Cosa vedere e mangiare a Creta in 4 giorni

Cerchi un itinerario di 4 giorni a Creta? Ecco la nostra guida sulle attrazioni da visitare, i luoghi dove mangiare e le specialitÓ clinarie da non perdere: scopri cosa vedere e mangiare a Creta in soli 4 giorni!

Per secoli la bellezza naturale di Creta è stata alla mercè di flotte di pirati e di strategiche conquiste da parte delle potenze del Mediterraneo. Dai Greci ai Romani, Veneziani e Turchi, ogni cultura conquistatrice ha lasciato il proprio segno su quest'isola, crocevia tra l'Est e l'Ovest. In realtà sono stati i primi abitanti di Creta ad aver creato i siti più interessanti ed i palazzi per i quali l'isola è famosa ad oggi. La prima cultura minoica iniziò ad emergere a Creta intorno al 2500 a.C.! A partire dal 1200 a.C. la cultura minoica era quasi del tutto sparita a causa delle successive invasioni da parte delle strategie delle potenze del Mediterraneo. La confluenza di numerose culture che hanno definito la storia di Creta le conferiscono un'identità nazionale che è del tutto unica rispetto al resto della Grecia. Ad oggi, infatti, i cittadini locali si riferiscono ai piatti tradizionali oppure ai prodotti locali come "cretesi" e non come greci. Vi abbiamo incuriosito? Se state programmando una visita a questa splendida isola del Mediterraneo, ecco alcuni consigli utili prima di partire ed alcuni suggerimenti per organizzare un itinerario di quattro giorni.

Prima di partire: Consigli utili per il tuo itinerario

2 creta consigli viaggioL'isola di Creta è piuttosto estesa e ricchissima di cosa da vedere e fare, in soli quattro giorni vi sarà impossibile visitarla tutta. Ecco perché è il caso di dotarsi di una delle classiche mappe digitali sul proprio dispositivo mobile, tablet o smartphone che sia. Nel caso in cui siate più comodi con una cartina "vecchia maniera", potete trovarne di aggiornate e dettagliate allegate ad alcune guide turistiche come quella di Lonely Planet. In ogni caso, una volta arrivati sull'isola, troverete rivenditori di souvenir ed edicole che dispongono anche di ogni genere di mappa. Il modo migliore per spostarsi sull'isola è in automobile. Ci sono anche autobus che collegano le principali città come Heraklion, Rethymnon, La Canea ed Agios Nikolaos. Esistono anche alcune linee che possono portare i turisti presso le città del Sud di Creta, ma sono soggette ad orari stagionali.
VEDI ANCHE: VACANZE LOW COST A CRETA FRA SPIAGGE E VITA NOTTURNA
Potrete noleggiare una macchina in una delle città principali così come all'Aeroporto Internazionale di Heraklion e Chania. Se scegliete di utilizzare l'autobus l'azienda KTEL offre viaggi sia urbani che extraurbani. Potrete trovare i biglietti urbani pressi i vari chioschi, chiamati periptero, al costo di circa €1 mentre quelli per le corse extraurbane si trovano alle fermate degli autobus ed il loro costo varia in base alla corsa. Ad esempio, per andare da Hania a Rethymno si spendono €6.

Giorno 1: Heraklion, Museo Archeologico, sito archeologico di Cnosso

3 heraklion cretaSede dell'Aeroporto internazionale, la capitale dell'isola merita una visita. È una città molto vivace e ricca di cose da fare e da vedere, tra cui il Museo Archeologico, il quartiere Veneziano, il Museo di Storia, alcune antiche chiese molto interessanti ed un paio di ristoranti imperdibili.

