phra nakhon si

Come arrivare e cosa vedere ad Ayutthaya in un giorno

phra nakhon siAyutthaya è una delle città principali della Thailandia. Conosciuta per il bellissimo complesso di templi che attrae ogni giorno migliaia di visitatori, Ayutthaya è un sito archeologico di fondamentale importanza che raccoglie i resti di quella che è stata l'antica capitale del paese, situata nella valle del fiume Chao Phraya a breve distanza da Bangkok. I suoi fondatori (la fondazione è avvenuta nel 1351 circa) si ispirarono per il nome alla città indiana di Ayodhya (che significa invincibile​), considerata il luogo di nascita dell'eroe epico Rama. In seguito alla conquista da parte dell'esercito birmano a metà del 1700, Ayutthaya venne saccheggiata di tutti i suoi tesori e gran parte degli edifici rasa al suolo, comportando il trasferimento della capitale thailandese prima a Thomburi e poi all'odierna Bangkok.

Come arrivare ad Ayutthaya da Bangkok

Ayutthaya si trova a soli 80km dal centro di Bangkok, alla quale è collegata tramite efficienti mezzi di trasporto. Se vi muovete in auto, tenete conto che il sistema viario nei pressi dell'isola consiste in un'unica strada circolare, la Uthong Road, che ne percorre l'intero perimetro. La rete stradale interna all'isola, invece, è organizzata a forma di griglia... Salvo inconvenienti, è sempre meglio portarsi dietro una mappa accurata!

  • Taxi: comodo e veloce, impiega poco più di un'ora. La tariffa varia a seconda del punto di partenza e alla vostra abilità a trattare. Solitamente, il costo medio da Bangkok è di €40,00.
  • Treno: ci sono oltre 30 treni al giorno che collegano Bangkok-Ayutthaya e che impiegano circa due ore. Il costo del biglietto varia in base al treno scelto (da €0,30 in terza classe a €9,00 in seconda classe in vagone con aria condizionata).
  • Bus: i bus/minivan partono da Bangkok ogni 30 minuti e impiegano circa un'ora e mezza, a seconda del traffico. Il prezzo del biglietto è intorno a €1,60, ma se avete grossi bagagli dovrete acquistare due ticket. Il capolinea è vicino al Chao Phrom Market.

VEDI ANCHE: Come muoversi a Bangkok

Itinerario di un giorno a Ayutthaya: Mattina

1 - Wat Mahathat, Wat Ratcha Burana

testa di buddhaL'attrazione principale di Ayutthaya è senza alcun dubbio il Parco Storico, meravigliosa raccolta di templi di ogni forma e dimensione, che può essere visitato piacevolmente in sella a una bicicletta (noleggiabile a partire da €1 circa al giorno). Prima di partire con l'esplorazione, tuttavia, sarà il caso di fare una buona colazione presso uno dei tanti localini che troverai nei paraggi, come ad esempio il Coffee Old City. Qui, con pochissimi euro potreste gustare una delle colazioni migliori di tutta la Thailandia!
Finito di mangiare, è il momento di iniziare il tour partendo da Wat Mahathat (il Monastero della Grande Reliquia), un tempo dimora del Patriarca Supremo. Nel 1956 il Dipartimento delle Belle Arti Thailandese iniziò le opere di scavo nella zona, recuperando una quantità inestimabile di reliquie del Buddha e oggetti reali di grande valore. Durante gli scavi, fu ritrovato anche il famoso volto in pietra incastonato tra le radici di un albero: la Head of Sandstone Buddha.
Si prosegue poi verso il Wat Ratcha Burana che, con la prang (torre) centrale più grande rispetto alle quattro secondarie, ricorda il Monte Meru, montagna sacra sulla quale vivono molte divinità induiste.

2 - Wat Phra Ram, Vihara Phra Mongkhon Bophit, Chao Sam Phraya Museum

Il percorso continua verso il Wat Phra Ram, abbastanza simile al precedente Wat Ratcha Burana, ma comunque molto bello. Anche in questo caso, le cinque prang sono situate all'interno di una corte delimitata da un porticato a pianta rettangolare. Poco lontano, il Vihara Phra Mongkhon Bophit custodisce un'enorme statua in bronzo del Buddha (alta più di 15 metri!) raffigurato con le gambe incrociate e il viso rilassato. Infine, il vicino museo Chao Sam Phraya, in centro ad Ayutthaya, raccoglie un'incredibile collezione di tesori tra i quali gli ornamenti reali che venivano consegnati al sovrano durante la cerimonia d'incoronazione (la Spada della Vittoria, lo Scettro, due ventagli, ecc.). Di grande rilievo anche un'imponente statua in pietra del Buddha, risalente al VI secolo.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,2 km / 39 min
  • Luoghi visitati: Wat Mahathat, Wat Ratcha Burana, Wat Phra Ram, Vihara Phra Mongkhon, Chao Sam Phraya Museum
  • Tour consigliati e ticket utili: Tour in bici di un 1 giorno
  • Dove fare colazione: Coffee Old City, Chikul Road, Ayutthaya

