chiesa di sant erasmo formia interno Fonte: wikipedia - Autore: Pufui PcPifpef - Licenza: CC BY-SA 4.0

Formia: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Formia e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Formia

chiesa di sant erasmo formia interno Fonte: wikipedia - Autore: Pufui PcPifpef - Licenza: CC BY-SA 4.0 Oltre ad essere una meta molto apprezzata durante il periodo estivo, grazie alle sua spiaggie e alle sue strutture turistiche, Formia è una località dai molti monumenti, che merita di essere visitata durante tutto l'anno.
Fondata dai popoli dei Laconi, la città vanta un'interessante centro storico, dove non è raro trovare testimonianze di una certa importanza sia storica che architettonica, tra le poche sopravvissuti al secondo conflitto mondiale. Dal gennaio del 1944 Formia, posta ai margini della Linea Gustav, subì infatti numerosi danni, che riguardarono principalmente il suo patrimonio storico, andato distrutto per la maggior parte; quel che resta però, merita decisamente di essere visto.
Ecco cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera a Formia.
VEDI ANCHE: i borghi più belli del Lazio

10 cose da vedere a Formia in un Weekend

1 - Chiesa di Sant'Erasmo

chiesa di sant erasmo formia interno Fonte: wikipedia - Autore: Pufui PcPifpef - Licenza: CC BY-SA 4.0 Secondo i documenti del sinodo di Gaeta, la chiesa di Sant'Erasmo custodì le reliquie del Santo fino al IX secolo quando, a causa delle frequenti incursioni saracene, vennero poi trasferite a Gaeta. Alla chiesa fu poi annesso un monastero, ed entrambi furono in gran parte distrutti dal saccheggio turco del 1532: questo diede il via ad una serie di restauri, che l'hanno resa la struttura che oggi vediamo. Chiesa a tre navate in stile rinascimentale, al suo interno sono conservate: un dipinto anonimo del XVIII secolo, una lastra funeraria dei duchi di Marzano, che risale al 1698, un altare settecentesco ed una vasta area archeologica, scavata al di sotto del pavimento della Chiesa.

  • Come arrivare: dista dal centro della città circa un chilometro, percorribile in 13 minuti. Il percorso che porta al monumento taglia tutto il centro storico, e porta ad incrociare luoghi d'interesse come Piazzetta delle Erbe e il Cisternone Romano, è quindi consigliato arrivarci a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 7:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: Gratis

2 - La fontana di San Remigio

Sulla via Appia, all'interno di una proprietà privata accessibile al pubblico, si trova una fontana a parete di epoca romana, in funzione fino agli anni Sessanta del secolo scorso. La vasca viene comunemente chiamata "La fontana di San Remigio", vista la vicinanza dell'omonima Chiesa dedicata al Santo. In passato la fontana possedeva a monte una vasca limaria e una vasca di accumulo, che faceva si che l'acqua fuoriuscisse da due mascheroni raffiguranti il sole e la luna, simbolo dello scorrere del tempo. Oltre ad allietare i viaggiatori con la sua acqua, la fontana donava ristoro anche al loro spirito, visto lo stupendo panorama di cui si può godere da quella posizione: l'intero Golfo di Gaeta, compreso il Mausoleo di Lucio Munazio Planco.

  • Come arrivare: dista dal centro di Formia 17 minuti a piedi, per un totale di 1,3 km e 3 minuti d'auto. Vista la sua posizione sulla SS7 non è consigliabile andarci a piedi ma, visti i diversi punti panoramici c'è comunque chi decide di raggiungerla in questo modo - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

3 - Borgo Castellone

rione castellone formia Fonte: wikimedia - Autore: Gianluca1919 - Licenza: CC BY-SA 4.0 Tra tutti i reperti storici danneggiati durante il secondo conflitto mondiale, il Castellone è di certo quello maggiormente ferito. Nonostante abbia perduto la sua cinta muraria però, l'enorme fortezza di 25 metri mantiene intatto il suo antico fascino. Delle dodici torri originarie infatti, ne sono rimaste soltanto due, di cui la prima, Torre di Mola, ha una dalla forma ottagonale, che risale al XIV secolo, caratterizzata da tre diverse stratificazioni, ossia una base poligonale romana, una di età repubblicana e infine il torrione dei Caetani. La seconda invece, quella definita dell'Orologio, situata a Porta degli Spagnoli, vanta appunto la presenza di un orologio maiolicato del settecento, di recente ripristinato. Passeggiando per le strade del borgo, che presenta la classica struttura romana e medievale, si potranno anche ammirare i resti dell'antico Teatro Romano, inglobato all'interno delle moderne costruzioni

