Zagabria Croazia Tetti Vecchio 1

Cosa vedere a Zagabria: guida con consigli pratici sulla città

Zagabria Croazia Tetti Vecchio 1Capitale della Croazia dotata di fascino europeo, Zagabria, divisa in Città Alta e Città Bassa, è una località giovane e moderna che racchiude un cuore storico e un passato travagliato. Oltre a possedere una varietà incredibile di musei, gallerie d'arte e locali notturni ha anche diverse attrazioni storiche come chiese, palazzi e castelli. Degno di nota il suo mercatino di Natale che ha vinto per due anni consecutivi il premio di European Best Destination ed è il posto perfetto dove acquistare regali e oggetti interessanti.

Qualunque sia il periodo i cui deciderete di visitare la città, ecco una guida con consigli pratici su cosa vedere a Zagabria!

Cerchi un hotel a Zagabria? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Cattedrale di Zagabria

zagabria cattedrale torricattedrale zagabriaDedicata all'Assunzione della Beata Vergine Maria, è lunga 77 m e larga 48 m, può ospitare più di 5.000 persone.
Si trova nella parte bassa della città, chiamata Kaptol, ed il nucleo originario risale alla fine del XI. Negli anni subì diverse modifiche causate da diverse eventi negativi; tra queste un'incursione operata dai Tatari, che distrussero parte della città e non risparmiarono neppure la cattedrale. In seguito a questo avvenimento il vescovo del tempo decise di procedere alla completa ricostruzione dell'edificio.

La Cattedrale si presenta in stile neogotico, con due guglie identiche alte 108 m visibili da ogni angolo della città e al suo interno conserva moltissimi affreschi originali del 1200 dedicati all'Assunzione di Maria e dipinti che ritraggono San Domenico, San Francesco, e San Quirino. Degni di nota gli altari barocchi in marmo e legno, l'organo acquistato nel 1855 e le vetrate che sono le più antiche della Croazia.
Al suo interno nel 1994 papa Giovanna Paolo II celebrò una messa, rimasta nella memoria del Paese, per i 900 anni dell'Arcivescovado.

Cercala sul retro della banconota croata: questa chiesa è uno dei simboli della città e della Nazione intera, tanto che sul retro della moneta croata, la kuna da 100, è ritratta la cattedrale.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Kaptol Ulica, nel centro storico. Si raggiunge a piedi in 4 minuti da Ban Jelacic Square. Fermata più vicina "Draskoviceva" (tram 4, 6, 11, 12,14 e 33) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 10:00-17:00, dom 13:00-17:00. Visite turistiche limitate durante la celebrazione della Santa Messa o di festività religiose
  • Costo biglietto: gratis

2 - Chiesa di San Marco

cattedrale zagabria croazia chiesa 1Chiamata in croato Crkva sv.Marka, la Chiesa di San Marco è originale per i suoi colori e per il suo tetto, caratterizzato da piastrelle bianche, rosse e celesti realizzato dall'architetto viennese Friedrich Shmidt tra il 1876 e il 1882. Il disegno a scacchi sulla parte sinistra del tetto riporta gli stemmi della Croazia, della Dalmazia e della Slavonia, mentre a destra è raffigurato l'emblema della città

L'edificio originario del 1200 venne realizzato secondo i canoni romanici dell'epoca, che si notano alla base del campanile; poi subì una ristrutturazione in stile gotico visibile sul portale. Divisa in tre navate con volte a vela sostenute da colonne rotonde, conserva al suo interno opere di Ivan Mestrovic e di Jozo Kljakovic, entrambi artisti famosi nel Paese. Molto particolare anche il tappeto rosso che dall'entrata conduce fino all'altare.

Fermati ad ammirare il portale: realizzato nel 1300, è uno dei più importanti e ricchi di tutta Europa, sul quale sono raffigurate 15 effigi incastonate in altrettante nicchie. Sulla sommità le statue di Gesù, Giuseppe e Maria mentre nella parte più bassa San Marco e il Leone e poi suddivisi sui lati i 122 apostoli.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Svetog Marka, nella città Alta. Si raggiunge a piedi dal centro e dalla Cattedrale (750 m, 11 min). Fermata bus di riferimento "Cavoglavska" (linea 133) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 10:00-17:00, dom 13:00-17:00. Visite turistiche limitate durante la celebrazione della Santa Messa o di festività religiose
  • Costo biglietto: gratis

3 - Piazza Markov

st mark s squareFoto di Jorge Láscar. Cuore della parte medievale di Zagabria, nella parte alta della città, Piazza Markov ospita oltre alla Chiesa di San Marco anche molte istituzioni politiche, come il Parlamento Croato (Sabor), da dove il 29 ottobre 1918 fu proclamata la secessione dal lungo dominio dell'Impero Austro-ungarico, la Residenza del Governatore (Banski Dvori), l'Ufficio Parrochiale e la sede della Corte Costituzionale.

