Sardegna Spiaggia Mare Acqua

Paesi e borghi più belli in Sardegna

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 126 viaggiatori.
I Borghi più belli in Sardegna. Elenco dei paesi e dei borghi più interessanti da visitare in Sardegna. Scopri paesini bellissimi per un week-end in Estate, Autunno, Primavera e Inverno.

Sardegna Spiaggia Mare AcquaLa Sardegna, nel cuore del Mediterraneo, ha visto nascere porti, borghi di pescatori e paesini con una storia molto antica. Tutti i paesi della costa e quelli nell'entroterra hanno caratteristiche diverse che lasciano trasparire la loro cultura. Rilievi e vallate, monumenti naturali e paesaggi, parchi, siti archeologici, sapori e artigianato: ogni borgo della Sardegna si contraddistingue per la propria tradizione facendosi portatore di una cultura unica.
Per questo, ecco una lista di tutti i Paesi e Borghi più belli in Sardegna che meritano almeno una visita!

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere 20 preferenze, scegliendo fra le proposte della redazione.

1 - Atzara, Provincia di Nuoro

atzara innevataSulle pendici sud-occidentali del Gennargentu spicca un antico borgo di origine medievale, Atzara, famoso per il vino e la tradizione tessile. Attorno infatti ci sono boschi e colli coltivati a vigna da cui si ottiene un noto vino nero, il Mandrolisai. Anche la tradizione tessile è molto raffinata, in particolare la produzione di tappeti e antichi costumi femminili.

Da vedere il centro storico di origine aragonese dove ci sono abitazioni in granito, il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea, la Parrocchiale di Sant'Antioco Martire, bellissimo esempio di architettura gotico-catalana, la Chiesa di Santa Maria Bambina e il palazzo aragonese dei conti di San Martino. Non perdete il sentiero naturalistico "Le Vie dei Vigneti", dove si possono ammirare le vigne appena fuori dal paese e nei dintorni.

Cosa vedere nei dintorni: Santuario di San Mauro, Meana Sardo, Sorgono, Area del Nolza, Tonara, Belvì

2 - Bosa, Provincia di Oristano

castello di serravalle a bosaSi trova in provincia di Oristano ed è uno dei borghi più pittoreschi d'Italia. Dominato da un castello medievale e con le sue case colorate lungo la foce del fiume Temo, che la divide in due, Bosa regala un'affascinate mix di modernità e tradizione.

Da visitare il Castello dei Malaspina, risalente al XII secolo, dove dalla sua cima ammirerete uno splendido panorama, il Lungotemo con il Ponte Vecchio, le antiche concerie, il Museo delle Conce. Ancora, la Cattedrale dell'Immacolata con le sue decorazioni, il seicentesco palazzo Delitala, il settecentesco palazzo Don Carlo e la Chiesa del Carmine con annesso Convento. Scendendo a Bosa Marina, c'è la Chiesa di Stella Maris e la grande Torre Aragonese dell'Isola Rossa. E' possivile fare gite in battello sul fiume, snorkeling, vela, trekking e bird watching (per vedere i grifoni).
Se siete a Cagliari, per visitare in estrema comodità l'incantevole città con la sua architettura colorata potete prender parte ad un tour suggestivo che si occuperà anche del trasferimento.

Cosa vedere nei dintorni: sito archeologico S'Abba Druche, Domus de Janas di Coroneddu, necropoli ipogeica di Chirisconis

  • Periodo ideale per una visita: in occasione del carnevale, o in estate per le attività in acqua e le feste, come quella della Madonna del Mare la prima domenica di agosto
  • Specialità del borgo: tonno alla bosana, frittura di Attinie Oltigada (Anemoni di mare), anguille alla Malvasia di Bosa, sa pasta violada (dolci di mandorla di carnevale)
  • Dove mangiare: Sa Pischedda - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte

3 - Carloforte, Provincia del Sud Sardegna

carloforte colonne a mareSi trova sulla piccola isola di San Pietro, l'estremo lembo occidentale d'Italia. Vi conquisterà subito con la sua architettura fatta da viuzze e vicoli tortuosi che si inerpicano su un lieve pendio, carruggi, il porticciolo e le antiche fortificazioni difensive, le sue viste sul mare... ricorda molto Genova e la struttura dei paesi liguri.

Non perdete la Porta del Leone, l'arco di via Solferino, da cui si accede al borgo, la Chiesa della Madonna del Naufrago, l'appariscente palazzo Rombi e il monumento a Carlo Emanuele III sul lungomare. Le attività da fare in questo delizioso borgo riguardano la pesca, attività balneari e nautiche, escursioni in mare su imbarcazioni, trekking, passeggiate sui numerosi sentieri dell'isola e bird-watching presso l'Oasi Lipu.
Puoi scoprire appieno la splendida costa attraverso un tour privato in barca a vela, lo skipper sarà lieto di condividere con te storie e curiosità del luogo!

