Visita a Paestum: Come arrivare, prezzi e consigli

Cerchi consigli per visitare Paestum? Ecco info su come arrivare, prezzi, orari e una guida per un tour completo in poco tempo

Paestum Via Sacra ArcheologiaSe siete appassionati di storia e amanti dell'Antica Roma e dell'Antica Grecia, non potete certo perdervi una visita a Paestum, la famosa città italiana risalente alla Magna Graecia immersa tra i bellissimi paesaggi campani. Di seguito abbiamo raccolto tutte le informazioni utili ai visitatori!
VEDI ANCHE: I posti più belli da visitare in Campania

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: considerando come punto di partenza la Stazione di Paestum, si impiegano appena 10 minuti di cammino proseguendo sempre dritto su Via Porta Sirena fino a raggiungere i siti archeologici - Ottieni indicazioni
  • In bus: Linea 5320 Piaggine-Salerno della compagnia SITA
  • In treno: da Salerno e Battipaglia partono diversi treni giornalieri che raggiungono la stazione di Paestum
  • In auto: tramile le strade provinciali circostanti, quindi la 276 in direzione sud, la 168 in direzione ovest e la 278 in direzione nord

Orari e prezzi

Prima di parlare di orari e prezzi bisogna fare chiarezza tra Paestum e le varie attrazioni al suo interno per non confondere le due cose. Paestum è infatti sempre accessibile, trattandosi di una frazione del paese principale Capaccio. L'area archeologica con templi, scavi ed il museo segue ovviamente degli orari e prevede il pagamento di un biglietto d'ingresso, tuttavia c'è la zona del percorso illuminato che rimane accessibile anche di notte. Di seguito tutte le informazioni a riguardo!

  • Orari: parco archeologico dalle 8:30 alle 19:30 - museo dalle 8:30 alle 18:50
  • Miglior orario per evitare code: prima delle 11:00 e dopo le 16:00 sono gli orari migliori con meno afflusso di gente
  • Costo biglietto: museo + area archeologica €9,50 - solo museo €4,00 - solo area archeologica €7,00 - abbonamento annuale €25,00
  • Riduzioni: per i giovani tra i 18 e i 25 anni il biglietto completo costa €4,75, quello solo museo €2,00, quello solo area archeologica €3,50 e l'abbonamento annuale €12,50
  • Gratuità: entrano gratis tutti i minori, i disabili con il rispettivo accompagnatore, i possessori dell'abbonamento Paestum Mia o della card Adotta un blocco

Tour, visite guidate e biglietti online

Cosa vedere e come visitare Paestum

tempioPaestum può essere descritta come un paesino racchiuso in delle mura. Esso è infatti immerso in una vasta area archeologica all'interno della quale si trovano scavi, templi, Chiese, antiche case ed ovviamente un immancabile museo che racchiude tutti gli oggetti trovati negli anni durante gli studi e gli scavi archeologici della zona. Ecco le cose imperdibili da vedere a Paestum!

1 - Le Mura di Cinta

Come vi abbiamo già detto, Paestum è racchiusa e protetta da delle mura. Si tratta infatti di una possente cinta muraria alta 7 metri e lunga 4,7 km che si colloca tra le meglio conservate di tutta la Magna Graecia. Lungo le mura si contano ben 28 torri, 4 porte d'accesso principali e 47 piccole aperture utilizzate al tempo come ingressi secondari e d'emergenza.

2 - Museo Nazionale

Il Museo Nazionale di Paestum nasce nel 1952 per il bisogno di raccogliere tutto il materiale archeologico proveniente dagli scavi che mostra l'alto livello artistico della civiltà greca. Tra gli oggetti presenti nel museo vi sono vasi in bronzo ed in terracotta, armi e strumenti musicali.

3 - La Basilica Paleocristiana

E' un'antica Chiesa risalente al V secolo dopo Cristo restaurata più volte nel corso degli anni. Negli ultimi restauri si è dovuto scavare per oltre due metri sotto terra per poter trovare il pavimento antico della Basilica ed oggi vi si accede scendendo una scalinata.

4 - L'Anfiteatro

Nella Paestum romana non poteva mancare l'anfiteatro, da sempre elemento caratteristico dell'Antica Roma. Questo anfiteatro risale al 50 avanti Cristo ed è visibile solo in parte perché il resto si trova sotto sotto terra.

5 - Tempio di Athena

Questo tempio è stato dedicato ad Athena verso la fine del VI secolo avanti Cristo e consiste in un affascinante insieme di pietre e colonne unite perfettamente. Nei primi anni del '700 alcuni visitatori sostennero che il tempio era stato edificato per Cerere mentre negli anni successivi fu addirittura utilizzato come stalla.

