architettura viaggio citta acque 1Padova è un'autentica perla del Veneto assolutamente da vedere: la città di Sant'Antonio, della famosa Università che vanta una storia antichissima, di numerosissime piazze che vanno vissute e viste, ma è anche e soprattutto la città degli affreschi, difatti è divenuta famosa per raccogliere il maggior numero di affreschi risalenti al lontano Trecento. Ecco una guida alla scoperta di questa magnifica città, ricca di suggestione e di autentiche meraviglie. Ecco l'Itinerario di Padova in 3 giorni.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Padova

Giorno 1

1 - Mattina: Colazione, Cappella degli Scrovegni, Musei Civici Eremitani

cappella degli scrovegni affreschiFoto di Zairon. Iniziate nel migliore dei modi la vostra visita nella famosa città veneta facendo colazione presso Caffetteria Europa con cornetto e caffè a partire da €5,00 a testa.
Davvero a pochi passi (4 minuti a piedi), scorgerete la famosa Cappella degli Scrovegni: si tratta di uno dei più importanti capolavori custoditi in questa città, famosa per custodire all'interno il più noto ciclo di sculture parietali al mondo; tra le rappresentazioni più note e spettacolari vi sono gli episodi della vita di Cristo e della vita di Maria. L'ingresso costa €13,00 (incluso diritto di prenotazione) e il biglietto comprende anche la visita ai vicinissimi (2 minuti a piedi) Musei Civici Eremitani, la sede dove troverete sia il Museo Archeologico, ricco di reperti risalenti all'epoca paleoveneta, romana e pre-romana, oltre a ritrovamenti di della cultura egizia, che il Museo d'Arte Medievale e Moderna, quest'ultimo famoso per custodire il famoso Crocifisso di Giotto.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Piazza delle Erbe, Piazza della Frutta

piazza delle erbe padova Foto di joergens.mi. Potreste pranzare presso Agli Eremitani a circa €15,00 a testa che si trova ad appena 4 minuti a piedi dai Musei Civici Eremitani. Dopo pranzo, dirigetevi verso piazza delle Erbe percorrendo via Carlo Cassan, via Altinate, via VIII Febbraio e infine via Municipio, il tempo impiegato per raggiungerlo sarà di 10 minuti a piedi. Qui potrete dedicare parte del vostro pomeriggio facendo un ottimo aperitivo presso Bar Nazionale (in piazza delle Erbe), il "bar storico" a detta dei padovani, spendendo circa €7,00 per aperitivo e tramezzino. Ormai da secoli questa piazza è luogo scelto per il mercato, e i nomi ad essa attribuiti ne hanno definito la funzione: per esempio "piazza del Vino" o "piazza della Biada".

Adiacente a piazza delle Erbe c'è poi piazza della Frutta che è invece dedicata ad un mercato in cui si vendono abiti; le due piazze sono divise dal Palazzo della Ragione: in passato sede del tribunale, oggi usato come luogo espositivo e per eventi culturali. All'interno è possibile ammirare motivi zodiacali, animali e religiosi, e la "pietra del Vituperio", una pietra nera su cui tutti coloro che avevano debiti venivano costretti a spogliarsi e battere per tre volte le natiche per poi venire costretti a lasciare la città. L'ingresso al palazzo costa €4,00 a persona.

3 - Sera: Cena

Dopo aver passeggiato presso il grazioso centro storico, per la cena recatevi presso Osteria dal Capo in cui verrano serviti tipici piatti veneti alla cifra di circa €20,00 a testa.

