Oristano: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Oristano e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Oristano

mare 4Oristano rivela un lato sorprendente della Sardegna, rimasto intatto nel corso degli anni e ricco di storia. L'antica Aristanis era una volta la capitale del giudicato di Arborea, il più duraturo dei quattro regni rappresentati dai Quattro Mori sulla bandiera dell'isola. La città divenne molto prospera soprattutto grazie a due sovrani che lasciarono il segno nella storia della Sardegna: Mariano IV, che regnò su quasi tutta l'isola, ed Eleonora.

Preziosi lasciti del passato sono disseminati in tutta la provincia, la cui varietà di paesaggi mette in mostra splendide spiagge sabbiose, spettacolari scogliere calcaree, verdi colline coperte di foreste e i famosi nuraghi. Ogni stagione è buona per visitare Oristano e scoprire piazze, architettura e chiese nel suo suggestivo centro storico. In qualsiasi momento dell'anno è anche doveroso gustare le delizie gastronomiche di Oristano che uniscono, nella tradizione tipicamente sarda, i migliori prodotti di terra e di mare.
VEDI ANCHE: 10 posti da visitare in Sardegna I borghi più belli della Sardegna

10 cose da vedere a Oristano in un Weekend

1 - Piazza Eleonora

piazza eleonora oristano Fonte: wikimedia - Autore: rene boulay - Licenza: CC BY-SA 3.0 Piazza ottocentesca simbolo della città, vi si affacciano alcuni dei più significativi edifici di Oristano. Sul lato nord il complesso architettonico degli Scolopi, oggi Palazzo Civico, all'angolo del corso Umberto I il palazzo Corrias-Carta e l'ex palazzo municipale (oggi sede dell'Ufficio tecnico comunale), al lato opposto il settecentesco palazzo Mameli. Al centro della piazza si trova il monumento dedicato alla giudicessa Eleonora d'Arborea, inaugurato nel 1881.

  • Come arrivare: dista circa 1,2 km dalla stazione ferroviaria ed è raggiungibile con il bus n°3 in 5 minuti al costo di €1,00 per il biglietto urbano. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

2 - Cattedrale di Santa Maria Assunta

cattedrale di santa maria assunta Fonte: - Autore: trolvag - Licenza: CC BY-SA 3.0 Consacrata nel 1745 ed edificata sui resti di una chiesa bizantina i cui resti sono conservati nel cortile e nel seminario, oggi si presenta a pianta croce latina a navata unica. All'interno sono presenti piccole cappelle gotiche trecentesche recuperate e restaurate e numerose opere d'arte, tra le quali si la statua lignea dell'Annunziata del XIV secolo. Nel 1960 è stato inserito un organo a canne dietro l'altare maggiore. La torre campanaria che affianca la struttura è di origini medievali ma venne completata solo nel 1700.

  • Come arrivare: in via Duomo, dista solo 110m da Piazza Eleonora (centro cittadino). Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Torre di San Cristoforo

torre di san cristoforo Fonte: wikimedia - Autore: Ulybug - Licenza: CC BY 2.0 La Torre di san Cristoforo, o di Mariano II, venne edificata nel 1290 per volere del giudice Mariano ed era una delle quattro porte di accesso della città, ma l'unica soprvvissuta agli eventi. Alta 19 metri su tre piani sovrapposti, sul primo si aprivano due porte che lo mettevano in collegamento con il camminamento di ronda e presenta due feritoie da difesa. Altre tre feritoie si aprono al secondo piano. Il terzo piano costituisce la base per una torretta alta quasi 10 metri, a base quadrata, nel quale trova posto una campana in bronzo del 1430.

