victoria e albert museum esterni Fonte: wikipedia - Autore: Diliff - Licenza: CC BY-SA 3.0

Cosa vedere al Victoria & Albert Museum di Londra: consigli, prezzi e come arrivare

Victoria & Albert Museum, Londra, guida alle opere da visitare assolutamente. Consigli, mappa, prezzi, info su cosa vedere e come arrivare, cenni storici e curiositÓ.

victoria e albert museum esterni Fonte: wikipedia - Autore: Diliff - Licenza: CC BY-SA 3.0 Fondato nel 1852, il Victoria and Albert Museum con 4,5 milioni di oggetti esposti, risulta essere uno dei musei più grando del mondo e presenta collezioni d'arti decorative asiatiche, islamiche ed europee. Scopriamo cosa vedere al al Victoria & Albert Museum di Londra
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Londra

Cosa vedere e come visitare Victoria & Albert Museum

arcoLe collezioni sono esposte su sei dei sette piani dell'edificio e occupano una superficie di 45.000 metri quadrati. Il percorso espositivo è diviso in aree tematiche e ogni piano presenta varie tipologie d'oggetti, come gioielli, cristalli, armi e armature, abiti, ceramica, mobili, elementi architettonici, dipinti, metalli e una ricca collezione di opere rinascimentali italiane. Per organizzare la visita si consiglia di procedere per piani.

  • Al primo piano è possibile trovare delle mostre temporanee, la sala Europa 1600 - 1815 e la sala Medioevo & Rinascimento 300 - 1500. Da vedere: i cartoni per gli arazzi della Cappella Sistina di Raffaello, il Betel Nut, The Ardabil Carpet, The Mazarin Chest, Samson Slaying a Philistine.
  • Al secondo piano si trovano le sale dedicate all'Asia e al Medioriente, la sala del Buddhismo, la sala Medioevo & Rinascimento 1350 - 1600, il giardino e spazi espositivi per mostre temporanee. Da vedere: gli appunti su taccuino di Leonardo da Vinci, The Great Bed of Ware del 1500, i bozzetti di Michelangelo.
  • Al terzo piano sono presenti ampie sale dedicate alla Britannia e la sala Medioevo & Rinascimento 300 - 1600 e la sala dedicata ai disegni di Raffaello e una dedicata al Fashion. Da vedere: Salisbury Cathedral from the Bishop's ground di Constable, Venice from Giudecca di Turner, Esmeralda Brandini del Botticelli.
  • Al quarto piano si trovano le sale dedicate alla gioielleria, alla fotografia, ai mosaici in oro e argento, al vetro, due sale dedicate al XX secolo, due spazi di sculture e la National Library. Da vedere: Winged Head I, The Three Graces di Canova.
  • Al quinto piano ancora sale dedicate all'arte della Britannia, una molto grande dedicata all'architettura, e due sale sul vetro e vetro di età contemporanea. Da vedere: The Heneage Jewel, The First Folio di Shakespeare.
  • L'ultimo piano è quasi totalmente dedicato alle ceramiche e al design. Da vedere: Club Armchair di Breuer, Cavalier sur sa Monture' (Mounted Cavalier) di Picasso.

Molto interessanti sono i programmi dedicati ai bambini, che vengono proposti gratuitamente con attività che coinvolgono i più piccoli, e i loro accompagnatori, cercando di avvicinarli alle tematiche del museo attraverso giochi, attività manuali, letture e nuove tecnologie. Tutti i programmi, che variano a seconda delle esposizioni presenti e del periodo, sono consultabili sul sito.

Vediamo ora una piccola lista delle opere di maggior pregio.

1- Satana scatena gli angeli ribelli, William Blake

Satana scatena gli angeli ribelli (1808, penna e acquarello), raffigura la chiamata a se di tutti gli angeli cacciati dal paradiso e fa parte di una serie di 12 quadri ispirati alle poesie di John Miton

2 - Ritratto di Esmeralda Brandini, Sandro Botticelli

esmeralda brandini del botticelliRitratto di Esmeralda Brandini (1475, tempera su tavola), è dedicato a Esmeralda Donati, madre di Michelangelo Brandini uno dei più importanti orefici al servizio della famiglia Medici. Particolarità del quadro è stata la sua appartenenza al pittore preraffaelita Dante Gabriel Rossetti, il quale apportò alcuni ritocchi di gusto personale.

3 - Le tre Grazie, Antonio Canova

the three graces di canovaLe tre Grazie (1813, marmo bianco), rappresenta le tre dee della mitologia greca in un abbraccio racchiuso da un meraviglioso velo marmoreo che esalta le qualità dell'artista. Il Canova, di questo soggetto, ne fece due versioni e l'altro è esposto a San Pietroburgo. Teseo e il Minotauro (1781, marmo bianco), di ispirazione ovidiana tratto dalla storia di Teseo e rappresenta l'eroe greco vincitore sul corpo esanime del mostro. Particolare è la dolcezza e la pietà con cui Teseo si mostra dopo la battaglia.

4 - Cartoni per Arazzi, Raffaello

Cartoni per Arazzi (1515 - 1516). Duranti i primi anni del 1500, Leone X decise di legare il suo nome alla Cappella Sistina e commissionò degli arazzi alle pregievoli manifatture di Bruxelles. I disegni per gli arazzi vennero invece richiesti a Raffaello che, vista la destinazione finale e la rivalità con Michelangelo, accettò di buon grado di misurarsi con lui. Raffaello trovò molte difficoltà per la realizzazione, prima fra tutte la necessità di disegnare a specchio, ma nonostante tutto riuscì a portare a termine il lavoro nei tempi previsti per la realizzazione finale. Alla fine del XVII secolo i cartoni vennero ricomposti, incollati su tela e restaurati per poi essere esposti.