In passato fu un luogo importante sia dal punto di vista sociale che economico e commerciale, oltre ad essere il posto pubblico dove avvenivano i roghi delle streghe e le condanne a morte di rivoluzionari e criminali. Pensate, inoltre, che in questa piazza e nelle vie circostanti della parte antica, i lampioni sono a gas e ogni sera un addetto passa per accendere uno dopo l'altro tutte le luminarie. Un gesto romantico e pieno di magia che perdura anche in un'epoca moderna.

Nella città Alta, dove si trova la Chiesa di San Marco. Si raggiunge a piedi dal centro e dalla Cattedrale (750 m, 11 min). Fermata bus di riferimento "Cavoglavska" (linea 133) - Ottieni indicazioni

Assisti al cambio della guardia: il celebre cambio della guardia si tiene da aprile a settembre, sab e dom ore 12:00.

4 - Museo delle Relazioni Interrotte

zagreb s museum of broken relationships first roomFoto di Prosopee. museo delle relazioni interrotte zagabriaFoto di Robert Nyman. Il Muzej Prekinutih Veza, ovvero il Museo delle Relazioni Interrotte, è dedicato alle storie d'amore senza un lieto fine e al suo interno è possibile vedere moltissimi oggetti che un tempo rappresentavano pegni tra due innamorati. La maggior parte delle cose esposte provengono da donazioni fatte da turisti che sono arrivati in Croazia e hanno voluto lasciare la loro impronta. La collezione è divisa in oggetti reali come lettere, fotografie, bigliettini e in oggetti virtuali, ovvero immagini e registrazioni in cui le persone si raccontano.

Fondato nel 2006 da due artisti, Olinka Vistica, produttrice cinematografica, e Drazen Grubisic, scultore, che al termine della loro relazione amorosa hanno deciso di aprire questo museo chiedendo anche agli amici oggetti appartenenti alle loro storie terminate. Si tratta di un luogo curioso che spinge a riflettere chiunque entri a visitarlo. Un posto interessante, quasi un esperimento sociale-antropologico!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Cirilometodska ul.2, nel centro storico. Si raggiunge in 2 min a piedi da Piazza Markov. Fermata di riferimento "Katarinin Trg" (linea 150) - Ottieni indicazioni
  • Orari: in estate tutti i giorni 10:00-21:00, in inverno tutti i giorni 9:00-13:30 e 14:30-21:00
  • Costo biglietto: intero 40,00 HRK (€5,27), ridotto 30,00 HRK (€4,00)

5 - Ban Josip Jelacic Square

citta paesaggio urbano architetturaban josip jelacic square zagabriaFoto di Roberta F.. Jelacic Square è la piazza principale di Zagabria, sita nella Città Bassa, e rappresenta il simbolo della metropoli che non dorme mai, attiva sia di giorno che di notte. In stile tipicamente austro-ungarico, i palazzi che la circondano appartengono ad epoche differenti; al centro la statua a cavallo di Jelacic, il governatore che nel 1800 guidò le truppe della Croazia contro l'Ungheria, che venne rimossa da Tito nel 1947 per poi tornare al suo posto nel 1990.

Oggi è interamente pedonale, l'accesso è vietato alle auto e per questo motivo qui la gente si incontra per trascorrere delle ore di relax, tra un buon caffè e un po' di shopping. Non mancano infatti i negozi di ogni genere e i locali sempre pieni di giovani.

Nella Città Bassa, raggiungibile a piedi da ogni punto del centro, a 4 min dalla Cattedrale. Fermata centrale della rete tramviaria "Trg J. Jelačića" - Ottieni indicazioni

Fai shopping al mercato di Dolac: nelle vicinanze si trova anche il Mercato di Dolac, grande e storico con bancarelle di frutta e spezie e chioschi dove assaggiare le specialità tipiche del luogo.

