Paesi e borghi più belli in Sardegna

I Borghi più belli in Sardegna. Elenco dei paesi e dei borghi più interessanti da visitare in Sardegna. Scopri paesini bellissimi per un week-end in Estate, Autunno, Primavera e Inverno.

La Sardegna, nel cuore del Mediterraneo, ha visto nascere porti, borghi di pescatori e paesini con una storia molto antica. Tutti i paesi della costa e quelli nell'entroterra hanno caratteristiche diverse che lasciano trasparire la loro cultura. Rilievi e vallate, monumenti naturali e paesaggi, parchi, siti archeologici, sapori e artigianato: ogni borgo della Sardegna si contraddistingue per la propria tradizione facendosi portatore di una cultura unica.
Per questo, ecco una lista di tutti i Paesi e Borghi più belli in Sardegna che meritano almeno una visita!

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliende 10 borghi fra gli oltre 30 selezionati dalla nostra redazione.
VEDI ANCHE: 10 posti da visitare in Sardegna

1 - Atzara, Provincia di Nuoro

Sulle pendici sud-occidentali del Gennargentu, spicca un antico borgo di origine medioevale, Atzara, famoso per il vino e la tradizione tessile. Attorno infatti ci sono boschi e colli coltivati a vigna, da cui si ottiene un noto vino nero, il Mandrolisai. Anche la tradizione tessile è molto raffinata, in particolare la produzione di tappeti e antichi costumi femminili.

Da vedere il centro storico di origine aragonese dove ci sono abitazioni in granito, il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea, la Parrocchiale di sant'Antioco, bellissimo esempio di architettura gotico-catalana, la Chiesa di Santa Maria Bambina e il palazzo aragonese dei conti di San Martino.
Non perdete il sentiero naturalistico "Le Vie dei Vigneti", dove si possono ammirare le vigne appena fuori dal paese e nei dintorni.

Cosa vedere nei dintorni: Santuario di San Mauro, Meana Sardo, Sorgono, Area del Nolza, Tonara, Belvì

  • Periodo ideale per una visita: primavera ed autunno. A maggio si tiene l'imperdibile Sagra del vino, mentre a novembre feste religiose, fra cui quella del santo patrono e Cortes Apertas, con dimostrazioni nei cortili della lavorazione del ferro, del legno, del formaggio, del pane, dei dolci
  • Specialità del borgo: Vino nero Mandrolisai, sa fregula istuffada (una sorta di cous cous sardo), Sa Pan e Saba (pane di sapa), Sa Corda (trippa e intestino)
  • Dove mangiare:Al Vecchio Mulino - Ottieni indicazioni / Agriturismo Su Zeminariu - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €45,00 a camera - guarda le offerte

2 - Bosa, Provincia di Oristano

In provincia di Oristano sorge uno dei borghi più pittoreschi d'Italia: Bosa. Dominato da un castello medioevale e con le sue case colorate lungo la foce del fiume Temo che la divide in due, Bosa regala un'affascinate mix di modernità e tradizione. Da visitare il Castello dei Malaspina, risalente al XII secolo, dove dalla sua cima ammirerete uno splendido panorama, il Lungotemo con il Ponte Vecchio, le antiche concerie, il Museo delle Conce. Ancora, la Cattedrale dell'Immacolata con le sue decorazioni, il seicentesco palazzo Delitala, il settecentesco palazzo Don Carlo e la Chiesa del Carmine con annesso Convento. Scendendo a Bosa Marina, c'è la Chiesa di Stella Maris e la grande Torre Aragonese dell'Isola Rossa.
A Bosa e nei dintorni si possono fare gite in battello sul fiume, snorkeling, vela, trekking e bird watching (per vedere i grifoni).

Cosa vedere nei dintorni: sito archeologico S'Abba Druche, Domus de Janas di Coroneddu, necropoli ipogeica di Chirisconis

  • Periodo ideale per una visita: in estate per le attività in acqua e per le feste, come quella di Santa Maria del Mare ad agosto (durante la quale si tiene una suggestiva processione in mare, fuochi, fiera) e della Nostra Signora di Regnos Altos a settembre
  • Specialità del borgo: Tonno alla bosana, Frittura di Attinie Oltigada (Anemoni di mare), Anguille alla Malvasia di Bosa, Sa Pasta Violada (dolci di mandorla di carnevale)
  • Dove mangiare:Sa Pischedda - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €43,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati:Da Cagliari: Amazing Bosa & Santu Antine