  • .Come arrivare: sito in centro storico, è quindi consigliato visitarlo a piedi. Facilmente raggiungibile da ogni parte della città, in circa 12 minuti, equivalenti ad ottocento metri - Ottieni indicazioni
  • Orari: il borgo è sempre accessibilela, invece per visitare la torre di Castellone è soggetta a prenotazione, che può essere effettuata a questo numero 3392217202.
  • Costo biglietto: il borgo è gratis, invece la torre è comunicato alla prenotazione

4 - La Tomba di Cicerone

formia tomba di ciceroneIl mausoleo monumentale e imponente risale all'età imperiale, anche se ancora oggi resta dubbia l'attribuzione del sepolcro a Cicerone. Sono infatti alcuni indizi a confermare questa ipotesi, tra cui la vicinanza della villa dove l'arpinate fu ucciso. Inoltre, sulla collina vicina al monumento funerario è stato rinvenuto un sepolcro più piccolo, ritenuto dalla tradizione dedicato alla figlia Tulliola. Mentre si sa con certezza che le spoglie di Cicerone si trovano a Roma, quelle della figlia sono effettivamente nel mausoleo a lei dedicato. Il mausoleo, visibile anche dalla strada, è alto circa ventiquattro metri e presenta una pianta centrale con basamento quadrato in blocchi in calcare squadrati. La tomba è circondata da un grandissimo giardino sede, durante il periodo estivo, di eventi culturali.

  • Come arrivare: si trova a circa 2,5 km da Formia, percorribili in 5 minuti di macchina - Ottieni indicazioni
  • Orari: visitabile su prenotazione telefonando il museo archeologico nazionale di Formia al numero 349 5328280 oppure scrivendo all'indirizzo mail info@formiaturismo.it
  • Costo biglietto: €3,00 con ingresso al Museo

5 - Il Cisternone

3000px formia cisternone Fonte: wikimedia - Autore: Pietro - Licenza: CC BY-SA 4.0 La costruzione del Cisternone risale al I secolo a.C, al fine di assicurare il rifornimento idrico alla città, raccogliendo le acqua provenienti dalla zona collinare di Santa Maria La Noce. La monumentale opera fa bella mostra di se nel centro storico della città, e vanta delle mura talmente robuste ed imponenti, da riuscire a sorreggere il peso di tutte le case e i vicoli soprastanti. La cisterna è la seconda più grande d'Italia, ed è da poco stata risanata ed aperta al pubblico, dopo 22 anni di inutilizzo. Prima di recarsi in visita è bene tenere presente che si tratta di una suggestiva struttura sotterranea, pensata per raccogliere l'acqua: è quindi un luogo a dir poco umido.

  • Come arrivare: sito in centro storico di Formia, è quindi consigliato visitarlo a piedi. Facilmente raggiungibile da ogni parte della città, in circa 12 minuti, equivalenti ad ottocento metri - Ottieni indicazioni
  • Orari: da settembre ad aprile - sabato, domenica, giorni festivi dalle ore 16:30 alle ore 19:30; da maggio a giugno - sabato, domenica e giorni festivi dalle 17:30 alle 20:30; da luglio ad agosto - da martedì alla domenica (chiuso lunedì), dalle 17:30 alle 20:30
  • Costo biglietto: €2,00 adulti, €1,00 per ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, gratis per i bambini al di sotto dei 10 anni

6 - Parco regionale di Gianola e Monte di Scauri

Il parco regionale di Gianola e Monte di Scauri è un'area naturale protetta di 309 ettari, compresi 17 ettari di area protetta a mare. Il parco ospita diverse specie di alberi e fauna, tra cui serpenti, ramarri, uccelli e farfalle. Ma, quello che rende imperdibile il parco è il perfetto connubio tra natura ed archeologia che lo contraddistingue. Tra il verde della macchia mediterranea è infatti possibile visitare i resti della villa del Cavaliere Mamurra (I sec. a.C.), di un ninfeo a pianta ottagonale detto "Tempio di Giano", di un sistema ingegnoso di bacini idrici, di fontane e cisterne.
Il Porticciolo romano è uno dei fiori all'occhiello del Parco, punto d'attracco delle piccole navi romane, divenne poi, nel secolo scorso, una peschiera per allevamenti ittici della villa del barone che lo trasformò nel suo attracco privato. Il mare che bagna il porticciolo è protetto dalle attività di pesca e navigazione, ed è adatto per le immersioni

  • Come arrivare: in auto. Il parco dista 7,5km da Formia centro, percorribili in cira 16 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: variano in base alle stagioni. Visitate il sito ufficiale per ulteriori informazioni
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Le Chiese gemelle di San Lorenzo e San Giovanni Battista

Il patrimonio artistico di Formia è costituito da un grande numero di architetture religiose di cui due, dalla storia veramente particolare. Fino all'800 le chiese di San Lorenzo e di San Giovanni Battista, situate nelle vicinanze del Borgo di Mola, erano divise da un muro. Successivamente le due unità, che risalgono rispettivamente all'831 e al 1566, furono rese una sola struttura, riconoscibile dalle due navate. Ad oggi all'interno della Chiesa di San Giovanni è conservata una stupenda statua in legno, raffigurante il patrono di Formia, e diverse altre opere d'arte realizzate in vari stili e risalenti a diverse epoche.

