Palazzo D Estate Pechino CinaPechino è la capitale della Repubblica popolare cinese. Seconda città maggiormente popolata della Cina dopo Shanghai, è situata a settentrione, nelle pianure del nord della Cina. Estesa su un'area di 17.000 km quadrati, circondata da colline e monti, attraversata da corsi d'acqua, alberi sempreverdi e grattacieli futuristici, Pechino rappresenta uno dei maggiori e più versatili centri politici e culturali del mondo. Ricca di storia e colori è oggi anche una delle mete turistiche più popolari.

Ma scopriamo quindi insieme cosa vedere a Pechino, quali sono le migliori attrazioni e cose da fare per vivere al meglio questa destinazione unica!

Cerchi un hotel a Pechino? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com

1 - Città Proibita

citta proibita pechino imperatore 1Situata nel cuore di Pechino e incastonata fra i Giardini Imperiali e Prospect hill (una collina artificiale che offre una vista mozzafiato sulla stessa), la Città Proibita rappresenta uno dei palazzi imperiali meglio conservato in Cina. Questo complesso di palazzi, cortili ed edifici, costruiti e posizionati secondo un preciso schema, e ognuno con il proprio significato, si estende per circa 150.000 mq e rappresenta la massima espressione dell'architettura popolare cinese.

E' stata abitata per quasi cinquecento anni esclusivamente dagli imperatori e dalle loro famiglie: dinastia Ming (1368-1644), dinastia Qing (1644-1911). La Città Proibita venne poi aperta al pubblico solo a partire dal 1949.

Esplora la città con una guida: la Città Proibita merita davvero di essere scoperta con una guida esperta, che vi racconterà tutta la sua storia! Alla visita potete unire anche il Tempio del Cielo e il meraviglioso Palazzo d'Estate! Info e costi qui

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel centro di Pechino, a 1,6 km a nord di Piazza Tian'anmen. Raggiungibile con la Linea 1 della metropolitana (fermata Tian An Men Xi o a Tian Men Dong) o con gli autobus turistici 1 o 5 (fermata Qian Men) - Ottieni indicazioni
  • Orari: da aprile a ottobre 8:30-17:00, da novembre a marzo 8:30-16:30
  • Costo biglietto: da novembre a marzo 40,00 Yuan (€5,50), da aprile a ottobre 60,00 Yuan (€7,80)

2 - Grande Muraglia

la grande muraglia cina pechinoNon si trova direttamente a Pechino, ma a oltre 40 km dal centro, nonostante ciò è una delle prime cose da vedere! E' considerata uno dei più importanti simboli della tradizione popolare cinese e una delle sette meraviglie del mondo: stiamo parlando della Grande Muraglia cinese.

Inserita fra i patrimoni dell'umanità UNESCO, fu costruita in soli dieci anni dal generale Meng Tien nel 221 a.C., come linea strategica di difesa. Si estende per migliaia di chilometri, circondata dal verde della giungla: dalle montagne della Corea fino al deserto del Gobi. Conosciuta dagli occidentali solo alla fine dell'XIII secolo, grazie alle descrizioni dei primi viaggiatori, la Grande Muraglia è una tappa obbligata in un viaggio a Pechino.

Partecipa ad un'escursione organizzata: il miglior modo per visitare questa estesa e meravigliosa muraglia è con un tour organizzato, guida specializzata e trasporto incluso! Info e costi escursione qui

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a nord della città, a 45 km dal Palazzo d'Estate. Raggiungibile con metro linea 13, da Dongzhimen Station a Wanjing West Station, poi metro linea 15 fino a Houshayu Station. Infine il taxi fino alla Grande Muraglia (45 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: inverno 7:00-18:00, estate 6:30-19:00
  • Costo biglietto: da Aprile a Ottobre 45 Yuan (€5,65), da Novembre a Marzo 40 Yuan (€5,00)

3 - Palazzo d'Estate

palazzo d estate pechino cinaSituato a circa 15 km nord-ovest da Pechino, il Palazzo d'Estate fu costruito nel 1750, durante la dinastia Qing, come residenza estiva degli imperatori. Leggende narrano che l'imperatrice vedova Cixi ne fece per molti anni la sua dimora, dandovi luogo a eccessi e sregolatezze.

