Esterni dell'alhambra

Cosa vedere a Granada in 3 giorni

Cosa vedere a Granada in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Granada in un weekend!

granada 1Granada è un'affascinante città del sud della Spagna, un luogo con impronta arabo-musulmana che unisce culture e stili architettonici diversi. La città conserva nelle sue attrazioni principali lunghe storie di domini e di famiglie reali straniere e ciò che incontrerete per le vie è un piacevole mix di culture e stili differenti tutto da scoprire. Ecco cosa vedere a Granda in 3 giorni.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere a Granada 10 Cose da mangiare a Granada

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Granada: il periodo migliore va da marzo a settembre per il clima piacevolmente caldo e ventilato, inoltre a giugno si svolge il Corpus Christi, una festa religiosa che coinvolge tutta la città con sfilate e attività di ogni genere. Tuttavia anche l'inverno può essere un buon momento per visitare Granada, non tanto per il clima ma per il susseguirsi di feste tra gennaio e febbraio come il Dia de los Reyes e il Carnevale. Scopri quando andare a Granada
  • Come arrivare:l'aeroporto che dista solo 10 km dal centro raggiungibile in meno di mezz'ora con il servizio navetta aeroportuale al costo di €3,00 oppure in taxi che però chiedono almeno €25,00. Spesso i voli più convenienti in partenza dall'Italia si trovano per le vicine Siviglia e Malaga dalle quali è comunque semplice raggiungere la città. Bus da Malaga: costo €11,50 / tempo di percorrenza: 1 ora e 30 - Treno da Siviglia: costo €20,00 / tempo di percorrenza: 3 ore. Voli a partire da €109,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire:in centro città e il quartiere Beiro. La prima soluzione offre la comodità di trovarsi già vicini alle principali attrazioni da visitare e una vasta scelta di hotel e ostelli con varie fasce di prezzo. Il quartiere Beiro invece è situato nel nord della città, un po' distante dal centro ma è comunque ben servito dai trasporti. Questa è un'area molto tranquilla e anche economica rispetto ad altre zone più popolate e centrali. Hotel e b&b a partire da €24,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: a piedi per vivere al meglio la città con le sue lunghe vie storiche. Per spostamenti più lunghi, il mezzo più utilizzato e anche quello più economico è l'autobus (corsa singola costa €1,10 - carnet 9 viaggi €5,50 - carnet 20 viaggi €11,00). Una valida alternativa è il treno turistico al costa di €8,00 al giorno e €12,00 per due giorni. La validità del biglietto inizia dalla partenza e termina quando il giro è stato completo, offrendo la possibilità di salire e scendere ogni volta che si vuole in una serie di fermate nelle zone di maggiore interesse. Scopri come muoversi a Granada
  • Valuta: euro
  • Lingua: spagnolo
  • Documenti d'ingresso: carta d'identità o passaporto in corso di validità

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Basilica di San Giovanni di Dio, Monastero di San Geronimo

cattedrale 4Il primo giorno si inizia a visitare una parte del centro storico partendo dalla Basilica di San Giovanni di Dio. La zona si raggiunge con l'autobus 25 fino a San Juan de Dios 7 e quando sarete arrivati potrete fermarvi a fare colazione al Gamipan's che offre un'ampia scelta di brioches e altri dolci a meno di €1,00.

Subito dopo entrate nella Basilica (ingresso €4,00) e scoprite la bellissima Chiesa barocca dedicata al patrono di Granada, Giovanni di Dio. Dall'esterno potrebbe sembrare niente di speciale, solo torri, guglie e nicchie, ma quando sarete all'interno rimarrete stupiti dal colore oro che predomina su tutto e da una serie di statue, sculture, dipinti e altre opere d'arte.

A soli 100 metri dalla Basilica si trova invece il Monastero di San Geronimo (ingresso €4,00) un edificio agostiniano dedicato a San Girolamo di Stridone. Lo stile della struttura è gotico e presenta una croce latina, volte e cappelle laterali, il coro sacerdotale elevato e un grande altare posto in cima ad una scalinata.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Plaza de Bib-Rambla, Mercato dell'Alcaicería, Cattedrale di Granada e Cappella Reale

mercato di alcayceriaDal monastero in circa 10 minuti di cammino si arriva a Plaza de Bib-Rambla e durante il percorso potrete fermarvi al Botánico Café, un ristorante che propone preparazioni naturali e biologiche per un pranzo al costo medio di €15,00.

