Foro Romano, Roma: curiositÓ e cenni storici, come arrivare, prezzi e consigli per visitarlo

Foro Romano, Roma - Riassunto con curiositÓ, cenni storici e descrizione dell'architettura. Guida per un tour completo con info utili su come arrivare, prezzi, orari.

foro romano1Un viaggio a Roma non può di certo dirsi completo senza una visita al cuore antico della città eterna, vale a dire il maestoso complesso archeologico del Foro Romano.

Generalmente la visita al Foro Romano comprende anche il Palatino e il vicino Colosseo. Per organizzarla vi invitiamo a seguire i nostri consigli.

Ma prima di partire alla scoperta di uno dei siti archeologici più famosi e visitati al mondo è doveroso chiedersi: cos'è il Foro Romano? Di seguito una breve descrizione con curiosità e cenni storici.
VEDI ANCHE: Visita al Colosseo di Roma - Come arrivare, prezzi e consigli 10 Cose da vedere assolutamente a Roma

Riassunto: curiosità e cenni storici

foro romano 2Nella cultura dell'Antica Roma, il Foro rappresentava il centro politico, religioso e commerciale di un centro abitato. Chiaramente tra tutti i fori il più importante era quello di Roma. Il Foro Romano si sviluppa ai piedi del colle Palatino, nella valle compresa tra questo, il Campidoglio e il Quirinale: quest'area, occupata in origine da un'estesa palude, diventò verso la fine del VII secolo a.C il centro nevralgico della vita cittadina, dopo essere stata bonificata con opere di drenaggio e con la costruzione di un canale, la Cloaca Maxima, diretta al Tevere.

Architettura e monumenti di interesse

Il Foro Romano fondamentalmente ha mantenuto intatta la sua struttura originaria. E' costituito da una piazza di forma trapezoidale, sita tra la Regia e i Rostri, sui lati corti, e le due basiliche Emilia e Giulia su quelli lunghi.

1 - La Via Sacra e le Basiliche originarie

In principio il Foro era attraversato, in direzione del Campidoglio, dalla Via Sacra e disseminato di templi e santuari, come quelli di Saturno o dei Dioscuri. Solodopo vennero edificati luoghi di riunione chiamati Basiliche (ma che non hanno nulla a che fare con le attuali basiliche cristiane), qui si tenevano riunioni politiche e redazioni di atti giudiziari, ma anche attività non legate alla vita amministrativa, come dimostrano le Tabulae lusoriae, tavole da gioco per dadi, biglie e altro presenti nei scalini del porticato della Basilica Giulia. Oggi è possibile ammirare le rovine della Via Sacra accedendo dall'ingresso su via dei Fori imperiali.

2 - La zona della Curia

Risalendo la Via Sacra si incontra la Curia, il luogo dedicato alle riunioni del Senato, edificato in principio da Tullo Ostilio ma ricostruito più volte nel corso dei secoli. Fu Giulio Cesare a ricostruirlo nell'attuale posizione. Di fronte si trova il Comizio, un piazzale dedito alle assemblee e sotto il lastricato si trovano i monumenti più vecchi di Roma, come il santuario di Vulcano (Volcanal).

3 - L'Arco di Trionfo di Settimo Severo

A delimitare il piazzale del Comizio si trova l'arco di trionfo, struttura monumentale caratteristica del mondo romano. Veniva utilizzato per un rituale di purificazione ogni volta che l'esercito ritornava vittorioso da una battaglia. Passando al di sotto dell'arco e rimettendo piede sul sacro suolo di Roma, l'esercito e il generale che lo aveva condotto si purificavano dal sangue dei nemici.

4 - Il lato verso il Campidoglio e la piazza del Foro

Alle pendici del Campidoglio sono disponibili altri importanti edifici tra cui il Tempio della Concordia, il Tempio di Vespasiano e il Tempio di Saturno. Nei pressi si trova la piazza del Foro dove si erge la Colonna di Foca. In quest'area si trovano anche i Rostri, ovvero la tribuna in cui si posizionavano gli oratori che si rivolgevano alla folla radunata nel Comizio.

5 - La zona presso le pendici del Palatino

In quest'area si trovano importanti monumenti come il tempio dedicato a Cesare, i resti di uno degli archi di trionfo dedicati ad Augusto e i resti della già citata Basilica Giulia. Dietro l'Arco di Augusto sorgeva il Tempio di Vesta e, alle sue spalle, la Casa delle Vestali, ovvero la dimora delle sacerdotesse all'interno della quale ardeva la "fiamma perenne". Sul lato opposto si trova il Tempio di Antonino e Faustina, e davanti ad esso la Regia, abitazione del re Numa Pompilio. Fra gli altri monumenti abbiamo il Tempio del Divo Romolo, le rovine della Basilica di Massenzio, infine l'Arco di Tito.

