Cosa vedere a Padova in un giorno

Cosa vedere a Padova in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

1 padova un giornoPadova, situata tra Venezia e Verona, nel cuore del Veneto, a poca distanza dai colli Euganei, accoglie abitanti e visitatori con un carattere dinamico e creativo, conservando grandi tradizioni artistiche e culturali. È anche un'importante città universitaria, per questo ospita di frequente una serie di eventi durante tutto l'anno, che spaziano dal cinema al teatro, dalla musica all'arte, dallo sport al folklore.

VEDI ANCHE: LE MIGLIORI CITTA' UNIVERSITARIE ITALIANE

Padova vanta una storia di oltre tremila anni, che è possibile ripercorrere attraverso numerose bellezze, tesori artistici e mete religiose imperdibili. Grazie a queste attrazioni, la città è ad oggi considerata una delle mete più interessanti del Veneto, da scoprire a piedi, concedendosi una lunga ed emozionante passeggiata.

VEDI ANCHE: I POSTI PIU' BELLI DEL VENETO

Prima di partire: consigli utili

  • Se ti è possibile, scegli un giorno infrasettimale, partendo dal martedì, oppure il sabato, per visitare la città. Durante il lunedì molte attrazioni sono chiuse.
  • Non dimenticare di prenotare con anticipo la visita della Cappella degli Scrovegni, per evitare di perderti una delle principali bellezze di Padova. La visita è prenotabile a questa pagina, indicando il giorno e l'orario, che vanno rispettati con puntualità.
  • È disponibile la PadovaCard, con la quale utilizzare i mezzi pubblici e che permette l'ingresso a molti musei e monumenti, tra cui proprio la Cappella degli Scrovegni.
  • È consigliato anche prenotare con anticipo il tavolo presso i ristoranti a cui ci si intende affidare per il pranzo e per la cena.
  • Se decidi di prolungare la tua visita, dai un'occhiata alle nostre offerte di soggiorno a Padova

Itinerario di un giorno a Padova: Mattina

Mostra Mappa

3 padova mattina1 - Colazione e Cappella degli Scrovegni

Appena arrivato in città, recati presso la Cappella degli Scrovegni, che contiene il ciclo di affreschi di Giotto. La visita va prenotata prima, e il biglietto ritirato un'ora prima dell'orario stabilito. Mentre aspetti il tuo turno, fai colazione presso il Caffè Pedrocchi, in Via VIII Febbraio 15, uno dei simboli di Padova, per una spesa media di € 12,00. La visita alla Cappella dura in tutto 30 minuti, i primi 15 bisogna trascorrerli all'interno del CTA (Corpo Tecnologico Attrezzato) che serve a preservare gli affreschi dall'inquinamento esterno. Qui potrai visualizzare un filmato informativo che ti preparerà alla visita vera e propria, che dura altri 15 minuti.

2 - Chiesa degli Eremitani, Palazzo Bo

Poco distante troverai la chiesa degli Eremitani. È una costruzione molto grande e dispone di un'unica navata centrale, ha subito gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale, dove purtroppo rimasero danneggiati alcuni affreschi del Mantegna della cappella Ovetari. In seguito, recati presso il palazzo che ospita una delle più antiche e prestigiose università d'Italia, Palazzo Bo. La visita dura circa 45 minuti e permette di vedere l'aula magna, la cattedra originale di Galileo Galilei, che qui ha svolto la professione di professore illustre. Da segnalare il Teatro Anatomico, un ambiente dove gli studenti di anatomia potevano dissezionare i cadaveri con scopi didattici.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Cappella degli Scrovegni e Chiesa degli Eremitani (€ 13,00, solo la Cappella € 8,00), Palazzo Bo (€ 7,00)
  • Tour consigliati e ticket utili: Padova: tour a piedi della città di 2 ore e mezzo
  • Dove fare colazione: Caffè Pedrocchi, Via VIII Febbraio 15

Itinerario di un giorno a Padova: Pomeriggio

Mostra Mappa

4 padova pomeriggio1 - Pranzo e Piazze cittadine

Pranzo presso il Bacaro Padovano, in Via S. Gregorio Barbarigo 3, con una spesa media di € 15,00 a persona. Ti aspetta ora un bel tour delle celebri piazze cittadine, a cominciare da Piazza della Frutta, per poi passare in Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori. Presso quest'ultima si trova anche la Torre dell'Orologio, dove campeggia proprio un orologio astronomico. Tra Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta si trova l'imponente Palazzo della Ragione: al primo piano (l'unica sezione della struttura accessibile ai visitatori) potrai entrare nella più grande sala pensile del mondo. Si tratta di un'unica e immensa sala della lunghezza di 81 metri, della larghezza e dell'altezza di 27, con un soffitto ligneo a carena di nave. Le pareti, inoltre, sono del tutto decorate con affreschi raffiguranti i mesi, i segni zodiacali e i pianeti. Presso il Salone si trova anche un gigantesco cavallo di legno e la cosiddetta Pietra del Vituperio, un sedile fatto proprio di pietra dove i colpevoli di bancarotta venivano fatti "accomodare" letteralmente in mutande, dando origine al modo di dire relativo.

2 - Basilica di Sant'Antonio

A meno di un chilometro da Piazza delle Erbe sorge il principale luogo di culto della città, ovvero la basilica di Sant'Antonio, conosciuta da tutti semplicemente come la Basilica del Santo. Ovviamente ci si riferisce a Sant'Antonio da Padova, patrono della città. La basilica al suo esterno ricorda più una moschea di Istanbul che una chiesa, a causa delle numerose cupole e minareti. L'interno, invece, è quello tipico di una basilica cristiana, molto vasta e ricca di opere d'arte religiosa. L'edificio conserva le reliquie del Santo in un altare a lui dedicato.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Piazza della Frutta, Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori (gratis), Palazzo della Ragione (€ 6,00), Basilica di Sant'Antonio (gratis)
  • Dove pranzare: Bacaro Padovano, Via S. Gregorio Barbarigo 3

Itinerario di un giorno a Padova: Sera

Mostra Mappa

5 padova sera1 - Prato della Valle e cena

La tua giornata a Padova termina presso la piazza più grande d'Europa, chiamata Prato della Valle. Il primato è raggiunto grazie ai suoi 90.000 metri quadrati di superficie! La piazza non è solo estesa, ma anche scenografica, con la sua forma ellittica che vede, nel centro, l'isola Memmia. Si tratta di un vero e proprio isolotto, separato dal resto della piazza da un canale. Due viali perpendicolari tagliano in due parti la piazza, per diventare ponti una volta incrociato il canale, circondato da statue di personaggi illustri che conferiscono alla piazza un aspetto unico. Se visiti la città al sabato potrai trovare qui il mercato tradizionale; durante la terza domenica di ogni mese, invece, viene allestito il mercatino dell'antiquariato. Durante gli anni Novanta, la piazza era anche tappa fissa del Festivalbar! Per la cena ti consigliamo l'Antica Trattoria dei Paccagnella, in Via del Santo 113, per una spesa media di € 18,00 a persona.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Prato della Valle (gratis)
  • Dove cenare: Antica Trattoria dei Paccagnella, Via del Santo 113

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

  1. Museo d'Arte Medievale e Moderna. Si tratta di un museo ricchissimo di opere e la visita prende moltissimo tempo.

  2. Orto Botanico. È patrimonio UNESCO dal 1997, è molto grande e molto bello, ma la visita porta via troppo tempo.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su