Cosa vedere a Strasburgo in un giorno

Cosa vedere a Strasburgo in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

canali di strasburgoRomantica e pittoresca, Strasburgo è una delle città più belle della Francia. La cittadina, caratterizzata dai vicoli medievali e dalle casette con tetti spioventi, racchiude lo spirito di un tempo facendo vivere ai suoi visitatori un vero e proprio tuffo nel passato. Il nome di origine tedesca (l'Alsazia è stata sia sotto il controllo francese che tedesco) significa 'incrocio di strade' e rappresenta al meglio il delizioso labirinto di stradine che contraddistingue la parte vecchia della città... Non a caso, dichiarata Patrimonio dell'Umanità!

Grazie alla sua conformazione e alla concentrazione dei principali punti d'interesse, è piacevole passeggiare nel dedalo di vicoli respirandone l'atmosfera d'altri tempi e ammirandone la bellezza degli edifici. Tra i tanti, non può passare inosservata la Cattedrale di Notre Dame che, con la guglia che supera i 142metri di altezza, è considerata l'edificio storico più alto al mondo (i grattacieli moderni sono esclusi da questa categoria, ovviamente).
Ecco allora una serie di consigli su cosa vedere e cosa fare a Strasburgo in una giornata.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere assolutamente a Strasburgo

Prima di partire: consigli utili

  • Quando andare: bella in qualsiasi stagione, le più gettonate sono inverno e primavera. In inverno per i mercatini di Natale, in primavera per i colori e i profumi inebrianti portati dalla bella stagione.
  • City Card: per visitare la città spendendo meno, è possibile acquistare la Strasbourg Pass e la Strasbourg Pass Junior (con riduzioni per bambini dai 4 ai 12 anni, e dai 13 ai 17) con validità di tre giorni. La carta permette di visitare i luoghi più caratteristici di Strasburgo approfittando di interessanti sconti in strutture convenzionate. L'acquisto della carta è di €21,50 circa per gli adulti e di €10,00/15,00 per bambini e ragazzi.
  • Abbigliamento: munitevi di scarpe comode perché l'unico modo per gustarsi la città è a piedi. Inoltre, non dimenticatevi a casa la macchina fotografica: ogni scorcio/dettaglio in cui vi imbatterete merita di essere immortalato.
  • Dove dormire: se decidete di prolungare il vostro soggiorno e godervi la Strasburgo by night, consultate le nostre offerte di soggiorno

Itinerario di un giorno a Strasburgo: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, Petit France, Ponts Couverts

ponti coperti strasburgoVeloce colazione al bar della catena di Brioche Dorée, situato nella zona di Place des Halles, dove con pochi euro è possibile gustarsi un buon croissant francese e un caffé. Dopodiché, il tour parte dal quartiere più suggestivo: la Petit France. Un tempo abitate da pescatori, mugnai e conciatori, queste casette affacciate sui corsi d'acqua risalgono al XVI/XVII secolo e costituiscono la zona del centro storico meglio conservata. Poco distante, si trovano i Ponts Couverts (ponti coperti), complesso di ponti e torri che serviva come opera difensiva sul fiume Ill. La sua costruzione risalirebbe al 1230 circa, quando i ponti erano dotati di tetti in legno con lo scopo di proteggere i soldati che dovevano presidiarli. Oggi i tetti non ci sono più, essendo stati rimossi verso la fine del 1700, ma il nome che li definisce è rimasto immutato. Nel 1928, sono stati classificati Monumento storico della città.

2 - Place Kléber, Chiesa di San Pietro il giovane

Dai Ponti coperti, ritorniamo nella zona più centrale del centro storico raggiungendo la Place Kléber. Qui, si radunano gli abitanti di Strasburgo durante le manifestazioni e gli avvenimenti importanti. A Natale, invece, un grosso abete proveniente dai monti Vosgi illumina tutta la piazza. In omaggio al generale Jean-Baptiste Kléber, morto durante la Campagna d'Egitto di Napoleone, la piazza acquisì la denominazione attuale nel 1840 quando si decise che il corpo del generale dovesse venire sepolto nella sua città natale. Poco lontano dalla piazza, la Chiesa di San Pietro il giovane presenta un grazioso chiostro, mentre gli interni sono in stile gotico. Molto bello il pontile ricoperto di dipinti seicenteschi, e il grande organo Silbermann del 1780.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Petit France (gratis), Ponts Couverts (gratis), Place Kléber (gratis), Chiesa di San Pietro il giovane (gratis)
  • Card, ticket e tour consigliati: tour privato a piedi nel centro storico
  • Dove fare colazione: Brioche Dorée, Centre Commercial Les Halles, 24