Cosa vedere/fare:

Delle dozzine di città dell'epoca minoica presenti a Creta, il sito di Cnosso (a 5 km da Heraklion, aperto in estate dalle 8 alle 20, costo €6) è il luogo migliore da dove iniziare a visitare la vastità di reperti archeologici dell'isola. Da vedere il palazzo, la più grande attrazione di Creta, composto da oltre 1200 stanze. Potete scegliere di visitare sia questi siti archeologici che il Museo Archeologico della città, oppure scegliere tra di essi. Vi permetteranno di iniziare a conoscere l'archeologia dell'isola, con la sua ricchezza di pitture murali, statue, gioielli ed altri magnifici reperti.

Dove Mangiare:

  • Ippokambos (Sofokli Venizelou 3, telefono +30 281 028 0240), una taverna a gestione famigliare senza fronzoli ma autentica. Con circa 15 Euro potrete gustare deliziosi piatti a base di pesce fresco e frutti di mare, insalate e verdure di stagione. Fa orario continuato ed è aperto sia a pranzo che a cena.
  • Loukoulos (Korai 5, telefono +30 281 022 4435), per chi cerca qualcosa di più raffinato ma anche più costoso. Questo ristorante utilizza ingredienti locali biologici e crea piatti tipici Mediterranei rivisitati. Si consiglia la prenotazione.

Giorno 2: Gortys, Festo, Agía Triáda, spiaggia di Matala

4 festo cretaDurante il secondo giorno potrete dirigervi a sud e fermarvi presso i siti archeologici di Gortys e Festo. Non dimentichiamoci che Creta è un'importante meta turistica anche per le sue spiagge, quindi perché non immergersi nell'azzurro mare della famosa spiaggia di Matala? Qui vicino, inoltre, ci sono altre bellissime spiagge come quella di Kommos and Kalamaki.

Cosa vedere/fare:

Gortys era una città greco-romana. Le sue rovine, anche se abbastanza piccole, si distendono splendidamente lungo campi di ulivi, rendendo il sito piacevole da visitare. La chiesa del VI secolo di Ayios Titos è una delle principali rovine, nei pressi di quella che si pensa fosse l'agora, oppure il mercato. Chi preferisce località meno turistiche può invece dirigersi a Festo e Agía Triáda, a 45 minuti di macchina in direzione sud-est dalla capitale. Le rovine del palazzo minoico di Festo sono altrettanto splendide di quelle di Cnosso. Sono presenti resti del cortile principale, degli appartamenti reali, una grande scalinata ed il luogo dove il famoso Disco di Festo fu scoperto nel 1903. Questo piccolo disco fu realizzato intorno al 1700-1800 a.C. e nessuno è ancora riuscito a decifrare il significato dei pittogrammi che si susseguono a spirale lungo il disco, anche se esistono diverse teorie. A soli 4 km da Festo ci sono le rovine della Villa Reale, il più piccolo palazzo minoico di Agia Triada. Il sito prende il nome dal vicino villaggio, abitato fino al 1897 quando i turchi lo hanno distrutto. Presso il sito sono presenti il palazzo e le tombe, riportate alla luce da Halbherr con L. Banti dal 1902 in avanti. La Rosa ha ripreso gli scavi nel 1976.

Dove Mangiare:

  • Scala Fish Tavern (alla fine della baia di Matala, telefono +30 2892 45489) è un ristorante a conduzione famigliare dall'aspetto moderno e raffinato, anche se è presente sull'isola da oltre 30 anni. Pesce fresco, servizio eccellente e dolci golosissimi (come il tzizkeik, una specie di cheesecake).
  • Taverna Sunset Matala (telefono +30 694 003 3019) è un piccolo bistrot sulla spiaggia che propone pesce freschissimo fritto ma non solo, insalate e dessert a costi davvero contenuti.