  • Come arrivare: 8 minuti dal centro, per un totale di 650 metri. Vista la possibilità di raggiungerle facendo una piacevole passeggiata sul lungomare, è consigliato andarci a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 8:00 alle 20:00
  • Costo biglietto: gratis

8 - Museo Archeologico di Formia

formia museo archeologico nazionale Fonte: wikipedia - Autore: Pietro - Licenza: CC BY-SA 4.0 Il Museo Archeologico di Formia rappresenta l'ampliamento di un precedente Antiquarium, istituito nel 1968, dopo la distruzione avvenuta durante il secondo conflitto mondiale di una sede civica, risalente agli anni trenta. Il complesso, edificato nel 1997, dopo una notevole riorganizzazione ed arricchimento, occupa un'ala del settecentesco palazzo municipale. L'esposizione comprende principalmente una serie di sculture, databili in un periodo compreso tra il I sec. a.C. e il I sec. d.C., raffiguranti i membri illustri della società di Formia, rinvenue principalmente nell'area dell'antico foro cittadino.

  • Come arrivare: situato sullla via principale di Formia, è quindi consigliato andarci a piedi, in modo da poter approfittare dell'occasione per fare una picavole passeggiata - Ottieni indicazioni
  • Orari: Lunedì - Domenica dalle 8:30 alle 19:30; La biglietteria è aperta invece dalle 8:30 alle 19:00;
  • Costo biglietto: intero €3,00, ridotto €1,50

9 - Spiaggia di Vindicio

Il litorale di Vindicio è la spiaggia più famosa di Formia, di recente insignita delle Tre Stelle di balneabilità: il massimo grado di garanzia per la sicurezza dei cittadini. Molto vicina a Gaeta, con cui condivide l'omonimo Golfo al confine con la Campania, la zona è soggetta a venti, e per questo è molto frequentata anche da surfisti e dagli amanti degli sport acquatici. Gli svariati e numerosi servizi presenti nei dintorni, tra cui bar, ristoranti, pub, noleggio imbarcazioni e pedalò, la rendono sia un luogo adatto alle famiglie che calamita per turisti, che ogni anno arrivano numerosi anche dall'estero.

  • Come arrivare: dista dal centro circa 1,9 km. Vista la sua posizione è raggiungibile sia in auto, in circa 8 minuti, che a piedi, in 23 minuti approssimaivi, percorrendo tutto il suggestivo lungomare - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

10 - Complesso romano del muro di Nerva

L'area del cosiddetto "Muro di Nerva" è il fiore all'occhiello del litorale urbano di Formia, ed è costituito da un possente muro d'epoca repubblicana, attualmente attraversato dalla via litoranea, che parte della cinta difensiva del porto. Nella parte occidentale un complesso di forma quadrangolare, le Grotte di Sant'Erasmo, si uniscono al muro. Davanti al complesso sono presenti i resti di una peschiera usata dai romani per l'allevamento del pesce. Uno dei quattro ambienti mostra sulla volta un ornamento di prima età imperiale, costituito da delle riquadrature di stucco figurate e dipinte:

  • Come arrivare: il muro arriva al mare, all'altezza del porto di Formia; è consigliato seguire tutto il tragitto partendo da quel punto.
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

Cosa vedere a Formia in un giorno: itinerario consigliato

Il centro storico di Formia è un vero e proprio scrigno di monumenti e luoghi d'interesse: è quindi consigliato iniziare la visita da qui.

Mattina: Dopo aver fatto colazione presso la pasticceria Susette, ci si può dirigere verso la prima tappa del tour, ovvero la chiesa di Sant'Erasmo, vicinissima ad altri due luoghi d'interesse storico. Finita la visita, in circa tre minuti a piedi si raggiunge il primo di questi: la Torre di Castellone e il famoso Rione Castellone, che ha conservato le sue caratteristiche medievali di borgo difensivo. A pochi passi, circa 2 minuti, troviamo il Cisternone Romano, ben visibile anche da lontano. Ricordiamo che la visita si svolge principalmente nel sottosuolo, ed è quindi consigliato portare con se degli indumenti che aiutino a contrastare l'umidità. Terminata la visita, prima di fermarsi a pranzo da Magie dei Sapori Bistrot, per assaggiare dei piatti a base di pesce a prezzi convenienti, si può fare un salto veloce alla Porta degli Spagnoli li vicina, dove si potrà ammirare la Torre dell'Orologio.