  • Come arrivare: in Piazza Roma, dista 230m da Piazza Eleonora percorribili in pochi minuti di passeggiata. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

4 - Museo Antiquarium Arborense

Il museo dispone di un patrimonio di beni culturali di proprietà comunale ma provenienti da collezioni archeologiche private. Ad esse si sono aggiunti reperti frutto di depositi stabiliti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici e di sequestri di materiali archeologici operati dalle Forze dell'Ordine. Questi beni, oggi, fanno parte di un itinerario museale permanente nella struttura di Piazza Corrias, che ospita anche importanti esposizioni temporanee. Sviluppato su due piani, oltre a tavole pittoriche e reperti propone un plastico della città di Oristano nel XIV secolo e un plastico della città di Tharros nel IV secolo, entrambi molto interessanti. L'Antiquarium Arborense, inoltre, è uno dei pochi musei in Sardegna a disporre di una sezione espositiva dedicata ai non vedenti e agli ipovedenti.

  • Come arrivare: in Portico Corrias, a 250m da Piazza Eleonora. Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedi al venerdi dalle 9:00 alle 20:00 - sabato e domenica dalle 9:00 alle 14:00 e dalle 15:00 alle 20:00
  • Costo biglietto: intero €5,00 - ridotto €3 - under 5 gratis - Antiquarium + Pinacoteca intero €10,00 - ridotto €7,00

5 - Pinacoteca - Hospitalis Sancti Antoni

Nel palazzo del vecchio ospedale giudicale del 1335, trovano spazio la pinacoteca dedicata al maggior artista oristanese del XX secolo, Carlo Contini, la biblioteca e il Museo della Terracotta. La sezione della pinacoteca è frutto di molti lasciti privati con diverse tele di importanti pittori dell'ottocento e del novecento e ospita ciclicamente mostre temporanee; la biblioteca è a completa e gratuita fruizione dei cittadini e il Museo Terracotta offre un escursus storico sulla lavorazione delle ceramiche con pregiati manufatti in esposizione. Il centro rappresenta il maggiore polo museale della città di Oristano.

  • Come arrivare: in via Cagliari, a 120m da Piazza Eleonora Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30
  • Costo biglietto: intero €5,00 - ridotto €3 - under 5 gratis - Pinacoteca + Antiquarium intero €10,00 - ridotto €7,00

6 - Tharros

tharrosAntico insediamento che sorge all'estremità sud della penisola del Sinis, Tharros venne fondata dai fenici verso la fine dell'VIII secolo a.C. e passò sotto la dominazione cartaginese e romana. Dopo la caduta dell'impero romano venne governata dai vandali fino ad un progressivo abbandono intorno all'anno 1050 d.C. per dare origine ad Aristiane, l'attuale Oristano. L'area visitabile oggi è un museo a cielo aperto dove sono visibili un tofet (santuario aperto), le terme e le fondamenta di un tempio. I manufatti ritrovati sono esposti al Museo Archeologico di Cagliari e all'Antiquarium arborense.

  • Come arrivare: dista 20km dal centro di Oristano, percorribili in 20 minuti di auto Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00 - chiuso il lunedi nei mesi di nov-dic-gen-feb-mar
  • Costo biglietto: gratis

7 - Spiaggia di Mari Ermi

spiaggia di mari ermi Fonte: wikipedia - Autore: Carlo Pelagalli - Licenza: CC BY-SA 3.0 Luogo naturale di eccezionale interesse e bel panorama nella penisola del Sinis, Mari Ermi è una lunga distesa di sabbia bianca e dorata che contrasta con l'azzurro di un mare con fondale alto e battuto dal Maestrale. Caratteristici i granuli di quarzo vetroso dell'arenile, la spiaggia è libera e meta di molti surfisti. Si trovano molti punti di ristoro, servizi igenici e nelle vicinanze c'è anche un campeggio. Nella zona della spiaggia sono presenti diversi nuraghi: necropoli nuragica di Monte Prama e la Domus de Janas del Sinis.

  • Come arrivare: dista 24km da Oristano, percorribili in 35 minuti di auto Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Spiaggia Is Arutas

spiaggia is arutasUno dei gioielli della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras, a poco più di dieci chilometri a nord dal centro abitato. È la spiaggia ideale per chi ama rilassarsi in una natura da sogno, sabbia bianca e mare azzurro. Come tutto il litorale di questa parte del golfo di Oristano, è uno dei luoghi più frequentati dagli appassionati di wind e kite surf ma non è mai troppo affollata viste le grandi dimensioni. La spiaggia dispone di un comodo parcheggio, chiosco-bar, servizi igenici e area campeggio.