Nel 1998 è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO. Il suo giardino, che si estende su una superficie di circa 290 ettari, è una delle massime espressione dell'antica arte paesaggistica cinese ed è oggi considerato uno dei meglio conservati dell'intera Cina. Elementi centrali nella composizione del giardino sono il Lago di KunMing e la vicina Collina della Longevità. Presso questi vi è anche un vasto repertorio di architetture che comprendono edifici di notevole valore artistico.

Organizza la visita: se lo visitate in autonomia, tenete conto che la visita richiede almeno mezza giornata. Vi consigliamo di arrivare verso l'orario di apertura, in modo da potervelo godere senza troppi turisti!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: a 12 km a nord-est dal centro. Raggiungibile con metro linea 4, fermate di riferimento Beiyuan o Xiyuan - Ottieni indicazioni
  • Orari: da aprile a ottobre 6:30-18:00, da novembre marzo 7:00-17:00
  • Costo biglietto: bassa stagione intero 20,00 yuan (€2,50), ridotto 15,00 yuan (€1,90). Alta stagione intero 30,00 yuan (€3,70), ridotto 10,00 yuan (€1,20)

4 - Vecchio Palazzo d'Estate

antico palazzo estate pechinoFoto di Naplee12. Il sito archeologico dell'Antico Palazzo d'Estate, poco distante dal Palazzo d'Estate, è una gigantesca e magnificente residenza imperiale risalente all'epoca Qing che venne brutalmente distrutta e saccheggiata dagli eserciti inglese e francese durante la Seconda Guerra dell'Oppio. Di tali opere, quelle non distrutte, sono oggi disperse in oltre 40 musei nel mondo.

Dell'antico splendore purtroppo non rimane praticamente nulla, a parte un magnifico parco dove passeggiare e provare ad immaginare come poteva essere in passato, quello che un tempo venne descritto come una delle opere più grandiose mai concepite. Nel parco si possono distinguere 3 macro-aree: il Giardino della Sontuosa Primavera, il Giardino dell'Eterna Primavera e il Giardino della Perfetta Luminosità. Qua e là si trovano le rovine di edifici in stile europeo, divenute il simbolo più famoso del luogo. Per i cinesi, la perdita dello YuanMingYuan è ancora una ferita aperta, considerata un'umiliazione nazionale.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel distretto di Hai Dian, a 5 km dal Palazzo d'Estate e a soli 350 m dal Lago HouHai (1 min a piedi). Con i mezzi, si raggiunge con metro 4, fermata di riferimento Ping'anli - Ottieni indicazioni
  • Orari: tuti i giorni 9:00-21:00
  • Costo biglietto: gratis

5 - Tempio del Paradiso

pechino tempio del cielo scale 1Dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1998, il taoista Tempio del Paradiso (chiamato anche Tempio Celeste), situato nella parte meridionale di Pechino, nel distretto di Xuanwu, fu inaugurato nel 1420 e fu utilizzato dagli imperatori delle dinastie Ming e Qing come luogo per omaggiare divinità per mezzo di riti e sacrifici.

Costituito da tre edifici principali, ognuno rappresentativo di un diverso aspetto filosofico: la Montagna Terrestre, la Casa del Signore Divino e la Sala della Preghiera per un buon raccolto. Rappresenta il più grande tempio di Pechino. Fu ristrutturato nel periodo compreso fra il 2005 e il 2006, in occasione dei Giochi Olimpici, che si tennero a Pechino nel successivo 2008.

Organizzate la visita: fate attenzione ai vari conducenti di risciò che, all'uscita della metro, tenteranno di convincervi che il tempio è molto lontano. Se accetterete di farvi portare, sceglieranno il percorso più lungo.
Visitatelo la mattina presto, quando ci sono gruppi di persone che praticano il tai chi, anziani che giocano a dama e gruppi di signore che danzano e cantano.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel distretto di Xuanwu, a 2,5 km da Piazza Tien'anmen e a 4 dalla Città Proibita. Con i mezzi, si raggiunge con la Linea 5 della metropolitana, fermata di riferimento Tiantan Dongmen - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: Alta stagione: intero 35yuan (€4,40), ridotto 15 yuan (€1,90); bassa stagione: intero 30 yuan (€3,75). ridotto 10 yuan (€1,25)

6 - Tempio dei Lama

lama temple front view of the main hallFoto di A_Peach @ Flickr. Considerato uno dei luoghi di culto più importanti di Pechino, il Tempio dei Lama venne costruito nel 1744 e per moltissimo tempo fu un monastero di monaci Lama. Si tratta del tempio buddista tibetano più importante che esiste fuori dal Tibet.