Cosa vedere nei dintorni: isola di Sant'Antioco, isola Piana, Portoscuso

4 - Castelsardo, Provincia di Sassari

castelsardo panoramicaE' un incantevole borgo medievale situato in provincia di Sassari, adagiato su un promontorio che si affaccia sul mare. Con il suo labirinto di stradine, le tipiche abitazioni sviluppate in verticale, gli slarghi in pietra e le piazzette, regala vedute da cartolina!

Non perdete il castello perfettamente conservato con all'interno il Museo dell'Intreccio Mediterraneo, la cattedrale di Sant'Antonio Abate, la Chiesa di Santa Maria, i palazzi storici e il porto di Frigiano, con la sua torre cinquecentesca. Le attività da fare sono tante, fra le quali sport nautici, trekking a cavallo, passeggiate nei dintorni, pesca sportiva, escursioni in barca.
Da Cagliari è possibile prenotare un comodo e rilassante tour privato di un giorno allla scoperta dell'affascianate borgo.

Cosa vedere nei dintorni: Roccia dell'Elefante, Perfugas, Sassari, Terme sulfuree di Casteldoria, Parchi Nazionali dell'Asinara e dell'Arcipelago della Maddalena

  • Periodo ideale per una visita: in estate per godervi la natura e il mare. Mentre nella settimana santa si tengono diverse manifestazioni, mostre e riti unici per le vie del paese, come il "Lunissanti"
  • Specialità del borgo: aragosta alla Castellanese, zuppa di pesce alla Castellanese, dolci come le formaggelle, i papassini, i cocciuleddi
  • Dove mangiare: Al Castello - Ottieni indicazioni
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €26,00 a camera - guarda le offerte

5 - Posada, Provincia di Nuoro

posada castello della favaE' uno dei luoghi più suggestivi della costa orientale della Sardegna ed eccelle per cultura, storia e paesaggi. Un borgo medievale arroccato su una verde collina calcarea dominata dal Castello della Fava, da cui si gode della strepitosa vista sul mare e pianura circostante.

Visitate la Chiesa di Sant'Antonio e fate una passeggiata attraverso gli stretti e colorati vicoli, potrete ammirare scorci incantevoli fra il verde della rigogliosa piana e il celeste del mare. La costa vicina è da sogno, con spiagge sabbiose e mare turchese, quali la spiaggia di San Giovanni di Posada e quella di Su Tiriarzu. Si possono praticare sport immersi nella natura incontaminata, come trekking e mountain bike, e altri acquatici quali pesca, kayak, windsurf, kitesurf e nuoto.

Cosa vedere nei dintorni: Torpè, la Caletta, Siniscola

6 - Sadali, Provincia del Sud Sardegna

sadali chiesaE' un borgo medievale di quasi mille abitanti circondato da boschi di lecci, rovere e macchia mediterranea. La zona di questo paese è definita "isola nell'isola" proprio per la peculiarità dei suoi paesaggi.

Non perdete la cascata di san Valentino, formata da sorgenti perenni, che si trova all'interno del centro abitato, la Chiesa di San Valentino, di origine tardo bizantina che ospita un seicentesco altare ligneo. Poi altre chiese quali quella di Santa Maria e Sant'Elena imperatrice e, al centro del paese, la casa museo sa Omu ‘e zia Cramella.

Cosa vedere nei dintorni: Seui, Su Stampu de su Turrunu, Seulo, Villanova Tulo

7 - Sardara, Provincia del Sud Sardegna

sardara chiesa di sant anastasiaIl borgo di Sardara sorge ai piedi della collina di su Sibizziri, nella regione storica del Monreale. Un importante paese famoso per le antiche terme, le testimonianze preistoriche e gli edifici storici.

Le attrazioni più importanti sono il Castello di Monreale, che troneggia sulle colline a sud del paese, il Santuario di Sant'Anastasia, il Museo Villa Abbas, Casa Pilloni, dimora del XVII secolo. Anche il centro storico è particolarmente suggestivo con le stradine e le case in pietra con pregevoli portali, dimore storiche padronali e antiche chiese, ad esempio la Parrocchiale della Beata Vergine Assunta e la Chiesa di San Gregorio Magno.