6 - Cimitero Mirogoj

cimitero di citta di zagabria 1mirogoj cemetery zagreb 1Foto di Petra-81. Considerato uno dei più bei cimiteri d'Europa, al suo interno si trovano tombe di personaggi appartenuti a varie etnie e se vi soffermerete a leggere i cognomi sulle lapidi troverete nomi croati, serbi, tedeschi, ungheresi, rumeni e italiani. Mirogoj è stato progettato nel 1876 da Herman Bollè, un architetto tedesco sepolto qui, che ha voluto chiudere il cimitero con un recinto di portici monumentali, uno dei punti più interessanti.

Al suo interno ci sono cappelle, padiglioni, statue, alberi, viali e più di 300 mila defunti. Questo cimitero vale davvero una visita soprattutto in primavera ed estate, quando la vegetazione è rigogliosa e le tombe circondate di fiori e piante sbocciate.

Organizza la visita: per poter visitare le tombe più illustri dotatevi del librettino che vi aiuterà a individuare i sepolcri di poeti come Petar Preradovic, Antin Gustav Matos, del pittore Vladimir Becic e del primo presidente croato Tudman, a cui è dedicato un vero e proprio mausoleo enorme e nero.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nella Città Alta, in Areja Hermanna Bollea. Si raggiunge in auto da piazza Jelacic in 7min. Fermata bus di riferimento "Mirogoj" (Linee 106, 203, 226) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni, in estate 6:00-20:00, in inverno 7:30-18:00
  • Costo biglietto: gratis

7 - Lotrscak Tower

lotrscak tower zagrebFoto di Modzzak. Simbolo di Zagabria, questa torre per moltissimi anni è stata il punto di difesa più importante della città grazie alla sua posizione, che dominava tutti i dintorni e la sua costruzione risale alla fine del XIII. Il nome deriva dalla campana "latruncolorum", ovvero campana dei ladri, perché il suo compito ogni sera era quello di avvisare, con il suo rintocco, la chiusura delle porte della città per evitare che entrassero i "ladri".

Possiede dei muri spessi 195 cm e ricoperti da molte pietre, un quarto piano in mattoni, mentre al piano terra si trova l'arco a forma di croce. Per salire da un piano all'altro della torre si usava una scala a chiocciola che si trova per metà all'esterno e in parte all'interno. In passato, la torre veniva affittata ai privati che si occupavano deli lavori di restauro; tuttavia se Zagabria veniva attaccata gli affittuari dovevano ridarla alla città per poter tornare così ad essere un luogo di difesa.

Visitala a mezzogiorno: ogni giorno a mezzogiorno, fin dal 1877, la torre rispetta un'usanza e viene sparata una salva di cannone. Questa tradizione deriva da una leggenda secondo la quale l'esercito ottomano era pronto ad attaccare la città, quando una cannonata partita dal colle di Gradec centrò in pieno la tenda del Pascià, uccidendolo. Lo stupore e il timore furono tali da portare l'esercito turco alla ritirata.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Tomiceva Ulica, nella Città Alta. Si raggiunge in 3 min a piedi da Piazza Markov. Fermate bus di riferimento "Cavoglavska" (linea 133) e "Katarinin Trg" (linea 150) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 9:00-21:00; sab e dom 10:00-17:00
  • Costo biglietto: intero 20,00 HRK (€2,64), ridotto 10,00 HRK (€1,30)

8 - Museo Mimara

museo mimara zagabriaConsiderato uno dei musei più importanti e famosi di Zagabria e dell'intera Croazia, il Mimara si trova nella Città Bassa, all'interno di un grande palazzo dell'ottocento che un tempo serviva da scuola superiore. Trasformato in museo solo nel 1980 e aperto solo nel 1987, il suo nome deriva da Ante Topic Mimara, un uomo ambiguo, pittore, restauratore e collezionista, amico del gerarca nazista Goring, che donò la sua collezione privata ai musei di Belgrado e di Zagabria.

Al suo interno sono esposte 3.750 opere di provenienza ed periodi storici: icone bizantini, quadri impressionisti, vetri di epoca romana, reliquie in avorio, alcune testimonianze egizie, greche ed etrusche. Ciò che più cattura l'attenzione dei visitatori però sono i dipinti di artisti internazionali, come Caravaggio, Goya, Renoir, Raffaello, Leonard da Vinci.

