un luogo sacro per la cripta del l'Abbazia della Dormizione, luogo della morte di Maria, e dove si può contemplare una statua della Madonna sul letto di morte. Non lontano, si trova invece uno dei luoghi più cari alla religione ebraica: la Tomba di Re David. Il Monte è famoso anche in quanto luogo in cui si svolse l'Ultima Cena, e da cui Gesù partì alla volta del Getsemani.


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su