Le Spiagge più Belle di Ventotene

Goditi le tue vacanze al Mare a Ventotene. Ecco le spiagge più belle: Cala Nave, Cala Battaglia e tutte le altre spiagge di sabbia accessibili. Scopri come arrivare a Ventotene da Napoli, Roma ed Anzio.

Puntualmente con l'arrivo della stagione estiva tutti percepiamo una irrefrenabile voglia di correre in spiaggia. E in effetti cosa può esserci di meglio per combattere l'afa se non una rigenerante nuotata in acque limpide e cristalline? Noi Italiani poi, siamo un popolo di santi e navigatori, marinai per tradizione culturale, per cui non possiamo proprio resistere al richiamo del mare.
VEDI ANCHE: SPIAGGE PIU' BELLE DEL MONDO
Per fortuna, i luoghi fantastici in cui godere delle meraviglie del Mediterraneo non mancano di certo, e tra tutte le splendide località oggi vogliamo parlarvi di Ventotene, perla insulare che sorge nel mar Tirreno...

Collegamenti: come arrivare da Napoli e Roma

Porto di Ventotene
Ventotene è una piccola isola al largo della costa occidentale italiana, situata tra Roma e Napoli ed appartenente all'arcipelago delle Pontine.
Il principale pregio di Ventotene è il suo carattere di isola remota e fuori dal mondo. Si tratta di un luogo eccellente per allontanarsi da tutto, un posto speciale in cui trascorrere qualche giorno di pace. Nonostante ciò, Ventotene è facilmente raggiungibile tramite traghetto. Sulla terraferma, il porto di riferimento è Formia (dal comune in provincia di Latina bastano circa due ore di traghetto e un'ora in catamarano per giungere sino all'isola).
Per chi volesse giungere l'isola da Napoli, Roma ed Anzio, la soluzione da noi consigliata è quella di spostarsi in treno fino a Formia e da li prendere un traghetto o aliscafo della compagnia Laziomar.

Spiagge accessibili via terra

Spiaggia a Ventotene
Le spiagge sono l'attrazione principale sull'isola. Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze a Ventotene è irrimediabilmente attratto dalle meravigliose calette incastonate tra gli anfratti che caratterizzano le frastagliate coste. Purtroppo non sono molte le spiagge di sabbia accessibili via terra, se ne contano solamente due: Cala Nave e Cala Rossano. Altre zone costiere dove è possibile accedere a piedi, prendere il sole e fare il bagno sono la zona degli scogli vicini al faro e quella delle Saline, non molto distante dal porto Romano.

Cala Nave

Cala Nave
Mare purissimo e trasparente, sabbia morbida e finissima dai caratteristici riflessi bronzati. Cala Neve è tra le più belle e famose spiagge di Ventotene, sicuramente la più frequentata. Il panorama è impreziosito dal profilo dell'isola di Santo Stefano. Si trova nella zona nord-orientale di Ventotene, accessibile via terra e non troppo distante dalle vie del centro storico, per tale motivo facilmente raggiungibile a piedi. E' ben attrezzata, ricchissima di ristoranti, locali e lidi attrezzati.

Cala Rossano

Cala Rossano
E' una piccola spiaggia che si affaccia sul porto, minore nelle dimensioni rispetto a Cala Nave ma altrettanto stupefacente, con la sua sabbia dai colori tenui ed il mare limpido nonostante la vicinanza con il porto. Davvero notevole per il suo valore naturale e paesaggistico, anche qui sono presenti alcuni locali e punti di ristoro.

Al Faro

Faro dell'isola
Il faro di Ventotene è situato a sud di Porto Nicola. Questo luogo particolarmente suggestivo offre spettacolari tramonti sull'isola. Adiacenti al faro si trovano alcuni scogli dai quali si può accedere al mare. Anche quì è possibile noleggiare ombrelloni e lettini, per cui se non siete amanti della sabbia questa potrebbe essere la località marina adatta a voi.

Zona Saline

Saline Romane
Non molto distanti dal Porto Vecchio di Ventotene, si trovano i resti di antiche Saline risalenti all'epoca romana.
Anche da questa zona è possibile accedere al mare per un bagno rigenerante.

Zone costiere accessibili via mare

Fortunatamente è possibile raggiungere altre porzioni di litorale via mare. Queste presentano tratti naturali meravigliosi che hanno permesso all'isola di aggiudicarsi il riconoscimento di Area Marina Protetta oltre che Riserva Naturale Statale (Ventotene è l'unica isola delle Pontine ad avere entrambe le tutele ambientali).
Zone incredibili come Cala Battaglia, Punta Eolo, Punta Pascone, le Sconciglie, sono mete apprezzate dagli amanti delle attività subacquee per la loro enorme ricchezza.

Cala Battaglia

Calabattaglia
Suggestiva distesa di sabbia nera finissima. In passato era possibile raggiungerla attraverso un sentiero scosceso, a tratti davvero faticoso. Oggi tale sentiero non esiste più. Per poter raggiungere questo piccolo angolo di paradiso bisogna spostarsi via mare. La sabbia nera miscelata al color smeraldo delle acque dona al paesaggio un fascino del tutto unico.

Punta Eolo

Immersioni Punta Eolo
La località Punta Eolo è famosa per i resti di Villa Giulia, antica dimora di esiliati imperiali. Le acquee circostanti sono davvero incredibili. A nord-ovest di Punta Eolo è possibile praticare immersioni nei pressi del Relitto di Santa Lucia, antica nave a vapore affondata nel 1943. Oggi il relitto giace sul fondale marino ricoperto da interessantissime specie di grande valore.

Punta Pascone

Immersioni Punta Pascone
Nonostante la sua fama sia ben più contenuta, la zona di Punta Pascone è meritevole di essere visitata tanto quanto le le altre. Anche essa è un luogo battuto dagli appassionati di diving per via della favolosa Secca dell'Archetto, un tunnel situato ad oltre 300 metri di profondità che funge da habitat naturale per specie marine quali spugne, triglie ed anemoni.

Le Sconciglie

Sconciglie
Pare che le Sconciglie (o Sconcigli) siano legate al mito delle Sirene e Ulisse. Secondo antiche leggende e tradizioni popolari, questi scogli coinciderebbero le "isole" dalle quali le Sirene tentarono di ammaliare il prode re di Itaca ed il suo equipaggio. Nella secca compresa fra i due scogli è possibile immergersi per esplorare stupende meraviglie naturali.
VEDI ANCHE: LA RIVIERA DI ULISSE, LE TERRE DEL MITO NEL LAZIO


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su