Un museo di falsi? Dietro a questo museo si nascondono parecchie indiscrezioni, perché secondo alcuni illustri critici d'arte più del 95% delle opere al suo interno sarebbero false. Il nostro consiglio è comunque di visitarlo, perché dopotutto si tratta di una collezione con quadri e dipinti sui quali si anelano dubbi e misteri!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Rooseveltov trg, nella Città Bassa. Si raggiunge a piedi in 14 minuti da Piazza Jelacic. Fermata tramdi riferimento "Trg Rep Hrvatske" (linee 1, 11, 12, 13, 14, 17 e 32) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da luglio a settembre mar-ve 10:00-19:00, sab 10:00-17:00, dom 10:00-14:00. Da ottobre a giugno mar-mer 10:00-17:00, ven e sab 10:00-19:00, dom 10:00-14:00
  • Costo biglietto: intero 40,00 HRK (€5,27), ridotto 30,00 HRK (€4,00)

9 - Monastero e Chiesa di San Francesco d'Assisi

monastero san francesco zagabriaFoto di Donatus. Questa chiesa, con annesso monastero, si trova in Piazza Kaptol e venne edificata nel 1200, sebbene alcuni storici pensino esistesse un edificio precedente. Considerata una delle strutture francescane più importanti d'Europa, di proporzione monumentale, ha una forma a croce, un altare neogotico e all'interno della cappella di San Francesco si possono ammirare numerosi affreschi che ritraggono la vita del santo.

Negli anni l'edificio ha subito diversi restauri ed è possibile vedere impronte barocche e gotiche, ma il rifacimento più grosso è quello eseguito dopo il terremoto del 1880, quando è stata costruita una nuova torre campanaria con un tetto spiovente. Sul lato sud del monastero, poi nel 1936 venne costruita la sala francescana oggi sede del teatro Komedija.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in piazza Kapol, nella Città Alta. Si raggiunge a piedi in 8 minuti da piazza Jelacic. Fermata bus di riferimento "Kaptol" (linee 105, 106, 201 e 203) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-17:00
  • Costo biglietto: gratis

10 - Museo Archeologico

archaeological museum in zagreb croatiaFoto di August Dominus. Un altro museo che vale la pena visitare, anche quando si viaggia con i bambini, è il Museo Archeologico di Zagabria, nato nel 1836, dove sono esposti reperti pervenuti in Croazia e Egitto e si contano più di 450.000 pezzi. Al suo interno è possibile ripercorrere le diverse epoche che si sono succedute dalla preistoria al Medioevo. Tra le opere da non perdere ci sono il Libro di Lino di Zagabria, il manoscritto etrusco più lungo esistente, e la collezione di monete, una delle più vaste al mondo. Tra le mostre permanenti che si possono visitare quella sulla preistoria , quella Egiziana, quella dei Vasi dell'Antica Grecia, la mostra militare dei Romani e la collezione numismatica.

Inoltre, all'interno del museo archeologico è conservata una mummia egizia avvolta in bende iscritte in lingua etrusca; pare che venne comprata sul mercato antiquario in Egitto e poi portata a Zagabria, dove solo dopo qualche tempo si scoprì che il telo che la conservava riportava scritte etrusche. Ad oggi le ipotesi in merito alla spiegazione di questo fatto sono tante ma nessuna è certa.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Zrinjevac, nella Città Bassa. Si raggiunge in 5 min a piedi da Piazza Jelacic. Fermata tram di riferimento "Trg Jelacica" (linee 1, 6, 11, 12 e 13) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-sab 10:00-18:00, gio fino 20:00, dom 10:00-13:00
  • Costo biglietto: intero 30,00 HRK (€4,00), ridotto 15,00 HRK (€2,00), gratis la prima dom del mese

11 - Castello di Medvedgrad

stari grad medvedgrad zagreb 02Foto di Miroslav.vajdic. Sul versante meridionale del Monte Medvednica si trova la struttura medievale più importante di Zagabria, il castello di Medvedgrad. Fu costruito tra il 1249 e il 1254 con lo scopo di difendere la città dalle invasioni del popolo mongolo.