Pomeriggio: Terminato il pranzo è il momento di fare qualche passo indietro per dirigersi verso il Teatro Romano, anch'esso vicinissimo: circa 130 metri, percorribili in 2-3 minuti a piedi, ed inglobato nelle moderne costruzioni. Da qui ci si muove verso la Parrocchia Santi Lorenzo e Giovanni Battista, le famose chiese gemelle, approfittando per fare una passeggiata sul lungomare, per poi spostarsi verso Torre di Mola, altra testimonianza dell'antica cinta muraria del Castello.

Sera: A circa 1 minuto di distanza, neanche cento metri, è situato il ristorante Civico 57, specializzato in cucina a base di pesce a chilometro 0

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso pasticceria Susette - Ottieni indicazioni
  2. Sant'Erasmo - orari: tutti i giorni dalle 7:00 alle 19:00 - costo biglietto: gratis
  3. Torre di Castellone - orari: soggetta a prenotazione, che può essere effettuata a questo numero 3392217202. Il costo del biglietto: sarà comunicato durante la prenotazione
  4. Cisternone Romano - orari: da settembre ad aprile, sabato, domenica, giorni festivi dalle ore 16:30 alle ore 19:30; da maggio a giugno, sabato, domenica e giorni festivi dalle 17:30 alle 20:30; da luglio ad agosto, da martedì alla domenica (chiuso lunedì), dalle 17:30 alle 20:30 - costo biglietto: €2,00 adulti, €1,00 per ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, gratis per i bambini al di sotto dei 10 anni
  5. Porta degli Spagnoli - orari: sempre raggiungibile - costo biglietto: gratis
  6. Pranzo presso Magie dei Sapori Bistrot - Ottieni indicazioni
  7. Teatro Romano - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  8. Parrocchia Santi Lorenzo e Giovanni Battista - orari: dal lun al ven dalle 8:00 alle 20:00 - costo biglietto: gratis
  9. Torre di Mola - al momento il sito è in fase di riallestimento, e potrebbe non essere visitabile all'interno. Resta comunque una particolare testimonianza del passato di Formia, da vedere assolutamente
  10. Cena presso ristorante Civico 57 - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Formia: i migliori ristoranti

  1. Ristorante Civico 57: specializzato in cucina mediterranea e di pesce, a km 0
    Prezzo medio a persona: da €25,00 a €100,00
    Indirizzo e contatti: via Abate Tosti 55/57 Ottieni indicazion / tel: 0771902919
  2. Magie dei Sapori Bistrot: cucina tradizionale e a base di pesce
    Prezzo medio a persona: €7,00 a €23,00
    Indirizzo e contatti: via Angelo Rubino, 10 Ottieni indicazioni / tel: 3201871584
  3. Ristorante Bellablu: ristorante specializzato in piatti di pesce e cucina meditteranea
    Prezzo medio a persona: €7,00 a €40,00
    Indirizzo e contatti: via Caposele,1 (Ottieni indicazioni) / tel: 0771269526

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Formia

Formia è tutto sommato una città tranquilla, votata al relax e alla cultura: quindi non vi aspettate di trovare discoteche aperte tutta la notte in zona. Però, sul lungomare, con precisione tra i due porticcioli, è presente una grande concentrazione di pub, discopub, birrerie e altri locali, che garantiscono una vasta scelta sul come passare la serata.

I migliori pub, locali e discoteche

Organizza il tuo soggiorno a Formia: info e consigli utili

  • Come arrivare: in auto tramite l'autostrada A1. In treno, fermata Formia - Gaeta, la stazione dista circa 10 minuti a piedi dal centro città
  • Come muoversi: il modo migliore è a piedi, vista la vicinanza dei monumenti, i più distanti si raggiungono comunque con una piacevole passeggiata che non pesa più di tanto. Per raggiungere alcune attrazioni, tra cui la Tomba di Cicerone, potrebbe essere necessario affittare un auto.
  • Dove parcheggiare: sono presenti numerosi parcheggi a pagamento. I parcheggi più vicini alle zone di interese indicati sono Mamurra parcheggio (Ottieni indicazioni), formia parcheggio (Ottieni indicazioni), Parcheggio Julia (Ottieni indicazioni) e Parcheggio Degli Aranci (Ottieni indicazioni) con parcheggi sia su strada che al coperto.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: sono presenti numerosissime località di interesse storico e turistico tra cui la vicina Gaeta (Ottieni indicazioni), Sperlonga (Ottieni indicazioni) e una della vallate dei Monti Aurunci (Ottieni indicazioni).

Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su