Dimora spirituale oggi di un gruppo di monaci mongoli, questo tempio è caratteristico per l'intenso profumo d'incenso, dovuto alle tante stecche lasciate dai fedeli negli appositi diffusori, e per il colore dorato che spicca sui tetti del complesso di edifici che compongono il monastero. Uno degli edifici centrali ospita il tesoro più importante del tempio: una statua di Maitreya, il Buddha futuro. Alta ben 18 m, questa statua venne intagliata iniziando da un unico pezzo di legno di sandalo.

Visita anche il Tempio di Confucio: proprio di fronte al Tempio dei Lama, questo tempio è dedicato al maestro Confucio. Si tratta di un vero e proprio luogo di pace e di saggezze. Vi consigliamo di visitarli entrambi in una mattina.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in 13 Imperial College Street, Dongcheng, a 2,6 km dal Lago Houhai. Si raggiunge con la metro linee 2 e 5, fermata YongheGong - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-16:00
  • Costo biglietto: 25,00 yuan (€3,15)

7 - Tempio della Terra

beijing temple of earthFoto di Ivan Walsh. Molto vicino al Tempio dei Lama, si trova il Tempio della Terra. Solenne ed elegante, si tratta di uno dei templi storici più importanti di Pechino. Edificato durante l'epoca della Dinastia Ming, è il luogo dove venivano compiuti pratiche e culti in onore del Dio della Terra, ed è anche il luogo in cui le famiglie reali offrivano sacrifici. Al centro del grande sito, fa bella mostra di sè l'altare, dalla caratteristica forma quadrata, chiaro riferimento al mondo terrestre secondo la filosofia cinese. A sud di esso si trova invece la sala dove sono conservati gli oggetti rituali e le tavolette ancestrali. Da non dimenticare la visita all'interessante sezione dedicata alla medicina tradizionale cinese.

Il tempio si trova immerso in un parco molto grande che accoglie numerosi alberi secolari (168 antichi alberi di oltre cent'anni e più di 80 alberi di più di 300 anni). Dietro c'è una serra alta 12 m e sviluppata su un'area di 900 mq che contiene alberi, fiori e montagne artificiali. Particolarmente bella la visita in autunno, quando i ginko esibiscono calde tonalità di giallo intenso.

Partecipa alla Festa di Primavera: dal 1985 vi si svolge la Festa di Primavera, con tanti spettacoli ed eventi culturali. La fiera inizia l'ultimo giorno dell'anno cinese e dura fino al settimo giorno del primo mese lunare.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in Andingmen Street, Dongcheng District, a soli 400 m dal Tempio dei Lama (5 min a piedi). Con i mezzi, metro linea 2 o 5 della metropolitana e scendere alla stazione Lama Temple - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 6:00-21:00
  • Costo biglietto: 20,00 yuan (€2,50), 100,00 yuan durante la Fiera del Tempio (€12,50)

8 - National Museum of China

national museum of china 1Foto di Wikidonor. Considerato il tempio della storia e della cultura cinese, il National Museum of China è uno dei più grandi al mondo. Imponente e maestoso, racconta grazie alle tante sale e collezioni presenti all'interno, ben cinquemila anni di storia: dalle mostre di antichi e preziosi manufatti risalenti al Neolitico fino alle mostre d'arte contemporanea. Costellato da ritratti di Buddha e di Mao, questo museo è una sintesi di storia e politica, riguardanti le varie dinastie che si sono susseguite.

Alcune fra le attrattive più curiose presenti al suo interno sono: gli incisivi di un homo Erectus, l'"Uomo di Yuanmou", un vestito funerario cerimoniale in giada, risalente alla Dinastia Han, e un antico vaso in bronzo, chiamato Simuwu Ding.
VEDI ANCHE: Cosa vedere al National Museum of China di Pechino: orari, prezzi e consigli

Scatta una foto alla Zhengyangmen: nella grande piazza davanti al museo, si trova questa famosa porta, costruita nel 1419 come parte della cinta muraria della città di Pechino.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: in No.1 Wusi Main Street, Dongcheng District, raggiungibile con linea 1 della metropolitana, fermate Tian An Men Xi o Tian An Men Don - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 9:00-17:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: gratis per le collezioni base

9 - Hutong

beijing hutong area 5Foto di Alexanderpf. Gli Hutong sono le tipiche stradine nei quartieri più antichi di Pechino. Intersezione di viali e vicoli, sono ancora oggi costellati dalle tradizionali case a corte Siheyuan: classiche abitazioni cinesi, caratterizzate dal tetto in tegole di colore grigio.