Laa fortezza è appartenuta a diverse famiglie aristocratiche, ma fu abbandonata dopo il terremoto del 1590 che la fece cadere in rovina. Solo nel 1979 iniziarono i lavori di restauro che però si conclusero solo nel 1994 ed oggi è possibile ammirare solo alcune parti rimaste, come le possenti mura, una cappella affrescata, alcune torri e l'Altare della Patria costruito in memoria dei caduti per la Libertà della Croazia dove brucia una fiamma perenne. Durante le giornate limpide da qui si vede tutta Zagabria e i suoi dintorni.

Visitalo a fine settembre: in occasione delle giornate medievali. Si può partecipare a battaglie cavalleresche e gustare cibi tipici dell'epoca, oltre che ascoltare musica medievale, incontrare le streghe di Medvenica e provare gli strumenti di tortura usati a quell'epoca.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in automobile, guidando su Gornji Lukšić si impiegano 20 minuti; in alternativa con il bus 102 fino alla chiesa di Sestine e poi a piedi per 30 minuti attraverso un sentiero nel bosco - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom ore 11:00 - 19:00 da aprile ad ottobre; a novembre la fortezza è accessibile solo nei weekend, ore 11:00 - 18:00; da dicembre a marzo chiuso
  • Costo biglietto: 15 HRK (€2,00)

12 - Museo di Arte Naif

naive art easter eggFoto di Naturpuur. Noto in Croazia come Hrvatski muzj naivne umjetnosti, il Museo di arte Naif è interamente dedicato a questa forma di pittura ed è considerato il più importante al mondo nel suo genere. All'interno di un edificio barocco, Palazzo Raffay, nella Città Alta di Zagabria, gli appassionati del genere potranno ammirare oltre 2.000 opere d'arte tra quadri disegni, sculture e stampe, la maggior parte da attribuire ad artisti croati. Tra i nomi più famosi Virius, Lackovic, Kovaviv e Rabuzin. La mostra permanente è stata creata con il doppio motto "L'arte naif segmento dell'arte moderna" e "Loro hanno creato la storia dell'arte naif in Croazia".

Spesso all'interno vengono organizzate mostre temporanee e convegni che hanno lo scopo di divulgare questa forma di arte, considerata degli ingenui o dei primitivi. Il Museo risale al 1952, quando venne aperto con il nome di Galleria d'Arte Contadina, dopo 4 anni si tramutò in Galleria d'Arte Primitiva e poi in Museo di Arte Moderna. Solo nel 1994 venne dato alla pinacoteca l'attuale nome, per volere del Parlamento Croato.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Sv. Cirilia i Metoda 3, nella Città Alta. Si raggiunge in 3 min a piedi da Piazza Markov. Fermate bus di riferimento "Cavoglavska" (linea 133) e "Katarinin Trg" (linea 150) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-ven 10:00-18:00, sab-dom 10:00-13:00
  • Costo biglietto: intero 25,00 HRK (€3,30), ridotto 15,00 HRK (€2,00)

13 - Teatro Nazionale Croato

zagabria teatro nazionale teatro nazionale zagabriaFoto di Diego Delso. Considerato uno dei teatri storici più rappresentativi d'Europa centrale e orientale, il Teatro Nazionale Croato sorge nella piazza oggi dedicata Tito. Il palazzo monumentale che ospita il teatro fu eretto nel 1895 su progetto degli architetti viennesi Helmer e Fellner, famosi progettisti di questo tipo di opere. Ecco perché vi sembrerà il teatro nazionale viennese.

Qui nel corso degli anni sono passati artisti locali e internazionali di un certo talento, come il direttore Ivan Zajc, la ballerina Mia Čorak Slavenska e Laurence Olivier, José Carreras, Mario Del Monaco e Sarah Bernhardt. Vi suggeriamo di controllare il cartellone degli spettacoli quando sarete in città per poter assistere ad no spettacolo di danza o a un'opera lirica.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Trg bana J.Jelačića 11. Si raggiunge a piedi da Piazza Markov in 12 min. Fermata tram di riferimento "Trg Rep Hrvatske" (linee1, 11, 12, 13, 14, 17 e 32) - Ottieni indicazioni
  • Orari: in base agli spettacoli. Consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: in base agli spettacoli. Consultare il sito ufficiale

14 - Parco di Maksimir

maksimir parkFoto di Tihomir Gržinčić. maksimir park zagabriaFoto di Rostyslav Malenko. Considerato il parco più suggestivo della capitale, Maksimir è il giardino pubblico più antico dell'Europa Balcanica e si estende per 18 ettari. Venne trasformato da bosco a parco alla fine del XVIII dal vescovo Maksimiliam Vrohovac, che fece installare laghetti, ruscelli, piante e fiori in stile inglese.

