Cosa vedere alla Frick Collection di New York: consigli, prezzi e come arrivare

Frick Collection, New York: guida alle opere da visitare assolutamente. Consigli, mappa, prezzi, info su cosa vedere e come arrivare, cenni storici e curiosità.

new york 1New York, la città che non dorme mai. La città che ti fa sentire costantemente dentro un film. Casa di alcuni dei più importanti musei al mondo. E tra i grandi must da vedere, ci sono anche tantissime altre piccole attrazioni dietro ogni andolo. Una di queste è la Frick Collection, uno dei più importanti piccoli musei della Grande Mela. Non molto conosciuta tra i tanti turisti che visitano ogni anno New York, conserva al suo interno opere di inestimabile valore e bellezza. Merita sicuramente di essere inserita nella vostra "To do list", non ne rimarrete delusi!
VEDI ANCHE: cosa vedere a New York assolutamente

Cosa vedere e come visitare la Frick Collection

La Frick Collection è situata in un posto strategico e facile da raggiungere: sulla East 70th Street, fra la Madison e la 5th Avenue, ad un solo chilometro da Central Park.
Si trova nell'antica residenza di Henry Clay Frick, un imprenditore e collezionista d'arte statunitense. Questo vi permetterà di godervi anche le magnifiche stanze del palazzo in cui Frick ha vissuto con la sua famiglia.
Le opere, tra cui alcuni dei più importanti capolavori della pittura europea, sculture e mobili d'epoca, sono esposte principalmente al primo piano nelle ampie sale dell'edificio, divise in sedici gallerie tematiche.

Ma vediamo assieme quali sono le 10 opere da vedere alla Frick Collection.

1 - I progressi dell'amore

Alla Frick Collection è conservata il ciclo di quadri dal titolo "I progressi dell'amore" che Fragonard dipinse per la contessa Du Barry. I quadri sono quattro e rappresentano le fasi dell'amore: "The pursuit", "The meeting", "The lover crowned" e "Love letters".

  • Autore: Jean-Honoré Fragonard
  • Data: 1771-1773
  • Sala: Fragonard Room

2 - San Francesco nel deserto

san francesco nel desertoQuest'opera è la più grande pala rinascimentale conservata negli Stati Uniti. Il Bellini dipinge sulla tela il momento in cui San Francesco riceve le stimmate, ovvero le piaghe e le lesioni sulle mani, sui piedi e nel costato come Gesù Cristo in seguito alla passione.

  • Autore: Giovanni Bellini
  • Data: 1476-1478
  • Sala: Living Hall

3 - Incoronazione della Vergine

Quest'opera è una pala d'altare dipinta dal Veneziano. Viene rappresentato il momento in cui la Vergine Maria viene incoronata da Gesù Cristo. Dietro di loro ci sono degli angeli che cantano e suonano degli strumenti musicali, a simbolo dell'armonia dell'universo.

  • Autore: Paolo Veneziano
  • Data: 1358
  • Sala: Enamels Room

4 - Allegoria del Vizio e della Virtù

In questo quadro, conosciuto anche come "La scelta di Ercole", il Veronese rappresenta Ercole che, ad un incrocio, trova Vizio e Virtù. La prima gli indica una strada fatta di facilità e piacere, la seconda una strada difficile e impegnativa che lo condurrà alla vera felicità. La scelta resta a lui.

  • Autore: Paolo Veronese
  • Data: 1565
  • Sala: West Gallery

5 - Fantesca che porge una lettera

fantesca che porge una letteraQuesto quadrò fu uno degli ultimi acquisti di Frick prima della sua morte. Il dipinto mostra una cameriera che porge una lettera alla padrona, figura probabilmente ispirata alla moglie del pittore.

  • Autore: Johannes Vermeer
  • Data: 1666-1667
  • Sala: West Gallery

6 - Perseo libera Andromeda

In questo quadro, Perseo è raffigurato mentre cavalca Pegaso, ispirandosi alla Metamorfosi di Ovidio, intento a liberare Andromeda, incatenata alla roccia che si può vedere in basso a destra, dove ancora ci sono i resti delle catene.

  • Autore: Giambattista Tiepolo
  • Data: 1730/1731
  • Sala: Lower Level

7 - Crocifissione

La Crocifissione era uno dei pannelli che andava a formare il Polittico di Sant'Agostino, al giorno d'oggi parzialmente disperso. Questo dipinto si trovava probabilmente nel centro e mostra il momento in cui Gesù Cristo fu crocifisso, mentre i soldati si giocano ai dadi le sue vesti.