Teatro oggi di mercati e negozi, questi vicoletti, la cui larghezza varia dai 40 cm a 10 m, rappresentano una delle attrazioni maggiormente visitate della città. Passeggiare in questi vicoletti significa fare un tuffo all'interno della più intatta e integra cultura popolare pechinese. A questo proposito, il governo municipale ha infatti attivato un piano di protezione urbana nei confronti di questi quartieri.

Si trovano in tutta la città, quelli più famosi sono Dongxijiaominxiang (hutong più lungo), Yichidajie (più corto), Lingjing Hutong (più largo), Sanmiaojie Hutong (più antico). Per raggiungerli potete utilizzare la metro linea 4, fermate principali Beiyuan o Xiyuan - Ottieni indicazioni

Trascorri una giornata con una guida locale: se è la prima volta che visitate Pechino, vi consigliamo di trascorrere una guida locale, che vi porterà alla scoperta di varie parti della città, come il Yonghe Gong, l'Olympic Green e gli hutong! Ideale per ambientarsi. Info e costi qui

10 - Piazza Tian'anmen e ritratto di Mao

mao pechino piazza ritratto fotoEstesa su un'area di 440.000 mq, Piazza Tian'anmen è il vero e proprio cuore pulsante di Pechino. E' così chiamata per la Tiananmen, ossia la porta che la separa dalla città proibita.

Questa piazza è famosissima per la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese da parte di Mao-Tse-Tung, avvenuta nel 1949, e per la protesta per mano di operai e studenti contro il governo cinese, fra il maggio e il giugno del 1989. Il 12 Febbraio 1949, data di proclamazione della Repubblica, è stato collocato un ritratto di Mao sulla porta di accesso alla Città Proibita.

Nel cuore di Pechino, raggiungibile con la Linea 1 rossa della metropolitana, fermate di riferimento Tian'anmen Est o Tian'anmen West - Ottieni indicazioni

Visitala all'alba: ogni mattina, all'alba, un gruppo di soldati dell'Esercito di Liberazione marcia e issa la bandiera cinese. La cerimonia dura circa 3 min e si svolge in modo tale da far coincidere in maniera esatta il momento in cui si leva il sole con l'issarsi della bandiera nazionale. Consigliamo di arrivare sul posto 10 min in anticipo.

11 - La via Sacra delle tombe dei Ming

tombe dinastia mingFoto di Mlogic. Lungo circa 7 km, a nord-ovest di Pechino, questo viale veniva percorso dal corteo funebre in occasione della morte degli imperatori. La via termina nel cimitero imperiale, costeggiato su tre lati da montagne, che custodisce al suo interno tredici mausolei: uno per ogni imperatore della dinastia Ming lì sepolto, insieme a imperatrici, concubine, principi e principesse.

All'interno del cimitero sono presenti ben 36 sculture in marmo bianco di Pechino, scolpite nel 1435: 24 animali e 12 figure umane, secondo l'antica tradizione di erigere una scultura davanti all'ingresso delle tombe imperiali, iniziata sotto la dinastia Qing. Lo scopo di ogni statua era quello di proteggere il sonno eterno degli imperatori.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nella zona nord-ovest di Pechino, raggiungibile con metro linea 5 fino al capolinea Tiantongyun North, oppure con l'autobus 643 fino a Changping e l'autobus 314 fino a Changling - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-21:00
  • Costo biglietto: 35,00 yuan (€4,40)

12 - La Torre della campana e la Torre del Tamburo

cina xi an torre del tamburoPosizionate l'una di fronte all'altra, in uno degli hutong storici, le Torri della Campana e del Tamburo rappresentano due dei simboli più importanti di Pechino. Furono erette durante la dinastia Ming e anticamente venivano utilizzate per scandire il tempo, grazie ai venticinque tamburi contenuti nella Torre del Tamburo e alla campana di bronzo nell'altra. L'alba veniva infatti annunciata dalla campana, il tramonto dal tamburo. Dopo l'abbandono della città proibita, le torri non vennero più usate per scandire il tempo, tuttavia i tamburi suonano ancora oggi per quindici minuti, quattro volte al giorno. La campana, invece, tace dal 1924.