Proseguite poi verso la piazza centrale di un importante punto commerciale e storico della città, ricca di terrazze, venditori di fiori, artisti di strada, alberi e panchine, circondata da edifici del XIX secolo. Quì l'atmosfera è davvero autentica. Attraversando la piazza si giunge alla Cattedrale di Granada passando in mezzo ad una zona ricca di storia e cultura che ospita il mercato di Alcaiceria. Questo mercato era in origine il mercato della seta della città, dove ancora oggi si trovano bancarelle di seta araba oltre a spezie e oggetti artigianali di valore.

Quando sarete arrivati alla Cattedrale di Granada potrete entrare al costo di €5,00 ad ammirare lo stile rinascimentale cinquecentesco mescolato perfettamente con dettagli gotici in una grande struttura lunga ben 115 metri e larga 67. Per completare la visita della Cattedrale non si può perdere la Cappella Reale dove è stata sepolta la famiglia reale di Granada. Quì l'ingresso è gratuito!

3 - Sera: Cena, Calle Elvira

Al termine delle visite, dirigetevi verso Calle Elvira, sempre in pochi minuti a piedi, fermandovi a cenare al Bar Babel World Fusion, un tipico tapas bar che serve piatti misti di antipasti tipici spagnoli e una buona selezione di panini caldi. Anche la cena vi costerà intorno ai €15,00.

Dopo esservi ricarica, per concludere la prima giornata raggiungete Calle Elvira, nota per essere la più lunga via di Granada, ricca di negozi e locali serali ideali per trascorrere qualche ora di relax e divertimento!

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Complesso Alhambra

Esterni dell'alhambraLa mattina è dedicata interamente al complesso medievale Alhambra con tutte le strutture che comprende, tappe imperdibili durante un viaggio a Granada. La zona si raggiunge con l'autobus C30 o C32 fino a Porta de la Justicia. Potrete fare colazione al Ristorante Especia, l'unico punto ristorativo del complesso, con caffè e brioches a circa €4,00.

L'entrata all'intero complesso costa €15,00 e include l'Alcazaba, i Palazzi Nazaries, il Palazzo di Carlo V e Generalife che però verrà visitato nel pomeriggio. I biglietti devono essere prenotati in anticipo scegliendo l'orario di visita poiché vengono accettati solo 300 visitatori l'ora. Quando sarete entrati non potrete che rimanere stupiti da questa città nella città e dalle numerose strutture decorate in stile moresco, con colonne e pavimenti in marmo, soffitti pregiati in legno, pareti con incisioni e volte ad arco con figure geometriche. La visita del complesso inizia solitamente dall'Alcazaba, la zona più antica rappresentata da questa fortezza araba che era l'area militare di Alhambra cinta da mura difensive veramente invalicabili e da torri di guardia. Si prosegue poi con i Palazzi Nazaries che sono il Mexuard, il Palacio de Comares e il Palacio de los Leones. Questi palazzi sono un insieme di strutture eleganti e sfarzose dai colori vivaci e brillanti costituite da ampi cortili e varie stanze che al tempo erano la parte amministrativa della città suddivisa in luoghi pubblici per i cittadini e luoghi privati riservati ai reali, i sultani Nasridi. Infine il Palazzo Carlo V, edificio rinascimentale del 1527 progettata da uno studente di Michelangelo. Al suo interno è stato istituito il Museo di Alhambra e creato un suggestivo cortile con due gallerie colonnate che è certamente la parte più sorprendente della costruzione.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Generalife, Palacio de los Còrdova

ingresso del generalifeAnche il pranzo si svolgerà nel Ristorante Especia che come abbiamo già detto è l'unico punto ristorativo del complesso Alhambra, in ogni caso ben riuscito e molto soddisfacente. Un pasto costa intorno ai €25,00 per gustare ottimi piatti spagnoli ed enormi pentole di paella.

Al termine della sosta è il momento di visitare Generalife ovvero i bellissimi giardini ornamentali, l'orto botanico ed il palazzo estivo dei sultani Nasridi. Ricordate che l'ingresso è incluso nel biglietto di Alhambra. Passeggiare in questi giardini è davvero rilassante e piacevole, una vera goduria per vista e olfatto che possono ammirare piscine, fontane, cortili e coloratissime piante aromatiche e profumate. Il palazzo rimane coerente allo stile moresco di tutto il complesso con marmi colorati, colonne e mosaici.

Quando avrete finito di esplorare anche Generalife sarà terminata la visita di Alhambra, prendete quindi l'autobus C32 e spostatevi al Palacio de los Còrdova (ingresso gratuito) scendendo alla fermata Cuesta del Chapiz - Peso de la Harina. Per rimanere in tema, visiterete un'altra struttura appartenente alla Granada musulmana con un'architettura mista di vari stili. La facciata è infatti rinascimentale, mentre nel cortile si possono trovare elementi gotici, colonne e raffigurazioni mitologiche. L'esterno invece è circondato da giardini e orti con una bella visuale sull'intera collina dell'Alhambra.