Curiosità

  • Datazione monumenti più antichi: I monumenti più antichi risalgono alla seconda metà del VI secolo a.C.; altri risalgono all'inizio della Repubblica (509 a.C.) come ad esempio il Tempio di Saturno ed il tempio dei Dioscuri; altri ancora risalgono al V secolo a.C. come la prima tribuna degli oratori, mentre nel II secolo a.C. furono costruite le quattro basiliche, destinate all'amministrazione della giustizia e allo svolgimento degli affari.
  • Abbandono e successivo recupero: con il declino dell'impero Romano la zona fu abbandonata e restò sepolta a lungo sotto uno strato di terra, diventando un'area di pascolo nota come Campo Vaccino. Durante il Rinascimento l'area utilizzata come cava di marmi e pietre, e fu soltanto nel Settecento che iniziò l'opera di recupero che riportò alla luce l'immenso patrimonio archeologico.
  • La morte di Giulio Cesare: Nel marzo del 44 a.C. Giulio Cesare venne ucciso durante la riunione del Senato nella Curia, ma in realtà il luogo dell'esecuzione non fu il noto edificio del Foro. Infatti, in quel periodo, presso la Curia del Foro, erano in atto lavori di restaurazione, pertanto le riunioni avvenivano nel lontano Teatro di Pompeo.
  • I fiori in memoria di giulio Cesare: all'interno del Foro si trova il Tempio dedicato a Giulio Cesare, all'interno del quale ancora oggi vengono deposti mazzi di fiori in sua memoria da parte di sconosciuti.

Mappa, immagini e video-ricostruzione 3D

foro romano mappa

Immagini Foro Romano
Immagini Foro Romano
Immagini Foro Romano
Videoricostruzione in 3D del Foro Romano e Palatino e dell'Antica Roma
1/5

Come arrivare

  • A piedi: il Foro Romano è situato nel centro di Roma. Dista 6 minuti a piedi da Via dei Fori Imperiali, 13 minuti dal Colosseo, 14 minuti dalla Fontana di Trevi - Ottieni indicazioni
  • In bus: si può raggiungere facilmente con gli autobus n. 30, 46, 75, 81, 83, 87, 175, 673.
  • In metro: la fermata metropolitana più vicina è "Colosseo", lungo la linea B. Questa dista circa 12 minuti a piedi dall'area archeologica.

Costi e orari

  • Orari: Aperto tutti i giorni: 08:30 - 17:00 dall'ultima domenica di ottobre all'ultimo sabato di marzo; 08:30 - 19:00 dall'ultima domenica di marzo al 30 settembre; 08:30 - 18:30 dal 1 ottobre all'ultimo sabato di ottobre; 1 maggio: ore 9:00 - 15:00; 2 giugno 13:30-19:15 Chiuso 25 dicembre; Aperto 1 gennaio ore 10:00-16:00.
  • Biglietto intero: €12,00 (cumulativo: include anche visita al Colosseo e Palatino ed è valido 2 giorni).
  • Riduzioni: €7,50 per i cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 24 anni e per docenti della Unione Europea.
  • Gratuità: Ingresso gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese.
  • Biglietterie: Palatino (Via di San Gregorio, Ottieni indicazioni). Foro Romano (Largo della Salara Vecchia, Ottieni indicazioni). Colosseo (Piazza del Colosseo, Ottieni indicazioni). In alternativa si può acquistare il bigliettio online oppure presso Palazzo Altemps e Museo delle Terme di Diocleziano (supplemento €2,00 di prevendita).

Tour, visite guidate e biglietti online

Consigli utili per Visitare il Foro Romano

  1. Ingressi: Sono tre, uno in Via della Salara Vecchia 5/6, all'altezza di via dei Fori Imperiali di fronte via Cavour (Ottieni indicazioni); uno in Via di San Gregorio - Palatino (Ottieni indicazioni), uno in Via Sacra, di fronte all'Arco di Tito (Ottieni indicazioni).
  2. Alzati presto: il Foro Romano, insieme al Colosseo, è uno dei monumenti più visitati della città di Roma, conviene recarsi in loco molto presto, all'apertura della biglietteria (quella di via di San Gregorio al Palatino solitamente è quella meno affollata).
  3. Acquista la city card: Roma Pass è la card turistico-culturale della Capitale che offre agevolazioni economiche e servizi ai turisti. Acquistandola è possibile accedere gratuitamente senza fare la fila al complesso Colosseo + Palatino/Foro Romano.
  4. Biglietto prioritario: Si può prenotare il biglietto per accedere senza file, al costo di €2,00, al n. 06 39967700 (a pagamento ed esclusivamente con carta di credito) o online qui.
  5. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare almeno un paio d'ore per visitare l'intero complesso del Foro Romano e del Palatino.
  6. Misure di sicurezza: è vietato di introdurre zaini da campeggio, borse ingombranti e valigie/trolley, mentre possono essere introdotti zaini a spalla di medie e piccole dimensioni, i quali dovranno essere sottoposti, come qualunque altra borsa, al controllo con il metal-detector.
  7. Accessibilità per disabili: sono presenti un ascensore ed un elevatore che permettono di superare il dislivello di circa 6,50 metri tra il piano stradale e il Foro Romano. Il primo si trova nei presis dell'ingresso di Via della Salaria Vecchia (Ottieni indicazioni) il secondo presso l'Arco di Tito (Ottieni indicazioni). Nel sito si trovano anche servizi igienici idonei.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti pu˛ interessare anche...

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su