Cosa vedere nei dintorni: Collinas, Castello di Monreale, Monte Granatico, Nuraghe e Museo Genna Maria, Villanovaforru, Gonnostramatza

8 - Laconi, Provincia di Oristano

castello medievale di laconiE' un borgo al confine tra sud Sardegna e Barbagie caratterizzato da natura e archeologia, tradizioni e feste. Un piccolo gioiello che deve la sua fama al santo sardo più amato, Sant'Ignazio, per il quale c'è una straordinaria devozione.

Qui si trova la sua casa natale, il museo d'arte sacra e parrocchiale dedicata a lui e a Sant'Ambrogio. Da vedere, inoltre, le chiese di San Giovanni Battista e di Sant'Antonio Abate, il parco Aymerich articolato intorno ai resti del Castello Aymerich e il Civico Museo Archeologico della Statuaria Preistorica, in cui ammirerete i menhir.

Cosa vedere nei dintorni: Nureci, Funtana is Arinus, Nurallao, Genoni, Nuragus

9 - Orgosolo, Provincia di Nuoro

sardegna murales ad orgosoloE' praticamente un borgo museo: sono tantissimi i dipinti che adornano stradine e piazze, antiche case e facciate di nuovi edifici. E' famoso in tutto il mondo proprio per i murales che potete osservare passeggiando.
Il centro abitato si sviluppa sulle pendici del Monte Lisorgoni dominando le vallate attraversate dal fiume Cedrino, con attorno uno spettacolare e selvaggio paesaggio del Supramonte di Orgosolo.

E' infatti un luogo perfetto per il trekking ed escursioni (accompagnati da guide esperte) verso canyon, grotte, gole profonde, nelle foreste di sas Baddes e di Montes.
Se volete approfondire le tradizioni, e immergervi nelle vite degli uomini e delle donne di questo territorio, regalatevi una giornata all'insegna della cultura e della gastronomia partecipando ad un tour guidato con pranzo tipico.

Cosa vedere nei dintorni: foreste di sas Baddes e di Montes, Necropoli di Madau, Oliena, Nuoro, Supramonte, Monte Corrasi

10 - Orosei, Provincia di Nuoro

golfo oroseiE' una località delle Baronie adagiata nella valle del Cedrino e sulla costa centro orientale della Sardegna.

Il centro storico è ricco di chiese tra cui la barocca Parrocchiale di San Giacomo, la Chiesa delle Anime e quella di Sant'Antonio, con affreschi del 1400. Non perdete infine sa Prejone vetza (la vecchia prigione spagnola) e il Museo Don Nanni Guiso, che conserva teatrini in miniatura di tutta Europa. Le coste di Orosei, fantastiche di giorno e animate di notte, alternano strapiombi a spiagge con un mare limpido che fa da contorno, da visitare assolutamente con una minicrociera del Golfo di Orosei con soste nelle calette più belle.
Per vivere al meglio questa località non perdetevi il tour privato in 4x4 tra montagna e spiagge!

Cosa vedere nei dintorni: Nuoro, Cala Gonone

11 - Porto Cervo, Provincia di Sassari

porto cervo panoramaE' una frazione del comune di Arzachena situata nella Sardegna nord-orientale, regione conosciuta col nome di Gallura, il cui borgo sul mare è sorto attorno a un'insenatura naturale che ricorda proprio un cervo.
Questo famoso borgo marino è capitale indiscussa della Costa Smeralda, conta poche centinaia di residenti, circa 400, e in estate diventa una straordinaria meta di panfili, yacht e personaggi famosi.

Passeggiando per il centro vi imbatterete in viuzze, finestre, balconcini costruiti in quello che è diventato oggi lo stile della Costa Smeralda. E poi negozi e boutique dalle firme prestigiose, ristoranti e alberghi di lusso, i locali più alla moda. Le splendide ville si arrampicano fino alle colline circostanti, immerse nella macchia mediterranea.

Cosa vedere nei dintorni: isole delle Bisce, isola Mortorio, spiaggia Grande Pevero, Arzachena

12 - Santa Teresa Gallura, Provincia di Sassari

santa teresa gallura valle della lunaE' il comune più a nord della Sardegna, ed è una finestra privilegiata verso le scogliere di Bonifacio, che separano l'isola sarda dalla Corsica. Il paese segue l'andamento di due insenature, a est Porto Longone dove sorge il porto turistico, e a ovest la baia di Rena Bianca dalla sabbia finissima e dai colori abbaglianti.

E' il mare il protagonista indiscusso, tra le spiagge più belle c'è La Marmorata, la pittoresca Cala Sambuco, la suggestiva Cala Balcaccia, Santa Reparata con il suo mare limpido e scogliere perfette per le immersioni. Verso occidente si trova il promontorio di Capo Testa, la punta settentrionale dell'isola, mentre ancora più a ovest c'è la Valle della Luna dove, tra pareti di granito modellate dalla natura, sbucano calette nascoste.