3 - Sera: Cena, Sacromonte

sacromontePer cena vi trovate nei pressi del buon ristorante Mirador de Morayma che propone cucina mediterranea a base di pesce servita con piatti gustosi e ben decorati, ma soprattutto a prezzi davvero economici. Una cena di due portate ha un costo medio di 25,00 a testa.

Godetevi l'atmosfera rilassante e quando sarete pronti prendete l'autobus C34 fino alla fermata Sacromonte 39 (o in alternativa passeggiate per 10 minuti). Arriverete nel famigerato quartiere gitano conosciuto col nome di Sacromonte. Qui la scelta tra i vari locali notturni è davvero ampia, dai pub con musica live alle discoteche per scatenarsi, ma soprattutto locali che propongono esibizioni di flamenco, ballo tipico spagnolo.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Certosa di Granada

L'ultimo giorno a Granada ci si sposterà in diverse zone della città ma con molta calma. Si parte con l'autobus C34 alla volta della Certosa di Granada, fermandosi a Real de Cartuja 42 dove si trova la Caffetteria Cartuja per una ricca colazione con caffè e vasta scelta di dolci per iniziare al meglio la giornata al costo di circa €3,00.

Subito dopo incamminatevi per 8 minuti a piedi fino alla Certosa di Granada, uno dei monumenti religiosi piu importanti dell'Andalusia. L'ingresso è gratuito e si tratta di un complesso monastico dell'ordine dei Certosini formato da Chiesa e monastero costruiti nel XVI secolo che sono in seguito diventati uno dei maggiori esempi di architettura barocca in Spagna. Entrando nelle mura di cinta si apre un bellissimo percorso pavimentato nel classico stile granadino con ciottoli bianchi e neri disposti a disegno che lascia poi spazio a sontuosi rivestimenti barocchi decorati con stucchi bianchi e disegni dorati.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Albayzin

Per pranzo spostatevi prima con l'autobus C34 verso il quartiere Albayzin dove si trovano diversi ristoranti di ogni genere. Scendendo alla fermata Pages - Centro Dia Mayores Albaicin ad esempio vi troverete proprio vicino al Ristorante Pañero che propone pasti veloci, soprattutto di pesce, e a prezzi economici (circa €15,00 a testa).

Quando avrete finito potete incamminarvi tra le vie di questo splendido ed affascinante quartiere dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Perdetevi nel labirinto di vicoletti lunghi e stretti tipici dell'architettura araba e ammirate le terrazze e i cortili che incontrerete strada facendo. Non mancano negozi di souvenir, bar, botteghe artigianali, Chiese e resti di epoche passate. Trascorretevi tutto il pomeriggio facendo acquisti, rilassandovi in un giardino o godendovi un bel aperitivo con vista sulla collina dell'Alhambra.

3 - Sera: Cena, Mirador San Nicolas

flamencoLa sera rimanete in zona nello stesso quartiere e per cena vi consigliamo il ristorante Jardines de Zoraya Tablao che offre specialità sia di pesce che di carne e tapas a volontà per un costo di circa €20,00 a persona. Quì inoltre molto spesso vengono organizzate serate con musica live e band di ogni genere oppure spettacoli di flamenco, ideali per trascorrere il resto della serata. Ma prima che gli spettacoli inizino non dimenticate di raggiungere in pochi minuti a piedi il Mirador San Nicolas, un punto panoramico dal quale si ha una bellissima vista notturna sulla città.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Granada

paella 1Granada mantiene un certo afflusso turistico, ciò nonostante rimane una città tutto sommato economica rispetto ad altre località spagnole. Innanzitutto è possibile raggiungere Granada con voli low cost sia per la città stessa che per le città vicine. I prezzi degli alloggi partono da €15,00 a notte per quanto riguarda gli ostelli e €25,00 a notte se si tratta di hotel. I mezzi di trasporto hanno tarife e abbonamenti molto vantaggiosi, le attrazioni turistiche costano poco e alcune sono addirittura gratuite, infine mangiare fuori è certamente meno costoso che nel resto della Spagna, si parla infatti di una media di €15,00/€20,00 a pasto.

  • Costi per mangiare: circa €40,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena).
  • Costi per musei e attrazioni: circa €28,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €25,00 a persona (€6,00 per andare e tornare dall'aeroporto, €11,00 per il carnet 20 viaggi, più eventuali biglietti aggiuntivi qualora i 20 inclusi nell'abbonamento non dovessero bastare)
  • Hotel, alloggi e b&b: Hotel e b&b a partire da €26,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €30,00 a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink)
  • Costo complessivo di un weekend a Granada: da €350,00 a persona. Voli esclusi

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su