Amici Cane Animale Domestico 1 I cani, e gli animali domestici in generale, sono i nostri migliori amici, è vero, ma non solo: per molti di noi sono parte stessa della famiglia, e quando la famiglia va in vacanza, non si vuole lasciare indietro nessuno dei suoi membri, tantomeno quelli "pelosi". Oltre alla difficoltà di trovare una persona fidata che si prenda cura di loro durante il viaggio, infatti, gli animali, e in particolare i cani, potrebbero soffrire molto la nostra assenza.
Ma per fortuna oggi viaggiare con fido è diventato più semplice che in passato, è ovviamente necessaria un po' di organizzazione, ma sempre più compagnie in Italia e in Europa sono in grado di accogliere i nostri amici a quattro zampe e a permetterci di viaggiare insieme a loro, l'importante è seguire alcuni accorgimenti che ora andremo a vedere.

Cani e gatti possono viaggiare in Treno?

Cane e gatto Sì, l'accesso sui treni è consentito sia a cani che a gatti che ad altri animali domestici, ovviamente bisogna attenersi scrupolosamente alle regole imposte dalle compagnie ferroviarie (vi consiglio pertanto di consultare sempre il regolamento delle ferrovie prima di acquistare i biglietti), ma non ci sono grossi limiti.

Per il trasporto del cane, bisogna essere sempre muniti di certificato di iscrizione all'anagrafe canina e di libretto sanitario, oltre che di guinzaglio e museruola. In nessun caso gli animali possono occupare posti destinati ai viaggiatori, nel caso in cui arrechino disturbo, sarà necessario cambiare posto, secondo le indicazioni del personale del treno.
VEDI ANCHE: Le migliori spiagge pet-friendly in Italia

Regolamento per il trasporto di animali in Treno

Cane in treno Su treni delle ferrovie dello Stato, e nella maggioranza delle compagnie ferroviarie europee, i cani di piccola taglia, i gatti ed altri piccoli animali domestici sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni, all'interno dell'apposito trasportino di dimensioni non superiori a 70x30x50. Inoltre, è consentito il trasporto di cani di taglie più grandi tenuti al guinzaglio e muniti di museruola:

  • sui treni Intercity;
  • sui treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento;
  • sui treni Regionali, nel vestibolo o piattaforma dell'ultima carrozza (escluso l'orario 7-9 del mattino nei giorni da lunedì a venerdì);
  • nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero.

Ricordatevi che nelle carrozze ristorante/bar non è consentito l'accesso agli animali, e che per il trasporto dei cani è necessario avere il certificato di iscrizione all'anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il "passaporto del cane"), i quali vanno esibiti al momento dell'acquisto del biglietto per l'animale e in corso di viaggio. Se si viene trovati a bordo sprovvisti di tali documenti, si è infatti soggetti a penalità e si dovrà scendere dal treno alla prima fermata.
Tutti questi regolamenti non valgono per i cani guida per non vedenti, che possono viaggiare su tutti i treni gratuitamente e senza alcun obbligo.

Qual è il costo del biglietto per il trasporto del cane?

Gli animali di piccola taglia all'interno del trasportino viaggiano gratuitamente.
Negli altri casi, per il trasporto del cane è necessario acquistare, contestualmente al biglietto dell'accompagnatore, un biglietto di seconda classe o livello standard al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50% presso qualsiasi biglietteria della stazione o agenzia di viaggio abilitata.

5 Consigli utili

  1. Se il treno effettua fermate intermedie, laddove è possibile il consiglio è di far scendere il vostro cane per sgranchire le gambe almeno ogni 2 ore;
  2. Ricordate di portare con voi deodoranti, paletta e spazzola per pulire i rimasugli di pelo che il vostro animale potrebbe lasciare in giro, e per sicurezza anche il sacchetto per la raccolta degli escrementi;
  3. Portate sempre con voi una bottiglia di acqua per abbeverare il vostro animale (l'acqua dei treni non è potabile), croccantini e il suo gioco preferito per aiutarlo a stare tranquillo, specie in caso di viaggi lunghi;
  4. Per il trasporto dei cani, non dimenticate il necessario: museruola e guinzaglio per cani di grossa taglia, trasportino per cani di piccola taglia, iscrizione all'anagrafe canina e libretto sanitario;
  5. In caso di viaggi lunghi e faticosi è sempre buona norma prima di partire portare il vostro animale dal veterinario per una visita preventiva e per eventuali consigli sugli accorgimenti necessari per il viaggio.

Non mi rimane che augurare a tutti voi buon viaggio con fido!