3 - Carloforte, Provincia del Sud Sardegna

torre carloforte sardegnaCarloforte si trova sulla piccola isola di San Pietro, l'estremo lembo occidentale d'Italia. Vi conquisterà subito con la sua architettura fatta da viuzze e vicoli tortuosi che si inerpicano su un lieve pendio, carruggi, il porticciolo e le antiche fortificazioni difensive, le sue viste sul mare... ricorda molto Genova e la struttura dei paesi liguri! Non perdete la Porta Leone, l'arco di via Solferino, da cui si accede al borgo, la Chiesa della Madonna del Naufrago, l'appariscente palazzo Rombi e il monumento a Carlo Emanuele III sul lungomare.
Le attività da fare riguardano la pesca, attività balneari e nautiche, escursioni in mare su imbarcazioni, trekking, passeggiate sui numerosi sentieri dell'isola e bird-watching presso l'Oasi Lipu.

Cosa vedere nei dintorni: isola di Sant'Antioco, isola Piana, Portoscuso

4 - Castelsardo, Provincia di Sassari

Castelsardo è un incantevole borgo medioevale situato in provincia di Sassari, adagiato su un promontorio che si affaccia sul mare. Con il suo labirinto di stradine, le tipiche abitazioni sviluppate in verticale, gli slarghi in pietra e le piazzette, regala vedute da cartolina!
Non perdete il Castello perfettamente conservato con all'interno il Museo dell'Intreccio Mediterraneo, la Cattedrale di Sant'Antonio Abate, la Chiesa di Santa Maria, i palazzi storici e il porto di Frigiano, con la sua torre cinquecentesca.
Le attività da fare sono tante, fra le quali sport nautici, trekking a cavallo, passeggiate nei dintorni, pesca sportiva, escursioni in barca.

Cosa vedere nei dintorni: Roccia dell'Elefante, Perfugas, Sassari, Terme sulfuree di Casteldoria, Parchi Nazionali dell'Asinara e dell'Arcipelago della Maddalena

  • Periodo ideale per una visita: in estate potete godervi la natura e il mare, mentre nella settimana santa si tengono diverse manifestazioni, mostre e riti unici per le vie del borgo come il Lunissanti
  • Specialità del borgo: Aragosta alla Castellanese, Zuppa di pesce alla Castellanese, dolci come le formaggelle, i papassini, i cocciuleddi
  • Dove mangiare:Al Castello - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte
  • Card, ticket e tour consigliati:Da Cagliari, Castelsardo e la piramide sarda

5 - Posada, Provincia di Nuoro

spiagge sardegnaPosada è uno dei luoghi più suggestivi della costa orientale ed eccelle per cultura, storia e paesaggi. Un borgo medievale arroccato su una verde collina calcarea dominata dal Castello della Fava, da cui si gode della strepitosa vista sul mare e pianura circostante.
Visitate la Chiesa di Sant'Antonio e fate una passeggiata attraverso gli stretti e colorati vicoli, potrete ammirare scorci incantevoli fra il verde della rigogliosa piana e il celeste del mare. La costa vicina è da sogno, con spiagge sabbiose e mare turchese, quali la spiaggia di San Giovanni di Posada e quella di Su Tiriarzu.
A Posada si possono praticare sport immersi nella natura incontaminata come trekking e mountain bike, e altri acquatici quali pesca, kayak, windsurf, kitesurf e nuoto.

Cosa vedere nei dintorni: Torpè, la Caletta, Siniscola

  • Periodo ideale per una visita: in estate potrete godere del mare e della natura
  • Specialità del borgo: Seadas (dolci di formaggio), malloreddos (gnocchetti sardi)
  • Dove mangiare:Trattoria La Scarpetta - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

6 - Sadali, Provincia del Sud Sardegna

Sadali è un borgo medioevale di quasi mille abitanti circondato da boschi di lecci, rovere e macchia mediterranea.Non perdete la cascata di san Valentino, formata da sorgenti perenni, che si trova all'interno del centro abitato, la Chiesa di San Valentino, di origine tardo bizantina che ospita un seicentesco altare ligneo. Poi altre chiese quali quella di Sant'Antonio, Santa Maria e Sant'Elena imperatrice e, al centro del paese, la casa museo sa Omu ‘e zia Cramella.