In sintesi:

Giorno 2

1 - Mattina: Colazione, Basilica di Sant'Antonio di Padova, Loggia e Odeo Cornaro

basilica s antonio veneto italia 1Fate colazione presso Bar Rocco di Finesso Paola pagando circa €5,00 per caffè e brioche, quindi in 3 minuti a piedi recatevi presso la Basilica di Sant'Antonio di Padova che si trova in piazza del Santo e il cui ingresso è gratuito: essa fu costruita fra il 1232 e il 1310, e si narra che essa fu eretta sui resti di un tempio dedicato alla dea Giunone. A caratterizzarla sono la facciata romanica, il deambulatorio di stile gotico, le cupole bizantine e i campanili moreschi. All'interno vi sono poi la cappella del Gattamelata e quella di San Giacomo, inoltre vi sono anche conservate le reliquie del Santo e la sua tomba. La basilica è anche meta di un pellegrinaggio che raggiunge il suo culmine con la processione del 13 giugno. Inoltre proprio davanti alla basilica non potrete non notare la statua bronzea realizzata da Donatello, monumento equestre al Gattamelata.

Quindi è arrivato il momento di continuare la vostra visita verso la Loggia e l'Odeo Cornaro distante appena 3 minuti a piedi lungo la via Cesarotti; fu il primo teatro all'aperto nel Nord Italia e fu eretto per volere di Alvise Cornaro, un intellettuale ed imprenditore agricolo padovano, nonché promotore delle arti figurative contenute all'interno degli edifici e "mecenate" di tutti gli artisti chiamati a lavorare per lui. Il biglietto per accedervi costa €3,00.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Orto Botanico

orto botanico padova incrocio vialiPer il pranzo vi consigliamo Trattoria Al Ricordo che dista appena 80 metri dalla Loggia: assaggiate i famosi "bigoli alla gallina imbriaga", spendendo intorno ai €18,00 a persona. Dedicate il vostro pomeriggio al vicino orto botanico: si tratta di quello più antico in assoluto al mondo ed è nato nel 1545 con lo scopo di offrire agli studenti di medicina un posto in cui poter studiare le piante medicinali; all'interno vi sono poi diverse specie tutelate tra cui si annovera la famosa palma di Goethe, meglio conosciuta come palma nana. L'orto comprende inoltre una vasta serra in cui il visitatore può ripercorrere tutte le specie vegetali e gli ambienti a partire dall'equatore fino ai poli. Il biglietto per entrare all'orto botanico costa €10,00 a persona.

3 - Sera: Cena, Prato della Valle

padova italia sculture fonte 1Vi consigliamo di cenare presso Osteria19/29 dove potreste per esempio prendere un menù degustazione da €35,00 a persona. Questo locale sorge a 8 minuti a piedi dal Prato della Valle, una piazza monumentale (la più grande d'Europa) conosciuta dai padovani come un luogo suggestivo e magico che offre scorci scenografici di rara bellezza, in cui la luce regala emozioni inaspettate soprattutto al tramonto. Essa è inoltre caratterizzata da un'isola centrale circondata da un canale artificiale ellittico detta Isola Memmia sulle cui rive vi sono 78 statue in cui si possono scorgere lo stesso ideatore Andrea Memmo, Antenore, Tito Livio, Petrarca, Tasso, Ariosto, ecc. Una piacevole passeggiata in questo luogo potrebbe concludere in bellezza la vostra giornata.

In sintesi:

Giorno 3

1 - Mattina: Colazione, Duomo di Padova, Piazza dei Signori, Torre dell'Orologio

padova architettura italiaDopo aver fatto colazione presso Caffè al Duomo al prezzo di circa €5,00 a testa, preparatevi a visitare il Duomo di Padova: dedicato a Santa Maria Assunta, fu eretto a partire dal 1522 progettato dal famoso Michelangelo Buonarroti. L'interno appare molto ampio e armonioso, è a croce latina con tre navate suddivise da pilastri, la facciata su cui si aprono i tre portali nella parte inferiore ed in quella superiore da due rosoni, è purtroppo rimasta incompleta e venne danneggiata anche dai bombardamenti della prima guerra mondiale. Estremamente grazioso è il battistero a pianta quadrata immediatamente adiacente al Duomo e vi si possono ammirare un ciclo di affreschi di grande pregio realizzati da Giusto de' Menabuoi. Il biglietto per visitare entrambi costerà €2,80 a persona.