Itinerario di un giorno a Strasburgo: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Pranzo, Place Gutenberg, Place de la Cathédrale

notre dame strasburgoNon si può visitare una città francese, senza passare attraverso la cucina locale. Pranzo al ristorante La Cloche à Fromage, un localino grazioso in cui con €30,00 è possibile assaggiare pietanze gustose, dal puro stile francese. Dopo esservi rifocillati, è ora di spostarsi verso la tranquilla Place Gutenberg, dove spesso si tengono mercatini di libri usati: non per niente, Gutenberg inventò la stampa a caratteri mobili proprio mentre si trovava a Strasburgo... La costruzione della statua di Gutenberg che si trova nel centro esatto della piazzetta, realizzata dall'artista David d'Angers, fu accolta con tre giorni di festeggiamenti da parte degli abitanti. Da qui, sarà poi molto semplice proseguire verso Place de la Cathédrale. Su questa piazza si affacciano molti edifici importanti del centro storico, tra cui la famosa Cattedrale di Notre Dame.

2 - Cattedrale di Notre Dame, farmacia Cerf, Casa Kammerzell

La Cattedrale di Notre Dame è un capolavoro dell'arte gotica ed emblema indiscusso della città. Ospita ogni anno 4 milioni di visitatori: si tratta infatti della cattedrale francese più visitata di tutto il paese, seconda solo alla omonima parigina. All'esterno, le sculture raccontano episodi salienti del periodo medievale, mentre all'interno date un'occhiata all'organo monumentale, ma anche all'orologio astronomico e alle belle vetrate. La guglia di ben 142 metri l'ha resa l'edificio più alto del mondo fino agli inizi del 1900. Sempre affacciati sulla Piazza della Cattedrale, troviamo inoltre la vecchia farmacia Cerf (al n° 10) considerata la più longeva di tutta la Francia. Al n° 16, invece, la Casa Kammerzell è una delle abitazioni più conosciute di Strasburgo, con i pavimenti in pietra e il piano superiore in legno intagliato.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Place Gutenberg (gratis), Place de la Cathédrale (gratis), Cattedrale di Notre Dame (gratis), farmacia Cerf (gratis), Casa Kammerzell (l'ingresso alla casa è riservato ai clienti dell'hotel o del ristorante)
  • Card, ticket e tour consigliati: tour guidato prioritario della Cattedrale di Strasburgo
  • Dove pranzare: La Cloche à Fromage, rue des Tonneliers, 27

Itinerario di un giorno a Strasburgo: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Pont du Corbeau

point du corbeauPer degustare un'ottima cena alsaziana, immersi in un'atmosfera accogliente e informale, vi consiglio di mangiare al ristorante Le Tire-Bouchon. Il locale è costituito da una winstub caratteristica, anche se un po' piccola (per questo, si consiglia la prenotazione anticipata). I piatti sono tradizionali, sfiziosi e solitamente con €30,00 a testa ce la si cava.
Serata passeggiando lungo il fiume al chiaro di luna: il Pont du Corbeau infatti, pur essendo esteticamente molto bello con la sua arenaria rosa e bianca, era in realtà il luogo in cui venivano condannati pubblicamente (e poi affogati) i criminali. D'altro canto la cosa non deve stupirci più di tanto: Strasburgo è una città dalle forti origini medievali e, si sa, nel Medioevo i metodi punitivi erano decisamente più violenti di adesso.
VEDI ANCHE: 10 cose da mangiare assolutamente a Strasburgo

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Pont du Corbeau (gratis)
  • Card, ticket e tour consigliati: tour gourmet con 10 degustazioni
  • Dove cenare: Le Tire-Bouchon, rue des Tailleurs de Pierre, 5

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

  1. Parlamento europeo, troppo fuori mano rispetto alla Città Vecchia: risulterebbe davvero impegnativo raggiungerlo a piedi
  2. Museo alsaziano, sviluppato tra diverse residenze del XVI secolo. Per mancanza di tempo, però, è meglio rinunciarvi: non avrebbe senso visitarlo frettolosamente!
  3. Palais des Rohan, bellissimo palazzo edificato dalla nobile famiglia dei Rohans, da cui discendevano i cardinali che un tempo governavano sulla città. Purtroppo è da escludere dal nostro itinerario, anche se meriterebbe una visita.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Forse ti potrebbe anche interessare
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su