  • Come arrivare: dista 24km da Oristano, percorribili in 35 minuti di auto Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - S'Archittu (Spiaggia dell'Arco)

s archittu Fonte: wikimedia - Autore: Carlo Pelagalli - Licenza: CC BY-SA 3.0 Una lunga roccia calcarea a forma di arco, alta circa nove metri, con accanto una spiaggia riparata dalle correnti ​con fondale basso e sabbia bianca. I nuotatori esperti possono tuffarsi dall'arco, mentre chi non ama il rischio, può godersi il blu del mare dalla spiaggia, circondati dalla rigogliosa macchia mediterranea. La spiaggia non è molto grande e risulta essere sempre affollatissima. Presenti servizi e bar e nelle vicinanze è possibile visitare il sito archeologico ​di Cornus, ​antica città stato risalente al VI secolo a.C.

  • Come arrivare: dista 24km da Oristano, percorribili in 30 minuti di auto Ottieni indicazioni
  • Orari: accessibile
  • Costo biglietto: gratis

10 - Nuraghe Losa

Situato a 300 m. s.l.m, il sito di Nuraghe Losa è uno dei più grandi e meglio conservati monumenti nuragici di tutta la regione. Costruito in roccia basaltica, tutto il complesso compresi i resti del villaggio è circondato da una cinta muraria ellissoidale che protegge edificazioni che vanno dall' età nuragica all' epoca romana, quando fu usato per scopi funerari, e poi sino all'alto Medioevo (VII-VIII secolo). Si possono vedere le torri, le camere coperte, i magazzini e la cisterna.

  • Come arrivare: dista 37km da Oristano, percorribili in 30 minuti di auto. Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni fino ad 1 ora prima del tramonto
  • Costo biglietto: intero €3,50 - ridotto studenti e gruppi €2,50 - under 5 gratis

Cosa vedere a Oristano in un giorno: itinerario consigliato

nuraghiSe si viene ad Oristano per il mare la giornata scorrerà veloce tra spiagge bianche e acqua azzurra e non si avrà il tempo di ulteriori visite, ma se si vuole scoprire qualche segreto di questa antica città, i siti archeologici e il folclore, si può sviluppare un itinerario di un giorno tra le vie del centro storico.

Mattina - Si parte subito con l'escursione a Tharros, per visitare il sito archeologico del VIII secolo a.C. fermandosi prima per una colazione al Bar Ristorante Tharros. Nel sito sono presenti importanti testimonianze dei popoli che hanno abitato questi luoghi e il panorama risulta essere molto suggestivo. Bisogna tenere conto che per arrivare, la visita e il rientro verso Oristano possono servire dalle 2 alle 3 ore e si consiglia, quindi, di partire presto. Da Tharros ci si sposta al centro città, per passeggiare tra le vie del centro e ammirare la bellezza di Piazza Eleonora e i suoi palazzi. Nei dintorni è possibile fermarsi per la pausa pranzo e si suggerisce l'Osteria Librid.

Pomeriggio - Dopo pranzo si prende in direzione della cattedrale di Santa Maria Assunta, in Piazza Duomo e si prosegue verso la Pinacoteca che nel pomeriggio apre alle 16:30. Dopo aver visitato le sale espositive e l'Hospitalis Sancti Antoni, si suggerisce di percorrere via Da Castro per passare davanti alla bella Torre di San Cristoforo e concludere il giro al Museo Antiquarium Arborense.