Oggi questo luogo rappresenta un vero polmone verde della città e un'oasi di tranquillità dove riposarsi, passeggiare, fare jogging e ciclismo, oppure fare romantiche gite in barca sul lago. All'interno di questo parco si trova anche lo zoo, dove vivono dverse specie animali e dove in determinati orari della giornata è possibile assistere al pasto di foche, leoni marini, lontre e piranha.

Scatta una foto al Padiglione Bellevue: si tratta dell'attrazione più fotografata nel parco, ma meritano di essere visti anche il Padiglione dell'Eco e una casa che assomiglia a un rustico cottage svizzero. Imperdibile in autunno!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Maksimirska bb ad est della città si raggiunge a piedi da Piazza Markov in 45 min (3,8Km) oppure con da Trg Josipa Jelačića con i tram n. 11 e 12 in 20 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: 9:00 fino al tramnto; lo zoo dalle 9:00 alle 20:00
  • Costo biglietto: il parco è gratis mentre lo zoo costa 30 HRK (€3,80) interi e 20 HRK (€2,80) bambini

15 - Mercato di Dolac

dolac mercato zagabriaFoto di Suradnik13. A Zagabria ogni quartiere ha un suo mercato, ma sicuramente quello più famoso della città è il Mercato di Dolac. Qui le bancarelle sono disposte nella piazza come se fossero un terrazzamento, vendono alimentari, fiori, prodotti d'artigianato ma soprattutto frutta e verdura.

Ogni giorno le Kumize, cioè le donne anziane contadine, vengono in questo posto per vendere i prodotti delle loro campagne intorno a Zagabria. A voler commemorarle, infatti, c'è una grande statua nella piazza che riproduce viso e corpo della Kumiza con tanto di gherla in spalla. Ai margini del mercato, poi, c'è un'apposita zona dedicata a macelleria e pescheria.

E' il luogo ideale dove trascorrere qualche ora ed entrare in contatto con la cultura popolare del posto, influenzata da eventi storici importantissimi. Le persone che frequentano questo luogo si portano dietro i segni del passato e della nobile fatica che compiono quotidianamente.

Acquista prodotti locali: vi consigliamo di acquistare miele, prodotti locali e artigianali che hanno un ottimo prezzo. Se poi vi viene fame, vi suggeriamo di fermarvi al Plac Kitchen & grill, un ristorante che si affaccia sulla piazza del mercato dove mangiare degli squisiti cevapcici.

  • Come arrivare: in Dolac 8, a nord di Trg Josipa Jelačića, a 2 min a piedi dalla Cattedrale e da piazza Ban Jelačić . si raggiunge a piedi dal centro, in 8 min a piedi dalla Piazza Markov o in alternativa con il tram n. 1-6-11-12-13-14-17 che ferma a "Trg j Jelacica" - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 6:00-14:00, sabato 6:00-15:00, domenica 6:00-12:00
  • Costo biglietto: "Gratis"

Altre attrattive da visitare

giardino botanico zagabriaFoto di MOs810. Se vi piacciono mostre e musei, non perdetevi il Padiglione Artistico con alcune collezioni permanenti (50,00 HRK/€6,00); il Museo di Storia Naturale (20,00 HRK/€2,60), ideale da visitare anche con i bambini; il Museo di Arte Contemporanea per gli appasionati d'arte (30,00 HRK/€4,00); il Museo Nikola Tesla Technical (20,00 HRK/€2,60); e il Museo Etnografico (15,00 HRK/€2,00), per scoprire di più sulla storia della città. Se viaggiate con bambini, non potete perdervi un pomeriggio di divertimento al Museo delle Illusioni (30,00 HRK/€4,00). Per chi ama gli edifici religiosi, la chiesa gesuita di Santa Caterina è un esempio di arte barocca interessante.

Se vi piace stare all'aria aperta e la stagione lo consente, vi consigliamo di ritagliarvi qualche ora per visitare il parco con il Lago di Bundek, il Giardino Botanico e il Parco con il lago Jarun. Agli sportivi, invece, suggeriamo di recarsi sul monte Sljeme, dove è possibile sciare, arrampicarsi e dedicarsi ad altre attività, in qualsiasi stagione dell'anno.

