interni della cattedrale di Granada

Cosa vedere a Granada in un giorno

Cosa vedere a Granada in un giorno? Ecco un itinerario a piedi di un giorno con i luoghi da non perdere ed altri consigli utili per visitare Granada in 24 ore!

interni della cattedrale di GranadaGranada, capoluogo della provincia omonima, sorge ai piedi della Sierra Nevada, dove i fiumi Darro ed Genil si uniscono. Il fascino di Granada è dato per gran parte dalla sua architettura, dove è evidente il richiamo al mondo arabo che ha dominato la città nel corso della storia. Tuttavia Granada non è solo questo, ma molto di più.
Per scoprirlo non vi resta che vedere questa magnifica città con i vostri occhi.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Granada 10 cose da mangiare a Granada Quando andare a Granada

Prima di partire: consigli utili

Prima di partire per Granada è il caso di fare i conti con qualche informazione che potrebbe tornarvi utile nel corso del vostro viaggio.

  • Clima: durante l'inverno le temperature scendono di frequente sotto lo zero, mentre in estate possono superare anche i 30°.
  • Cosa mettere in valigia: anche se ricca di mezzi pubblici, la maggior parte di Granada deve essere girata a piedi, quindi non dimenticate le scarpe comode.
  • Granada Card: vi permetterà di visitare la maggior parte delle attrazioni della città a prezzi scontati. L'offerta comprende anche diversi ristoranti ed attività.
  • Possibilità di soggiorno: se decidete di prolungare la vostra vacanza, date un'occhiata alle nostre offerte di soggiorno.

Itinerario di un giorno a Granada: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, Basilica de San Juan de Dios, Monasterio de San Jerònimo

interni della cattedrale di GranadaSi inizia dalla Stazione Centrale, a pochi passi dal centro storico. Colazione da Casa Ysla: un caffè e dolce circa €5,00 a persona. Da qui, passando per Calle Sta. Barbara, si arriva alla Basilica di San Juan de Dios, costruita da padre Alonso de Jesus y Ortega nel 1737. Diventata ufficialmente Basilica nel 1916, è forse il massimo esempio di stile barocco del mondo. Da non perdere la pala d'altare della cappella principale, realizzata da Josè Francisco Guerrero, e l'abside dell'altare dove sono conservate le reliquie del santo.

Procedendo a piedi su Calle San Juan de Dios per poche centinaia di metri si arriva al Monasterio de San Jerònimo. Dichiarato bene storico-artistico di interesse nazionale nel 1874, comprende anche una chiesa con uno stile gotico rinascimentale. Si tratta di un luogo molto importante per la storia di Granada, dal momento che qui visse l'imperatrice Elisabetta del Portogallo dopo il matrimonio con Carlo V.

2 - Cattedrale di Granada e Cappella Reale, Madraza

Da qui percorrendo a piedi Calle San Jeronime (o prendendo l'autobus linea LAC da Padre Suarez) si arriva alla cattedrale di Granada. Chiamata anche Cattedrale dell'Incarnazione, è il maggiore esempio di chiesa rinascimentale di tutta la Spagna. La sua costruzione fu iniziata nel 1518 sulla moschea che sorgeva proprio in quel luogo.

A due passi dalla Cattedrale troverete anche la Cappella Reale, voluta da Isabella di Castiglia e Fernando d'Aragona nel 1506. Si possono ammirare i due mausolei con le spoglie reali e altri cimeli e gioielli come la Spada di Ferdinando, lo scettro di Isabella e la Corona d'argento, conservati in un piccolo museo al quale si accede dalla sacrestia.

A due passi dalla Cattedrale troverete la Madraza. Appartenente all'Università della città, il palazzo è composto da due stanze che in passato erano la sede della scuola coranica, ricche di stucchi che richiamano i tipici decori dell'Alhambra e sono uno splendido esempio dell'influenza araba nell'architettura della città.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Basilica di San Juan de Dios (€3,00 - gratis ogni 8 del mese), Monastero de San Jerònime (€4,00), Cattedrale (€5,00 - gratis per i bambini sotto i 12 anni), Madraza (€2,00)
  • Card, ticket e tour consigliati:Tour guidato di 2 ore nella Cattedrale e Cappella Reale
  • Dove fare colazione: Casa Ysla, Avenida Constitucion 3

Itinerario di un giorno a Granada: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Calle Navas, Pranzo, Alcazaba

palazzo carlo v granadaProcedendo a piedi su Calle Molino de la Corteza del Carmen arriverete poi a Calle Navas, strada caratteristica per la quantità di locali che troverete.

Per pranzo vi segnaliamo El Conde. Qui vi attendono specialità della cucina spagnola, ma anche mediterranea e vegetariana, spendendo circa €15,00 a persona.