Completate la vostra mattinata recandovi presso Piazza dei Signori in cui si erge la famosa Torre dell'Orologio, visitatela per poter vedere e capire come funziona l'orologio e saperne interpretare il quadrante. La visita è totalmente gratuita.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Università di Padova

cattedra galileo sala palazzo boFoto di Lanoyta. Per il pranzo potreste andare da Idem con Patate, grazioso e piccolo locale (a 1 minuto a piedi dalla Torre) che serve patatine e hot dog per tutti i gusti e per una porzione media di patate pagherete €3,50 a persona. In 13 minuti a piedi attraversando via Manin, piazza delle Erbe e poi via Municipio per arrivare presso la sede antica dell'Università di Padova: dal 1222 nelle aule del Palazzo del Bo passarono personalità come Leon Battista Alberti, Galileo Galilei e Copernico. Si annoverano il Teatro Anatomico e la Cattedra di Galileo Galilei: il primo è realizzato in legno di noce che permetteva agli studenti di assistere, dall'alto, alle autopsie sui corpi: invece nella Sala dei Quaranta, chiamata così poiché contiene ben 40 ritratti di studenti stranieri, c'è la cattedra di legno da cui Galileo Galilei impartiva le sue lezioni di matematica e fisica nel periodo compreso tra il Cinquecento e il Seicento. L'ingresso è di €5,00 a persona.

3 - Sera: Cena, Navigli

Per finire la vostra permanenza in questa affascinante città veneta vi consigliamo di prendere una trancio di pizza presso The Big Bang Pizza a partire da €3,50; quindi terminate la vostra serata spostandovi verso i Navigli di Padova. Distano appena 7 minuti a piedi attraversando via Paolotti e Ponte Balbino del Nunzio: si tratta della zona più alla moda soprattutto tra i giovani padovani, qui potreste ordinare una birra sedendovi in uno dei tanti chioschi che costeggiano le acque create dai bacini dei fiumi Brenta e Bacchiglione.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Padova

basilica di padovaPadova, definita la "sorella di Venezia", è ormai diventata una meta turistica in tutti i periodi dell'anno: si troveranno pellegrini in visita alla Basilica di Sant'Antonio, ma anche gli uomini d'affari e turisti appassionati d'arte. Il numero di strutture in grado di ospitare questi flussi non è particolarmente alto, perciò vi consigliamo di prenotare per tempo l'opzione che preferite, specie in occasioni di eventi cittadini come la processione di Sant'Antonio il 13 giugno, potrebbe risultare più difficile trovare camere a prezzi ragionevoli.

  • Costi per mangiare: circa €32,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €35,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Hotel, alloggi e b&b: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €15,00 a persona al giorno (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Padova: da €320,00 a persona

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Padova: il periodo migliore è tra Aprile e Maggio; le temperature non saranno ancora eccessivamente alte e i prezzi non saranno proibitivi. Maggiori info su quando andare a Padova: clima, periodo migliore e consigli mese per mese
  • Come arrivare: l'aeroporto più vicino è il Marco Polo di Venezia da cui dista circa 40 minuti in treno. Il servizio è offerto da Busitalia Veneto. Inoltre da Verona dista un'ora di treno, da Treviso 52 minuti
    Voli a partire da €99,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: la zona compresa nel centro storico potrebbe essere la scelta perfetta per godere del contesto medievale fatto di chiese, animate piazze e particolari portici
    Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: per godere pienamente della città ci si deve muovere a piedi. Tuttavia è possibile utilizzare il servizio di bike sharing e l'efficiente rete di mezzi pubblici che comprende sia tram che bus e che vi permette di raggiungere zone urbane ed extraurbane. Maggiori info su come muoversi a Padova: info, costi e consigli
  • Altro: per non perdere le attrazioni più importanti, vi è la possibilità di acquistare la PadovaCard con validità di 48 o 72 ore al costo rispettivamente €16,00 o €21,00, che comprende l'ingresso gratuito per la Cappella degli Scrovegni, Musei Civici agli Eremitani, etc. In alternativa, consigliamo un tour in autobus turistico panoramico