galleria saatchi londra

Cosa vedere alla Galleria Saatchi di Londra: consigli, prezzi e come arrivare

Galleria Saatchi, Londra, guida alle opere da visitare assolutamente. Consigli, mappa, prezzi, info su cosa vedere e come arrivare, cenni storici e curiosità.

galleria saatchi londraSiete alla ricerca di qualcosa di insolito e alternativo a Londra? Ecco un prezioso ed imperdibile luogo: la Galleria Saatchi. Un museo di arte contemporanea il cui scopo è far emergere nuovi e sconosciuti artisti internazionali dai lavori raramente o mai esibiti nel Regno Unito. Scoprire di più su come visitare e cosa vedere nella Galleria Saatchi di Londra!
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Londra Cosa vedere a Londra in un giorno

Cosa vedere e come visitare Galleria Saatchi

galleria saatchi londraLa Galleria Saatchi ospita al suo interno mostre temporanee fatte di dipinti, fotografie, creazioni e installazioni interattive di ogni genere. La particolarità dell'intera galleria sta nel concedere ad ogni opera un enorme spazio come se queste fossero dei soggetti viventi, cosicché il visitatore si trovi difronte a loro e possa contemplarle, ammirarle e viverle nel migliore dei modi.

All'interno si distribuisce su più piani comodamente raggiungibili in ascensore e, ognuno di loro, ospita mostre e collezioni sempre diverse e svelate sul sito ufficale di volta in volta.

Per farvi un'idea di cosa vi aspetta nella Galleria Saatchi, ecco di seguito 4 esposizioni importanti ospitate dal museo!

1 - We live in an ocean of air

realt virtualeViviamo in un oceano di aria è un'esposizione tutta da vivere. Si tratta infatti di una vera e propria esperienza in una realtà virtuale dalla durata di 20 minuti circa, in cui la tecnologia vi trasporterà in un'antica foresta ad ammirare alberi giganti dove, camminando sul suolo e respirando, questo innovativo sistema vi farà percepire lo scambio vitale di ossigeno e anidride carbonica. Una creazione di Marshmallow Laser Feast, Natan Sinigaglia e Mileece l'Anson che fa riflettere sull'importanza del nostro pianeta.

2 - Arctic New Frontier

articoArtic New Frontier è una mostra fotografica degli artisti Kadir Van Lohuizen e Yuri Kozyrev i quali hanno viaggiato nel territorio artico più volte e per diversi anni osservando con i propri occhi l'allarmante cambiamento climatico e i conseguenti sconvolgimenti dell'equilibrio naturale. Tutto questo viene raccontato e trasmesso in questa serie di meravigliose fotografie, le quali sono un sincero invito a riflettere e a rispettare l'ambiente.

3 - A Horses Tale

A Horses Tale è un'esposizione di quadri realizzati dall'artista Jenny Watson, una donna dall'identità punk tipica degli anni '70 che la lascia percepire nelle sue opere. Ogni quadro è un disegno dalle linee semplici e dai colori vivaci che sembrano quasi frutto della mano di un bambino, con la caratteristica che li distingue di una buffa aggiunta di lunghi tessuti che nel dipinto prendono il posto della coda, che sia essa di una donna o di un cavallo. Questi tessuti provengono dal Giappone e sono per lo più maculati.

4 - Tutankhamon: i tesori del faraone dorato

faraoneL'esposizione dedicata al faraone Tutankhamon è una produzione del Ministero Egiziano delle Antichità e proviene dal Grande Museo Egizio del Cairo, casa permanente di tutte le opere presenti nella collezione. Si tratta di una mostra di carattere storico che è stata allestita in occasione del centenario della scoperta dei tesori del faraone dorato. Espone oltre 150 manufatti originali provenienti dalla tomba del re per raccontare ai visitatori le leggende legate ad esso e il significato di ogni oggetto.

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: Londra è davvero troppo grande per pensare di spostarsi a piedi, tuttavia se vi trovate già nei pressi della galleria potrete raggiungerla tramite la strada principale A3217 - Ottieni indicazioni
  • In bus: le linee 11, 19, 22, 211 e 319 effettuano la fermata a Duke of York Square, proprio davanti la galleria
  • In metro: con le linee District e Circle fino alla fermata Sloane Square situata a 3 minuti di cammino dalla galleria
  • In treno: la stazione più vicina è quella di Victoria, situata a 10/12 minuti di cammino dalla galleria

Orari e prezzi

La Galleria Saatchi è aperta ogni giorno dalle 10:00 alle 18:00 e non fa eccezioni neanche nelle giornate festive. L'entrata è gratis per tutti e consente l'accesso ad ogni esposizione e collezione ad eccezione di alcune mostre le quali prevedono l'acquisto di un biglietto in loco.

  • Orari:tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso alle ore 17:30)
  • Miglior orario per evitare code: sebbene la galleria è sempre molto visitata sia in apertura che in chiusura, l'orario in cui si trova meno gente sono i primi istanti di apertura mattutina al pubblico
  • Costo biglietto:l'ingresso è gratuito per tutti ma alcune mostre prevedono un biglietto il cui prezzo non è fisso. Il nostro consiglio è quello di consultare il sito ufficiale. Tramite il sito è possibile anche prenotare visite guidate.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Orario consigliato: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso entro le ore 9:30
  2. Consulta il sito: prima di visitare la galleria dai uno sguardo alle esposizioni presenti nel periodo di tuo interesse
  3. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare un minimo di 1 ora per la visita. L'ideale però sarebbe poterle dedicare un paio di ore.
  4. Accessibilità: L'accesso all'edificio e la mobilità sono agevolati per le persone disabili grazie ad una rampa situata vicino all'ingresso principale e alla possibilità di richiedere gratuitamente una sedia a rotelle. Tutti i piani sono raggiungibili tramite ascensore.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

Inizialmente la Galleria Saatchi era stata aperta da Charles Saatchi solo per mostrare al mondo la propria collezione. In seguito però ha attraversato diverse fasi che l'hanno portata via via ad ospitare vari artisti americani di corrente minimalista, estendendosi poi anche agli artisti britannici. Molto dopo ha ristretto la sua esposizione ai soli dipinti, mentre alla fine ha fatto completamente ritorno all'arte contemporanea americana e nel 2010 è stata riconosciuta come Museo dell'Arte Contemporanea per Londra.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su