Itinerario di un giorno a Ayutthaya: Pomeriggio

1 - Wat Phra Si Sanphet, Wat Na Phra Nem

wat watthanaramTorniamo solo momentaneamente sui nostri passi, per gustare l'ottima cucina thai al ristorante Ayutthaya Heritage: con €7 potrete riempirvi la pancia e ritenervi molto soddisfatti. Dopo pranzo, non c'è tempo per riposarsi: ci aspetta quello che è il tempio più importante dell'antica capitale, preso da esempio per la costruzione del Wat Phra Kaew di Bangkok. Stiamo parlando del Wat Phra Si Sanphet, ad uso esclusivo del sovrano e dei membri della famiglia reale. Il complesso monumentale, con l'ingresso rivolto verso il Sol nascente, è caratterizzato da tre Chedi principali dalla forma che ricorda quella di una campana, dalla Cappella Reale, oltre a tante gallerie, un santuario e diverse strutture minori. Purtroppo in seguito all'invasione birmana, il tempio è stato danneggiato e tutte le decorazioni in oro sono state asportate, eppure conserva ancora tutta la sua bellezza.
Di fronte al complesso, attraversando il ponte che collega l'isola artificiale del Parco Storico con l'altra sponda, si arriva poi a Wat Na Phra Nem (il Monastero della pira funeraria), utilizzato come crematorio reale.

2 - Wat Chaiwatthanaram, Wat Phra Phanan Choeng

Una volta usciti dall'isola artificiale, basterà seguire il corso del fiume Chao Phraya (per fortuna abbiamo noleggiato una bici!) per imbattersi in molti altri siti di interesse storico tra i quali il Wat Chaiwatthanaram: si tratta di uno dei più grandiosi complessi religiosi di Ayutthaya! Oggi perfettamente conservato, il Wat Chaiwatthanaram possiede una cinta muraria esterna alta più di 2 metri, una cinta muraria interna e otto pire funerarie, distribuite in corrispondenza dei punti cardinali. Proseguendo verso ovest (verso la confluenza dei fiumi Chao Phraya e Pa Sak), si trova il Wat Phra Phanan Choeng: secondo una leggenda, un sovrano thai chiese in sposa la figlia dell'imperatore cinese, la principessa Soi Dok Mak. Umiliata però dal promesso sposo che non la accolse al suo arrivo ad Ayutthaya, la principessa cinese decise di suicidarsi. Fu allora che venne fatto costruire il complesso nel luogo in cui Soi Dok Mak fu cremata.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 16,7 km / 3 h 25 min
  • Luoghi visitati: Wat Phra Si Sanphet, Wat Na Phra Nem, Wat Chaiwatthanaram, Wat Phra Phanan Choeng
  • Dove pranzare: Ayutthaya Heritage, Naresuan Road, Ayutthaya

Itinerario di un giorno a Ayutthaya: Sera

1 - Wat Yai Chai Mongkhon e cena

wat yai chai mongkhon Dal momento che tutti i templi e i monumenti di Ayutthaya chiudono verso le 18/18.30, sarà meglio posticipare la cena per riuscire ad entrare al Wat Yai Chai Mongkhon, costruito per onorare la vittoria del re Naresuan sul legittimo erede al trono birmano. Nonostante questo complesso non sia imponente come altri visitati nel corso della giornata, merita senz'altro di essere preso in considerazione, soprattutto perché nella Sala dell'Ordinazione è custodita una delle immagini del Buddha più venerate di tutto il regno.

Prima di prendere il treno che vi riporterà a Bangkok, vi consiglio di fermarvi a mangiare al The Seven Seas Restaurant, specializzato in piatti della cucina locale (nonostante dall'ambiente occidentale non si direbbe!). Spendendo tra €2,00 e €7,00, potrete gustare una cena saporitissima poco prima del rientro.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,8 km / 48 min
  • Luoghi visitati: Wat Yai Chai Mongkhon
  • Card, ticket e tour consigliati: Escursione in bici al tramonto
  • Dove cenare: The Seven Seas Restaurant, Talat Grand Soi, Ayutthaya

Prima di partire: consigli utili

  • Periodo migliore per una visita: il periodo da Maggio ad Agosto è uno dei migliori per visitare il Golfo della Thailandia e quindi la vicina Ayutthaya. Le temperature sono piacevoli, solitamente comprese tra i 28° e i 32°.
  • Abbigliamento consigliato: visto il clima tropicale che può cambiare facilmente, non dimenticate a casa un ombrello e una felpa. Inoltre ricordate di vestirvi in modo consono nei templi, evitare shorts o canottiere
  • Info su ticket: per accedere al Parco Storico di Ayutthaya, è necessario acquistare il biglietto d'ingresso che costa da €0,50 a €1,50 in base ai monumenti che intendi visitare. Ricorda che i biglietti che identificano le attrazioni sono di colore blu e che, nella stragrande maggioranza dei casi, non viene accettata la carta di credito. Per facilitarvi la visita, nel caso questa sia raggruppata nel corso di un'unica giornata, esiste anche un biglietto cumulativo del valore di 220 baht (€5,80) che permette di visitare più templi in una sola volta

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

  1. Residenza Reale di Bang Pa-In
  2. Museo Chan Kasem

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

Aggiornato a Agosto 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 46 viaggiatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Ayutthaya

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su