Le Vie dei Tesori: Palermo apre le porte

Palermo apre le sue porte, e rivela tutto il suo patrimonio storico, sociale, monumentale, museale: l'edizione delle Vie dei Tesori 2013 propone, per 4 weekend, visite guidate e passeggiate d'autore legate ad alcuni temi conduttori, e per la prima volta, apre al pubblico anche i saloni dei luoghi del Gattopardo

L'autunno palermitano apre i sipari alla settima edizione de Le Vie dei Tesori: partita l'11 ottobre, i 4 week-end saranno all'insegna della storia, dell'arte e delle scienze, per conoscere meglio Palermo attraverso itinerari inediti, sotto il patrocinio dell'Università degli Studi.
Nata sulla scia delle manifestazioni legate alla candidatura della città come Capitale Europea della Cultura nel 2019, quella delle vie dei tesori ha avuto sin da subito un successo crescente e quest'anno propone visite in 30 luoghi particolari, con l'ausilio delle guide dell' Associazione Amici dei Musei Siciliani, e più di 100 eventi ed attività. Filo conduttore degli eventi e dei luoghi visitabili sarà uno dei cinque temi proposti quest'anno (l'eresia, la città sotterranea, l'interculturalità, le donne, il Gattopardo) che faranno da sfondo all'intera manifestazione.
Le vie dei tesori è un occasione da cogliere per potere accedere ai tesori della città. Le guide d'eccezione, gli ospiti, le passeggiate d'autore, gli eventi accompagnano attraverso posti e luoghi a cui spesso è difficile accedere, resi fruibili dalla speciale occasione che è questo tipo di manifestazione culturale.

I temi conduttori dell'iniziativa


Palermo infatti apre le sue porte e diventa una città aperta al mondo, che mostra i suoi tesori più segreti, tesori d'arte, di natura e di scienze, e lo fa in un modo attuale, seguendo temi insieme contemporanei, storici e sociali:

  • L'eresia, intesa come "viaggio in direzione ostinata e contraria", rimanda al Palazzo Chiaromonte Steri e alle stanze delle Carceri dell'Inquisizione spagnola, dove i muri sono ricoperti dalle scritte dei prigionieri;
  • La Città sotterranea è suggestivo perché ripercorre tutti gli aspetti della vita umana, dalle grotte, la vita nell'acqua nei fiumi sotterranei della Palermo antica, fino alla vita dopo la morte nelle Catacombe dei Capuccini;
  • L'interculturalità parla invece della città di oggi, e della città che vuole diventare;
  • il tema delle Donne spazia dalle Carceri dell'Inquisizione e la caccia alle streghe alla Cripta delle Repentite, scoperta nel 2004, nel convento delle ex cortigiane convertitesi a monache, e parla di violenza e di opportunità e riscatto;
  • Il Gattopardo, ultimo tema, filo conduttore degli eventi proposti, in omaggio ai 50 anni del film di Visconti.

Il programma, le attività e le Passeggiate d'Autore


L'ex Convento dei Teatini, in via Maqueda, oggi sede storica della facoltà di giurisprudenza, sarà il luogo base, centro della manifestazione. Qui, ogni giorno, durante il fine settimana si tiene un evento stabile, mentre le aule saranno aperte ad altre attività, fra cui il ciclo lezioni aperte, tenute dai docenti universitari; presso gli altri luoghi aperti per la manifestazione, oltre le visite guidate, sono previsti tutta una serie di eventi che vanno dagli spettacoli teatrali, ad incontri e mostre, tutti attinenti ad uno dei cinque temi.
Tra i luoghi aperti vanno ricordati il palazzo Chiaromonte Steri, con le Carceri dell'inquisizione e le stanze sotterranee mai aperte al pubblico (visitabili solo su prenotazione), l'osservatorio astronomico che riapre per l'occasione dopo tre anni di chiusura, il conservatorio di musica Vincenzo Bellini, le Catacombe dei Cappuccini (in cui viene raccontata una Spoon River inedita), ed eccezionalmente le Catacombe di Porta d'Ossuna e alcune grotte della provincia. L'ex ospedale psichiatrico ospiterà alcuni incontri e preformance nelle sue stanze e nei suoi giardini; infine, in occasione dei 50 anni del Gattopardo, sarà possibile la visita di alcune dimore private degli aristocratici, che non sono mai state visitabili. I luoghi saranno visitabili dalle 10 alle 18, di ogni Venerdì, Sabato e Domenica, dietro pagamento di un ticket dal prezzo simbolico. Per alcune visite guidate è richiesta la prenotazione. Tra gli ospiti ci saranno Laura Boldrini, Serena Dandini, Gianni Riotta.
Un'altra particolare iniziativa legata alla manifestazione riguarda le Passeggiate d'Autore che, sotto la guida di esperti, professori, performer, giornalisti, attraverseranno la città con visite sul filo di un argomento legato ad uno dei temi.
Tutte le visite guidate, gli incontri, gli argomenti proposti e le passeggiate, sono improntate su tali temi. Chi partecipa alla manifestazione pertanto potrà godere della città vista attraverso filtri che spostano i luoghi visitati ad un livello più profondo e contestualizzato. Le Vie dei Tesori diventa così un viaggio alla scoperta di Palermo.


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su