Giorno 3: spiaggia di Preveli, spiagge di Agios Georgios e Agios Pavlos, Rethymno

5 preveli cretaDa Matala è possibile risalire verso la provincia e la città di Rethymno passando per interessanti località. Ad esempio, potrete visitare le splendide spiagge di Preveli, di Agios Georgios e Agios Pavlos. Una volta arrivati in città esplorate il suo centro storico ed assaporate le specialità tipiche presso i molti ristoranti.
VEDI ANCHE: LE PIU' BELLE ISOLE GRECHE POCO TURISTICHE

Cosa vedere/fare:

La spiaggia di Preveli è una delle più incantevoli dell'isola. È piuttosto faticoso raggiungerla, visto che vi si accede in 30 minuti a piedi, tramite un sentiero a gradini con un grande dislivello. Immaginate, poi, la risalita! Lo scenario all'arrivo è però mozzafiato: una mezzaluna di sabbia lambita dal mare, azzurro e trasparente. Il sentiero di gradini parte dal parcheggio del monastero di Preveli, dove gli Alleati hanno trovato rifugio ed una via di fuga durante la Seconda Guerra Mondiale. Se volete proseguire verso la scoperta delle spiagge più belle di Creta, vi consigliamo di fermarvi presso Agios Georgios e Agios Pavlos. Raggiungete Rethymno e dedicatevi alla scoperta del suo centro storico. È la terza più grande città di Creta, a tratti moderna, a tratti caratteristica, soprattutto nella zona del porto. Qui si trova una grande fortezza Veneziana risalente al 1570, forse la più grande mai costruita. Presso la città si trovano anche un Museo Archeologico, per chi vuole continuare a scoprire la storia dell'isola.

Dove Mangiare:

  • Thavma Coffee Drinks & Cretan food (vicino al villaggio di Maroulas, Rethymnon, telefono +30 697 766 074), è un piccolo bistrot abbastanza difficile da raggiungere (chiedete indicazioni in città) ma ne vale la pena. Provate l'insalata montana, le polpette di carne, il pastizzo e la mussaka. L'accoglienza è la ciliegina sulla torta, i prezzi contenutissimi.
  • Zefyros Family Fish Taverna (Nearchou 41, telefono +30 2831 028206) è un ristorante di pesce che propone tipici piatti cretesi in un ambiente piuttosto raffinato ma informale. Provate i primi piatti a base di pasta e frutti di mare, davvero indimenticabili.

Giorno 4: Chania, gole di Samaria

6 chania cretaLa deliziosa città di Chania si trova a circa 60 kilometres da Rethymno e rappresenta un punto strategico per scoprire la parte ovest dell'isola. La sua architettura è testimonianza delle influenze Veneziane e Turche a Creta. Dispone di località di interesse storico, che includono il museo Archeologico ed il castello Veneziano. Anche in questa parte dell'isola si trovano alcune delle più belle e famose isole del Mar Mediterraneo.

Cosa vedere/fare:

Chania è la seconda città per dimensioni di Creta ed è la preferita di molti turisti e locali. Come non essere d'accordo! È possibile visitare il caratteristico quartiere Veneziano, il luogo perfetto per un aperitivo oppure per una cena in compagnia. La città è anche ottima per fare shopping. Le gole di Samaria sono un posto unico, si tratta infatti della più lunga gola in Europa. È sicuramente una delle attrazioni immancabili dell'isola, anche se è un'esperienza abbastanza impegnativa. Ve la sentite di percorrere i circa 18 km della gola, anche quando il caldo è soffocante? Di ritorno a Chania, ammirate il molo al tramonto.

Dove Mangiare:

  • Tamam (Zampeliou 49, telefono +30 2821 096080) è un ex bagno turco dove viene servito cibo greco-ottomano. Provate l'Iranian rice e le polpette miste! Prezzo medio a persona 20 Euro.
  • Gramboussa (Emmanouil Deiktaki 1, Kaliviani, Kissamos, telefono +30 2822 022707) è una taverna greca con pergolato ed interni finemente decorati. Provate il cofanetto di pasta filo croccante ripieno di feta al forno, l'agnello al miele, oppure le deliziose costolette alla griglia, oltre alla fantastica moussaka. Prezzo medio a persona 30 Euro.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su