Sera - Vicino all'uscita del museo si può fare un aperitivo o cenare presso il ristorante Ta Matete.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Bar Ristorante Tarros - Ottieni indicazioni
  2. Tharros - orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00 - chiuso il lunedi nei mesi di nov-dic-gen-feb-mar - costo biglietto: gratis
  3. Piazza Eleonora
  4. Pranzo presso Osteria Librid - Ottieni indicazioni
  5. Cattedrale di Santa Maria Assunta
  6. Pinacoteca - orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30 - costo biglietto: intero €5,00 - ridotto €3 - under 5 gratis - Pinacoteca + Antiquarium intero €10,00 - ridotto €7,00
  7. Torre di San Cristoforo - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  8. Museo Antiquarium Arborense - orari: dal lunedi al venerdi dalle 9:00 alle 20:00 - sabato e domenica dalle 9:00 alle 14:00 e dalle 15:00 alle 20:00 - costo biglietto: intero €5,00 - ridotto €3 - under 5 gratis - Antiquarium + Pinacoteca intero €10,00 - ridotto €7,00
  9. Cena presso Ristorante Ta Matete - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Oristano: i migliori ristoranti

  1. Tharros: bar e ristorante con una vista magnifica. Propone dalla colazione al pranzo con piatti tipici sardi e buona selezione di birre. Chiuso a cena
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: San Giovanni di Sinis Ottieni indicazioni tel: (+39) 0783370019
  2. Osteria Librid: location curata e accattivante, con libreria annessa e una bella corte interna. Propone un menù semplice e piatti del giorno accompagnati da ottimi vini.
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Eleonora, 4 Ottieni indicazioni tel: (+39) 0783465525
  3. Ta Matete: locale adatto agli amanti del buon bere oltre che della buona cucina. Ottima cantina dei vini e buona selezione di birre anche artigianali in un ambiente semplice ma curato. Personale gentile.
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Portico Giovanni Corrias, 2a Ottieni indicazioni tel: (+39) 3477490289

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Oristano

Oristano, come tutte le zone turistiche della Sardegna, ha un vita notturna molto vivace e che soddisfa qualsiasi esigenza. I migliori locali notturni di Oristano si trovano in centro e sul lungomare di Marina di Torre Grande (la frazione balneare di Oristano) dove è possibile trovare lounge bar, beach bar, pub, locali con musica dal vivo e discoteche.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Lux: bellissima ed elegante discoteca che organizza serate con vari generi musicali, dal commerciale alla techno, house e garage. Il locale si presenta con un struttura moderna con quattro sale e programmazioni artistiche di dj nazionali ed internazionali.
    Indirizzo: Via Ghilarza (Ottieni indicazioni) - Pagina facebook
  • Meet Lounge Bar: nella centralissima Piazza Roma, il locale è moderno e all'avanguardia, dove la movida si incontra per aperitivi, after-dinner, serate ed eventi con musica dal vivo e dj set. Indirizzo: Via Diego Contini, 15 (Ottieni indicazioni) - Pagina facebook
  • Beach Bar Torre Grande: discoteca estiva a Marina di Torre Grande che dista 10 km dal centro cittadino. Considerata come uno dei pilastri della movida oristanese estiva, si presenta con una struttura bellissima, vari generi musicali e feste a tema.
    Indirizzo: Lungomare Eleonora D'Arborea (Ottieni indicazioni) - Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Oristano: info e consigli utili

  • Come arrivare: l'aeroporto più vicino è quello di Cagliari da dove poi si può proseguire con il treno regionale fino ad Oristano al costo di €6,70 per circa 1 ora di viaggio. Collegamenti con la Sardegna vengono effettuati anche via mare con linee Civitavecchia-Cagliari, al costo di €112,00 A/R a persona; Napoli-Cagliari, al costo di €108,00 A/R; Piombino-Cagliari al costo di €102 A/R. I costi e gli orari dei traghetti possono variare in base alla stagione e alla compagnia marittima scelta (Moby e Tirrenia)
  • Come muoversi: la città si gira tranquillamente a piedi. Per spostarsi nelle località balneari si consiglia di noleggiare una macchina.
  • Dove parcheggiare: Parcheggio Verdi (Vicolo Verdi 20 - Ottieni indicazioni) aperto 24h su 24 anche al chiuso - Parcheggio della Stazione (piazza della stazione ferroviaria - Ottieni indicazioni) comodo, gratuito ma non custodito.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Bosa (86km - 1 ora dal centro di Oristano) - Masullas (35km - 30 minuti) - Parco Sardegna in Miniatura (56km - 55 minuti) - Cascata Sa Stiddiosa (96km - 1 ora e 45 minuti)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su