Attorno alla costruzione della Torre della Campana vi è una leggenda che narra della severità dell'Imperatore che commissionò l'opera ad un ufficiale che per più di un anno non riuscì a realizzarla. La figlia dell'ufficiale, per evitare al padre rimproveri e punizioni, si sacrificò gettandosi nel piombo fuso commuovendo gli dei e facendo finalmente realizzare la campana perfetta.

Sali sulla cima: le torri sono accessibili al pubblico, è infatti possibile salire in cima a entrambe, mediante ripide scalinate dai gradini irregolari, e ammirando un meraviglioso panorama!

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: nel distretto di Dongcheng. Raggiungibili con la metro linee 2 o 8, fermata di riferimento Gulou station - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-17:00
  • Costo biglietto: intero 30,00 yuan (€3,75), ridotto 15,00 yuan (€1,90)

13 - ShiChaHai

shichahai beijing anagoriaFoto di Anagoria. Il luogo che comprende tutte le immagini simbolo della grazia dei paesaggi culturali della Cina Imperiale. Questo antico porto, all'estremità del canale che collegava Pechino con Hangzhou nel regno della dinastia Yuan, oggi è una rinomata meta turistica. Sviluppato su una superficie di 147 ettari, sono presenti tre laghi: Houbai, Qianhai e Xihai. In estate si possono fare rilassanti giri in barca, canoa e pedalò, in inverno si può pattinare sul ghiaccio.

Questo luogo dall'atmosfera quasi magica si trova in un quartiere storico della città, dove è possibile ammirare i caratteristici hutong, le residenze storiche. Nelle vicinanze ci sono poi altre attività per completare la visita: il mercato del fiore di loto, la casa dello scrittore e poeta Guo Moruo, la residenza del principe Gong, il museo Guo Shoujing, la torre del Tamburo, la torre della Campana, il tempio Guanghua o la casa di Song Qingling.

Si trova a nord del centro, a 3,6 km dalla Città Proibita. Si raggiunge con le linee 2 o 8 della metropolitana, fermata di riferimento Gulou station - Ottieni indicazioni

Ammira i templi del Qianhai Lake: vi consigliamo di seguire la passeggiata intorno a questo lago, in quanto vi regalerà meravigliosi scorsi grazie ai numerosi templi che si trovano sul lago stesso, affacciati direttamente sull'acqua. Esperienza ancora più unica al tramonto!

14 - Lago Houhai

houhai lake beijingPerfetto per una gita in barca o semplicemente per una passeggiata al tramonto, il lago Houhai è uno specchio d'acqua immerso in un'oasi verde nella grande metropoli di Pechino. Situato dietro Beihai, il più grande parco della città, è uno dei tre componenti dello Shichahai: un'area turistica che oltre all'Houhai comprende anche i laghi Xihai e Qianhai.

Rilassante e meraviglioso, il lago diventa di sera una delle attrazioni più gettonate e vivaci, per i tanti ristoranti, negozietti di souvenir e per i moltissimi locali con musica dal vivo che sorgono sulle sue sponde.

Si trova a 1,8 km dal Parco Beihai e a meno di 3 km dalla Città Proibita, si raggiunge con la linea 4 della metropolitana, fermata di riferimento Ping'anli - Ottieni indicazioni

Visitalo la sera: per una serata romantica andateci nel tardo pomeriggio per godervi l'atmosfera all'ora del tramonto, e poi proseguite la serata in uno dei tanti ristorantini intorno.

15 - GuoMao e Olympic Green

stadio nido dell uccello pechinoGuoMao rappresenta il volto moderno di Pechino. Il quartiere si trova all'intero del distretto di ChaoYang, dove si trovano ambasciate, centri commerciali e locali notturni. Tra i numerosi grattacieli moderni spicca la torre sede della Televisione Centrale, soprannominata dagli abitanti locali "il mutandone" a causa della sua insolita forma!

L'altra zona moderna di Pechino è la zona tra Olympic Green e Olympic Forest Park. Proprio qui, nel 2008, in occasione delle Olimpiadi del 2008, vennero realizzati il villaggio olimpico e numerose strutture sportive avveniristiche. La più nota e iconica è lo Stadio Nazionale, la cui architettura ricorda il nido di un uccello. Nelle vicinanze, si trova anche il Centro Acquatico Nazionale, cosiddetto "Cubo d'Acqua".