10 cose da fare a Zagabria

Visita ai Laghi di Plitvice
Sali sulla Zagreb Eye
Prendi la funicolare
Visita il Mercatino di Hrelic
Bevi un caffè da Botani?ar
Scopri la Street art
Scatta una foto a Oktogon
Tour sulla guerra d'Indipendenza e visita dei tunnel sotterranei
Natale a Zagabria
Escursione a Vara?din e al castello di Trakoscan
1/10

  1. Visita ai Laghi di Plitvice: immancabile un'escursione in uno dei parchi più affascinanti d'Europa. Info e costi escursione qui
  2. Sali sulla Zagreb Eye: per avere la miglior vista panoramica sulla città, che nelle giornate serene si estende fino ai Monti di Moslavina, e ad ovest sui Monti di Žumberak e verso la Slovenia (ingresso 60,00 HRK/€8,00)
  3. Prendi la funicolare: si tratta della più piccola funicolare al mondo, lunga solo 66 m, considerata patrimonio culturale protetto e collega la Città Alta a quella Bassa. Info e costi qui
  4. Visita il Mercatino di Hrelic: la domenica (7:00-12:00) si svolge questo interessante mercato delle pulci, nella zona sud est della città, dove comprare oggetti vintage o anche solo curiosare tra le bancarelle che hanno ancora un sapore autentico
  5. Bevi un caffè da Botaničar: si tratta di uno dei cafè più belli e instagrammabili di Zagabria, con tavolini all'esterno e una bellissima sala all'interno, molto minimal che ricorda il design scandinavo. Fermatevi qui per una pausa caffè
  6. Scopri la Street art: l'opera più famosa e più fotografata a Zagabria è la meravigliosa Anamorphosis by Etien, ovvero il disegno di una grande balena su tutta la facciata di un edificio, vicino alla Lotrščak Tower
  7. Scatta una foto a Oktogon: si tratta di un'antica galleria commerciale, con un meraviglioso soffitto vetrato a volta. In Natale viene steso un lungo tappeto rosso
  8. Tour sulla guerra d'Indipendenza e visita dei tunnel sotterranei: gli amanti della storia non potranno perdersi questo tour, con la visita ai tunner dove la popolazione si nascondeva durante la guerra. Info e costi qui
  9. Natale a Zagabria: è una festività che la capitale croata prende seriamente! Tra la Christmas Fair, ovvero i mercatini di Natale, l'Ice Park con la grande pista di pattinaggio e i tanti eventi correlati, è sicuramente una destinazione da visitare a Natale. Maggiori info qui
  10. Escursione a Varaždin e al castello di Trakoscan: scoprite questa perla barocca della Croazia e il castello delle fiabe, con un'escursione guidata, trasporto incluso. Info e prezzi qui

Organizza il tuo soggiorno a Zagabria: voli e hotel

zagabria croazia tetti vecchio 1Non è così scontato trovare voli diretti per Zagabria. Spesso infatti occorre fare scalo a Monaco o Spalato, con conseguente perdita di tempo (confronta i voli). Paradossalmente, è meglio raggiungere Trieste e poi andare in auto (Trieste-Zagabria 220 km, 2 h 45 min). In compenso, è una destinazione economica, ideale per chi viaggia low cost.

La città si visita facilmente a piedi o con i mezzi pubblici, l'auto può servire per raggiungere i dintorni. Gli alloggi non sono cari, quindi meglio pernottare in centro (confronta gli alloggi su booking). Nella Città Alta, quella storica e caratterizzata anche dalla movida notturna, si trovano alberghi economici e ostelli ma anche appartamenti e hotel di categoria superiore. Nella Città Bassa, dove si concentrano i musei, le sistemazioni sono di tutti i tipi e categoria.

Se viaggiate con i bambini, la città è davvero a misura d'uomo! Vi consigliamo di visitare, oltre al bel castello di Medvedgrad, il Museo Archeologico, il Museo delle Illusioni per un pomeriggio di divertimento, e il Museo Nikola Tesla Technical, dove sono esposte auto, aerei e diversi mezzi di trasporto.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

Aggiornato a Gennaio 2021 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 104 viaggiatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Zagabria

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su