Cosa vedere a Santorini in 5 giorni

Aggiornato a Settembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 179 viaggiatori.

fira santorini grecia vacanze mareSantorini è un'isola vulcanica, tant'è che la sua particolare forma semicircolare è frutto di una serie di eruzioni avvenute nel tempo.
In 5 giorni è possibile visitare i segni di queste eruzioni, presenti sulla roccia nera e rossa della parte occidentale della costa, dove si trovano Fira, Firostefani, Imerovigli e Oia. Ed è altrettanto possibile andare dalla parte opposta dell'isola, dove vi sono Perissa e Kamari, le famose spiagge nere.
Ecco cosa vedere a Santorini in 5 giorni!

Giorno 1

Mostra Mappa

chiesa santorini d grecia isolaCominciate a conoscere Santorini partendo dal suo capoluogo, Fira, la città a picco sul mare.
Iniziate dal Museo Archeologico, il biglietto costa €3,00 e chiude alle 16:00. Qui vi sono curiosi reperti storici, nonché una roccia vulcanica di ben 480 kg. Ora salite in alto e ammirate la cattedrale cattolica dedicata a San Giovanni Battista: si tratta di un edificio dai colori crema e bianco, con in lontananza l'azzurro del mare.

Adesso godetevi un buon pranzo al ristorante Salt & Pepper, dove poter consumare un'insalata greca o un po' di carne grigliata (costo €8,00 - €15,00).

Una volta finito, andate verso nord, ad Imerovigli, precisamente alla cappella di Panagia Theoskepasti, costruita su una roccia. Potete arrivarci a piedi in 40 minuti, oppure prendere un autobus (€1,80). Caratteristica è la chiesa bianca con le cupole blu, un meraviglioso spettacolo a ridosso del Mar Egeo.

Continuate a camminare sulla caldera e dì li a pochi minuti raggiungete la fortezza di Skaros, un tempo rifugio dei pirati. Da qui ammirate il tramonto: la luce del sole illumina le barche che tornano in porto, un'esperienza davvero unica.

Raggiungete in 10 minuti a piedi l'Athenian House, dove poter gustare la cucina greca con del buon vino (a partire da €35,00).

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa
panoramica del villaggio di oia santoriniIl villaggio di Oia appartiene all'immaginario dell'intera Santorini grazie alle casette bianche con le cupole blu!

Arrivare è semplice, basta prendere un bus da Fira (€1,80), e da qui ci si può muovere benissimo a piedi. Uno dei primi posti da vedere è senz'altro la spettacolare chiesa di Panagia Platsani, seguita da una delle librerie più belle al mondo: l'Atlantis Book.

All'ora di pranzo, avvicinatevi a mangiare verso Ammoudi, quindi fermatevi da Dimitri Ammoudi Taverna, dove poter sedersi a due passi dal mare (da €22,00).
Dopo esservi rifocillati, raggiungete a piedi la spiaggia sassosa di Ammoudi, scedendo 300 scalini (in alternativa noleggiate un pratico scooter): la scogliera con le sue sfumature rosse e l'acqua cristallina domina il paesaggio in maniera assoluta.

Se volete godervi un tramonto dalle note più storiche, allora risalite verso le rovine del castello di Oìa, in un quarto d'ora sarete davanti al castello bizantino da dove assistere all'esplosione dei colori di fine giornata.

Per cena non c'è niente di meglio che fermarsi a mangiare un bel piatto di calamari o di moussaka seduti ai tavoli di Kastro, il ristorante con vista sul mare vicino alle rovine (a partire da €25,00).

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa
sito archeologico di akrotiri santoriniFoto di Norbert Nagel. Giornata dedicata alla scoperta di Akrotiri.
La storia di questo villaggio è assai affascinante: fu sepolto dall'eruzione vulcanica del 1628, per poi tornare alla luce con gli scavi del 1957. La cenere e la polvere hanno conservato reperti unici, che potete visitare di persona, quindi la prima tappa è il sito archeologico, aperto fino alle 20:00 (biglietto €5,00).

Fuori dagli scavi concedetevi un pranzo in uno dei ristoranti sul mare, a 5 minuti a piedi: l'Asterias (da €35,00).
Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita di una serie di spiagge super colorate (raggiungibili con un mezzo a noleggio come scooter, quad o barca).

La soluzione più comoda e veloce è la barca (€10,00), che salpa dal porto del villaggio e vi porta prima alla Red Beach e poi alla White e alla Black Beach. I nomi parlano da soli ed ogni colore è un'esperienza a sé.

Sicuramente dalla barca avrete notato in lontananza il bellissimo faro di Akrotiri: è lì che dovete arrivare per vedere il tramonto. Il faro è raggiungibile in 40 minuti a piedi anche dalla Black Beach (oppure noleggiate un quad).
Per cena, fermatevi a mangiare a 30 m dal faro, seduti ai tavoli della spartana ma particolare Taverna Giorgaros (€20).

In sintesi:

Giorno 4

Mostra Mappa

vista panoramica del castello di pyrgosFoto di logopop. A Santorini c'è un villaggio costruito dai veneziani nel 1400: è Pyrgos, si trova in cima ad una collina ed è caratterizzato da strade a labirinto.
Il posto più famoso da visitare è il Monastero del Profeta Elia, che si trova a 4 km dal villaggio, nel punto più alto, a 560 metri d'altezza. Potete raggiungerlo in auto in pochi minuti e godere della vista a 360° dell'intera isola.