Cosa vedere nei dintorni: Seui, Su Stampu de su Turrunu, Seulo, Villanova Tulo

  • Periodo ideale per una visita: in estate ci sono diverse sagre di prodotti tipici
  • Specialità del borgo: culurgionis (ravioli sardi)
  • Dove mangiare:Ristorante Hotel Miramonti Seulo - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €70,00 a camera - guarda le offerte

7 - Sardara, Provincia del Sud Sardegna

nuraghe sardegnaIl borgo di Sardara sorge ai piedi della collina di su Sibizziri, nella regione storica del Monreale. Un importante paese famoso per le antiche terme, le testimonianze preistoriche e gli edifici storici. Le attrazioni più importanti sono il Castello di Monreale, che troneggia sulle colline a sud del paese, il Santuario di sant'Anastasia, il Museo Villa Abbas, Casa Pilloni, dimora del XVII secolo. Anche il centro storico è particolarmente suggestivo con le stradine e le case in pietra con pregevoli portali, dimore storiche padronali e antiche chiese, ad esempio la Parrocchiale della beata Vergine Assunta e la Chiesa di san Gregorio Magno.

Cosa vedere nei dintorni: Collinas, Castello di Monreale, Monte Granatico, Nuraghe e Museo Genna Maria, Villanovaforru, Gonnostramatza

  • Periodo ideale per una visita: in estate e in autunno si tengono la maggior parte delle sagre e feste tradizionali
  • Specialità del borgo: Su trigu cottu (grano cotto), Brugnoli di ricotta (dolce sardo), Agnello con carciofi
  • Dove mangiare:Ristorante Su Mallaccioi - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €33,00 a camera - guarda le offerte

8 - Laconi, Provincia di Oristano

Laconi è un borgo al confine tra sud Sardegna e Barbagie caratterizzato da natura e archeologia, tradizioni e feste. Un piccolo gioiello che deve la sua fama al santo sardo più amato, Sant'Ignazio, per il quale c'è una straordinaria devozione. Qui si trova la sua casa natale, il museo d'arte sacra e parrocchiale dedicata a lui e a Sant'Ambrogio. Da vedere, inoltre, le chiese di san Giovanni Battista e di Sant'Antonio Abate, il parco Aymerich articolato intorno ai resti del Castello Aymerich e il Civico Museo Archeologico della Statuaria Preistorica, in cui ammirerete i menhir.

Cosa vedere nei dintorni: Nureci, Funtana is Arinus, Nurallao, Genoni, Nuragus

  • Periodo ideale per una visita: primavera ed estate. Specialmente a maggio si svolge la festa di Sant'Ignazio, la Sagra del Tartufo in estate insieme ad altri eventi culturali
  • Specialitò del borgo: il tartufo
  • Dove mangiare:Corte Chiosco Bar - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire:Hotel e b&b a partire da €80,00 a camera - guarda le offerte

9 - Orgosolo, Provincia di Nuoro

orgosolo sardegnaOrgosolo è praticamente un borgo museo: sono tantissimi i dipinti che adornano stradine e piazze, antiche case e facciate di nuovi edifici. E' famoso in tutto il mondo proprio per i murales che potete osservare passeggiando.
Il centro abitato si sviluppa sulle pendici del monte Lisorgoni dominando le vallate attraversate dal fiume Cedrino, con attorno uno spettacolare e selvaggio paesaggio del Supramonte di Orgosolo. E' infatti un luogo perfetto per il trekking ed escursioni (accompagnati da guide esperte) verso canyon, grotte, gole profonde, nelle foreste di sas Baddes e di Montes.

Cosa vedere nei dintorni: foreste di sas Baddes e di Montes, Necropoli di Madau, Oliena, Nuoro, Supramonte, Monte Corrasi

10 - Orosei, Provincia di Nuoro

orosei sardegnaOrosei è una località delle Baronie adagiata nella valle del Cedrino e sulla costa centro orientale della Sardegna. Il centro storico è ricco di chiese tra cui la barocca Parrocchiale di san Giacomo, la Chiesa delle Anime e quella di Sant'Antonio, con affreschi del 1400. Non perdete infine sa Prejone vetza (la vecchia prigione spagnola) e il Museo Don Nanni Guiso, che conserva teatrini in miniatura di tutta Europa.
Le coste di Orosei, fantastiche di giorno e animate di notte, alternano strapiombi a spiagge con un mare limpido che fa da contorno.

Cosa vedere nei dintorni: Nuoro, Cala Gonone


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su