Cosa vedere nei dintorni: Cala Spinosa, Valle della Luna

13 - Villasimius, Provincia del Sud Sardegna

villasimiusE' uno dei paesi più conosciuti della Sardegna meridionale in quanto contribuisce a portare un flusso consistente di turisti durante l'anno, in particolar modo in primavera e in estate, grazie alle sue numerose località turistiche. E' una meta da sogno con i suoi scenari dai colori intensi, dal mare alle rocce granitiche, dalle deliziose calette alle colline verdi.

Il suo territorio è caratterizzato da una "corona" di spiagge intervallate da piccole scogliere e dal promontorio di Capo Carbonara. Da visitare assolutamente sono le torri costiere, le spiagge di Porto Sa Ruxi, di Campus e di Campulongu, tutte caratterizzate da mare azzurro, sabbia bianca e incorniciate da macchia mediterranea. Sul versante orientale di Capo Carbonara si trovano delle perle uniche, come lo stagno di Notteri, un habitat di fenicotteri rosa e altre rare specie di uccelli. Da non perdere anche il Museo Archeologico, che racconta le storie dei tesori sommersi.
Se alloggiate a Cagliare potete usufruire del tour di 1 giorno con una guida esperta che vi porterà alla scoperta di queste meravigliose spiagge!

Cosa vedere nei dintorni: isola dei Cavoli, isola di Serpentara, Cagliari

14 - Stintino, Provincia di Sassari

stintino la pelosa beachE' un piccolo comune situato sull'estremo lembo nord-occidentale della terra sarda, in principio nacque come paesino di pescatori. Sorge in una lingua di terra tra due insenature, i porti Vecchio e Nuovo, dove inoltre sono ormeggiati gozzi in legno a vela latina, di cui Stintino è come una capitale. Ne ospita una famosa regata, la storia del paese è infatti legata alla pesca e alla lavorazione del tonno.

Il territorio si protende verso l'isola dell'Asinara, e proprio dove sembrano toccarsi c'è La Pelosa, località dal fondale limpido e bassissimo, e dal mare azzurro-turchese. Molto vicino si trova invece La Pelosetta, chiusa da un isolotto raggiungibile a piedi dalla torre aragonese costruita nel 1578 e chiamata torre della Pelosa. Imperdibile anche il Museo della Tonnara, che tra le tante cose custodisce anche strumenti originali.

Cosa vedere nei dintorni: isola dell'Asinara, Basilica di San Govino, Porto Torres, Cala Reale, Cala d'Oliva

15 - Arzachena, Provincia di Sassari

arzachena nuragheQuesta cittadina è simbolo di lusso, di mondanità e di turismo d'élite sull'isola. Il suo è un territorio vasto e unico, caratterizzato da paesaggi mozzafiato, spiagge di incomparabile bellezza, colline di vigneti e tesori archeologici. Tutt'intorno sorgono le diverse frazioni che suddividono il comune, come Abbiadori, Baja Sardinia, Cannigione, Poltu Quatu e Porto Cervo.

Il centro cittadino, in passato, era un gruppo di case raccolte intorno alla Chiesa di Santa Maria, oggi è un trionfo di colori con piazzette e facciate di granito rosa e pietra bianca, scorci fioriti e spazi verdi costellati di boutique e negozietti di artigianato. Sono presenti quattro chiese, due dedicate a Santa Maria della Neve, una a Santa Lucia e una a San Pietro.

Cosa vedere nei dintorni: nuraghe Albucciu, Cala Bitta, Olbia

16 - Barumini, Provincia del Sud Sardegna

nuraghe baruminiUno dei luoghi di cultura più affascinanti della Sardegna. Qui si trova un complesso monumentale che lo ha reso famoso, il sito di su Nuraxi, il quale testimonia che il territorio fu abitato sin dal periodo nuragico. E' l'unico sito archeologico dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Tante le escursioni che partono da Cagliari, che con un tour guidato Su Nuraxi a Barumini vi faranno scoprire la civiltà nuragica.

Nel suo centro storico custodisce bellissimi esempi di architettura religiosa, come la Chiesa dell'Immacolata Concezione, la Chiesa di San Nicola, e la Chiesa di Santa Tecla. Gli altopiani della vicina Giara, nota anche per essere la dimora dei famosi cavallini, è una meta perfetta per escursioni di trekking e in bici.