  • Autore: Piero della Francesca
  • Data: XV secolo
  • Sala: Enamels Room

8 - Flagellazione

flagellazione cimabueAnche questo dipinto a tempera e oro su tavola faceva parte di un progetto più grande, probabilmente un altarolo o un trittico, in cui venivano mostrate varie scene della Passione di Gesù. I pannelli probabilmente erano 8, ma ne abbiamo solo due: questo esposto alla Frick Collection e un secondo, la Maestà con due angeli, alla National Gallery di Londra.

  • Autore: Cimabue
  • Data: 1280
  • Sala: Enamels Room

9 - Prove di danza

Questo quadro è uno dei tanti della serie dedicata alla danza. Degas era molto interessato al balletto e alla fisionomia delle giovani ballerine in movimento. Questo tema è quello che gli ha dato più visibilità e popolarità. In questo dipinto, vengono rappresentate delle ragazze che ballano sulle note della musica del violinista.

  • Autore: Edgar Degas
  • Data: 1878/1879
  • Sala: North Hall

10 - Veduta di Vetheuil d'inverno

veduta di vetheuil d invernoMonet si trasferì a Vetheuil nel 1878 e negli anni successivi dipinse questo piccolo paese da vari punti di vista e in diverse stagioni. Il quadro esposto alla Frick Collection mostra il paese durante l'inverno.

  • Autore: Claude Monet
  • Data: 1878/1879
  • Sala: North Hall

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: si trova a 1 East 70th Street, fra la Madison e la 5th Avenue, poco distante da Central Park e da altri musei famosi quali il Whitney Museum of American Art e il Metropolitan Museum of Art - Ottieni indicazioni
  • In bus: Le linee dei bus che fermano vicino al museo sono M1, M2, M3 e M4
  • In metro: la fermata della metro più vicina si trova sulla 68th Street, dove passa la linea 6

Orari e prezzi

  • Orari: da martedì a sabato dalle 10:00 alle 18:00, la domenica dalle 10:00 alle 17:00, chiuso il lunedì e in tutte le festività americane; il primo venerdì del mese (tranne gennaio e settembre) aperto anche dalle 18:00 alle 21:00.
  • Miglior orario per evitare code: vi consigliamo di visitare il museo nelle prime ore di apertura, quando c'è meno afflusso. Il miglior modo per evitare le code rimane comunque quello di acquistare il biglietto online.
  • Costo biglietto: biglietto intero $22,00 (circa €20,00)
  • Riduzioni: il costo del biglietto ridotto per gli over 65 e i visitatori con disabilità è di $17,00 (€15,00); per gli studenti $12,00 (circa €11,00); non è ammesso l'ingresso ai bambini con meno di 10 anni.
  • Gratuità: l'ingresso è gratuito il primo venerdì del mese (tranne gennaio e settembre) in orario serale, dalle 18:00 alle 21:00; i mercoledì dalle 14:00 alle 18:00 l'ingresso è a offerta libera.

Tour, visite guidate e biglietti online

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Approfitta delle gratuità: vi consigliamo di recarvi nelle giornate ad entrata libera (ogni primo venerdì del mese tranne gennaio e settembre) o i mercoledì pomeriggio dalle 14:00 alle 18:00 quando l'ingresso è a offerta libera.
  2. Occhio alle restrizioni: il museo ha delle regole molto rigide che vanno assolutamente rispettate. Innanzitutto, è vietato l'ingresso ai bambini con meno di 10 anni. All'entrata verranno effettuati dei controlli di sicurezza e borse ingombranti, cappotti e ombrelli dovranno essere lasciati nel guardaroba. All'interno è vietato bere, mangiare e fumare, non è permesso sedersi per terra o parlare ad alta voce. Le fotografie possono essere scattate solo per uso personale e non dove è espressamente vietato.
  3. Tempo minimo: il museo non è troppo grande, non tanto quanto il MET o il Museo di Storia Naturale, ma ti consigliamo di dedicargli almeno due ore.
  4. Audioguide: nel costo d'ingresso è compreso anche il noleggio dell'audioguida, anche in lingua italiana.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

frick collectionHenry Clay Frick, da cui prende il nome il museo, fu definito come "l'uomo più odiato d'America". Acquistò la proprietà sulla Fifth Avenue nel 1910 e diede l'incarico di progettare l'edificio all'architetto Thomas Hastings. Rimase a vivere nella mansion fino alla sua morte, nel 1919.
Se visitate la Frick Collection potete fare un salto anche alla Frick Art Reference Library, fondata nel 1920 da Helen Clay Frick in memoria del padre. Aperta solo ai maggiori di 18 anni e a entrata libera, la biblioteca ha come scopo quello di rendere pubblico l'accesso a materiali basati sullo studio delle arti figurative e decorative.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su