6 - Tempio di Hera

E' il più antico tempio di Paestum. Risale infatti al 550 avanti Cristo, ma inizialmente venne considerato una basilica romana. In seguito i ritrovamenti di oggetti donati ad Hera, la moglie di Zeus, dimostrarono il contrafrio e si risalì alla reale creazione del tempio.

    7 - Tempio di Nettuno

    E' uno dei 3 tempi meglio conservati dell'Antica Grecia. Esso risale al V secolo avanti Cristo e venne erroneamente attribuito a Nettuno anche se in realtà si pensa che fosse stato dedicato ad Apollo. Per mancanza di certezza, il tempio mantenne l'attuale denominazione.

    8 - Il Foro

    Altro elemento caratteristico delle città dell'Antica Roma era il Foro, il cuore pulsante della vita cittadina. Il Foro di Paestum contiene edifici di rilevante importanza per la città, quali la curia, il carcere ed il comitato.

    9 - Le Case

    Attualmente sono stati riportati alla luce 8 isolati formati da case di varie dimensioni risalenti al periodo romano. Si possono osservare case ricche ma piccole come la "Casa con impluvio in marmo" e case enormi come la "Casa con piscina", tutte formate da pavimenti ornamentali e varie stanze.

    10 - La Tomba del Tuffatore

    tomba del tuffatoreLa Tomba del Tuffatore è senza dubbio il pezzo forte della collezione racchiusa all'interno del Museo Nazionale. Si tratta di un esempio di pittura greca, molto bello quanto raro, che abbellisce una tomba raffigurando il tuffo simbolico che il defunto ha fatto dal regno dei vivi a quello dei morti gettandosi nel monumento.

    Consigli utili per visitare l'attrazione

    1. Alzati presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso prima delle 11:00, meglio ancora tra le 9:00 e le 10:00
    2. Acquista la city card: se intendi visitare Paestum più volte puoi acquistare l'abbonamento annuale Paestum Mia con il quale entrerai gratis, oppure sostenere il parco con una donazione ed ottenere la card Adotta un blocco che consente l'ingresso gratuito per un anno
    3. Tempo minimo: per visitare al meglio tutto il sito archeologico ed il museo ti consigliamo di considerare dalle 4 alle 5 ore anche se sarebbe meglio recarsi a Paestum per mezza giornata, arrivando la mattina ed andando via nel pomeriggio
    4. Occhio alle restrizioni: è vietato fumare, introdurre cibi e bevande, introdurre bagagli e valigie ingombranti, toccare gli oggetti esposti e oltrepassare le barriere di protezione, usare altoparlanti per le visite guidate, seguire percorsi non segnalati, l'utilizzo del flash e di droni
    5. Accompagnatori: i ragazzi sotto i 12 anni devono essere accompagnati da un adulto. Gli accompagnatori dei disabili hanno diritto all'entrata gratuita
    6. Animali: possono entrare ma solo se tenuti in braccio o nel trasportino. I cani invece devono essere tenuti tutti al guinzaglio, mentre quelli di grossa taglia necessitano anche della museruola. I proprietari devono inoltre essere muniti di paletta e sacchetto per rimuovere eventuali bisogni

    Cenni storici, curiosità e info pratiche: cosa sapere in breve

    tomba del tuffatorePaestum è un'antica città della Magna Graecia e porta con se una lunga ed affascinante storia. Visti i molteplici cambi di civiltà nel corso delle epoce, il suo nome ha subito diverse modifiche. Inizialmente venne fondata come Poseidonia, in onore a Poseidone, in seguito fu conquistata dai Lucani che la mutarono in Paistom ed infine, sotto assedio romano, venne denominata Paestum. Tale nome è arrivato fino ai giorni nostri ed è stato mantenuto nel rispetto dell'antichità del luogo, anche se oggi è affiancato dall'attuale e più moderno Pesto.

    Per entrare a Paestum le biglietterie sono due e si trovano una all'entrata del museo e l'altra all'entrata chiamata Porta Principale.
    In entrambe le postazioni è presente il guardaroba per lasciare eventuali oggetti ingombranti ed uno spazio dedicato alle guide turistiche che offrono il loro servizio e la loro conoscenza senza bisogno di prenotazione.

    Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

    Hai trovato qualcosa che non va?

    Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
    Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

    Segnalacelo

    Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

    Lascia il tuo commento
    Accedi con Facebook Facebook
    Accedi con l'email

    Guida di Campania

    Torna su