Il quartiere si trova el distretto di ChaoYang, raggiungibile con la metro linea 8 - Ottieni indicazioni

Altre attrattive da visitare

pechino proibito turismo porcellanaI templi sono ovviamente una della attrazioni peculiari di Pechino. Impossibile vederli tutti! Da non perdere anche il Tempio del Sole, dove avvenivano le funzioni del culto del Sole, immerso in un grande parco di notevole bellezza e, in posizione ad esso simmetrica, il Tempio della Luna, purtroppo non in buone condizioni.

Chi ama fare shopping, deve assolutamente fare una passeggiata lungo Nanluoguxiang, una delle strade preferite dai giovani pechinesi costellata di negozi originali e divertenti, mentre per acquisti di tipo tecnologico c'è Zhongguancun, il quartiere dove si trovano negozi di elettronica e dove i prezzi sono davvero buoni. Per gli appassionati di antichità, nella zona Sud-Est della città, si trova il gigantesco Mercato dell'Antiquariato di Panjiayuan, dove centinaia di venditori propongono monete di epoca imperiale, bigiotteria, pietre preziose, statuine e artigianato di vario tipo.

Per i musei, chi è interessato a scoprire le correnti dell'arte moderna cinese, può visitare il Museo delle Belle Arti (gratis), mentre per chi volesse esplorare il mondo dell'urbanistica della Cina moderna consigliamo l'Esposizione sulla Pianificazione Urbanistica di Pechino (gratis).

7 cose da fare a Pechino

Scattare una foto al Galaxy SOHO
Spettacolo al Red Theatre
Spettacolo all'Opera di Pechino
Esplorare il Distretto Artistico 798
Assaggiare l'anatra laccata alla pechinese
1/6

  1. Passeggiare lungo il Viale WangFuJing: si tratta di una delle strade più frequentate di Pechino! Costellata di negosi e locali, è l'ideale per lo shopping e per immergersi nella vita quotidiana della città
  2. Scattare una foto al Galaxy SOHO: progettato da Zaha Hadid, si tratta di uno degli edifici più futuristici e spettacolari di Pechino! Da non perdere soprattutto la sera, quando è tutto illuminato
  3. Assistere ad un combattimento di Kung Fu: assistete ad uno spettacolo di Kung Fu al Red Theatre di Pechino, dove potrete vedere da vicino questa affascinante arte marziale! Info e costi qui
  4. Assistere ad uno spettacolo acrobatico: ideale anche per i bambiniRed Theatre di Pechino, in questo spettacolo si susseguono contorsionisti giocolieri e tanti altri artisti! Info e costi qui
  5. Assistere ad uno spettacolo all'Opera di Pechino: lasciatevi ammaliare dai costumi raffinati e dai passi di danza dell'Opera di Pechino, con trasporto incluso! Info e costi qui
  6. Esplorare il Distretto Artistico 798: quest'area, a partire dagli anni '90, è stata trasformata dagli artisti in un quartiere devoto all'arte contemporanea, con edifici Bauhaus e gallerie d'arte. Imperdibile una passeggiata qui
  7. Assaggiare l'anatra laccata alla pechinese: concedetevi almneo una cena a base di anatra laccata alla pechinese. Tanti i ristoranti che propongono questo piatto. Consigliato il Liqun Roast Duck nel distretto Chongwen

Organizza il tuo soggiorno a Pechino: voli e hotel

citta proibita spazio cina unesco 1AirChina è l'unica compagnia che effettua voli diretti da Roma e Milano (confronta i voli). A Pechino c'è un clima temperato e monsonico-continentale, i periodi migliori per visitarla sono le mezze stagioni: aprile e maggio e settembre e ottobre, con temperature gradevoli e le precipitazioni scarse

Una volta arrivati, per muoversi all'interno della città è consigliata la metropolitana, vi consigliamo di muovervi a piedi nei singoli quartieri. Mentre il quartiere ideale dove alloggiare è Wangfujing Dajie, centrale e vicino sia a Piazza Tian'anmen che alla Città proibita (confronta gli alloggi su booking). E se dopo una giornata intensa tra templi e atrazioni varie avete ancora energie, i tre posti di Pechino dove si concentra la movida sono Wangfujing, la via pedonale, il suggestivo hutong di Nanluogu Xiang e i café e i ristoranti sul lago Qianhai.

Se viaggiate in famiglia, i bambini sicuramente ameranno la Muraglia Cinese e il grande Olympic Forest Park, dove si trova anche il parco divertimenti Olympic Forest Park Amusement Park! Imperdibile anche una visita al Beijing Zoo, lo zoo della città, con il vicino Beijing Aquarium.