Tornati in centro, passate davanti al castello medievale di Pyrgos, e poi entrate nell'Art Space Museum Winery Art Gallery. L'ingresso nella galleria, costruita nella roccia pomice, è gratuita, e alla fine del tour potete degustare vini locali a partire da €5,00.

Per il pranzo raggiungete a piedi la piccola taverna The Chatíri-at Kostas (€20,00), e poi spostatevi in auto verso Kamari, la spiaggia nera a pochi km da Pyrgos. L'ambiente qui è decisamente più tranquillo rispetto alle altre spiagge dell'isola, infatti è la meta favorita dalle famiglie. Questa spiaggia è lunga ben 2 km, e presso i numerosi stabilimenti è possibile praticare diverse attività, dagli sport acquatici alle immersioni.

Passeggiate sul lungomare, dove ci sono diversi bar, negozi, boutique di vario genere e verso l'ora del tramonto sedetevi ai tavoli del ristorante Elia (da €25,00): un posto raffinato dove concludere in tranquillità la giornata.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 11,7 km / 34 min (in auto)
  • Luoghi visitati: Monastero del Profeta Elia (gratis), Castello di Pyrgos (gratis), Art Space Museum Winery Art Gallery (€5,00), Kamari Beach (gratis)
  • Spesa giornaliera: €55,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Santorini: tour di Mesa Gonia, Pyrgos e Oia
  • Dove mangiare: pranzo presso The Chatíri-at Kostas (Ottieni indicazioni); cena presso Elia (Ottieni indicazioni)

Giorno 5

Mostra Mappa
strada di megalochoriFoto di Andrzej SzkopiÅ„ski. L'ultimo giorno si va alla scoperta di Megalochori, un pittoresco villaggio a 9 km da Fira. Nel centro del villaggio potete fare una bella passeggiata, durante la quale sarete catturati dallo splendido campanile di Megalochori, a forma di arco bianco e beige. Approffittate ora di un tour presso il Symposion by la Ponta, una cantina in cui degustare vini con l'accompagnamento musicale della tradizione (da €10,00).

Per pranzo fermatevi da Petrino, un piccolo ristorante proprio nelle vicinanze della cantina (da €30,00). Passeggiate tra le piccole vie e la case in legno del villaggio e poi prepratevi ad un altro spettacolare panorama dell'isola, o meglio del suo cuore: a 15 minuti circa a piedi da Megalochori, verso il mare, c'è una roccia che presenta una squarcio a forma di cuore, attraverso cui è visibile l'orizzonte.
La roccia è nota, non a caso, col nome "The Heart of Santorini". Inutile dire che guardare il tramonto da lì è un ottimo modo per salutare un'isola di cui è stato facile innamorarsi.

A tarda sera tornate verso il piccolo villaggio e godetevi una cena in una taverna a conduzione familiare, Geromanolis (da €30,00), così da potervi sentire ancora una volta come a casa.

Quanto costano 5 giorni a Santorini

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale Costo medio al giorno
Low cost €175,00 €90,00 €35,00 €70,00 €370,00 €74,00
Medio €275,00 €150,00 €150,00 €70,00 €645,00 €129,00
Lusso €1.450,00 €1.100,00 €450,00 €70,00 €3.070,00 €614,00

NB: I costi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi a persona.

i mulino a vento di cycladesSantorini è senz'altro una meta molto ambita, soprattutto d'estate. Prenotando con largo anticipo è possibile trovare biglietti di compagnie aeree low cost a prezzi davvero convenienti, inoltre ci sono diversi aeroporti italiani collegati con l'isola, sia con voli diretti che con scali.
Prenotare con largo anticipo l'hotel significa risparmiare notevolmente, oppure si può optare per zone meno turistiche, come Kamari e Perissa, dove gli alloggi risultano più economici, senza dover rinunciare alla bellezza delle spiagge.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Santorini: da fine aprile a giugno se si vuole evitare la folla di turisti, per godersi appieno la spiaggia, invece, il periodo migliore è l'estate - per ulteriori info sul clima
  • Come arrivare: ci sono diversi voli diretti dall'Italia a Santorini e prenotando con largo anticipo è possibile trovare prezzi convenienti (a partire da €60,00). Il piccolo aeroporto dista 7 km da Fira, capolouogo dell'isola, a cui è collegato da autobus diretti. Il biglietto costa circa €1,80 e il viaggio dura 20 minuti - Voli per Thira a partire da €78,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: le zone migliori in cui soggiornare si trovano ad ovest dell'isola, ovvero a Fira o ad Oia (piuttosto cara). Se si vuole stare vicino alle spiagge, è necessario spostarsi ad est, sul lato opposto, dove ci sono Perissa e Kamari (dove i prezzi sono leggermente inferiori)
  • Come muoversi: l'isola è molto piccola, le zone principali si potrebbero visitare interamente a piedi. Tuttavia in alta stagione fa particolarmente caldo, quindi è meglio spostarsi in autobus (costo biglietto €1,80, notturno €2,50). Si può optare per il noleggio di auto, o ancora meglio di uno scooter, per muoversi più agilmente tra le piccole strade in salita (prezzo noleggio giornaliero a partire da €25,00 - €15,00) - per ulteriori info
  • Card e pass consigliati: Tour tradizionale in autobus a Santorini con tramonto a Oia Santorini: crociera in catamarano con pasto e bevande

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su