Cosa vedere a Bologna in un giorno

Cosa vedere a Bologna in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

Bologna è una delle perle dell'Emilia Romagna. Città antichissima, sede della più antica Università d'Italia, è conosciuta per i suoi portici e la sua vita culturale attiva e frenetica, ma Bologna offre ancora molto di più.
Tra chiese, palazzi nobiliari e musei, è la meta ideale per chi vuole fare un viaggio unico nel suo genere con una giusta dose di divertimento e cultura. Per questo abbiamo pensato di proporvi un itinerario di un giorno che vi farà scoprire i suoi luoghi principali.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Bologna

Prima di partire: consigli utili

Visitare Bologna è una di quelle esperienze assolutamente da fare, anche se si tratta solo di un breve stop di un giorno. Tuttavia è sempre meglio avere a disposizione qualche asso nella manica:

  • Clima: il clima di Bologna è moderatamente temperato: mentre gli inverni sono abbastanza miti, le estati sono piuttosto calde.
  • Percorribilità: la superficie della città è prevalentemente pianeggiante dal momento che Bologna sorge nella zona meridionale della Pianura Padana. Godibilissima a piedi e in bicicletta quindi.
  • Welcome Card: avrete accesso in modo gratuito a molti dei luoghi principali della città. Il costo è di circa €30,00.
  • Soggiorno: se decidete di prolungare la vostra visita, consultate le nostre offerte di soggiorno a Bologna.

Itinerario di un giorno a Bologna: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, MAMbo, Basilica di San Francesco

bologna archiginnasio cosa vedereDalla Stazione Centrale prendete l'autobus 33 o 35 fino al MAMbo, il museo d'arte moderna di Bologna. Non entrate però prima di aver fatto colazione all'Ex Forno, a due passi dal museo. Ricca colazione per meno di €5,00 a persona. A questo punto è ora di visitare il MAMbo. I suoi 9.500 mq divisi in 9 aree tematiche contengono una collezione permanente, che va dal secondo dopoguerra ad oggi. Inoltre potrete ammirare mostre temporanee monografiche di artisti come Luigi Ontani, Sara Morris e molti altri ancora.
Da qui, passando da Porta Lame e prendendo l'autobus 18, 29 o 86 arriverete al Mercato delle Erbe. Da lì arriverete facilmente alla Basilica di San Francesco, uno dei maggiori luoghi di culto di Bologna.
Questa Basilica, costruita tra il 1236 ed il 1254 dai Francescani della città, è la prima costruzione in tutta Italia realizzata in stile gotico di derivazione francese. Tuttavia, come potrete vedere già dall'esterno, la chiesa è un insieme di stili che vanno dal romanico delle facciate al primo rinascimento dei decori. Al suo interno, oltre alla pala d'altare realizzata in marmo da Jacobello e Pier Paolo delle Masegne, troverete cappelle, statue e chiostri splendidi.

2 - Biblioteca Salaborsa, Museo Archeologico, Archiginnasio

Passando davanti la Casa Natale di Guglielmo Marconi troverete poco distante la Biblioteca Salaborsa, gigantesca biblioteca cartacea e multimediale. Da qui si arriva a Piazza Maggiore, sede di alcuni degli edifici più importanti della città.
Il Museo Civico Archeologico contiene collezioni che appartenevano al Museo Universitario, al pittore Pelagio Pelagi, oltre ai reperti scoperti a fine Ottocento ed inizio Nocevento nella zona di Bologna. Il suo punto di forza è la sezione etrusca.
L'Archiginnasio invece fu costruito nel 1500. La sua architettura è spettacolare: al suo interno troverete un portico di 30 arcate, che circonda un cortile centrale con un doppio ordine di logge. Il palazzo è strutturato su due piani, con 10 aule scolastiche (oggi non visitabili), due aule magne (una per gli artisti ed uno dei Legisti). Ricordatevi di guardare in alto quando la visiterete: ogni centimetro è decorato con dipinti, monumenti, iscrizioni, stemmi e molto altro ancora.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,4 km / 30 min
  • Luoghi visitati: MAMbo (€6,00), Basilica di San Francesco (gratis), Biblioteca Salaborsa (gratis), Museo Archeologico (€3,00), Archiginnasio (€3,00).
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour a piedi della città con una guida locale
  • Dove fare colazione: Ex Forno, Via Don Minzoni 14/E

Itinerario di un giorno a Bologna: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo, Teatro Anatomico, Basilica di San Domenico

teatro anatomico bolognaUsciti dall'Archiginnasio troverete a poca distanza l'Osteria del Cappello, tipico locale bolognese che vi permetterà di assaggiare le specialità del posto con circa €25,00 a persona.
A 200 metri dal ristorante troverete il Teatro Anatomico, che risale alla prima metà del 1600. Costruita per le lezioni anatomiche di Antonio Paolucci, è composta interamente in legno d'abete, decorata con due ordini di statue che raffigurano 12 medici celebri nella parte inferiore, e 20 anatomisti bolognesi nella parte più alta. Distrutta in seguito ai bombardamenti del 1944, è stata ricostruita utilizzando le sculture originali, salvate dalle macerie.
Ora prendete Via Farini in direzione sud, fino ad arrivare alla Basilica di San Domenico, una delle chiese più importanti della città. Le sue origini, secondo la leggenda, risalirebbero a dopo la morte di San Domenico, avvenuta nel 1221 a Bologna. Oltre ad essere una delle chiese più importanti di Bologna, è anche il luogo in cui sono conservati i resti del Santo.

2 - Torri di Garisenda e degli Asinelli, Museo di Palazzo Poggi

Terminato il vostro pranzo, prendete Via Castiglione. Dopo essere passati davanti al Quadrilatero arriverete alle Torri di Garisenda e degli Asinelli. Simbolo della città, la Torre degli Asinelli raggiunge i 97,20 metri ed è stata costruita durante il 1100 per ordine di Gherardo Asinelli.
Prendendo via Zamboni arriverete in poco tempo al Museo di Palazzo Poggi, con le sue otto sale decorate che sono tra le più belle di tutta l'Italia Settentrionale. Gli amanti della letteratura inoltre avranno modo di vedere l'aula in cui fu assegnata la cattedra di letteratura italiana a Giosuè Carducci.

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Bologna: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Bologna by night

via dell indipendenza bolognaA 500 metri da Museo di Palazzo Poggi troverete Fabbri, locale famoso per le sue piadine, tipiche della zona. Pagando circa €6,00 a piadina farete una cena in piena regola, anche abbastanza veloce, ottima per passare alla prossima tappa della serata.
Via dell'Indipendenza è una delle strade più famose di Bologna. Passeggiate sotto i suoi portici, tra negozi, pub e bar pieni di gente, visitando ancora una volta il centro storico, ma con tutta la magia della sera.

In sintesi:

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

Vedere tutto quello che offre Bologna in un giorno è davvero impossibile, ecco dunque quello che abbiamo deciso di lasciare da parte questa volta, per motivi di tempo o di lontananza.

  1. Santuario Madonna di San Luca: il complesso è troppo lontano dal centro;
  2. Chiesa di Santo Stefano: di chiese in un giorno ne avete viste anche troppe;
  3. Complesso monumentale San Michele in Bosco: la zona si trova in periferia e raggiungerla in un giorno è davvero impegnativo.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Bologna

Torna su