5 - Consegna delle chiavi, Donatello

Consegna delle chiavi (1430, marmo bianco), è un rilievo marmoreo di proprietà dei Medici e che forse decorava l'altare della Cappella Brancacci. Il protagonista è la Maria Vergine inginocchiata e circondata dagli apostoli e degli angeli.

6 - Bozzetto per schiavo giovane, Michelangelo

Bozzetto per schiavo giovane (1516, cera), questo modello era per una scultura per la tomba di Giulio II ed è una testimonianza importante perché l'artista era solito distruggere tutti i suoi modelli una volta completata l'opera. Pochissimi sono, infatti, i modelli di Michelangelo esposti nei musei, mentre la statua finita del soggetto in questione è esposta alla Galleria dell'Accademia di Firenze.

7 - Venezia dal canale della Giudecca, William Turner

Venezia dal canale della Giudecca (1840, olio su tela), è una delle opere dedicate alla città e all'Italia da parte dell'artista. Turner dipinge una Venezia ricca di colore e sfumature delicate, semplice ma impressionante, canoni propri della corrente romantica a cui apperteneva e della quale risulterà un innovatore.

8 - Madonna di Loreto, Perugino

Madonna di Loreto (1507, olio su tavola), commissionata all'artista da un nobile di Perugia per la propria cappella di famiglia, ha come protagonista Maria con bambino tra i santi Girolamo e Francesco d'Assisi e due angeli simmetrici che sorreggono una corona. Lo stile aggraziato evidenzia i soggetti in posizioni quasi sospese rispetto ai fondali e risulta impeccabile, come dimostra il disegno sottile e preciso.

9 - Acquaiolo di Siviglia, Diego Velazquez

Acquaiolo di Siviglia (1620, olio su tela), di chiara influenza caravaggesca soprattutto nell'uso della luce, questo quadro di cui ne esiste una seconda versione esposta agli Uffizi, mette in evidenza un soggetto umile e anziano che passa un bicchiere di acqua ad un giovane. Velazquez prima di definire pienamente il suo stile, si concentrò molto su figure di persone comuni intente nei propri lavori, cercando di metterne in evidenza sia l'umiltà che la fierezza.

10 - Barca in Costruzione, John Constable

Barca in Costruzione (1815, olio su tela) a ben vedere il soggetto principale del quadro di Constable non è la barca in primo piano, ma la fila degli alberi lungo fiume alle spalle del cantiere. Il dipinto è stato quasi totalmente dipinto sul posto, tecnica caratteristica della successiva fase impressionista. Magistrale l'uso del colore caldo e la perfezione delle proporzioni che rendono l'opera quasi una foto in tempo reale.

Dove si trova e come arrivare

Mostra Mappa

  • A piedi: dalla stazione di Victoria Station dista circa 2,4 km percorribili a piedi in 30 minuti. L'ingresso principale è in Cromwell Road - Ottieni indicazioni
  • In bus: si possono prendere le linee 14, 74 e 414 con fermata a Cromwell Rd che dista solo due minuti dagli ingressi.
  • In metro: è possibile arrivare tramite le linee metro Circle e District con fermata a South Kensington, a circa 5 minuti a piedi dagli ingressi.

Orari e prezzi

  • Orari:Tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 17:45 - venerdì dalle 10:00 alle ore 22:00 - Chiuso il 24, 25 e 26 Dicembre
  • Miglior orario per evitare code: va detto anche che le enormi dimensioni e gli accessi facilitano lo scorrimento in entrata ad ogni modo si consiglia di visitarlo le prime ore dell'apertura.
  • Costo biglietto:gratis. Alcune delle mostre contemporanee richiedono il pagamento del biglietto d'ingresso.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Acquista la city card: per visitare Londra è consigliabile l'acquisto della Londra: Travelcard che da diritto all'uso di tutti i mezzi pubblici della città al costo di €16,00 (maggiori di 16 anni) - €8,00 (tra gli 11 e i 15 anni) - Under 11 gratis - Possibile acquistarlo anche per più giorni e settimanale.
  2. Facilitazioni e restrizioni: il museo è accessibile a diversamente abili anche accompagnati da cani per assistenza. Borse e Zaini vengono controllati e possono essere depositati al guardaroba al costo di £1,00 (circa €1,17), le borse troppo ingombranti devono essere obbligatoriamente depositate al costo di £5,00 (circa €5,90). I bagni si trovano su tutti i piani. All'interno del museo sono presenti diversi bar-caffè. Presente un fornitissimo bookshop al piano d'ingresso.
  3. Tempo minimo: almeno una giornata intera. Tuttavia non basteranno 8 ore per visitare completamente la struttura, l'ideale sarebbe raggiungerlo in più occasioni (almeno due o tre giornate diverse).
  4. Dintorni: nelle immediate vicinanze del museo si trovano Hyde Park e la Royal Albert Hall
  5. Mappa Interattiva: Per pianificare la visita si consiglia di visionare la mappa interattiva del sito ufficiale.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

Voluto dalla Regina Vittoria per commemorare la morte del cugino Principe Alberto di Sassonia, l'edificio originariamente aveva una struttura leggera in vetro e ferro, ma nel corso degli anni venne ampliata usando materiali più resistenti e che dessero meno problemi di manutenzione. Il museo ospita la più grande collezione di opere rinascimentali italiane fuori dal nostro paese e alcuni calchi di opere scultoree italiane. Al museo sono raccolte anche opere di gioielleria e strumenti musicali, tra cui un violino Stradivari.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su