Prendendo l'autobus C3 (o C4) da Plaza Fortuny- Realejo arriverete in circa 20 minuti all'Alcazaba, il recinto fortificato di Granada. Conosciuta anche come Carrera del Darro, vi condurrà più tardi all'Albacin, uno dei quartieri più originali di Granada che è anche patrimonio mondiale dell'UNESCO.

2 - Alhambra, Palazzo Reale, Generalife

Tramite l'Alcazaba arriverete anche alle attrazioni più importanti di Granada. Sulla "parte alta" della città troverete infatti l'Alhambra, la "cittadella", dove sorgono il Palazzo Reale di Carlo V ed il Generalife, la residenza estiva dei sultani Nasridi del Sultanato di Granada.
Il Palazzo Reale fu costruito dopo il matrimonio di Carlo V con Isabella di Portogallo, avvenuto nel 1526. A pianta quadrata, ha all'interno un cortile circolare a due piani che presenta colonne doriche e ioniche, con fregi e teste di toro. Oggi il Palazzo ha tutt'altra funzione, dal momento che è la sede del Museo dell'Alhambra e del Museo delle Belle Arti.

Il Generalife, uno dei maggiori esempi di giardini medievali di al-Andalus, è composto dalla Corte del Giardino Acquatico, che in origine era la sede di una lunga piscina circondata da aiuole, colonnati, fontane e padiglioni, oltre che dal Giardino della Sultana (chiamato anche la Corte dei Cipressi).

In sintesi:

Itinerario di un giorno a Granada: Sera

Mostra Mappa

1 - Cena e Albacin (Albazyn)

granada albacin seraCamminando sulla Carrera del Darro arriverete al ristorante Jardines de Zoraya, che con la sua "noche magica" sarà il luogo ideale per una cena con un sottofondo di flamenco indimenticabile. Il prezzo a persona rimane comunque nella media (€23,00 a persona), ed in più avrete a disposizione una vasta scelta tra piatti della tradizione spagnola, mediterrranea e molto altro ancora.

L'ultima tappa della serata è l'Albacin, uno dei quartieri più originali e famosi di Granada. Come si intuisce dal nome, qui il richiamo al mondo arabo è davvero forte, come vi sarà possibile vedere passeggiando tra le sue strette strade sulle quali si affacciano cortili e terrazze risalenti al periodo della dominazione dei Mori. Consigliamo un tour guidato in notturna (da €4,90 a persona) per godere la suggestiva città sotto un'altra veste.

In sintesi:

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

Un itinerario di un giorno inevitabilmente implica la rinuncia ad alcune attrazioni che, con più tempo a disposizione, rientrerebbero certamente tra le cose da vedere. Ecco cosa è rimasto fuori dall'itinerario ma che meriterebbe certamente un approfondimento.

  1. Alcaicerìa: il mercato di matrice araba con spezie, tessuti e oggetti per lo shopping a Granada;
  2. Parco Nazionale della Sierra Nevada: uno spettacolo sia d'inverno che d'estate, ma che richiedere da solo un giorno intero;
  3. Bañuelo (Bagno Arabo): capolavoro architettonico e uno dei pochi bagni arabi sopravvissuti alla scacciata dei musulmani dalla città;
  4. Parco delle Scienze: un parco-museo divertentissimo per grandi e piccini, con planetario e sale interattive ma che richiede almeno 2 ore di visita;
  5. Quartiere Sacromonte: insieme all'Albazyn, è il quartiere più gipsy per chi ama flamenco e tradizioni;
  6. Dar-al-Horra (Monastero di Santa Isabella): un palazzo affascinante sia per la sua architettura che per la sua storia.

Consigli, info utili e itinerari per visitare Granada

  • Qual è il periodo migliore per visitare Granada?
    Sono tanti i fattori che determinano il periodo o la stagione migliore per una destinazione: il clima, gli eventi e le ricorrenze, i prezzi. Se non avete ancora prenotato e volete essere certi di non beccare un periodo non proprio ideale, ecco tutte le info utili per decidere quando andare a Granada
  • Come ci si muove in città?
    A piedi, in metro, in bus... qual è il modo migliore per visitare Granada? Ecco tutte le info sulla mobilità, con mappe, disponibilità e prezzi dei mezzi pubblici, e consigli su come muoversi a Granada
  • Le attrazioni imperdibili in città
    In ogni città ci sono alcune cose che proprio non si possono perdere. Siete certi di conoscere tutti quanti i must, le attrazioni assolutamente imperdibili in città? Ecco un piccolo ripasso: le 10 cose da vedere assolutamente a Granada!
  • Le specialità tipiche e i migliori ristoranti di Granada
    Suvvia, non avrete mica intenzione di andare a Granada e mangiare al McDonald's... Ma certo che no, in ogni città ci sono delle specialità da provare assolutamente: ecco 10 cose da mangiare a Granada e dove!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su