Cosa vedere nei dintorni: Las Plassas, Castello della Marmilla

17 - Sant'Antioco, Provincia del Sud Sardegna

lungomare di sant antiocoE' il principale comune dell'omonima isola, la maggiore delle isole della Sardegna e la quarta d'Italia per estensione. E' collegata all'isola madre da un istmo artificiale.

Le risorse del paese di Sant'Antioco sono la pesca, il sale e l'agricoltura, di questo ne è testimone il museo etnografico Su Magasinu de su Binu (magazzino del vino). Ci sono altri importanti musei per la storia sarda, come il Museo Ferrucci Barreca, che custodisce testimonianze risalenti all'età prenuragica e nuragica, e poi anche il MuMa, che espone attrezzature per la pesca e per le attività marinaresche. Da non perdere una visita alla Basilica di Sant'Antioco Martire. Incredibilmente bella è la vicina spiaggia di Maladroxia, dal quale fondale emergono acque termali sfruttate già dai romani, e la scogliera di Is Praneddas, o "arco dei baci", dove è possibile raggiungere una terrazza a 200 metri sopra il mare.

Cosa vedere nei dintorni: Maladroxia, Portixeddu, Turri, la scogliera di Is Praneddas

18 - Alghero, Provincia di Sassari

sardegna alghero las tronas portoE' conosciuta come la Barceloneta sarda in città infatti si parla il catalano, nella variante algherese. Oltre a questo, Alghero è una delle porte d'accesso all'isola grazie al suo aeroporto, e capitale della Riviera del Corallo, nome che deriva dal fatto che nelle sue acque è presente la più grande quantità del prezioso corallo rosso, che viene pescato e lavorato per poi essere venduto. Ha da secoli una grande importanza di carattere economico e culturale, nello stemma della città è inserito proprio un ramo di corallo.

Bellissimo il paesino, per cui consigliamo un tour a piedi con guida locale, ma ancor più belle le spiagge. La spiaggia più nota è quella delle Bombarde, meta di famiglie, di giovani e anche di appassionati di surf. Nel suo centro storico è possibile ammirare mura e case antiche che rievocano le origini catalane del paese, così come la Cattedrale di Santa Maria e la Chiesa di San Michele con la caratteristica cupola colorata. Imperdibili il Museo del Corallo e le ville in stile Liberty che costeggiano il Lungomare Dante.
Niente di meglio che esplorare la costa da una prospettiva diversa con un tour in bici alla scoperta delle spiagge segrete.

Cosa vedere nei dintorni: nuraghe Palmavera, necropoli di Anghelu Ruju, Capo Caccia, Grotta Verde

19 - Chia, Provincia del Sud Sardegna

chiaImportante località costiera della Sardegna meridionale, è un antico villaggio e importante centro fenicio, poi romano col nome di Bithia. Oggi è meta di appassionati di trekking e di mountain bike, si può percorrere la strada sterrata che fiancheggia la vecchia via godendo di angoli di costa particolarmente suggestivi.

La costa è formata da spiagge di sabbia chiara fine o grossolana alternate a piccoli promontori rocciosi. Il suo territorio è arricchito anche da tre stagni frequentati da fenicotteri rosa e altre specie animali. Tutte le spiagge del litorale sono particolarmente frequentate da appassionati di pesca subacquea e di immersioni. Inoltre, essendo battuta dal vento di maestrale, è anche meta ideale dei surfisti che possono esibirsi liberamente. Tra le più belle vi consigliamo la spiaggia di Cala Cipolla e quella di Su Giudeu.

Cosa vedere nei dintorni: Capo Malfatano, spiaggia di Piscinnì

20 - Porto Torres, Provincia di Sassari

porto torresE' sempre stato un comune di vitale importanza per l'isola. Tuttora il porto di Porto Torres risulta essere uno tra i più grandi della Sardegna, ed il più sviluppato di tutto il nord-ovest della terra sarda, è di primaria importanza per il collegamento con il resto d'Italia e dell'Europa. Si affaccia sul mare al centro del Golfo dell'Asinara.

Proprio nel porto internazionale spicca la Torre Aragonese, risalente al 1325, fu strumento difensivo e faro, oggi è sede di mostre. Importante è anche la Basilica di San Govino, chiesa romanica più grande e antica dell'isola. Vicino alla città si possono vedere alte falesie che si tuffano nel mare azzurro, come nella spiaggia di Balai. Nel centro di Porto Torres invece c'è il Parco Archeologico di Turris Libisonis, dove è possibile scoprire il passato glorioso della città, e il Museo Antiquarium, che custodisce i reperti di decenni di scavi.

Cosa vedere nei dintorni: Chiesetta di Balai Lontano, Necropoli di Su Crucifissu Mannu, Platamona

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Sardegna

Torna su